Archivi categoria: Padovanet

Ufficio Informahandicap

Descrizione L'ufficio Informahandicap offre a cittadini e associazioni informazioni sui temi dell'handicap; in particolare informa sui servizi e sulle opportunità per migliorare la qualità della vita delle persone disabili. L'ufficio fornisce: informazioni sui servizi del Comune di Padova; distribuisce modulistica e offre consulenze su: - eliminazione e superamento delle barriere architettoniche, - assegno di cura; agevola il trasporto dei cittadini con handicap motori e visivi tramite l'attivazione di appositi servizi e progetti, come  il progetto "Liberi di andare" attivato con il fine di sostenere l'autonomia di movimento delle persone disabili. Nella sezione "Documenti" di questa pagina è disponibile l'elenco delle associazioni che operano nel campo della disabilità all'interno del territorio dell'Ulss 16. L'elenco è estratto dalla "Guida ai servizi per le persone con disabilità e le loro famiglie" dell'Ulss 16 di Padova, scaricabile sempre dalla sezione "Documenti", a destra di questa pagina.

Integrazione retta alberghiera presso strutture residenziali per persone disabili

L'inserimento in una struttura residenziale per disabili adulti è destinata alle persone adulte con disabilità (ai sensi art. 3 L. 104/92) prive di nucleo familiare o per le quali la permanenza nel nucleo familiare sia permanentemente impossibilitata. Il Comune, su richiesta dell'utente, si assume l'onere dell'integrazione della retta alberghiera dopo aver verificato i requisiti del richiedente, accertata l'impossibilità da parte del disabile di far fronte integralmente al pagamento della retta e compatibilmente con la disponibilità di bilancio.

Uno sport speciale

Il progetto nasce per trasmettere buone pratiche nell'inserimento di bambini con disabilità intellettiva nell'attività sportiva delle Associazioni cittadine. Dentro il concetto di "unicità" non c’è spazio per il concetto di "deficit" come "mancanza", perché presuppone che non ci sia nessun tipo di confronto. La "mancanza" è sempre in rapporto a un modello in cui c’è "tutto". Nel caso dell’uomo, si intende il corpo dotato di tutti gli apparati psico-fisici più o meno funzionanti. Lo sport inteso al servizio dell’uomo (e non viceversa), della sua continua crescita, in quanto si avvale di una modalità privilegiata per l’apprendimento che è il gioco.  La cosiddetta "mancanza" diventa occasione per sperimentare modi nuovi, per stimolare la creatività e la fantasia nella scelta di diverse opportunità di messa in gioco di sé, e questo vale per tutti i partecipanti alla relazione (ragazzi, educatori, genitori, etc.). Va quindi riconosciuta, in primis, questa valenza educativa che permette proprio di "tirar fuori" quello che già c’è, di "lavorare giocando" con le risorse disponibili per poterle riconoscere come proprie e rafforzare e, ancora, costruire, integrare. Non sono i deficit, ma i potenziali di abilità che devono essere presi in considerazione per dare inizio a qualsiasi tipo di attività.   "Sport anch’io" - "Sport nei Centri Diurni" - "Sport per tutti secondo ciascuno", sono gli slogan delle attività proposte dall’Amministrazione comunale a tutta la cittadinanza. Con questi tre progetti sportivi speciali, l'Amministrazione comunale intende fornire un'occasione di incontro tra le persone disabili, le associazioni cittadine che sono impegnate in percorsi di integrazione e le scuole secondarie. Sport anch'io Attività sportive praticate ogni 15 giorni il sabato mattina, integrate da soggiorni residenziali per praticare gli sport della neve, dell'orientamento e del mare. Sono indirizzate a persone che frequentano Centri Diurni, Cooperative di lavoro e gruppi di volontariato. Sport nei Ceod Attività di educazione motoria, svolte per piccoli gruppi, gestite da una equipe integrata, inserite all'interno della programmazione settimanale delle strutture ANFFAS, IRPEA E ULSS 16. Sport per tutti secondo ciascuno Attività culturali e sportive rivolte agli studenti delle scuole secondarie di 1° e 2° grado di Padova. L'iniziativa è finalizzata a sensibilizzare. attraverso una sperimentazione pratica, sulle difficoltà ma anche sulle potenzialità delle persone disabili fisiche e sensoriali, nello sport e nella vita di tutti giorni.

Sconti e agevolazioni per chi ha più di 65 anni (Carta Argento)

La Carta Argento è un'iniziativa del Settore Servizi Sociali del Comune di Padova che dà diritto a una serie di sconti e agevolazioni. E' rivolta a chi ha almeno 65 anni di età. Per richiedere lo sconto o l'agevolazione è sufficiente presentare un documento di identità valido alla biglietteria o alla cassa degli esercizi che aderiscono all'iniziativa.  I cittadini riconosceranno gli esercizi ed i servizi offerti attraverso l'esposizione in vetrina di un'apposita pubblicità della Carta Argento.   Il Settore Servizi Sociali, attraverso questa iniziativa, promuove anche una serie di attività socio-culturali, ricreative e soggiorni climatici che sono legati rispettivamente a minime quote di partecipazione e al reddito personale-patrimoniale (Ise - Indicatore della situazione economica).  

Maratona S. Antonio 2015

La Maratona di S. Antonio, che si è tenuta il 19 aprile 2015, è stata vinta dal keniano Robert Kiplimo Kipkemboi in campo maschile, in 2 ore e 9’34", e da Nancy Waigumu Githaiga nel settore femminile, in 2 ore e 41’28”. Classifiche di tutte le gare e informazioni sulla Maratona 2015 nel sito maratonasantantonio.it.

Camminate “Passi in rosa”

Descrizione "Passi in rosa" è un'iniziativa rivolta alle donne che, attraverso delle camminate settimanali, intende promuovere e sostenere la prevenzione del tumore al seno. Le camminate, guidate da 10 walker leaders, prevedono un percorso di 4 km e durano circa 1 ora. Il progetto è promosso dalla Lilt di Padova, in collaborazione con il Csi di Padova, il Nordic Walking Smile Passi amici, con il patrocinio del Comune di Padova.

Commissione locale per il paesaggio

Descrizione Per gli interventi edilizi che ricadono in aree soggette a tutela ambientale è necessario che, nel corso del procedimento di autorizzazione paesaggistica, sia acquisito il parere della Commissione locale per il paesaggio. La Commissione locale per il paesaggio è formata da quattro membri di diritto e da tre esperti eletti dal Consiglio comunale; quest’ultimi sono scelti, tra laureati in architettura, ingegneria, urbanistica, agraria, materie ambientali e artistico-monumentali. La seduta non è pubblica. Per acquisire tutti gli elementi necessari per l'espressione del parere, la Commissione può effettuare sopralluoghi e può convocare chi ha presentato la domanda di autorizzazione paesaggistica (proprietari e progettisti) solo in caso di particolare complessità del progetto presentato.

Elenco sale comunali e spazi espositivi

  Sale gestite dal Settore Gabinetto del Sindaco: sala Rossini sala Gran Guardia sala Carmeli Fornace Carotta sala Paladin sala Anziani sala Polivalente sala Loggia Amulea spazi del Centro Culturale Altinate/San Gaetano. Approfondimento sale: caratteristiche delle sale sopra indicate e modalità di richiesta    Sale di quartiere:  quartiere 1 Centro  quartiere 2 Nord  quartiere 3 Est  quartiere 4 Sud-Est  quartiere 5 Sud-Ovest  quartiere 6 Ovest

Richiesta del gonfalone municipale

Cos'è il gonfalone municipale E' il simbolo utilizzato nelle cerimonie pubbliche per rappresentare la città. L'ufficio cerimoniale del Comune svolge l'istruttoria per verificare l'opportunità dell'esibizione del gonfalone alle cerimonie comunali, organizzate da associazioni ed enti cittadini, purché di rilevanza e di utilità per la città.