Tutti gli articoli di Progetto Giovani

Lezioni di sabato – Ripetizioni di musica al Liviano

A partire da sabato 20 ottobre 2018 fino a sabato 11 maggio 2019 in Sala dei Giganti al Liviano di Padova sono in programma sei appuntamenti della seconda edizione de “Lezioni di sabato – Ripetizioni di musica al Liviano”, durante i quali celebri critici e interpreti musicali, oltre alla OPV, spiegheranno al pubblico altrettanti famosi capolavori musicali.

Il progetto

Sono molte le domande che si possono porre a un brano musicale. Domande sulla sua storia, sugli slanci e le intensità che accompagnarono la sua nascita; ma anche domande sulle viscere del brano, sulla sua struttura interna. Domande che possono illuminare letture nuove della musica del passato e rendere comprensibile la musica del presente. La musica, insomma, ha spesso bisogno di parole per essere apprezzata e compresa.

Da qui la proposta delle “Lezioni di sabato – Ripetizioni di musica al Liviano“, momenti di approfondimento e divulgazione organizzati a partire dal 2017 grazie alla collaborazione dell’Università degli Studi di Padova e del sostegno dell’Associazione Amici dell’OPV: un ciclo di incontri con esperti musicologi in presenza degli interpreti della stagione, volti ad approfondire gli aspetti più interessanti di alcuni dei brani in programma.

Gli incontri previsti nel corso di questa 53^ Stagione costituiscono un’anticipazione e un ampliamento del ciclo delle Lezioni di Suono, che avranno come protagonista un importante compositore contemporaneo e avranno luogo in primavera.

Il calendario

Tute le lezioni avranno luogo presso la Sala dei Giganti alle 17:30. Per gli under 35 viene messo a disposizione un ingresso ridotto a 5€.

I biglietti sono acquistabili online attraverso il sito www.opvorchestra.it (solo biglietti interi), a partire da una settimana prima di ciascun concerto presso Gabbia (via Dante, 8) o il giorno del concerto al botteghino della Sala dei Giganti dalle 16:30.

Sabato 20 ottobre

Maurizio Baglini

“Lugubre Gondola” di Liszt

con l’OPV diretta da Valerio Galli

Sabato 1 dicembre

Guido Barbieri

“Sonata per clarinetto op. 120 n. 1” di Brahms

con Luca Lucchetta e l’OPV diretta da Marco Angius

Sabato 2 febbraio 2019

Alessandro Zattarin

“Carnaval” di Schumann

con l’OPV diretta da Fabián Panisello

Sabato 2 marzo 2019

Sandro Cappelletto

Romanze di Verdi per canto e pianoforte di Berio

con Enrico Casari e l’OPV diretta da Marco Angius

Sabato 16 marzo 2019

Dino Villatico

“Sinfonia n. 80 in re minore” di Franz Joseph Haydn

con l’OPV diretta da Orazio Sciortino

Sabato 11 maggio 2019

Gianluigi Mattietti

“Offerta Musicale” di Bach

con l’OPV diretta da Marco Angius

Per informazioni

OPV – Orchestra di Padova e del Veneto
Tel.: 049 656848 – 656626
Mail: info@opvorchestra.it

Vinci i biglietti – Festival di Danza “Lasciateci Sognare” 2018

Dal 29 settembre al 25 novembre 2018 torna a Padova il Festival di Danza “Lasciateci Sognare”, organizzato dall’associazione La Sfera Danza di Padova: un programma di cultura e spettacoli dal vivo per far conoscere e diffondere la danza classica e la danza contemporanea, con la direzione artistica di Gabriella Furlan Malvezzi.

Dopo il successo delle precedenti edizioni, La Sfera Danza mette in palio due coppie di biglietti omaggio per ciascuno degli spettacoli in programma riservati agli utenti di Progetto Giovani Padova che partecipano all’estrazione.

Come partecipare alle estrazioni

Partecipare è semplice! Basta compilare il modulo online dello spettacolo desiderato e attendere. Gli operatori di Progetto Giovani effettueranno un sorteggio tramite generatore numerico random e i vincitori saranno contattati via mail. I nomi dei vincitori saranno resi pubblici e comunicati alla segreteria organizzativa dell’associazione La Sfera Danza.

Regole e Requisiti

  • età compresa tra 15 e 35 anni;
  • si può concorrere una sola volta per ciascuna estrazione pena l’esclusione;
  • ciascun indirizzo mail può essere associato a un singolo utente per estrazione, pena l’esclusione.

L’esito dell’estrazione non è in alcun modo sindacabile.

N.B. L’iscrizione è una dichiarazione d’impegno, registrati solo se sei sicuro di riuscire a partecipare.

Il calendario degli spettacoli

Clicca sui singoli appuntamenti per saperne di più.

Sabato 20 ottobre - 21:00

Partecipa all’estrazione entro le 10:00 di venerdì 19 ottobre

Teatro ai Colli – 21:00

Lu Zheng Ballet

La formula della distanza

Prima regionale

Dettagli »

Domenica 28 ottobre - 18:00

Partecipa all’estrazione entro le 10:00 di venerdì 26 ottobre

Teatro ai Colli – 18:00

Duendarte

Mar y tierra

Prima nazionale

Dettagli »

Teatro ai Colli – a seguire

Balletto Teatro di Torino

Kiss me hard before you go

Dettagli »

Domenica 11 novembre - 17:00

Partecipa all’estrazione entro le 10:00 di venerdì 9 novembre

Teatro ai Colli – 17:00

Balletto di Roma

Home Alone

Dettagli »

Domenica 11 novembre - 21:00

Partecipa all’estrazione entro le 10:00 di venerdì 9 novembre

Teatro ai Colli – 21:00

Compagnia Zerogrammi

Jentu

Dettagli »

Domenica 18 novembre - 18:00

Partecipa all’estrazione entro le 10:00 di venerdì 16 novembre

Teatro ai Colli – 18:00

Déjà Donné

Tre | 14

Dettagli »

Teatro ai Colli – a seguire

Asmed Balletto di Sardegna

120gr

Dettagli »

Domenica 25 novembre - 18:00

Partecipa all’estrazione entro le 10:00 di venerdì 23 novembre

Teatro ai Colli – 18:00

Chiara Vecchiato

Through Aurora’s feeling

Dettagli »

Teatro ai Colli – a seguire

Compagnia Cantieri Culturali Creativi

Il vaso di Basilico – Paolo & Francesca

Dettagli »

Per informazioni

La Sfera Danza
via Acquette, 14/bis, 35122 Padova
Tel: 340 8418144 | Fax: 049.8360638
Mail: festivalsferadanza@gmail.com
Mail: lasferadanza@gmail.com

Progetto Giovani Padova
via Altinate, 71 – Padova
Tel: 049 8204742
Mail: progettogiovani@comune.padova.it

Chiusura ufficio – 2 e 3 novembre

Venerdì 2 e sabato 3 novembre, l’ufficio Progetto Giovani è chiuso al pubblico per il ponte di Ognissanti. L’ufficio riaprirà regolarmente martedì 6 novembre.

Venerdì 2 novembre rimarrà chiuso anche il PG Toselli 3.0, la sede di piazza Caduti della Resistenza, che riaprirà lunedì 5 novembre.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it

Partecipa al sondaggio Eurodesk 2018

La Rete Europea Eurodesk ha lanciato un sondaggio dal titolo “Youth information: supporting you in going abroad“, rivolto ai giovani tra i 13 e i 35 anni.

Il sondaggio chiede ai giovani di tutta Europa di parlare della loro esperienza alla ricerca di informazioni sulla mobilità, indipendentemente dal fatto che abbiano partecipato o meno a un’esperienza all’estero.

Il sondaggio

L’obiettivo principale di Eurodesk è fornire ai giovani informazioni di qualità e facilmente accessibili sulle opportunità internazionali. Il sondaggio diventa uno strumento utile per capire l’approccio dei giovani europei rispetto a queste informazioni, rispondendo a domande di questo tipo:

  • quali opportunità stai cercando?
  • dove stai cercando l’ispirazione?
  • quali informazioni saresti più interessato a ricevere?

La compilazione del sondaggio richiede circa 10 minuti e il testo è disponibile in molte lingue. Chi completa il sondaggio avrà la possibilità di partecipare all’estrazione di 3 buoni acquisto:

  • 1° premio: 50 euro di buoni acquisto su Amazon, Netflix o iTunes;
  • 2° e 3° premio: 25 euro di buoni acquisto su Amazon, Netflix o iTunes.

Come partecipare

Il sondaggio deve essere compilato online ed è possibile partecipare fino al 25 novembre 2018, rispettando il regolamento:

  • è necessario completare l’intero sondaggio;
  • è necessario accettare di partecipare al concorso;
  • si accetta solo una registrazione a persona.
Compila il sondaggio

Per informazioni

Eurodesk

Frankenstein 1818 – Incontro con Alessandro Fabrizi

Venerdì 26 ottobre alle 10:00, l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova ospita Alessandro Fabrizi per un nuovo incontro dedicato a “Frankenstein” di Mary Shelley, rivolto agli studenti delle scuole secondarie superiori della città.

Dopo la lezione introduttiva di maggio a cura di Marilena Parlati, docente di letteratura inglese del nostro ateneo e l’approfondimento attraverso lo sguardo della scrittrice Lorenza Ghinelli durante la Fiera delle Parole, diamo ora voce ad Alessandro Fabrizi, traduttore della nuova edizione di “Frankenstein” in uscita per Neri Pozza, che contiene anche i passaggi originariamente pubblicati nell’edizione del 1818 e successivamente espunti.

Questo nuovo appuntamento rientra nell’edizione 2018 di “Libriamoci a scuola“, che si svolgerà tra il 22 e il 27 ottobre prossimi. Uno dei tre percorsi di lettura parte proprio dal “capolavoro di Mary Shelley, pubblicato nel 1818, e apre a vasti orizzonti di riflessione: dal confine tra scienza e fantascienza ai limiti del progresso tecnologico, dall’inarrestabilità della ricerca scientifica ai dilemmi etici di fronte alle possibilità e alle scoperte delle quali l’uomo è capace”.

L’appuntamento fa parte delle attività di “One Book One City“, progetto di lettura condivisa dello stesso libro in tutta la città.

Frankenstein 1818

È la notte del 16 giugno del 1816 a Villa Diodati, sul lago Lemano a Ginevra, quando Mary Shelley concepisce il racconto che segnerà una svolta radicale nella tradizione del romanzo gotico o del terrore. Le circostanze in cui tutto ciò accade sono a dir poco eccezionali. Il 10 aprile dell’anno prima in Indonesia il vulcano Tambora si è reso protagonista di una delle più catastrofiche eruzioni che l’umanità ricordi. Le stagioni sono sconvolte ovunque nel mondo. In Svizzera il freddo è glaciale, la pioggia incessante. L’allegra brigata rifugiatasi in Villa Diodati si annoia, e l’ospite, Byron, in una sera più tempestosa di altre, cerca di rallegrarla con un’idea brillante: perché non inventare storie di fantasmi? Racconti da brivido? Sono in quattro, Byron, Percy Shelley, Mary e il medico John Polidori. A portare a termine l’impresa sono, però, soltanto Polidori, che scriverà “Il Vampiro”, e Mary che scriverà “Frankenstein, o il moderno Prometeo”.

È noto come le conversazioni “filosofiche” condotte in quei giorni sugli esperimenti di Darwin, e sulla teoria di Galvanisull’elettricità intrinseca al corpo animale, abbiano avuto, per Mary, un peso non indifferente nell’invenzione e nell’elaborazione del racconto. “Frankenstein”, tuttavia, si svela subito come un’opera originalissima sull’antico sogno della creazione della vita da parte dell’uomo, una storia in cui l’orrore non è soltanto legato al fatale sviluppo tecnologico della civiltà, ma è profondamente morale e religioso.

Dopo vari tentativi di pubblicazione, l’1 gennaio 1818 l’opera appare in sole 500 copie presso una piccola casa editrice, la Lackington. Le vendite sono quasi nulle e il romanzo, con la sua vicenda di uno scienziato pazzo che crea la vita e il racconto di una relazione tra cugini, anziché destare apprezzamento, suscita uno scandalo tale che, nel 1831 Mary Shelley decide di dare alle stampe un’edizione emendata, con dei tratti particolarmente neri e distopici. Versione che è stata negli anni a venire quella di riferimento per i lettori di tutto il mondo.

In questo nuovo volume viene riproposta l’edizione integrale e non censurata del 1818, in cui i lettori possono imbattersi nell’opera di una ragazza giovanissima che, con l’irruenza e l’assoluto candore della giovinezza, dà inizio a qualcosa di assolutamente nuovo, una favola fantascientifica che diventerà nel Novecento un genere letterario di grande rispetto e che, come scrive Nadia Fusini nell’introduzione, suscita tuttora l’orrore della «scoperta che “la cosa di tenebra” è dentro di noi».

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani
E-mail: segreteria.scuolemediesuperiori@comune.padova.it

Borse DAAD per viaggi universitari in Germania

 

Il DAAD sovvenziona viaggi di studio per gruppi di studenti in Germania sotto la guida di un docente universitario.

L’obiettivo di questi viaggi è di offrire a gruppi di studenti, iscritti al 3° semestre o successivi, la possibilità di instaurare rapporti con gli ambienti universitari locali e di permettere loro di approfondire le proprie conoscenze sull’economia, la politica e la cultura tedesca, attraverso incontri, visite e colloqui informativi. Al tempo stesso, contribuire al consolidamento dei contatti tra le due Università partecipanti.

I viaggi

I viaggi devono essere organizzati per un periodo non inferiore a 7 giorni e non superiore a 12 (compresi i giorni di viaggio). Il gruppo deve essere composto da un minimo di 10 ad un massimo di 15 studenti. Il professore può, eventualmente, richiedere un ulteriore accompagnatore. Sono gradite conoscenze base della lingua tedesca o inglese.

Il DAAD mette a disposizione una quota forfettaria di 50 euro a persona al giorno e stipula un’assicurazione sanitaria, contro gli infortuni e di responsabilità civile.

Scadenze

  • 1 febbraio (di ogni anno) per viaggi a partire dal 1 giugno;
  • 1 maggio (di ogni anno) per viaggi a partire dal 1 settembre;
  • 1 novembre (di ogni anno) per viaggi a partire dal 1 marzo.

È necessario inviare la propria candidatura esclusivamente online.

Per informazioni

DAAD

Training course a Graz per le nuove tecnologie

La Youth Press Austria (Jugendpresse Österreich) e le sue organizzazioni partner stanno cercando 5 partecipanti per un corso di formazione dal titolo “Media Moving Forward: Reporting and Using New Technologies” che si terrà dal 26 novembre al 2 dicembre 2018 a Graz, in Austria. Il corso si svolgerà in concomitanza con l’EU Youth Award Festival.

Il progetto

Lo scopo del progetto è quello di avvicinare la scienza e le nuove tecnologie al pubblico e diffonderle attraverso i media. Durante un corso di formazione di una settimana, i partecipanti parteciperanno a workshop e seminari sull’uso delle nuove tecnologie nei media, copriranno lo European Youth Award Festival (EYA) e presenteranno i loro reportage ad altri partecipanti.

La loro conoscenza sarà consolidata attraverso la produzione diretta di materiali sull’alfabetizzazione mediatica e sul pensiero critico e metteranno direttamente in pratica le competenze acquisite. I materiali prodotti saranno pubblicati online come risorse educative aperte.

Possono partecipare 4 giovani dai 18 ai 30 anni e un over 30, provenienti da Armenia, Austria, Bielorussia, Bosnia ed Erzegovina, Germania, Italia, Montenegro e Portogallo. Alloggio, vitto e tutti i materiali da utilizzare sono interamente offerti dal programma Erasmus+ e a cura della European Youth Press.

Per informazioni

Youth Press Austria

SICreative – Residenze artistiche per under 30

SICreative promuove un bando per la partecipazione a tre residenze artistiche negli spazi del Milano LUISS Hub. La call è rivolta a giovani fino ai 30 anni.

Il progetto

SICreative è un progetto di ItaliaCamp, realizzato grazie ai fondi messi a disposizione dall’Agenzia Nazionale per i Giovani con il bando “Cosa vuoi fare da Giovane? Il tuo futuro parte adesso!”, che mira all’emersione del talento e allo sviluppo di competenze artistico-creative da parte di giovani under 30 attraverso la collaborazione tra personalità del mondo dell’arte e della cultura e giovani talenti, all’interno del Milano LUISS Hub for makers and students, situato nel cuore dell’Innovation District del capoluogo lombardo.

SICreative prevede il coinvolgimento di artisti, giovani talenti e personalità attive nel mondo della cultura, che parteciperanno a tre residenze artistiche per la realizzazione di produzioni creative collaborative, attraverso l’uso di format laboratoriali, metodologie partecipative e la contaminazione tra diversi contesti, personalità, tecniche e linguaggi espressivi.

Le residenze

  • Bosco Matrice | 15-19 ottobre 2018;
  • No more half season – Spazio di isolamento temporaneo | 22-26 ottobre;
  • Reconjunction | 24-26 ottobre 2018;

Possono partecipare giovani nella fascia di età 18-30 anni, di ogni nazionalità e genere e residenti in Italia.  È necessario inviare la propria candidatura online entro il 19 ottobre.

Per informazioni

SICreative

Borse di studio per l’anno scolastico all’estero

 

Giovedì 25 ottobre alle 17:00, l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova organizza un incontro informativo per presentare le opportunità di borse di studio per frequentare un anno scolastico all’estero. L’appuntamento è realizzato in collaborazione con Intercultura.

L’incontro si svolgerà negli spazi del nostro ufficio, al secondo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano. La partecipazione è gratuita, ma è richiesta la registrazione online.

Iscriviti qui

Le borse di studio

I programmi scolastici all’estero di Intercultura per l’anno scolastico 2019-20 sono rivolti prioritariamente a studenti delle scuole superiori nati tra il 1° luglio 2001 e il 31 agosto 2004. Le borse di studio, a copertura totale o parziale delle spese, vengono assegnate attraverso un concorso; per parteciparvi, tutti i candidati devono sostenere un percorso di selezione.

È possibile iscriversi online fino al 10 novembre 2018 per concorrere a una delle circa 1500 borse di studio totali o parziali disponibili.

Programma

  • i programmi scolastici all’estero;
  • riconoscimento del periodo di studio all’estero;
  • bando borse di studio 2019/2020;
  • destianatari, requisiti e modalità di partecipazione.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – area Informagiovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel: 049 8204742
Mail: informagiovani@comune.padova.it

Tirocinio in giornalismo scientifico

L’ESO – Osservatorio Europeo Australe offre a studenti in scienze, comunicazione scientifica o giornalismo scientifico l’opportunità di un tirocinio presso la sede dell’osservatorio a Garching in Germania.

L’ESO (European Southern Observatory) è la principale organizzazione intergovernativa di Astronomia in Europa e l’osservatorio astronomico più attivo al mondo.

Il tirocinio

Le opportunità di stage sono offerte durante tutto l’anno. La durata dello stage è di 3 mesi e può essere prolungato fino a un massimo di 6.

Requisiti richiesti:

  • precedente esperienza nella comunicazione scientifica scritta in inglese e in particolare nel comunicare l’astronomia o altre scienze fisiche al pubblico;
  • conoscenza dell’astronomia che permetta di capire i documenti scientifici;
  • buona padronanza dell’inglese sia scritto che orale;
  • forti capacità nelle applicazioni di MS Office (Word, Excel e PowerPoint).

Costituisce titolo preferenziale la frequenza di corsi di studio o il conseguimento di un titolo in scienze, comunicazione scientifica o giornalismo scientifico.

È prevista un’indennità mensile per le spese di soggiorno e alloggio e la copertura del costo del viaggio di andata e ritorno.

È possibile candidarsi fino al 31 dicembre 2018.

Per informazioni

ESO – European Southern Observatory