Archivi categoria: Padovanet

Comunicato stampa: riunione della VIII Commissione consiliare

Giovedì 24 maggio 2018, alle ore 15.45, si riunisce in seduta pubblica nella sala Gruppi Consiliari di Palazzo Moroni la VIII Commissione consiliare "Politiche di Controllo e Garanzia" presieduta dal consigliere Simone Borile. All'ordine del giorno: esame della proposta di deliberazione consiliare: “Riconoscimento del debito fuori bilancio ai sensi dell'art. 194 comma 1 lettera a) del d.lgs. 267/2000, in relazione alla sentenza della Corte d’Appello di Venezia n. 122/2018 pubblicata il 23/01/2018, repert. n.114/2018 del 23/01/2018 – parte attrice S.S. - variazione al bilancio di previsione 2018 – 2020”. esame della proposta di deliberazione consiliare: “Estinzione anticipata di mutui contratti con la Cassa Depositi e Prestiti ai sensi della legge 7 agosto 2016 n. 160 e conseguente variazione al bilancio di previsione 2018 – 2020”. esame della proposta di deliberazione: “Variazione al Documento Unico di Programmazione ed al bilancio di previsione 2018 - 2020 - Maggio 2018”. varie ed eventuali.

Lavori della Commissione consiliare VIII- Amministrazione 2017/2022

Riportiamo il calendario delle convocazioni, con relativi verbali, della Commissione consiliare VIII. Il verbale sarà disponibile dopo circa 1 mese dalla data della seduta. Per una migliore consultazione, le convocazioni e i relativi verbali sono pubblicati a partire dalla data più recente. ANNO 2018 DATA SEDUTA CONVOCAZIONE VERBALE 24/05/2018 convocaz.24/05/2018.pdf non disponibile 19/04/2018 convocaz.19/04/2018.pdf convocaz.19/04/2018.pdf integrazione non disponibile 22/01/2018 convocaz.22/01/2018 cong. VIII+V.pdf ore 17.00 non disponibile 22/01/2018 convocaz.22/01/2018 cong. VIII+I.pdf non disponibile 19/01/2018 convocaz.19/01/2018 cong. VIII+IV.pdf verbale 18/01/2018 convocaz.18/01/2018.pdf non disponibile 17/01/2018 convocaz.17/01/2018 cong.VIII+V+II.pdf ore 17.30 verbale 17/01/2018 convocaz.17/01/2018 cong. VIII+VI.pdf ore 15.00 verbale 16/01/2018 convocaz.16/01/2018 cong. VIII+VII.pdf ore 18.30 verbale 16/01/2018 convocaz.16/01/2018 cong.VIII+II.pdf ore 16.45 verbale 15/01/2018 convocaz.15/01/2018 cong. VIII+I.pdf verbale 11/01/2018 convocaz.11/01/2018 cong. VIII+III.pdf verbale 10/01/2018 convocaz.10/01/2018 cong.VIII+V.pdf non disponibile 09/01/2018 convocaz.09/01/2018 cong. VIII+II.pdf verbale   ANNO 2017 DATA SEDUTA CONVOCAZIONE VERBALE 23/11/2017 convocaz.23/11/2017.pdf convocaz.23/11/2017 integrazione.pdf verbale 26/10/2017 convocaz.26/10/2017.pdf convocaz.26/10/2017 integrazione.pdf verbale 12/10/2017 convocaz.12/10/2017.pdf convocaz.12/10/2017 integrazione.pdf verbale  

Le iniziative del Centro Culturale Altinate/San Gaetano, dal 25 al 27 maggio

Il Centro Culturale di Padova propone appuntamenti diversificati e aperti a tutti. Nel fine settimana dal 25 al 27 maggio: Mostra ​"Intingendo il calamaio nel cielo" Personale di Bruno Pedrosa. Laboratori didattici "L'Arte nel segno della legalità" Laboratori per bambini, dai 5 agli 11 anni, durante i quali poter sperimentare diverse tecniche artistiche. Mostra "Riflessi - Spazi d'Arte 2018" Esposizione delle opere di Cristina Crescenzio, Irene Malin e Laura Solvej Poli. Mostra fotografica "DD – due volte danza" Mostra dedicata alla danza contemporanea, con gli scatti di Caterina Santinello e Ilaria Foroni. Festival letterario "Da giovani promesse ..." Festival letterario dedicato ai giovani autori del panorama editoriale italiano e internazionale. Mostra "La Nuvola Rossa" Opere realizzate nell’ambito dei laboratori creativi dai bambini degli asili nido e delle scuole dell'infanzia comunali di Padova. Incontro "La dichiarazione dei redditi" Incontro informativo sul Modello 730 e sul Modello dichiarazione dei redditi persone fisiche. Mostra "Padova e i migranti. Prospettive fotografiche su un fenomeno epocale" Mostra fotografica con i lavori degli studenti del liceo scientifico "Enrico Fermi" di Padova.  

Comunicato stampa: approvati in Giunta interventi sul Parco delle Mura dal Bastione della Gatta al Portello Vecchio

La Giunta, martedì 22 maggio,  ha approvato su proposta dell’assessore ai lavori pubblici e al Parco delle Mura, Andrea Micalizzi, sei lotti relativi al primo stralcio degli interventi sul Parco delle Mura per un investimento complessivo di 3.121.799 euro. I lavori interessano il sistema bastionato con le aree di pertinenza comprese tra il Bastione della Gatta ed il Portello Vecchio, area Golena di San Massimo. Gli interventi riguardano sia il restauro conservativo che la riqualificazione delle aree contermini, la rivitalizzazione e rifunzionalizzazione delle aree, la realizzazione di percorsi pedonali, la messa in evidenza e in alcuni casi la rimessa in luce in luce delle parti attualmente non più visibili. Viene inoltre valorizzato il rapporto delle mura con le acque, attraverso la realizzazione di due approdi, uno in Golena San Massimo e l'altro in piazzale Boschetti, per la navigazione fluviale turistica ed amatoriale. Ai lotti approvati deve essere aggiunto un ulteriore lotto già approvato, che riguarda il consolidamento del muro di sostegno ai Giardini della Rotonda per 608.840 euro, mentre altri due saranno approvati nella prossima seduta di Giunta. Partendo dal bastione della Gatta gli interventi sono i seguenti: restauro e consolidamento strutturale delle quinte murarie storiche cinquecentesche e del muro di contenimento dei Giardini della Rotonda; Riqualificazione dei giardini mediante il restauro delle fontane, dei terrazzamenti, il riordino della vegetazione e nuove piantumazioni, il restauro dei bagni storici e la revisione dell'impianto di illuminazione con installazione di alcuni lampioni sulla base del disegno originale dei giardini. E' previsto inoltre il restauro della Colonna Massimiliana. (lotto 7 già approvato ); Barriera daziaria -Porte Contarine: In questo tratto le mura non sono visibili e pertanto è previsto il disegni a terra mediante idonea pavimentazione (ciottoli, trachite e pavimentazione in calce e ciottoli ) della tracciato delle mura e di Porta Codalunga ( di cui è stato eseguito il rilievo accurato previe indagini archeologiche ). Questo tracciato si snoda da viale Codalunga ai Giardini dell'Arena; Nel tratto tra i Giardini dell'Arena è previsto oltre al restauro delle murature storiche anche la realizzazione di un percorso pedonale sulle mura che si dipana dai Giardini dell'Arena sino al bastione Portello Nuovo ; da qui attraverso un sistema di collegamenti verticali si accede alla sommità del Bastione Portello Nuovo che è oggetto di restauro conservativo; in questo lotto è prevista inoltre la riapertura dell'accesso al bastione dell'Arena ( attualmente interrato ) al fine di consentire il recupero delle casematte e quindi la visita; E' previsto il restauro del bastione Piccolo e il ripristino dell'accessibilità agli spazi ipogei, il restauro conservativo di Ponte Portello e la manutenzione straordinaria delle due scalinate; Si procede poi con il restauro del tratto di mura tra il Bastione Castelnuovo ed il bastione Portello Vecchio. In questo tratto è prevista la realizzazione di un camminamento di ronda mediante un percorso con strutture in acciaio sulla sommità del Bastione recuperando quel rapporto visivo tra le mura e le acque in un'area importante anche da un punto di vista ambientale e paesaggistico; Gli interventi si concludono con la riqualificazione dell'area golenale di San Massimo, mediante il recupero della casa del custode da destinare a sede di associazioni, il recupero dell'ex canile da destinare ad attività di ristoro, il restauro conservativo del Ponte delle Gradelle e la realizzazione di una cavana con struttura in legno per il ricovero delle imbarcazioni amatoriali, oltre al nuovo approdo per la navigazione fluviale; Infine è prevista l'illuminazione di tutto il sistema bastionato. Tutte le opere sono finanziate attraverso il contributo statale ottenuto con il Bando Periferie. “Inizia con l’approvazione di queste delibere il restauro di una parte importante delle mura della nostra città - commenta l’assessore ai lavori pubblici e al Parco delle Mura Andrea Micalizz i- La valorizzazione delle mura è l’occasione per riscoprire un pezzo importante della nostra storia ma non solo. Una valorizzazione paesaggistica e del verde la creazione di percorsi ciclopedonali che sono una leva formidabile per il turismo. Tutti i lavori sono stati finanziati con fondi statali che ci sono stati assegnati attraverso il Bando Periferie. Naturalmente questo è solo il primo stralcio di un progetto che prevede il recupero di tutto l’anello murario. Per questo la continuità degli interventi è importante e stiamo già lavorando per predisporre i successivi progetti. Ci auguriamo che il nuovo Governo confermi la grande attenzione e sensibilità a questo grande piano di recupero delle nostre Mura storiche”.

Comunicato stampa: giornalismo, esordi narrativi e poesia performativa

Dopo il doppio appuntamento di ieri, lunedì 21 maggio, con il dialogo tra Gianluigi Simonetti e Matteo Marchesini e la presentazione dell’esordio Minimum Fax di Orso Tosco, prosegue la seconda settimana del festival “Da giovani promesse...” con una giornata ricca di appuntamenti che spaziano tra le diverse forme della narrazione. Il primo, alle 11:00, è con Luca Barbieri, giornalista professionista e docente del corso di Linguaggio giornalistico all’Università di Padova che, in una lezione rivolta in particolar modo agli universitari ma aperta a tutti, spiegherà come realizzare un’intervista. Nel tardo pomeriggio, alle 18:30, sempre allo Spazio 35 del Centro Culturale Altinate San Gaetano, Simone Lisi – già autore di racconti su riviste cartacee e online – presenta al pubblico padovano il suo esordio narrativo “Un’altra cena. O di come finiscono le cose” (effequ), in dialogo con Elena Sbrojavacca. La serata prosegue alle 21:00 con la performance della veneziana Silvia Salvagnigni, autrice della raccolta poetica “Il seme dell’abbraccio. Poesie per una rinascita” (Bompiani), che presenta le sue poesie nella veste inconsueta di un concerto acustico per voce e chitarra, accompagnata dalla musica di Nico De Giosa e dalla voce di Alessandra Trevisan. Luca Barbieri, "Come si fa un’intervista" Come preparare, svolgere ed editare un’intervista? Come capire quali sono i criteri di notiziabilità che guidano la scelta dell’intervistato e del tema dell’intervista? Questi gli aspetti che Luca Barbieri, professore a contratto presso l’Università degli Studi di Padova, affronterà nel corso dell’appuntamento. La lezione, a ingresso libero e aperta a tutti, toccherà alcuni degli argomenti che il docente affronta all’interno del corso universitario di Linguaggio giornalistico. Il corso verte sull’acquisizione del metodo giornalistico come metodo per l’indagine dei fatti di cronaca e lo sviluppo di un dibattito pubblico che riesca a rappresentare la complessità della società odierna. È strutturato con un forte orientamento alla pratica per scoprire come avviene la selezione e la verifica delle notizie e qual è il rapporto dei giornalisti con le fonti attraverso una serie di testimonianze e prevede un’attività di laboratorio che guida gli studenti nella produzione di prodotti testi informativi seguendo il metodo giornalistico. Simone Lisi presenta “Un’altra cena. O di come finiscono le cose” Un canarino liberato dalla gabbia. Una luce nella corte perennemente accesa. Esiste solo la vita borghese. Questi alcuni degli argomenti di conversazione di quattro amici a una cena qualunque. Discorsi interrotti, ripresi, lasciati a metà perché non portano da nessuna parte. Discorsi che tuttavia dicono di loro quasi tutto: del mondo segreto che li muove, di quello che saranno tra dieci anni, del loro destino. Ci sono le abitudini, le colazioni, le case, i mutui, i tic, i desideri. E sullo sfondo di una cena, divisa in quattro atti come un’opera di Mozart, si staglia placido il disastro, la fine di tutto, che malgrado si cerchi di tenere fuori dalla porta di casa, torna ad affacciarsi. Simone Lisi (Firenze 1985), dal 2001 pubblica i suoi racconti su antologie, riviste online e cartacee (tra cui il Gabinetto Viesseux, Marcos y Marcos, Scrittori Precari, Pratosfera, A few words, L’inquieto, Verde Rivista, effequ). Dal 2014 fa parte della redazione di Stanza251, rivista online di arte e letteratura. È uno dei fondatori del collettivo “In fuga dalla bocciofila”, che si occupa di cinema e narrazioni. Elena Sbrojavacca (1989) è dottore di ricerca in Italianistica. Si è formata all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Ha partecipato alla curatela di un volume sull’opera teatrale di Luigi Pirandello (Rizzoli, 2016). Suoi contributi per riviste del settore, pubblicati o in attesa di pubblicazione, riguardano: Luigi Pirandello, Beppe Fenoglio, Gianfranco Contini, Luciano Erba, Andrea Zanzotto, Jonathan Coe. Silvia Salvagnini, “Il seme dell’abbraccio. Poesie per una rinascita” La parola contemporanea e quotidiana della poeta “performativa” Silvia Salvagnini, autrice di “Il seme dell’abbraccio – poesie per una rinascita” (Bompiani 2018), la musica di Nico De Giosa e la voce di Alessandra Trevisan, sperimentatrice vocale e lyricist, si uniscono in un concerto per poesia, chitarra elettrica, musica elettronica e visual originali a cura di Marco Maschietto. I testi poetici diventano frammenti vocali, più-che-canzoni e “pezzi unici” tradotti in più lingue; la poesia è letta e collocata nella dimensione di un ascolto lieve, empatico e vivo; così la musica, che va dall’acustico sino a un’elettronica soft con sperimentazione live, è in grado di dare spazio e nuova necessità alle parole. La video-arte irrompe con una scenografia creata da Crunchlab, e l’utilizzo di immagini fotografiche originali di Alessandra Calò, completando lo spettacolo a tre voci, dando origine a una nuova e inedita formula. Nelle pagine del suo libro, Silvia Salvagnini racconta un cammino, quello di una giovane donna che si affida alla vita e all’amore senza filtri, ”più nuda del lampione / con la pelle senza sapone”, e ne scopre la meraviglia e la durezza. Sotto i nostri occhi, come in un romanzo fatto per squarci e illuminazioni, si compone la storia di un amore e del suo sgretolarsi, di una vita che si raccoglie intorno a dettagli quotidiani – il divano, la cipolla da sbucciare, l’orlo di un lenzuolo, la fatica del lavoro in un call center – ma che sempre aspira a un orizzonte più vasto. Sono versi che si impigliano nel dolore, nello smarrimento per la violenza che irrompe tra le pareti di casa, eppure non si polarizzano mai sulla retorica della vittima e del carnefice; parole tese fino ad assumere forme nuove, sempre alla ricerca di uno spazio per la voce femminile, che nasce dal profondo di un corpo che aspira alla gioia. Versi che non rinunciano a cercare un seme da cui ricominciare. Silvia Salvagnini, è nata a Venezia nel 1982. Ha esordito nel 2004 con le poesie di “Silenzio cileno” (Auteditori), seguite da “I baci ai muri” (Mimisol 2006). Nel 2009, con l’opera “laelefantevolante”, ha vinto il premio per la poesia contemporanea Antonio Delfini, a cura di Nanni Balestrini. Ha pubblicato gli albi illustrati “L’orlo del vestito” (Sartoria Utopia 2016) e “Il giardiniere gentile” (VerbaVolant 2016). Nel 2015 è stata tra i poeti ospiti alla Sorbona, a Parigi, per il convegno “Génération 80”, come una delle voci più originali della sua generazione. È pianista e illustratrice. Realizza concerti in cui parole, immagini e musica si mescolano per dare forma a una poesia viva. Il suo ultimo libro è “Il seme dell’abbraccio” (Bompiani 2018). La rassegna “Da giovani promesse...” Giunta alla settima edizione, dal 16 maggio al 1 giugno, “Da giovani promesse...” torna a parlare di scritture. Nata nel 2018, il suo titolo “Da giovani promesse…” parafrasa l’affermazione del critico Alberto Arbasino che descrive l’evoluzione della carriera di uno scrittore che, nato come giovane promessa, spesso attraversa la fase del “solito stronzo” per poi diventare un venerato maestro. Presentazioni letterarie, incontri di approfondimento, workshop e gruppi di lettura, senza dimenticare gli appuntamenti rivolti alle scuole: il festival nasce con l’intenzione di coinvolgere un pubblico eterogeneo e rendere protagonisti i giovani e i loro talenti. I moderatori sono giovani professionisti dell’editoria, critici o scrittori a loro volta, e studiosi dell’Università, che portano il proprio contributo in un confronto “alla pari” con gli autori, coinvolgendo il pubblico in un dibattito sulle forme del racconto e sulla giovane narrativa italiana e internazionale.

Servizio sociale per la popolazione Rom del territorio

L'Amministrazione comunale ha riqualificato l'area di via Lungargine S. Lazzaro, concedendola ad una comunità di famiglie di etnia Rom-Harvati stanziali da anni e regolarmente residenti. Da maggio 2012 le 15 famiglie sono state trasferite nelle 15 unità abitative realizzate grazie ai finanziamenti ministeriali, che hanno permesso il completamento  del primo stralcio dell'opera di costruzione. Normativa di riferimento L.R. n. 54 del 22 novembre 1989 "Interventi a tutela della cultura dei Rom e dei Sinti".    

Indagine di mercato per lavori di corsi d’acqua interni alla città (codice 1130)

Il Settore Verde, Parchi e Agricoltura Urbana del Comune di Padova intende effettuare un'indagine di mercato per lavori di manutenzione di corsi d'acqua interni alla città. L'avviso e gli elaborati progettuali sono scaricabili nella sezione "Documenti" di questa pagina. Le imprese, che vogliono presentare la propria manifestazione di interesse, devono farlo per via telematica, previa registrazione, attraverso il Portale istanze online. La trasmissione telematica è obbligatoria e non saranno tenute in considerazione domande o comunicazioni inviate con altri canali. Nel Portale istanze online sono disponibili brevi manuali di istruzione che aiutano l'utente nella registrazione e nella redazione della pratica.   Per informazioni di ordine tecnico Settore Lavori Pubblici via N. Tommaseo, 60 - 35131 Padova geom. Piergiorgio Stefani tel 049 8204457 email stefanip@comune.padova.it pec opereinfrastrutturali@pec.comune.padova.it Per informazioni di ordine amministrativo Settore Contratti Appalti e Provveditorato - Procedure sotto soglia via Tommaseo, 60 - 35131 Padova telefono 049 8204462 - 8204380 - 8204134 email proceduresottosoglia@comune.padova.it pec opereinfrastrutturali@pec.comune.padova.it

Conferenza stampa: Padova Pride 2018

Musica, teatro, cinema, mostre, conferenze: la presentazione degli Eventi del Padova Pride 2018 in conferenza stampa: mercoledì 23 maggio, ore 12.45 sala Giulio Bresciani Alvarez - Palazzo Moroni Intervengono: Marta Nalin, assessora politiche di genere e pari opportunità del Comune di Padova; Andrea Colasio, assessore alla cultura del Comune di Padova; Mattia Galdiolo, portavoce del comitato Padova Pride 2018; Andrea Costa, associazione Mimosa. Saranno inoltre presenti i protagonisti degli eventi organizzati in occasione del Padova Pride 2018.