Archivi tag: Animazione

“Anime Verdi” – Call per proprietari di giardini

Il Festival di Giardini “Anime Verdi”, promosso dall’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova, torna i prossimi 1 e il 2 giugno con una nuova edizione.

Per l’occasione, lancia una call a tutti i proprietari di giardini della città di Padova, per invitarli ad aprire il proprio spazio verde nei giorni del Festival.

Il festival

Il festival si propone di aprire gli spazi verdi più belli, curiosi e inattesi entro la cinta muraria di Padova (o poco più in là), consentendo al pubblico di conoscerne la bellezza, la storia e chi se ne prende cura. Il festival non è riservato ai giardini storici, ma a tutti gli spazi verdi privati, amorevolmente curati quali oasi di bellezza e di benessere.

Nell’edizione del settembre 2018 sono stati più di 20 i proprietari che hanno dato la propria disponibilità, trasformando la Città in un unico grande giardino. Ci aspettiamo nuovi visitatori, ancora attenti, curiosi e rispettosi degli spazi verdi più o meno grandi che meritano di essere conosciuti e condivisi per almeno un’occasione all’anno. Vuoi aprire il tuo giardino?

Come partecipare

Cosa chiediamo ai proprietari dei giardini?

  • aprire il giardino per i giorni del festival “Anime Verdi” i giorni 1 e 2 giugno 2019 dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00;
  • accogliere 2/3 giovani volontari nelle giornate del festival, con il ruolo di ricevere il pubblico all’ingresso e verificarne il pass, tutelare il giardino secondo le vostre indicazioni e rispettare la soglia massima di visitatori contemporaneamente presenti nello spazio;
  • concedere la collocazione di un totem autoportante con le insegne del Festival in corrispondenza dell’ingresso del giardino, nei giorni 1 e 2 giugno;
  • accordare una conversazione per la presentazione del giardino, utile alla redazione delle schede/guide del festival (entro aprile);
  • accogliere i fotografi ufficiali del festival per ritrarre lo spazio verde nei materiali di comunicazione sopracitati (entro il 20 aprile).

Come segnalare la propria disponibilità?

Fino al 7 aprile è possibile segnalare la disponibilità all’apertura del proprio giardino inviando una mail a giardini@animeverdi.it indicando l’indirizzo dell’abitazione e i riferimenti del proprietario (nome e cognome, telefono, e-mail).

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani
via Altinate 71 – 35121 Padova
Tel: 049 8204798
Mail: giardini@animeverdi.it

Introduzione al web design

Ad aprile l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova promuove un corso di introduzione al web design, nell’ambito di “Anime Verdi – Festival di giardini aperti“, in programma l’1 e 2 giugno 2019.

Il laboratorio si svolge dalle 15:00 alle 19:00 presso il PG Toselli 3.0, in piazza Caduti della Resistenza 7, nelle seguenti date:

  • martedì 2 aprile;
  • martedì 9 aprile;
  • martedì 16 aprile;
  • martedì 30 aprile.

La partecipazione è gratuita e riservata a giovani under 30. Per iscriversi, è necessario compilare il modulo online.

Iscriviti qui

Il corso

Il corso si rivolge ad aspiranti web designer che vogliono acquisire nuove competenze per la realizzazione di un sito web dedicato a iniziative socio-culturali.

Per frequentare il corso è preferibile portare il proprio laptop. Parte dell’attrezzatura sarà messa a disposizione da PG Toselli 3.0.

Prima lezione

Introduzione teorica (linguaggio html e css; nozioni di base sullo scripting di un sito web; composizione del layout di un sito; introduzione a WordPress).

Seconda lezione

WordPress (cos’è WordPress; scelta del dominio; hosting e installazione; inserire pagine; inserire articoli, pubblicare e pianificare; inserire menu; inserire immagini e video; template: scelta e personalizzazione; plug in; elaborazione visiva e grafica di un sito web).

Terza e quarta lezione

Parte esperienziale: costruiamo un sito!

Il formatore

Enrico Cattelan, interessato al mondo delle nuove tecnologie, lavora da anni come graphic designer e web designer freelance.

Per informazioni
PG Toselli 3.0
piazza Caduti della Resistenza, 7 – Padova
Mail: festivalpadova@gmail.com

Workshop di videomaking

A marzo e aprile Progetto Giovani realizza un workshop di videomaking condotto da Salvatore Frisina, nell’ambito di Anime Verdi – festival di giardini aperti, in programma l’1 e 2 giugno 2019.

Il laboratorio si svolge dalle 15:00 alle 19:00 presso PG Toselli 3.0 in piazza Caduti della Resistenza, nelle seguenti date:

  • venerdì 22 marzo – introduzione teorica
  • lunedì 8 aprile – sceneggiatura e riprese
  • mercoledì 10 aprile – sceneggiatura e riprese
  • lunedì 15 aprile – montaggio

La partecipazione è gratuita ma è richiesta la registrazione online. Il workshop è riservato a giovani under 30.

Iscriviti al workshop

Il corso

Il corso si rivolge a videomaker in erba o in formazione che vogliono acquisire nuove competenze per la realizzazione di video promozionali per iniziative a carattere socio-culturale.

Nel corso degli incontri si affronteranno i vari aspetti della realizzazione di un video promo: dalla definizione del soggetto, alle riprese, al montaggio.

Il corso ha l’obiettivo di fornire fondamentali nozioni, teoriche e pratiche che portino alla conoscenza basilare delle fasi di preparazione, esecuzione e post-produzione per la realizzazione di un video.

Le lezioni sono pensate per permettere ai partecipanti di muovere i primi passi nel mondo del videomaking: dai settaggi della strumentazione, alla base della fotografia cinematografica, a cenni di montaggio: tutte nozioni fondamentali per approcciarsi per la prima volta all’audiovisivo. Per la partecipazione non sono richieste competenze professionali nell’utilizzo delle attrezzature video. 

L’attrezzatura è messa a disposizione dal Punto Video Toselli.

Il formatore

Salvatore Frisina si laurea con lode con una ricerca antropologica sull’utilizzo dello storytelling, che gli vale una pubblicazione e due convegni. Insegna storytelling applicato alla psicologia all’Università di Padova.

Ha prodotto dieci cortometraggi dei quali ha scritto e diretto “E-Lena“, in concorso al Science+Fiction Festival di Trieste, e ha lavorato a New York come produttore creativo di una writer room e come montatore per la storica casa di produzione Troma Entertainment

Per informazioni
PG Toselli 3.0
piazza Caduti della Resistenza, 7 – Padova
Mail: festivalpadova@gmail.com

Call per volontari – Hai un’anima verde?

Sabato 1 e domenica 2 giugno aspettiamo l’arrivo dell’estate con la seconda edizione di Anime Verdi – Festival di giardini aperti e si aprono le candidature per la ricerca di volontari.

Anche quest’anno, il progetto coinvolge i giovani nella valorizzazione del paesaggio e del patrimonio storico ambientale della città di Padova. Anime Verdi apre, per un weekend, gli spazi verdi più belli, curiosi e inattesi del centro storico, consentendo al pubblico di conoscerne la bellezza, la storia e le storie di chi se ne prende cura.

Lo scorso settembre, per la prima edizione, più di 70 volontari sono stati coinvolti nel ruolo di custodi dei giardini. Per l’edizione 2019 l’opportunità e nuovamente aperta, l’occasione unica di vivere un’esperienza irripetibile tra bellezza, formazione e divertimento.

Cosa si chiede ai volontari

Ciascun volontario viene assegnato a un giardino dove, nei due giorni del festival, ha il compito di:

  • controllare che lo spazio venga rispettato;
  • controllare che i visitatori indossino il braccialetto che permette l’accesso ai giardini.

I volontari sono impegnati in entrambe le giornate del festival.

I giardini sono aperti al pubblico dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00. Ai volontari è chiesto di presentarsi presso il giardino assegnato con un anticipo di 30 minuti sia la mattina che il pomeriggio e sono impegnati fino a 30 minuti dopo la chiusura.

I volontari non sono mai soli

In ogni giardino 2 o 3 volontari si alternano tra il controllo degli ingressi e dello spazio interno.

I volontari non hanno prezzo!

Se si fosse retribuiti non si sarebbe volontari.

Partecipare attivamente al festival Anime Verdi significa impegnare un po’ di tempo e di energia per la città. Tutti i volontari ricevono la copertura assicurativa e i materiali del festival e vengono invitati alla festa finale.

I volontari non sono sprovveduti

Sono previsti due incontri organizzativi per garantire una formazione di base ai volontari: il 12 aprile e il 28 maggio presso il Centro Culturale Altinate San Gaetano alle 17:30.

Come candidarsi

Per inviare la propria candidatura, è sufficiente compilare il modulo online rispondendo a poche, semplici domande. È possibile candidarsi fino a domenica 12 maggio.

Proponi la tua candidatura

Per informazioni
PG Toselli 3.0
piazza Caduti della Resistenza, 7 – Padova
Tel: 049 8722657
Mail: volontari@animeverdi.it

City Maps – Smirne

Lunedì 25 febbraio alle 18:00, l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova presenta il nuovo appuntamento di City Maps, il ciclo di incontri dedicati alle città straniere.

Una panoramica per scoprire che cosa farecosa vedere e come conoscere la loro vera anima, nelle parole di chi ci ha vissuto.

L’incontro si svolge presso il PG Toselli 3.0, in piazza Caduti della Resistenza, 7.

L’incontro

Questo appuntamento è dedicato a Smirne, in Turchia, la città natale di Özge, la volontaria europea in servizio presso il nostro ufficio.

Smirne, situata all’ovest della Turchia, è la perla dell’Egeo: una città multiculturale, di mentalità aperta, accogliente e con un’ottima cucina. È stata d’ispirazione a molti poeti e scrittori e la culla di grandi civiltà.

Izmir è una principessa con il suo piccolo cappello. Incessantemente una felice primavera risponde al suo richiamo”, Victor Hugo, “Les Orientales”.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: pg.animazione@comune.padova.it | padovapglabs@gmail.com

Volontariato (ex SVE) in Francia in ambito animazione e sport

Pont D’Ouilly Loisirs cerca 1 volontario per il progetto di animazione “Come to help create social bonding in a charming touristic village“, a Pont D’Ouilly, in Francia.

Dove: Pont D’Ouilly
Quando: dal 1 marzo 2019 al 30 novembre 2019
Scadenza: 28 febbraio 2019

Il progetto

Pont D’Ouilly Loisirs è una ONG che si occupa di animazione e sport (escursioni in kayak e in mountain-bike, concerti, animazione per babmini, ragazzi e famiglie).

Compiti del volontario

  • coinvolgere gli abitanti locali nelle attività offerte dall’ente;
  • creare un network tra le varie associazioni benefiche;
  • promuove la località rivolgendosi sia a turisti sia ai locali;
  • costruire un progetto di azione per la valorizzazione del luogo con gli altri volontari.

Prerequisiti

  • predisposizione al lavoro con bambini e giovani;
  • conoscenza base della lingua Francese;
  • passione per natura e sport.

Come candidarsi

In seguito ad alcuni cambiamenti nelle modalità di candidatura per i progetti di volontariato europeo, per presentare domanda per questo progetto è necessario seguire alcuni step:

  • registrarsi su European Solidarity Corp e creare il proprio profilo;
  • accedere al link https://europa.eu/youth/solidarity/placement/10739_en , cliccare sul tasto “APPLY”;
  • inviare una email a evs@comune.padova.it indicando il proprio “reference number” (presente nel proprio profilo European Solidarity Corps, individuabile sopra il proprio nome) e il progettoper il quale ci si è candidati.

L’iscrizione a “European Solidarity Corps” è necessaria per poter visualizzare la descrizione dei progetti e per presentare candidatura. La registrazione è completamente gratuita e non comporta nessun tipo di impegno.

Per informazioni
Progetto Giovani Padova – area Spazio Europa
Via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: +39 049 8204722
Mail: evs@comune.padova.it

Cose da fare con i giovani – Meeting nazionale

Giovedì 21 e venerdì 22 febbraioAnimazione Sociale, in collaborazione con Associanimazione e il Comune di Padova, organizza “Cose da fare con i giovani/3“, il terzo incontro nazionale per gli operatori dei mondi giovanili.

L’immaginazione può diventare il campo di esperienza attorno al quale incontrarsi tra operatori sociali e nuove generazioni, riconoscendoci nella comune necessità di nutrire la capacità di aspirare a un futuro differente da quello che sembra essere già consegnato.

Il programma del convegno

Il convegno cerca di dare risposta ad alcune domande:

  • Che cosa può alimentare l’immaginazione sociale dentro i mondi giovanili?
  • Quali condizioni possono permettere la condivisione di una capacità di pensare altrimenti, di moltiplicare le possibilità, di cercare soluzioni alternative nella lettura e nel fronteggiamento dei problemi?
  • Che cosa rende possibile evitare la ripetizione dell’identico o la semplice imitazione di quella che viene eletta a best practice del momento, per aprirci a un’autentica dimensione progettuale capace di disegnare una traiettoria di futuro non ancora del tutto scritta?

Intervengono figure autorevoli che operano in campi di azione differenti, per testimoniare il loro rapporto con l’immaginare: nell’ambito della ricerca scientifica, dell’espressività artistica, della produzione culturale e dell’intrapresa economica.

I gruppi di lavoro

Dopo gli interventi del mattino, i partecipanti si dividono in 18 gruppi di lavoro. I gruppi si caratterizzano, oltre che per i contenuti, per la modalità di lavoro: gruppi di approfondimento, gruppi di analisi di esperienze, laboratori pratici.

Compilando il form di iscrizione, è possibile esprimere tre preferenze rispetto ai 18 gruppi, in ordine di priorità. Il numero massimo di partecipanti per gruppo è 25.

Scarica il programma completo Scopri i gruppi di lavoro

Come partecipare

Per partecipare al convegno è necessaria l’iscrizione, da effettuare tramite l’apposito modulo online. La quota di partecipazione ammonta a 70€, ridotta a 55€ per gli studenti nella fascia d’età 19-25.

La quota comprende la partecipazione al convegno, l’abbonamento annuo ad Animazione Sociale, più il volume della collana Le Matite “Cose da fare con i giovani“.

Per informazioni
Animazione Sociale
Tel.: 011 3841048
Mail: cosedafareconigiovani@gmail.com

CorToselli Edizione XI

Venerdì 8 febbraio | 17:00

Centro Culturale Altinate San Gaetano

Nell’ambito di FéMO – Festival dell’Espressione Multimediale, il Punto Video Toselli presenta la XI edizione della rassegna di cortometraggi “CorToselli“.

In programma

  • Un bagno di libertà (4’10’’) – Macine da Presa
  • Terre di mezzo (11’54’’) – Avilab
  • Difficile da digerire (10’29’’) – Gooliver
  • L’estremo saluto (15’33’’) – Indivision
  • Wuswusul (6’30’’) – Collettivo C.22
  • Narcisei o ci fai (15’) – Salvatore Frisina
torna al programma completo

Immaginazione sociale e lavoro con i giovani

Giovedì 31 gennaio alle 17:00, Animazione Sociale in collaborazione con Associanimazione e il Comune di Padova organizza un convegno in preparazione a “Cose da fare con i giovani“, il terzo incontro nazionale per gli operatori giovanili.

L’appuntamento si svolge presso lo Spazio 35, al piano terra del Centro Culturale Altinate San Gaetano. La partecipazione è gratuita, ma è preferibile la registrazione online.

Riserva il tuo posto

Il convegno

L’immaginazione può diventare il campo di esperienza attorno al quale operatori sociali e nuove generazioni possono incontrarsi, riconoscendosi nella comune necessità di nutrire la capacità di aspirare a un futuro differente da quello che sembra essere già consegnato.

Saluti dell’Amministrazione comunale di Padova

Introduzione di Marta Nalin – Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Padova

Perché e come un terzo appuntamento di “Cose da fare con i giovani”

A cura di Franco Floris – Animazione Sociale (Gruppo Abele)

Giovani: condivisione e collaborazione come stile di vita a partire dai luoghi

Esiti della ricerca nazionale condotta da “Cose da fare con i giovani”, a cura di Michele Marmo – AssociAnimAzione

L’immaginazione, energia che apre traiettorie di futuro

Presentazione del documento di “Cose da fare con i giovani”, a cura di Andrea Marchesi – Università Bicocca di Milano

Quanta e quale immaginazione sociale c’è nel nostro lavorare con i giovani

Una chiacchierata tra ricerca giovanile, “soste” proposte dal convegno, esperienza sul campo:

  • Niccolò Gennaro – Direttore CSV di Padova
  • David Cerantola – Associazionene Temporanea d’impresa per lo sviluppo di comunità del Comune di Padova
  • Stefania Schiavon – Cooperativa Spazi Padovani

Per informazioni
Animazione Sociale
Tel.: 011 3841048
Mail: cosedafareconigiovani@gmail.com

Workshop – CodeRetreat + Coding Gym

Sabato 9 febbraio | 9:30-14:15

Centro Culturale Altinate San Gaetano

Nell’ambito di FéMO – Festival dell’Espressione Multimediale, Programmers in Padua realizza un workshop dedicato alla scrittura del buon codice. dedicato alla scrittura del buon codice. L’evento si svolge in due sessioni, una di CodeRetreat e una di Coding Gym.

La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la registrazione online. È possibile partecipare a entrambe le sessioni, ma ciascuna richiede una registrazione separata.

Ogni sessione prevede al massimo 30 partecipanti. In caso di esaurimento dei posti disponibili, sarà attivata una lista d’attesa.

Per partecipare è necessario portare il proprio computer.

Iscriviti qui

Il programma

CodeRetreat | 10:00-12:00

Il CodeRetreat è un format di evento che celebra la passione per la “software craftsmanship“. Si sviluppa solitamente durante l’arco di una giornata, ma per l’occasione verrà riproposto in una nuova formula della durata di 2 ore, suddivise in sessioni di 40 minuti durante le quali si lavora in coppia.

Il problema da risolvere è il “Game of Life” di Conway, ma l’attenzione non è posta sulla la risoluzione del problema, quanto piuttosto sui processi, le scelte e le strategie che vengono messe in atto. Alla fine di ogni sessione il codice sarà cancellato e il gruppo si riunirà per commentare i risultati.

Coding Gym | 12:15-14:15

Coding Gym è un format internazionale di laboratori di programmazione aperti a qualsiasi linguaggio e sviluppati per il miglioramento continuo.

I partecipanti – “gymmers” – lavorano a coppie su tre problemi autocontenuti, utilizzando qualsiasi linguaggio di programmazione desiderino. Tutto viene svolto all’interno di un browser.

Dopo ogni esercizio, il Coding Gym “trainer” modera una retrospettiva: i gymmers sono invitati a mostrare le proprie soluzioni e a discuterne pro, contro e compromessi.

Inoltre, il trainer potrebbe condividere nuove soluzioni e concetti, e potrebbe variare il problema all’ultimo momento e chiedere ai gymmers di discutere dell’impatto di questo cambio di requisiti. Da una variazione del problema possono nascere nuove opportunità che semplificano o complicano il problema.

Torna al programma completo