Archivi tag: arte

Step by Step 2019 – Gli incontri

Step by Step è un progetto per le arti contemporanee che nasce dalla collaborazione tra l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova e il Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università di Padova.

Giunto quest’anno alla sua 15^ edizione, Step By Step propone a 15 studenti del laboratorio “Curare una mostra d’arte” dell’Università di Padova e a 15 artisti emergenti under 35 selezionati tramite bando e dall’Archivio locale GAI di misurarsi nella dinamica curatoriale in un contesto reale, concreto e pratico per sperimentare e attivare prassi e modelli dell’arte contemporanea.

Gli artisti e i curatori coinvolti hanno condiviso un percorso di lavoro comune, iniziato a luglio con una serie di incontri teorici e che terminerà tra ottobre e novembre con la realizzazione di tre mostre collettive.

Per entrare in relazione con le strutture della città che lavorano con giovani e studenti, il ciclo di esposizioni troverà sede negli spazi del Centro Universitario Padovano di via Zabarella. Step By Step infatti si propone di contaminare gli spazi urbani con segni artistici contemporanei per stimolare un nuovo dialogo tra artista, curatore, pubblico e città.

Le esposizioni sono anticipate da una serie di incontri formativi con professionisti del mondo dell’arte e della comunicazione. Gli incontri sono gratuiti e aperti al pubblico.

25 settembre | 16:00 – 18:00

Come si curano e organizzano una mostra o un progetto espositivo?

Nello Spazio 35 del Centro Culturale Altinate San Gateano, talk con Giovanni Giacomo Paolin, curatore freelance.

2 ottobre | 16:00 – 18:00

Come si comunica un progetto culturale?

Nello Spazio 35 del Centro Culturale Altinate San Gaetano, incontro con Antonio Lauriola, responsabile della comunicazione per l’Ufficio Progetto Giovani.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

Masterclass Sound Design / Resounding Venice

Resounding Venice è una masterclass di soundscape design a cura di Stefano Luca in collaborazione con Michele Tadini e l’associazione V.E.R-V. Mira a reinventare il paesaggio sonoro del Canal Grande a Venezia trasformando l’ambiente acustico reale in un flusso sonoro dalle qualità musicali, conservando inalterata la morfologia interna che lo rendono identitario e lo legano indissolubilmente alla città di Venezia.

Il progetto

I partecipanti si esercitano sul tratto prospicente Palazzo Grassi. In un primo tempo si recano sul posto per scoprire il paesaggio sonoro che vi risiede: lo ascoltano e ne registrano alcuni campioni, da analizzare in laboratorio per coglierne le caratteristiche specifiche.

Successivamente, con strumenti digitali sviluppati in ambiente, trasformano il materiale sonoro in flusso musicale, secondo molteplici tecniche.

Il programma

  • venerdì 27 settembre 15.00 – 19.00 Masterclass: impostazione lavori;
  • sabato 28 settembre 9.00 – 19.00 Masterclass: sviluppo materiali;
  • venerdì 4 ottobre 15.00 – 19.00 Masterclass: montaggio;
  • sabato 5 ottobre 9.00 – 18.00 Masterclass: montaggio e conclusione;
  • sabato 5 ottobre 18.00 – 19.00: Presentazione aperta al pubblico degli esiti della Masterclass.
Scarica il bando

Come partecipare

La partecipazione è consentita a massimo 12 studenti universitari o laureati, in possesso degli elementi base dell’audio digitale e con interesse per il sound design e l’interaction design.

Per partecipare è necessario inviare la propria candidatura via mail a education@palazzograssi.it entro venerdì 14 settembre 2019, allegando lettera motivazionale e curriculum vitae. La partecipazione è gratuita per i possessori della Membership Card di Palazzo Grassi. È richiesto un contributo di partecipazione di 20€ a fronte della quale viene anche rilasciata una Membership Card annuale. Viene inoltre rilasciato un attestato di partecipazione.

Per informazioni
Mail: education@palazzograssi.it

Bando – L’Arte che accoglie

Fondazione TIM ha lanciato un bando volto a diffondere soluzioni innovative, ispirate al “Design for all”, per rendere fruibili a tutti le opere d’arte all’interno dei musei.

In Italia ci sono circa 4.889 musei, uno straordinario patrimonio artistico che però non risulta accessibile alle persone con difficoltà percettive e sensoriali. Il bando scade il 3 settembre 2019.

Il bando

Il bando è rivolto a soggetti pubblici e privati per andare incontro a tutte le persone con difficoltà sensoriali e percettive, in particolare persone sorde e cieche (parziali o totali), sordocieche, sordomute e pluriminorate psicosensoriali.

Per essere definito “accessibile” un ambiente deve essere sicuro, confortevole e fruibile da tutti esattamente allo stesso modo e per farlo, è fondamentale scegliere l’approccio conosciuto come “Design for all”, cioè una tipologia di progettazione in grado di ideare strumenti di fruizione adatti a tutti. 

L’obiettivo di Fondazione TIM quindi è individuare un progetto innovativo e facilmente replicabile che possa essere diffuso nei musei italiani e garantire così una visita soddisfacente e indipendente a un pubblico decisamente più vasto.

Le tecnologie di riferimento per i progetti da proporre sono, a titolo di esempio: algoritmi di intelligenza artificiale, esperienze immersive, stampa 3D, vocal search/sistemi vocali, augmented and virtual reality, percorsi multisensoriali tattili. Le soluzioni dovranno essere sviluppate con approcci e tecnologie realmente replicabili e scalabili (in logica Open Source).

Come partecipare

Le presentazioni delle proposte dovranno essere chiare ed esaustive e raccontare l’intera struttura del progetto, completa di costi, risultati previsti e un piano di comunicazione. 

Il contributo massimo stanziato è di 300.000 euro, che non potrà superare l’80% del costo complessivo del progetto.

La scadenza per l’invio delle proposte è fissata alle ore 13:00 del 3 settembre 2019.

Per informazioni
Fondazione Tim
Corso d’Italia 41, Roma
Tel. 06 36 88 29 62

Selezioni nuclei organizzativi MArteLive

In vista della Biennale MArteLive 2019, continua la selezione di nuclei organizzativi per la realizzazione delle finali regionali.

Per questo motivo MArteLive Italia cerca nuclei organizzativi autonomi capaci di realizzare, con il supporto del nucleo centrale, altre finali di MArteLive nella propria regione di appartenenza, contribuendo così alla crescita artistica e culturale del proprio territorio, valorizzando i migliori talenti locali e permettendo loro di partecipare alla Biennale MArteLive 2019.

Rimane aperta nel frattempo, per gli artisti che desiderano partecipare all’iniziativa, la possibilità di iscriversi ad una delle 16 categorie del concorso.

Requisiti e modalità di partecipazione

MArteLive cerca operatori e associazioni culturali che siano già attivi nel territorio e che siano in grado di creare uno staff che possa organizzare eventi live all’interno di locali o spazi dedicati all’arte.

Le filiali sono guidate in tutte le fasi dallo staff della sede centrale di MArteLive, attraverso l’organizzazione corsi di formazione gratuiti svolti direttamente sul territorio.

Per candidarsi come nucleo organizzativo inviare un Curriculum Vitae o una presentazione dell’organizzazione all’indirizzo curriculum@martelive.it specificando nell’oggettoCandidatura Organizzazioni MArteLive Italia”.

Per informazioni
Biennale MArteLive
Mail: info@martelive.it

Padova Street Show 2019

Dal 6 al 9 giugno 2019 torna a padova il Padova Street Show, il Festival Internazionale di Circo Contemporaneo e Artisti di Strada provenienti da ogni parte del mondo.

Il Festival è organizzato dall’Associazione Culturale Street Film con il sostegno del Comune di Padova, Assessorato alla Cultura e sponsor del territorio.

Il festival

Il Padova Street Show è nato nel 2015 da un’idea di Antonio Carnemolla, artista di strada siciliano che si esibisce con il suo piccolo circo ambulante per le piazze di Padova da 14 anni.

La 5a edizione del Festival si prefigge di portare gli spettacoli anche in luoghi periferici con l’obiettivo di riqualificarli e rivitalizzarli; contribuire ad arricchire l’offerta di spettacoli di cultura della città di Padova. La Kermesse coinvolge i giovani come volontari dell’evento con la possibilità di conoscere da più vicino la realtà dell’arte di strada, avere un contatto diretto con artisti provenienti da diversi paesi con diverse culture e stimolare la socializzazione anche con il pubblico.

Eventi collegati

Quest’anno il Festival prevede, oltre agli appuntamenti nel centro storico, anche una serie di anteprime nei quartieri Arcella, Guizza e Ponte di Brenta:

  • domenica 12 maggio, dalle ore 17:00 alle 19:30
    Arcella, piazzetta Buonarroti – mappa;
Attenzione: appuntamento posticipato a causa del maltempo a
domenica 26 maggio, alle ore 17:00, a Ponte di Brenta, piazzale Barbato
  • domenica 19 maggio, dalle ore 17:00 alle 19:30
    Guizza,  piazzale Cuoco – mappa;
  • domenica 26 maggio, dalle ore 17:00 alle 19:30
    Ponte di Brenta, piazzale Barbato – mappa.

Per informazioni
Padova Street Show
Mail info@padovastreetshow.com

Borse di residenza a Pechino

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI – DGSP), il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali (MiBAC – DG AAP), l’Istituto Italiano di Cultura di Pechino, l’Istituto Garuzzo per le Arti Visive e il National Art Museum of China, promuovono l’edizione 2019 del Premio Italia-Cina che prevede due residenze artistiche per due giovani artisti italiani e per due giovani artisti cinesi.

Le borse

I beneficiari potranno trascorrere un periodo di due mesi a Pechino, ottobre – dicembre 2019, per realizzare il progetto presentato all’atto della domanda di partecipazione. Le opere prodotte saranno esposte alla mostra che si terrà presso una sede individuata dal NAMOC in accordo con l’IIC-Pechino.

Saranno assegnate due borse di 5.000 euro ciascuna di cui 3.000 euro a copertura delle spese di vitto e alloggio e 2.000 euro per la produzione delle opere da realizzare durante la residenza.

I vincitori avranno anche la copertura delle spese per un biglietto aereo A/R per Pechino dall’Italia; copertura assicurativa sanitaria e disponibilità di spazi per operare a contatto con l’ambiente artistico e culturale cinese, avvalendosi del tutoraggio dell’IIC-Pechino e del NAMOC.

Scarica il bando

Come partecipare

Per partecipare è necessario presentare domanda entro venerdì 7 giugno 2019 alle 12:00 (ora italiana).

Il Premio mira a coinvolgere artisti italiani di età compresa tra i 18 e i 35 anni compiuti alla data di scadenza del bando, che operino nell’ambito delle arti visive, nell’accezione più estesa del termine, con almeno una mostra collettiva ed una personale in curriculum e un’adeguata conoscenza della lingua inglese.

Per informazioni
Istituto Garuzzo per le Arti Visive
Lungo Po Antonelli 21, Torino
Tel.: 011 8124456
Mail: info@residenzeperlarte.com

Piazza con vista – Arte pubblica tra esperienze e racconti

Venerdì 17 maggio, dalle 14:00, l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova organizza un pomeriggio di approfondimenti e workshop in piazza De Gasperi per il finissage del progetto “LUME“.

L’iniziativa realizzata grazie alla collaborazione di Cescot Veneto, nell’ambito del progetto “Sun City – Social Urban Neighborhoods in the City” codice 15-1-1267-2017 finanziato dalla Regione Veneto – POR FSE 2014-2020.

Scarica il programma

Il programma

14:00 -17:00 | civico 13, MAC

Genius Loci: raccontare l’identità dei luoghi

Cominciare una narrazione di piazza de Gasperi a partire dalle persone.
Workshop per artisti e operatori under 35 del circuito GAI (Giovani Artisti Italiani)

Conduce Patrick Grassi, regista.

17:00 | portici civico 13

Registrazione e accoglienza

Racconti dalla Piazza

Attraverso i dispositivi attivati durante il workshop, gli artisti intercetteranno pensieri, riflessioni, piccole storie di abitanti, commercianti e “attraversatori” di piazza De Gasperi.

Introducono Marco Serraglio, direttore Cescot Veneto e Stefania Schiavon, coordinatrice area Creatività, Ufficio Progetto Giovani.

18:00 | Piazza De Gasperi

Conversazioni con aperitivo

Fuori dagli spazi convenzionali, artisti e operatori culturali mettono al centro del proprio lavoro le persone, la comunità e il territorio. Un dialogo a più voci, sorseggiando un bicchiere di vino, in occasione del finissage di LUME, per condividere potenzialità, visioni e immaginari raggiungibili quando l’esperienza culturale diviene pratica di relazione e condivisione.

  • I progetti culturali come esperienza di relazione | Beatrice Sarosiek, progettista in ambito culturale e audience development;
  • Luce: materia immateriale per l’opera d’arte | Giovanni Bianchi, professore di storia dell’arte contemporanea – Università di Padova;
  • LUME: un progetto di arte pubblica per Piazza De Gasperi | Anna de Manincor, collettivo artistico ZimmerFrei.

Conduce Nicola Di Croce, ricercatore IUAV.

21:00 Chiusura e saluti

In caso di pioggia, gli incontri si terranno presso Tech Station Padova, in via Trieste, 1.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

Call per Giovani Curatori d’Arte

Il Comitato Trieste Contemporanea è alla ricerca di 6 giovani curatori per parteciapre al Nono Forum InCE per Curatori d’Arte Contemporanea,
che si terrà il 9 Maggio 2019 a Venezia presso l’Accademia di Belle Arti.

Partecipare al Forum InCE di Venezia da l’opportunità di incontrare curatori di fama internazionale ed esperti del settore, oltre che ragionare sul futuro del mondo dell’arte.

Il forum InCE

Il Forum di Venezia viene organizzato dal 2003 in co-operazione con l’Iniziativa Centro Europea, che lo include tra i suoi Feature Event. Il Forum è un momento biennale di incontro e di scambio di pratiche tra curatori d’arte contemporanea dell’Europa centro orientale.

Nel 2019 riunisce i commissari della Biennale di Venezia, i direttori di musei, i curatori d’arte internazionali, gli organizzatori d’arte contemporanea e i giovani curatori.

Come partecipare

Per partecipare è necessario essere cittadini di uno dei paesi InCE (Albania, Bielorussia, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria, Italia, Macedonia del Nord, Moldavia, Montenegro, Polonia, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Ucraina) e inviare entro il 21 aprile 2019 i seguenti materiali:

  • Un breve testo descrittivo di un’iniziativa d’arte che stai organizzando nel 2019 o che hai intenzione di organizzare nel periodo 2019-2020 (massimo 500 parole + alcune immagini dei lavori degli artisti coinvolti);
  • Le tue risposte (500 parole) ad un questionario che puoi trovare su questo sito web;
  • Il tuo Curriculum Vitae.

I curatori selezionati saranno informati tramite e-mail, entro il 23 aprile 2019.

Per informazioni
Comitato Trieste Contemporanea

Timeraiser Padova 2019 – call artisti

Innesti Sociali lancia una call artisti per Timeraiser, format per la promozione di artisti emergenti e organizzazioni non-profit del territroio.

Timeraiser consiste in un’asta d’arte silenziosa in cui i partecipanti che vogliono aggiudicarsi una o più opere d’arte non offrono denaro, ma tempo da dedicare a una locale organizzazione non profit.

Oltre a sostenere il lavoro di artisti emergenti (le opere selezionate saranno acquistate dagli organizzatori), Timeraiser vuole promuovere e valorizzare il volontariato a livello nazionale e nelle comunità locali.

Call artisti

Per la selezione delle opere partecipanti a Timeraiser Padova 2019, in programma il 26 ottobre, è stato pubblicato un bando aperto a tutti gli artisti di età superiore ai 18 anni.

Le forme d’arte ammesse sono: grafica, illustrazione, disegno, pittura, fotografia, scultura e installazione.

Scarica il regolamento completo

Come partecipare

Per partecipare, gli artisti interessati dovranno inviare all’indirizzo di posta elettronica artisti@innestisociali.it la seguente documentazione:

  • scansione della domanda di partecipazionescaricabile online – debitamente compilata e firmata. Per i gruppi, la domanda dovrà essere compilata e firmata da tutti i componenti;
  • scheda tecnica, comprensiva di didascalia completa dell’opera (massimo 250 parole) e valore proposto (massimo 1.200 € lordi)
  • biografia e portfolio con una selezione delle principali opere realizzate;
  • fino a 4 immagini dell’opera in formato .jpeg, con risoluzione tra i 150 e i 300 dpi.

Tutta la documentazione dovrà essere contenuta in un unico file PDF di dimensioni massime di 50 MB e inviato con una mail avente per oggetto “Call artisti Timeraiser 2019 – Application (Nome e Cognome)” all’indirizzo di posta elettronica artisti@innestisociali.it.

La scadenza per l’invio delle candidature è il 28 aprile 2019.

Per informazioni
Associazione Innesti Sociali
Mail: artisti@innestisociali.it

/e·mò·ti·con/ – concorso di illustrazione

La Piccionaia lancia una open call per la 2^ edizione del concorso/e·mò·ti·con/ illustra l’emozione rivolta a giovani illustratori, per esplorare con gli strumenti della loro arte la bellezza dell’essere umano nell’espressione delle sue emozioni.

Il concorso

La seconda edizione del concorso ha per tema l’indagine della bellezza dell’essere umano nell’espressione delle sue emozioni. In particolare, si chiede ai partecipanti di sviluppare attraverso l’illustrazione uno o più dei seguenti temi:

  • la bellezza dell’essere umano nelle emozioni dello sguardo bambino;
  • la bellezza dell’essere umano come atto di resistenza e motore di cambiamento;
  • la bellezza dell’essere umano nel rapporto tra le diverse generazioni.

Possono partecipare al concorso illustratori (professionisti, non professionisti, studenti) di età non superiore ai 35 anni al momento della pubblicazione del presente bando, e di qualsiasi cittadinanza​. Per i minori di 18 anni è richiesta l’autorizzazione dei genitori.

La giuria del concorso selezionerà un numero variabile di illustrazioni finaliste (minimo 10) che saranno protagoniste della mostra /e.mo.ti.còn/ e, tra queste, 5 illustrazioni vincitrici che saranno protagoniste delle campagne di comunicazionedelle rassegne de La Piccionaia dedicate alle giovani generazioni, all’infanzia e alle famiglie.

Come partecipare

Per partecipare al concorso, ciascun illustratore dovrà presentare 2 differenti tavole​. Le illustrazioni dovranno essere originali e preferibilmente inedite. Nel caso di illustrazioni già pubblicate, il partecipante dovrà specificare in quale contesto sia avvenuta la pubblicazione. Le immagini dovranno essere inviate tramite e-mail in formato JPEG, RGB a 300 dpi, insieme al modulo di richiesta d’iscrizione complilato, all’indirizzo illustralemozione​@gmail.com.

Gli autori delle 5 illustrazioni vincitrici riceveranno un premio in denaro di  250,00 € ciascuno.

Inoltre, le illustrazioni vincitrici saranno ​protagoniste dei materiali di promozione e comunicazione cartacei e on-line delle rassegne de La Piccionaia dedicate alle giovani generazioni, all’infanzia e alle famiglie.

Il bando completo con allegato il modulo di richiesta di partecipazione sono scaricabili dal sito dell’iniziativa.

Per informazioni
La Piccionaia – Centro di Produzione Teatrale
Mail: illustralemozione@gmail.com
Tel.: 0444 235486