Archivi tag: artisti

LARU LAboratorio di Rigenerazione Urbana 2019

Kallipolis e Creaa promuovono, nell’ambito di LARU Laboratorio di Rigenerazione Urbana 2019, il bando di concorso “Delle nuove utopie urbane“. In palio la possibilità di realizzare un workshop partecipativo in uno dei sei comuni del Friuli VeneziaGiulia coinvolti nel progetto. È possibile partecipare fino al 30 settembre 2019.

Le associazioni promotrici

Kallipolis è un’associazione di promozione sociale con personalità giuridica, con sede a Trieste, Torino e Bologna, nata nel 2006 per migliorare la vivibilità degli insediamenti umani sia in Italia che all’estero, con l’obiettivo di rendere le città più inclusive, sane, responsabili e partecipate, attente ai bisogni dei cittadini ed in particolare di quelli più vulnerabili.

Creaa è un’impresa culturale, un ufficio creativo on-demand che propone innovazione attraverso le arti visive. La sua attività si articola nella curatela, comunicazione, progettazione e organizzazione di eventi culturali, nonché nell’ideazione di servizi e interventi artistici destinati alle imprese.

LARU Laboratorio di Rigenerazione Urbana, promosso da Kallipolis con la collaborazione di diversi partner e cofinanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Attraverso ricerche ed azioni che vedranno partecipare i cittadini a fianco di esperti nel campo della rigenerazione urbana, il progetto coinvolgerà alcuni luoghi del Friuli Venezia Giulia che richiedono oggi una riflessione e una speciale immaginazione per la loro rigenerazione. In questo processo, anche gli artisti sono chiamati a trasmettere le proprie visioni e pratiche artistiche, coinvolgendo le comunità del territorio in alcuni workshop partecipativi della durata di un giorno, che si terranno tra novembre 2019 e febbraio 2020 nei comuni di Trieste, Gorizia, Udine, Pordenone, Casarsa della Delizia, Marano Lagunare.

Il bando

L’edizione 2019 di LARU è dedicata al tema “Delle nuove utopie urbane“: nei secoli il concetto di Utopia ha alimentato moltissime riflessioni e immaginari inediti, stimolando nuove visioni di società ideali in diversi ambiti del pensiero, dalla filosofia alla politica, dall’architettura, ll’urbanistica e all’arte. Quale ruolo possono assumere oggi gli artisti nell’ideare nuovi modi in cui le persone possono pensare, agire, immaginare e vivere all’interno della società, e in particolare nei contesti urbani e in luoghi marginali?

Come partecipare

La partecipazione al bando è gratuita. I risultati saranno resi noti entro il 15 ottobre 2019.

Per informazioni
Kallipolis
Mail: contatti@creaa.it
Tel.: 0432 1793868

Residenza d’artista a Matera

Un atlante del paesaggio rupestre” fa parte del programma Residenze di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, è realizzato dall’Arci Basilicata ed è finanziato dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019. Il progetto prevede lo svolgimento di una residenza con l’obiettivo di costruire una narrazione visiva del paesaggio rupestre tra Matera e Montescaglioso.

La call

La Residenza “Un atlante del paesaggio rupestre” si svolge dal
23 settembre al 13 ottobre 2019, lanciata in collaborazione con Arci Nazionale e la BJCEM – Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo, e mira a selezionare tre artisti under 35 attivi nell’ambito del disegno, della grafica e dell’illustrazione.

La residenza è anche l’occasione per attivare un laboratorio di illustrazione con un gruppo di richiedenti asilo e rifugiati accolti presso i progetti di accoglienza SPRAR gestiti da Arci Basilicata.

Durante la residenza gli artisti saranno coinvolti in camminate partecipate tra Matera a Montescaglioso. Si prevede di realizzare due camminate-laboratorio con la partecipazione di esperti del territorio (da antropologi a geologi, da naturalisti ad archeologi o semplici camminatori) e con un gruppo di richiedenti asilo e rifugiati.

Come partecipare

Per candidarsi, è necessario inviare entro le 23:00 del 21 luglio all’indirizzo atlanterupestre@gmail.com i seguenti materiali:

  • il modulo di partecipazione compilato in tutti i suoi campi;
  • lettera motivazionale di massimo 3000 caratteri spazi inclusi;
  • curriculum vitae;
  • portfolio in formato pdf inviato tramite Wetransfer o tramite link su Dropbox (per i video, inviare solo link a Vimeo, YouTube o servizi analoghi).

La partecipazione al bando è a titolo gratuito. Si accettano solo candidature individuali.

Per informazioni
Atlante rupestre
Mail: atlanterupestre@gmail.com
Tel.: 06 41 60 95 01

Indagine GAI sui giovani artisti in Italia

Il GAI – Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani (di cui l’Ufficio Progetto Giovani è sede locale), in partnership con la Fondazione Santagata per l’Economia della Cultura e con il contributo della Compagnia di San Paolo, promuove un’indagine sulle carriere artistiche emergenti e la produzione culturale indipendente in Italia per studiare a livello nazionale le scene artistiche emergenti e la produzione culturale indipendente.

L’indagine

L’indagine nasce per comprendere come si sono trasformate le carriere artistiche e culturali nel settore della creazione contemporanea, se si possono individuare dei meccanismi di inclusione/esclusione degli under 35 dai circuiti economici dell’arte, ma anche quali possono essere i nuovi modelli organizzativi e di produzione per migliorare l’impatto culturale e la sostenibilità economica.

Lo studio, svolto sia sul livello nazionale che quelli regionali/locali, vuole analizzare principalmente tre ambiti:

  • trasformazioni nel ruolo e nelle carriere delle professioni artistiche e culturali;
  • nuove forme organizzative e modelli di produzione culturale e artistica;
  • ruolo degli artisti e dei centri nelle trasformazioni urbane.

L’indagine si svolge secondo alcune fasi modulari di lavoro e step di avanzamento consecutivi che coinvolgono creativi emergenti, centri indipendenti di produzione culturale, enti di formazione, istituzioni e che si sviluppa nell’arco di 18 mesi tramite gruppi di discussione, analisi quantitative, ricerche pilota, presentazioni dedicate per arrivare ad un rapporto finale da veicolare attraverso pubblicazioni e canali del settore.

Compila il questionario

Il questionario è rivolto ad artisti under 35 di tutte le discipline, che vivono e/o lavorano in Italia, che stiano svolgendo o abbiano terminato negli ultimi 5 anni periodi di formazione o perfezionamento in ambito artistico e culturale. Si compone di 25 domande e richiede circa 7 minuti per la sua compilazione. Le risposte verranno trattate in forma anonima.

Il questionario deve essere compilato online entro il 20 luglio 2019.

Compila il questionario

Per informazioni
GAI – Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani
Via Corte d’Appello 16, Torino
Tel.: 011 01130020
Mail: info@giovaniartisti.it

EYE Net Festival

GEA Coop Sociale organizza la tappa padovana di EYE-NetEuropean Youth Engagement Network, il Festival dei Giovani Europei impegnati nel Teatro.

Dal 31 maggio al 2 giugno, in diversi settings padovani, si svolgono le performance di 5 gruppi provenienti da Serbia, Croazia, Slovenia, Ungheria e Italia.

Le performance di questi giovani attori stanno facendo il giro d’Europa con 5 tematiche attualissime, quali: Crisi dei Rifugiati, Euro-scetticismo, Diritti delle Donne, Solidarietà e Tradizione Anti-Fascista.

Il festival

La maggior parte dei giovani di tutta l’Unione Europea è socio-politicamente apatica e passiva. Poiché il futuro dell’Unione Europea dipende molto dai suoi giovani cittadini. E’ di fondamentale importanza informarli in merito ai suoi valori e alla sua storia, nonché coinvolgerli nel dibattito sul suo futuro.

Crediamo che il teatro, come forma d’arte collettiva e specifico forum sociale, non sia stato sufficientemente utilizzato per introdurre discussioni sui valori e problemi attuali dell’Unione Europea e alla creazione del suo futuro.

Il programma

Venerdì 31 maggio

Venerdì 31 maggio

ore 20:30 – Sala Alma E’ Fantasia – Mappaluna
Il gruppo di giovani attori dalla Serbia metterà in scena lo spettacolo dal titolo “#EUfilter – photoshop your country” riflettendo sulla tematica dell’euroscetticismo.
Produzione
Novi Sad 2021
“Drž’ ne daj”
Municipality of Sremski Karlovci

Sabato 1 giugno

ore 11:30 – Sala Alma E’ Fantasia – Mappaluna
Il gruppo di giovani attori dalla Croazia metterà in scena lo spettacolo dal titolo “Qual è il nostro crimine, dopo tutto?” riflettendo sulla tematica dei Diritti delle Donne.
Produzione
Gllugl
Udruga CEKER – Centar kreativnog razvoja
Varaždin for European Youth Capital 2022

ore 15:00 – Sala Alma E’ Fantasia – Mappaluna
Il gruppo di giovani attori dall’Ungheria metterà in scena lo spettacolo dal titolo “Make Solidarity great again?” riflettendo sulla tematica della Solidarietà.
Produzione
Kerekasztal Társulás

ore 17:00 – Sala Alma E’ Fantasia – Mappaluna
Il gruppo di giovani attori dalla Slovenia metterà in scena lo spettacolo dal titolo “108,1 MHz” riflettendo sulla tematica della Tradizione Anti-Fascista.
Produzione
Mestna občina Novo mesto
Kulturni Center Maribor
Kulturno umetnisko drustvo Moment

ore 20:45Je t’aime / Summer Student Festival 2019
Il gruppo di giovani attori dall’Italia metterà in scena lo spettacolo dal titolo “RESET! Sooner or later…” riflettendo sulla tematica della Crisi dei Rifugiati.
Produzione
GEA Coop Sociale
Eros Emmanuil Papadakis
Erica Bruno

Domenica

ore 20:00Strada Facendo a Padova – Ristorante Etico – Cibo Arti e Incontri
Il gruppo di giovani attori dalla Serbia metterà in scena lo spettacolo dal titolo “#EUfilter – photoshop your country” riflettendo sulla tematica dell’euroscetticismo.
Produzione
Novi Sad 2021
“Drž’ ne daj”

ore 21:30Strada Facendo a Padova – Ristorante Etico – Cibo Arti e Incontri
Il gruppo di giovani attori dall’Italia metterà in scena lo spettacolo dal titolo “RESET! Sooner or later…” riflettendo sulla tematica della Crisi dei Rifugiati.
Produzione
GEA Coop Sociale
Eros Emmanuil Papadakis
Erica Bruno

Per informazioni
EYE-Net Festival a Padova, Giovani Europei impegnati nel Teatro

Padova Street Show 2019

Dal 6 al 9 giugno 2019 torna a padova il Padova Street Show, il Festival Internazionale di Circo Contemporaneo e Artisti di Strada provenienti da ogni parte del mondo.

Il Festival è organizzato dall’Associazione Culturale Street Film con il sostegno del Comune di Padova, Assessorato alla Cultura e sponsor del territorio.

Il festival

Il Padova Street Show è nato nel 2015 da un’idea di Antonio Carnemolla, artista di strada siciliano che si esibisce con il suo piccolo circo ambulante per le piazze di Padova da 14 anni.

La 5a edizione del Festival si prefigge di portare gli spettacoli anche in luoghi periferici con l’obiettivo di riqualificarli e rivitalizzarli; contribuire ad arricchire l’offerta di spettacoli di cultura della città di Padova. La Kermesse coinvolge i giovani come volontari dell’evento con la possibilità di conoscere da più vicino la realtà dell’arte di strada, avere un contatto diretto con artisti provenienti da diversi paesi con diverse culture e stimolare la socializzazione anche con il pubblico.

Eventi collegati

Quest’anno il Festival prevede, oltre agli appuntamenti nel centro storico, anche una serie di anteprime nei quartieri Arcella, Guizza e Ponte di Brenta:

  • domenica 12 maggio, dalle ore 17:00 alle 19:30
    Arcella, piazzetta Buonarroti – mappa;
Attenzione: appuntamento posticipato a causa del maltempo a
domenica 26 maggio, alle ore 17:00, a Ponte di Brenta, piazzale Barbato
  • domenica 19 maggio, dalle ore 17:00 alle 19:30
    Guizza,  piazzale Cuoco – mappa;
  • domenica 26 maggio, dalle ore 17:00 alle 19:30
    Ponte di Brenta, piazzale Barbato – mappa.

Per informazioni
Padova Street Show
Mail info@padovastreetshow.com

Step By Step 2019 – Call per artisti

step by step 2019

L’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova promuove una call per la selezione di giovani artisti per Step By Step, progetto per le arti visive contemporanee realizzato in collaborazione con il Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università di Padova, giunto quest’anno alla sua quindicesima edizione.

Step By Step è un progetto a cura di Guido BartorelliGiovanni Bianchi e Stefania Schiavon, che prevede un percorso formativo per la costruzione di un ciclo di mostre collettive realizzate da artisti e curatori emergenti nei mesi di ottobre e novembre 2019.

Il progetto

Il progetto coinvolgerà complessivamente 15 giovani artisti visivi e 15 giovani curatori, che condivideranno un percorso di lavoro comune e di formazione da luglio a novembre 2019, per apprendere e seguire tutte le fasi di organizzazione e realizzazione di un’esposizione.

Step By Step vuole dare la possibilità a giovani curatori e ad artisti emergenti under 35 di misurarsi nella dinamica curatoriale in un contesto reale, concreto e pratico per sperimentare e attivare prassi e modelli dell’arte contemporanea.

Artisti e curatori seguiranno tutte le fasi che portano alla realizzazione di una mostra: dal primo sopralluogo alla valutazione di fattibilità, dall’allestimento all’inaugurazione, fino allo smontaggio.

Come partecipare

La call è rivolta a:

  • artisti under 35 (anche non iscritti all’archivio Gai) che operano nel territorio di Padova e provincia;

Per candidarsi è necessario inviare una email, completa di tutta la documentazione richiesta nel bando, all’indirizzo pg.creativita@comune.padova.it entro il 20 giugno 2019. Nell’oggetto va indicato “CANDIDATURA STEP BY STEP – NOME COGNOME“.

Le selezioni saranno effettuate da una commissione composta dai curatori del progetto e dagli operatori dell’area Creatività dell’Ufficio Progetto Giovani, che individueranno complessivamente 15 artisti visivi, selezionati tramite il presente bando e tra gli artisti già iscritti all’Archivio GAI di Padova.

Il giudizio della commissione è insindacabile. I risultati delle selezioni verranno comunicati a partire dal 24 giugno 2019.

Qualora selezionati, gli artisti saranno tenuti a seguire e partecipare a tutte le fasi del percorso formativo.

Maggiori informazioni sulle modalità di candidatura sono disponibili all’interno del bando.

Scarica il bando completo

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

māk/sit – Call per artisti

L’Associazione Culturale C.AR.M.E. – Centro Arti -Multiculturali Etnosociali, ha lanciato una call per giovani artisti che prevede la realizzazione di un’opera site-specific per la Sala Santi Filippo e Giacomo (BS), sede dell’associazione.

Il progetto

C.AR.M.E. nasce all’interno del Carmine, storico quartiere di Brescia, con sede nella Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo, oggi sconsacrata e chiamata Sala. Nel 2017, in concomitanza con la nascita del progetto C.AR.M.E, la chiesa è stata dotata di una nuova pavimentazione che contribuisce a rendere lo spazio adatto a manifestazioni di arti visive e performative, talk e progetti collaterali, meeting e eventi di varia natura.

Il progetto si colloca nel più ampio percorso di apertura al contemporaneo che nell’ultimo quindicennio sta coinvolgendo la città di Brescia, attirando turismo culturale e interessando il sistema dell’arte e dell’imprenditoria.

Māk/Sīt [Make/Site] è un progetto pensato appositamente per gli spazi della Sala Santi Filippo e Giacomo, dove oggi C.AR.M.E. ha la sede. L’intento è quello di approfondire il tema dello site-specific per indagare sul lavoro che l’artista fa di sé in relazione al suo spazio, al suo tempo e al suo luogo. L’opera site-specific si confronta con l’ambiente in cui è inserita, ma anche con la comunità che la vive e la rende viva.

Chi partecipa al bando Māk/Sīt [Make/Site] è chiamato a portare un progetto site-specific pensato appositamente per la sala. Al termine della Call viene selezionato un solo progetto, che viene poi esposto per un mese all’interno dello spazio espositivo: dal 18 ottobre al 10 novembre 2019

Scarica il bando

Come partecipare

La call è attiva fino al 30 giugno 2019. Possono partecipare giovani artisti, collettivi, artists run spaces che non abbiano superato i 35 anni.

Per partecipare è necessario inviare via mail in un unico allegato di massimo 10 MB un file PDF con:

  • application form firmata con il nome del referente del progetto;
  • progetto espositivo (descrizione del progetto;
  • scheda tecnica dettagliata;
  • immagini, schizzi o render;
  • portfolio (sono consentiti unicamente file PDF).

I materiali dovranno essere inviati all’indirizzo opencall@carmebrescia.it con oggetto “Candidatura Make/Site + nome dell’artista

Per informazioni
C.AR.M.E. Associazione Culturale
Via delle Battaglie 61, Brescia
Tel.: 03043018
Mail: info@carmebrescia.it

Le Neraviglie del Possibile – open call per artisti

KyberTeatro, in occasione della sesta edizione del Festival Internazionale di Teatro Arte e Nuove Tecnologie “Le Meraviglie del Possibile”, che si tiene nel mese di novembre a Cagliari, lancia una open call per artisti italiani e internazionali, volta a favorire l’incontro tra arti e tecnologia e le contaminazioni interdisciplinari.

Il festival Le meraviglie del Possibile sostiene lo sviluppo e la sperimentazione di nuovi linguaggi creativi, teatrali e artistici attraverso le nuove tecnologie, con la programmazione di spettacoli, performance, installazioni, workshop, conferenze.

Il bando

La call offre ad artisti italiani ed internazionali la possibilità di partecipare al festival, in qualità di singoli artisti o come compagnie (massimo 3 partecipanti per ogni progetto).

Sono ammesse tipologie di progetto quali spettacoli teatrali e performance, o installazioni che indaghino e realizzino l’interattività tra opera, spazio e fruitori utilizzando le nuove tecnologie.

Gli artisti selezionati, oltre alla possibilità di partecipare al festival, riceveranno un contributo di copertura di tutte le spese di viaggio, vitto e alloggio a Cagliari. Se possibile, previo accordo con il responsabile tecnico, verrà coperto anche l’eventuale materiale richiesto per la presentazione della performance/spettacolo/installazione.

I vincitori possono presentare la propria opera in due repliche (con partecipazione a titolo gratuito) e di realizzare un eventuale workshop con ticket d’ingresso per il pubblico (i cui incassi andranno agli artisti). 

Come partecipare

Le candidature, le quali devono pervenire via mail all’indirizzo
info@kyberteatro.it, devono avere in allegato:

  • CV artisti/compagnia;
  • dossier di presentazione in formato .pdf;
  • scheda tecnica;
  • selezione di massimo 5 foto;
  • link al materiale audio e video che deve essere reso disponibile su Vimeo o Youtube.

Il termine per la presentazione delle candidature è il 30 giugno 2019.

Per informazioni
KyberTeatro
Mail: info@kyberteatro.it
Tel.: 346 6267735

i-Portunus – Call per artisti

i-Portunus, progetto finanziato dal programma Creative Europe, lancia una call rivolta ad artisti e professionisti del mondo della cultura per favorirne la mobilità internazionale.

La call

La call è rivolta ad artisti attivi nei campi delle arti visive e performative, di età superiore ai 18 anni, con qualsiasi livello di educazione ed esperienza e legalmente residenti nell’Unione Europea.

Il principale obbiettivo di ciascuna candidatura deve essere tra i seguenti:

  • collaborazioni internazionali;
  • residenze orientate alla produzione;
  • formazione professionale (es.: partecipazione a workshop, corsi, audizioni ed altre tipologie di formazione non-formale);
  • presentazione di mostre, performance ecc.;
  • cooperazione e scambio culturale.

i-Portunus provvede ad un supporto economico per i progetti di mobilità, relativamente al soggiorno e ai viaggi di spostamento verso uno dei paesi partecipanti (o tra più paesi all’interno di un medesimo viaggio).

Il periodo di mobilità dev’essere di una durata compresa tra 15 e 85 giorni, e deve avvenire tra il 15 giugno e il 31 dicembre 2019. L’ammontare dei contributi a supporto dei candidati selezionati varia in base alla durata del progetto.

In occasione della seconda call sono state inoltre aggiunte le seguenti possibilità:

  • mobilità di gruppo (fino a cinque persone);
  • mobilità segmentata (fino a tre viaggi di almeno cinque giorni ciascuno per un minimo di 15 giorni e un massimo di 85 giorni);
  • sostegno finanziario supplementare per gli artisti con esigenze particolari.
Scarica il bando completo

Come candidarsi

Per candidarsi è necessario in primis organizzare un progetto con un un’istituzione ospite o un partner di uno o più dei paesi parte del programma Creative Europe.

Successivamente per presentare la propria candidatura è necessario registrarsi sul sito my.i-portunus.eu e compilare l’application form online in inglese, a cui vanno allegati in formato .pdf:

  • un CV di 1 pagina;
  • un portfolio (massimo 10 pagine);
  • documenti utili alla presentazione del proprio progetto (lettere di presentazione, accordi di co-produzione, inviti, iscrizioni a corsi e workshop ecc.);
  • autocertificazione firmata che confermi la propria conformità ai requisiti di candidatura (descritti nel bando).

Il termine per la presentazione delle candidature è il 24 giugno 2019 (alle ore 14:00, orario di Bruxelles).

Per informazioni
i-Portunus
Mail: info@i-portunus.eu

Residenza d’artista tra Treviso e Venezia

Il Comitato Civico A’ncora, Forcoop CORA Venezia e INN Veneto lanciano un bando rivolto ad artisti italiani per 5 residenze d’artista tra Treviso e San Donà di Piave da maggio a ottobre 2019.

La residenza offre un’opportunità agli artisti per dare vita a spazi ibridi in grado di coniugare produzione e fruizione creativa ed artistica, con altre fruizioni legate al lavoro, all’innovazione sociale, all’inclusione sociale.

La residenza rappresenta un’occasione di crescita e scambio artistico e professionale, una possibilità per sperimentare incoraggiando gli artisti a intraprendere nuove ricerche e ampliare la propria rete di contatti.

La residenza

Obiettivo del progetto è ridare vita agli spazi ibridi delle città attraverso azioni di sostegno allo sviluppo creativo ed artistico del territorio di San Dona’ di Piave e Treviso anche riportando in Veneto artisti trasferitesi all’estero, che per qualche mese ritorneranno al paese d’origine con la mission di dare nuove idee e proposte concrete per la rigenerazione di alcuni luoghi del territorio attraverso varie forme artistiche tra cui Land Art, musica e arte ceramica.

Obiettivo è la rivitalizzazione di due importanti aree: a San Dona’ di Piave gli “spazi vuoti” in situazione di degrado e abbandono come le gallerie del centro città, la vecchia Cisterna e la valorizzazione del Fiume Piave; aTreviso le ex fabbriche di ceramica Pagnossin con il progetto Opendream.

Sono selezionati un artista per ogni categoria, è possibile presentare un solo progetto su uno dei seguenti temi:

  • Land Art;
  • Video Art;
  • Street Art;
  • Teatro di Strada;
  • Arte Relazionale.

La scadenza per le candidature è 30 aprile 2019 alle 14:00. Per tutte le informazioni e per le modalità di candidatura consultare il bando completo.

Candidati anche tu

Per informazioni
Forcoop Cora Venezia
Galleria Vidussi 9, San Dona’ di Piave
Tel.: 0421 307741
Mail: forcoop@progettagroup.com