Archivi categoria: Padovanet

Conferenza stampa: posa pensilina del bus in via Facciolati e presentazione programma nuove pensiline

Posa di una pensilina del bus in via Facciolati e presentazione del programma delle nuove pensiline che saranno installate in città in conferenza stampa mercoledì 19 dicembre, alle ore 13:00 in via Facciolati, 164 (poco prima dell'inizio della salita verso il ponte di Voltabarozzo) Interverranno: Andrea Micalizzi, assessore ai lavori pubblici del Comune di Padova; Andrea Ragona, presidente di Busitalia Veneto.

Comunicato stampa: 10.000 nuovi alberi. “Padova O2” mette radici in città

Entra nel vivo il progetto di riforestazione urbana PadovaO2 che prevede la nascita di un polmone verde di 10.000 alberi, grande quanto 12 campi da calcio, in otto aree della città. Con la messa online di wownature.eu, cittadini, associazioni e aziende possono contribuire concretamente alla riforestazione urbana scegliendo la specie da piantare e la zona della città in cui costruire nuove foreste, "adottando" l’albero e seguendo gli sviluppi dei lavori. Le aree interessate dall’iniziativa sono: Troncomorto, cavalcavia Camerini, Torre (scuole Aldo Moro), cavalcavia Mortise, capolinea Nord del Tram, rondò Plebiscito, impianti sportivi Ponte di Brenta, cavalcavia Chiesanuova. A queste, se ne aggiungeranno altre che saranno individuate nella seconda metà del 2019. PadovaO2 è un percorso intrapreso dal Comune di Padova - Settore Verde, Parchi e Agricoltura Urbana con Etifor, spin-off dell’Università di Padova impegnato nella ricerca e nello sviluppo di progetti sostenibili in grado di ripristinare l’equilibrio fra uomo e sistemi naturali. La riforestazione urbana a Padova è un’esigenza impellente, recentemente rimarcata dai danni causati dalla tormenta che lo scorso luglio ha sradicato centinaia di alberi in città. A questo episodio, si aggiungono gli eventi drammatici che il 29 ottobre hanno visto milioni di alberi, pari a circa 8 milioni di metri cubi di legname, sradicati dal vento sulle montagne del Nord-Est. I diecimila nuovi arrivi in città potranno, una volta cresciuti, catturare il PM10 prodotto a Padova da 1.000 automobili in un anno. Le giornate per piantare gli alberi saranno concordate con la cittadinanza. La finalità di PadovaO2, oltre al recupero di aree marginalizzate e inutilizzate, è di creare un rapporto di sostegno reciproco e di partecipazione attiva fra amministrazioni pubbliche, aziende e cittadini per prendersi cura e valorizzare gli alberi piantati. "Oggi con gioia ed emozione presentiamo a tutta la città questa nuova avventura per Padova - afferma Chiara Gallani, assessora al verde, parchi e agricoltura urbana del Comune di Padova - I boschi urbani sono una misura per cambiare il volto delle città e a Padova vogliamo farlo assieme a cittadini, associazioni, imprese, a chiunque voglia esserne parte. Abbiamo lavorato quest’anno per individuare le aree, le specie giuste, affrontare tutte le questioni più tecniche e ora ci siamo, pronti a entrare nel vivo di questo ambizioso progetto grazie a una invitante piattaforma che permette a tutti di essere protagonisti: da oggi virtualmente e poi, nel corso del 2019, con le mani nella terra. I primi otto polmoni verdi sono una proposta concreta e positiva per l’aria, il suolo, la godibilità della città. Ricordo che a luglio siamo stati colpiti da una devastazione che ha messo in ginocchio i nostri alberi e oggi rispondiamo con dei boschi da veder nascere e poi crescere insieme. È il regalo più bello che Padova merita". "Per ripartire e rigenerare, in un’epoca in cui crescono esponenzialmente le problematiche ambientali - spiega Lucio Brotto, socio fondatore di Etifor - occorre scegliere soluzioni efficaci. Il nostro lavoro come spin-off dell'Università di Padova consiste nel trovare risposte concrete e scientifiche per valorizzare le risorse naturali. PadovaO2 si muove esattamente su questi binari: restituisce verde e biodiversità ai cittadini, i quali possono partecipare attivamente al progetto crescendo o regalando un albero". Sulla piattaforma wownature.eu sviluppata da Etifor, oltre a PadovaO2, è possibile partecipare anche ad iniziative di riforestazione con la medesima modalità di adozione, come Wowalps, per sostenere la rinascita delle aree colpite dal ciclone Vaia. Immagini della presentazione del sito wownature.eu su dropbox. Per rimanere aggiornati su PadovaO2: email info@wownature.eu, sito www.wownature.eu - www.padovanet.it

Incontro “Dall’utopia alla realtà”

Anziani a casa propria dall'utopia alla realtà onlus Padova organizza un incontro per celebrare la Giornata nazionale in omaggio a Daniela Lanzarin, assessore della Regione del Veneto che ha avviato la sperimentazione dell'affido dell'anziano e dell'adulto in difficoltà. Anziani a casa propria dall'utopia alla realtà è una organizzazione costituita da diverse associazioni di volontariato che operano nel settore socio-assistenziale e umanitario, con lo scopo di consentire alle persone anziane e adulte, sole e in difficoltà, di restare nella propria casa, circondate da una rete di aiuto che li rispetti e li sostenga, senza subire lo sradicamento dal proprio contesto familiare e sociale.

E’ disponibile l’Agenda Primosport a Padova 2019

L'Assessorato allo sport del Comune di Padova ha predisposto la nuova Agenda PrimoSportPadova 2019, dedicata ai bambini che frequentano le scuole primarie della città. Nel libretto sono riportate indicazioni sull'educazione allo sport e utili informazioni relative agli impianti sportivi comunali e alle varie federazioni che organizzano le attività. AGENDA PRIMOSPORT 2019 L'agenda è disponibile, in forma cartacea, anche negli Istituti comprensivi di Padova.

Comunicato stampa: Mac – Makers artisti creativi. Al via co-lab in piazza De Gasperi

Mercoledì 19 dicembre alle ore 18:30, l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova inaugura il nuovo spazio di co-lab in piazza de Gasperi, 13 a Padova. Il co-lab ospita i giovani artisti, creativi e makers selezionati dalla call Mac, il progetto presentato e promosso da Progetto Giovani in collaborazione con l’Assessorato al commercio del Comune di Padova che offre per 10 mesi una postazione di lavoro, supporto nello sviluppo di un proprio progetto di attività artigianale-creativa, attraverso le fasi di ideazione, progettazione, produzione e vendita delle proprie realizzazioni. Mac offre, inoltre, formazione specialistica e consulenze personalizzate grazie alla collaborazione di professionisti. L’inaugurazione è stata progettata come occasione di confronto e presentazione con la cittadinanza, ma anche un modo per entrare nel vivo dei progetti degli artisti, creativi e makers che stanno vivendo lo spazio, e per conoscersi e dare colore al Natale con alcune delle loro creazioni acquistabili in loco. I protagonisti di Mac: Federico Borgato, processus/digital manufacturing; Mirko Brigo e Nicola Sanguin, oggetti sonori; Nicolà Masiero Sgrinzatto, installazioni multimediali/sculture sonore; Martina Scardigli, dettagli d’arte à porter; Elisa Pregnolato, fotografia documentaria e partecipativa. IL PROGETTO Mac è un progetto dell’Ufficio Progetto Giovani - Settore Gabinetto del Sindaco e dell’Assessorato al commercio del Comune di Padova volto a supportare la creatività giovanile in un’ottica imprenditoriale. Mac è uno spazio di lavoro condiviso, in cui 6 artisti, creativi, designer, makers e artigiani digitali under 35 hanno l’opportunità di sviluppare e consolidare le proprie ricerche progettuali per la nascita di piccole imprese artigiano-creative. Mac è un progetto che intende contribuire alla riattivazione dell’area di piazza De Gasperi attraverso la cultura, offrendo la possibilità ai giovani coinvolti di essere parte della trasformazione urbana in collaborazione con le altre categorie economiche e i cittadini. Il progetto conta sulla collaborazione delle più importanti realtà cittadine in ambito di creatività e sviluppo d’impresa come: Galileo visionary district - Parco scientifico e tecnologico di Padova, Upa formazione - Confartigianato Padova, Cna Padova, Master Urise - Università Iuav di Venezia, ed è realizzato con il supporto della Regione del Veneto nell’ambito del Piano di interventi in materia di politiche giovanili, dgr 1392/2017 “Giovani risorsa della comunità”, progetto “Costruire cultura”.

Festa della Befana 2019

Nuova edizione della festa della Befana che, oltre alla distribuzione delle calzette ai bambini (offerte da supermercati Pam) e all'appuntamento del gran falò "Brusa la Vecia", prevede momenti d'intrattenimento e di svago. Le calzette disponibili vengono distribuite a tutti i bambini presenti, fino ad esaurimento scorte. La festa della Befana, che chiude il "Natale a Padova - una città di stelle", coinvolge la cittadinanza con intrattenimenti musicali, spettacoli acrobatici e giocoleria.

Primosport a Padova: percorso formativo di educazione motoria – 2019

Descrizione Il progetto consiste nell'affiancare, in orario scolastico, un insegnante qualificato ai docenti titolari, per un'ora alla settimana, nelle prime tre classi delle scuole primarie e nelle scuole dell'infanzia, durante tutto l'anno scolastico. La finalità è di poter svolgere un percorso formativo nell'ambito dell'educazione motoria, adeguato alla particolare fascia di età, creando la base per la pratica sportiva successiva. Il progetto, nato nel 1998/99, è stato esteso a tutte le scuole dei 13 istituti comprensivi del Comune di Padova. A tutti i bambini della scuola primaria viene consegnata, ogni anno, l'Agendasport (scaricabile dalla sezione "Documenti" a destra di questa pagina). Per approfondimenti (formato.pdf)

Conferenza stampa: Le vetrine dell’Arte

Grazie alla rassegna "Le vetrine dell’Arte" anche Padova avrà uno spazio dove potranno esporre artisti italiani e internazionali rendendo fruibili al maggior numero possibile di persone le loro opere: si tratta delle vetrine della centralissima sala Samonà che affacciano su via Roma. L'iniziativa è promossa dall’Assessorato alla cultura del Comune di Padova con Carlo Silvestrin, anima della Galleria CD Studio d’Arte di Padova, qui in veste di curatore delle esposizioni. La prima mostra in programma è una personale del Maestro Giampietro "Gianni" Cudin. L'inaugurazione della mostra e la presentazione dell'iniziativa, si terranno giovedì 20 dicembre 2018, ore 12:00 Sala Samonà - via Roma, 157 Interverranno: Andrea Colasio, assessore alla cultura del Comune di Padova; l’artista Giampietro "Gianni" Cudin; Carlo Silvestrin, curatore della mostra.

Comunicato stampa: classifica “Sole24Ore Qualità della vita 2018”. Il commento del Sindaco

"Una bella soddisfazione per la città, che conferma come il nostro lavoro stia andando nella direzione giusta. Padova va seguita con cura e merita sempre di più, per questo anche i dati positivi sono sempre uno stimolo per operare ancora meglio. Bisogna anche dire che il merito di questi dati molto lusinghieri è da condividere con tutti i padovani; dopo una stagione molto litigiosa che ha penalizzato il nostro capoluogo è chiaro che remare, oggi, tutti assieme con collaborazione e concordia sta dando i frutti che speravo in termini di attrattività, centralità economica e coesione sociale. Non dobbiamo quindi farci distrarre dalle polemiche politiche, la città ora ha ancora bisogno di grande unità perché il 2019 deve essere l’anno in cui compiamo assieme un salto di qualità per guadagnare ancora posizioni. Bene anche che siano messi in luce alcuni punti su cui migliorare, sono certo che i provvedimenti su ambiente e sicurezza che la nostra Giunta ha approvato in questa prima fase di mandato ci porteranno a migliorare anche in questi aspetti".