Archivi tag: creatività

UP Urban People – Bando per artisti

Il Comune di Milano promuove “UP – Urban People“, bando rivolto a 4 videomaker4 fotografi under 35 che saranno invitati nella città di Milano per una residenza dal 23 novembre al 3 dicembre 2018.

“UP – Urban People” è un progetto del Comune di Milano – Area Giovani, Università e Alta Formazione in collaborazione con la Direzione di progetto, sviluppo e coordinamento strategico piano periferie e realizzato dall’Associazione Internazionale BJCEM-Biennale des Jeunes Créateurs de l’Europe et de la Méditerranée e l’Associazione Fluxlab.

Il progetto

Il progetto concentra l’attenzione sui temi dell’inclusione, insicurezza (reale e percepita), multi-etnicità e marginalità in quattro quartieri periferici della città di Milano (Giambellino-Lorenteggio, Adriano-Padova-Rizzoli, Corvetto-Chiaravalle-Porto di Mare, QT8-Gallaratese), proponendo sguardi nuovi e innovativi nei confronti di temi spesso ideologizzati dai media e dalla politica.

La residenza si comporrà di una prima fase fatta di momenti di incontro, confronto e dialogo, destinati a stimolare la creatività degli artisti e trovare spunti di riflessione che torneranno utili nella fase creativa.

Al termine della residenza, ogni giovane partecipante, sotto la guida del suo tutor di riferimento per disciplina (videomaker o fotografo), realizzerà una produzione originale, che verrà presentata sia nel quartiere in cui si è svolta la residenza coinvolgendo tutte le realtà con cui sono stati attivati i percorsi di lavoro e gli abitanti della zona e, sia nel corso di un evento pubblico presso la Fabbrica del Vapore il 18 dicembre 2018 in cui sarà raccontato l’intero percorso.

Come partecipare

Il bando è rivolto a singoli videomaker e fotografi che vivono o lavorano nei paesi nei quali sono presenti soci del Network BJCEM. Ogni candidato/a partecipa individualmente e non sono ammessi collettivi di artisti. La partecipazione è gratuita.

Per candidarsi, è necessario inviare la domanda di partecipazione, completa di tutta la documentazione richiesta, all’indirizzo application@bjcem.org entro l’11 novembre 2018 a mezzanotte (ora italiana). Maggiori informazioni sulle modalità di candidatura e selezione sono disponibili all’interno del bando.

Consulta il bando completo

Per informazioni

International Association BJCEM
Cortile del Maglio, Via Andreis 18 – 10152 Torino, Italy
E-mail: communication@bjcem.org

Workshop per un’opera collettiva con ZimmeFrei

L’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova apre un bando per la realizzazione di un’opera collettiva pensata per uno spazio pubblico, dedicato ad artisti emergenti, architetti, artigiani, scenografi, scenotecnici e creativi under 35.

Il percorso, guidato e curato da Anna de Manincor – parte del collettivo ZimmerFrei e dell’associazione ON – , si inserisce nell’ambito delle attività di formazione, promozione e professionalizzazione realizzate dall’ufficio, ed è pensato esplicitamente per l’area di Piazza de Gasperi a Padova.

Il workshop si propone di attivare un processo di approfondimento, progettazione e realizzazione dell’opera, in un’ottica di condivisione creativa e scambio generazionale tra artisti professionisti e artisti emergenti.

Il progetto

Il workshop si propone di mettere al centro della ricerca artistica il territorio, la comunità, le relazioni e l’agire sul campo, focalizzandosi sui temi che ruotano attorno ai significati di arte pubblica site-specific, time specific e di dialogo partecipato con gli abitanti, gli utilizzatori e i frequentatori dell’area.

L’area di azione non sarà più dunque solo sfondo o scenario ma parte costitutiva dell’opera: lo spazio diviene bene comune, da vivere, interpretare, agire.

Il workshop sarà condotto da:

  • Anna de Manincor, artista e filmmaker, collettivo ZimmerFrei;
  • Martina Angelotti, direttrice artistica dello spazio no profit C/O caref di Milano e del progetto ON di Bologna;
  • Davide Sorlini, scenografo, socio di Cantieri Meticci (Bologna) e direttore tecnico del progetto ON.

Come partecipare

Possono candidarsi artisti, creativi, architetti, artigiani, scenografi, scenotecnici under 35 di tutte le nazionalità. Il workshop è rivolto a un numero massimo di 12 partecipanti. Ai candidati è richiesta propensione per il lavoro di gruppo e per la condivisione di strumenti e metodologie di lavoro.

Materiale da presentare:

  • curriculum vitae;
  • breve portfolio che illustri il proprio percorso artistico e il lavoro di ricerca (da 3 a 10 cartelle);
  • breve lettera motivazionale (1 cartella).

Le candidature dovranno essere inviate via mail all’indirizzo pg.creativita@comune.padova.it entro e non oltre le 12:00 di mercoledì 28 novembre 2018, con oggetto “CANDIDATURA LABORATORIO ZIMMERFREI – PIAZZA DE GASPERI”. In caso di invio di file molto pesanti utilizzare wetransfer, yousendit o simili.

La partecipazione è gratuita.

Maggiori informazioni sul progetto sono disponibili all’interno del bando.

Consulta il bando completo

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

Step by Step 2018 – Le esposizioni

Dal 7 novembre all’11 dicembre, torna anche quest’anno il consueto appuntamento con Step by Step, l’iniziativa dedicata all’arte contemporanea realizzata da Progetto Giovani del Comune di Padova in collaborazione con il Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università di Padova, giunta ormai alla quattordicesima edizione.

Per l’edizione del 2018, sono ancora il Centro Universitario Padovano di via Zabarella e il Conservatorio “C. Pollini” di via Eremitani i luoghi che ospitano il ciclo di quattro mostre collettive che coinvolgono giovani artisti, curatori emergenti musicisti.

Step by Step ha proposto a 18 studenti del laboratorio “Curare una mostra d’arte” dell’Università di Padova e a 18 artisti emergenti under 35 selezionati dall’Archivio GAI di misurarsi nella dinamica curatoriale in un contesto reale, concreto e pratico per sperimentare e attivare prassi e modelli dell’arte contemporanea.

Gli artisti e i curatori coinvolti hanno condiviso un percorso di lavoro comune da giugno a novembre, per seguire tutte le fasi di progettazione, organizzazione e realizzazione dell’esposizione.

Insieme al lavoro pratico, Step By Step si è articolato inoltre con appuntamenti di monitoraggio periodici e incontri formativi con professionisti e realtà legate all’arte contemporanea.

Il programma di Step by Step 2018

Le quattro esposizioni sono visitabili negli orari di apertura del Centro Universitario e del Conservatorio nei periodi indicati di seguito. Le quattro inaugurazioni si svolgono alle 18:00 del primo giorno di apertura. Clicca sulle date per maggiori dettagli.

7 - 20 novembre14 - 27 novembre21 novembre - 4 dicembre28 novembre - 11 dicembre

Inaugurazione | Mercoledì 7 novembre – 18:00

Centro Universitario Padovano

Francesca Bizzotto a cura di Laura Faccioli. In questa edizione del progetto Step by Step, la neodiplomata di II livello in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, propone un polittico realizzato per l’occasione: quattro olii su tela, tra cui una di grande formato, che testimoniano la ricerca del rapporto emotivo tra l’uomo e l’ambiente come luogo conosciuto e viscerale. La sua volontà è quella di raccontare l’intimità degli spazi, creando la condizione necessaria affinché possa emergere il nostro Io più nascosto. Gli oggetti raffigurati costituiscono un alibi per raccontare qualcosa di concreto e vicino all’osservatore. La scelta dell’olio su tela, controcorrente rispetto alle ormai tradizionali installazioni, crea un risultato del tutto inatteso.

Cristina Porro a cura di Gloria Franchin. “Passeggiata” nasce dall’incontro tra l’artista e lo spazio espositivo. Affascinata dalla scalinata che conduce al piano superiore e dalla grande vetrata che si trova in esso, l’artista ha elaborato con la sua personale tecnica dei piccoli elementi vegetali, stilizzati e multicolore, applicandoli successivamente sulle vetrate e sui battiscopa delle scale seguendo un ritmo alternato o casuale.

Linda Simionato a cura di Silvia Mellone. Dopo il percorso universitario terminato con la laurea presso l’Università di architettura IUAV di Venezia nel 2017, per Step by Step propone l’opera “NaturalMente”. Cinque illustrazioni, tre più piccole e due di dimensioni maggiori, eseguite con china ed ecoline. L’idea dell’incontro e della fusione tra uomo e natura nasce dal quello che sarebbe dovuto essere il concept comune del gruppo e quindi il rapporto tra queste due entità viventi. Linda ha voluto poi approfondire questo legame, suggerendo un ritorno a prendersi cura dell’ambiente in cui viviamo, in quanto è esso stesso parte di noi, come noi siamo natura.

Nicolas Toselli a cura di Beatrice Maistrello. Il progetto dell’artista si intitola “Sante migrazioni” (Holy migrations). È un’installazione composta da tre opere che rappresentano tre diverse annunciazioni rivisitate dall’artista attraverso l’utilizzo di ambientazioni naturali e di animali tropicali che riflettono il pensiero sottostante all’opera. Si tratta di unire il sapere e il cristianesimo della cultura occidentale con il selvaggio paradiso tropicale del mondo indigeno.

Inaugurazione | 14 novembre – 18:00

Conservatorio “C. Pollini”

  • Martina Cavinato a cura di Claudia Cecchetto
  • Cinzia Piazza a cura di Veronica Fosser
  • Andrea Zallot a cura di Arianna Scarpa
  • Marta Zamuner a cura di Luca Zantomio

Musiche

  • Duo di arpe – Aurora Bottacin e Laura Mazzuccato
  • Quartetto di archi

Inaugurazione | Mercoledì 21 novembre – 18:00

Centro Universitario Padovano

  • Lorenzo Castiglioni a cura di Maria Teresa Ferrara
  • Francesca Dall’Antonia a cura di Beatrice Timillero
  • Maddalena Granziera a cura di Gabriele Zanetti
  • Riccardo Pantanali a cura di Alexa Rado
  • Laura Poli a cura di Amandha Acosta

Inaugurazione | Mercoledì 28 novembre – 18:00

Conservatorio “C. Pollini”

  • Davidd D’addario a cura di Valentina Guidolin
  • Andrea Girardi a cura di Elena Zucchello
  • Alessia Meneghello a cura di Carlotta De Col
  • Ekaterina Sivertseva a cura di Filomena Sgaramella
  • Adjoa Wiredu a cura di Sandy Zanchin

Musiche

  • trio di trombe – Enrico Mattea, Emanuele Resini, Francesco Vella
  • C(H)IQ Ensemble – clarinetti – Marylisa Mariani, Marianna Musacchio, Luca Penazzato, Elena Tresin

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

Borse di studio Reuters per fotogiornalisti

Dopo il successo dello scorso anno, Thomson Reuters mette in palio altre otto borse di studio da 5000$ (circa 4.360 €) per fotogiornalisti appassionati o studenti di fotogiornalismo.

Reuters è il più grande fornitore internazionale di notizie multimediali al mondo e con il suo programma di borse di studio cerca di reclutare e sviluppare una nuova generazione di giovani fotogiornalisti.

La borsa di studio

La borsa dovrà essere utilizzata per supportare progetti di fotografia che promuoveranno l’esperienza, le abilità e la capacità dei destinatari di raccontare nuove storie. Le foto scattate dai destinatari come parte del loro progetto di borsa verranno distribuite globalmente sulle piattaforme Reuters.

Per partecipare al progetto, è necessario inviare la propria candidatura entro il 15 novembre 2018, completa di:

  • il proprio CV;
  • 35-50 foto portfolio (formato JPEG) sia di immagini singole che storie di più immagini;
  • una dettagliata lettera di presentazione in cui si spiega il proprio progetto o idea da realizzare con la borsa di studio.

Requisiti

  • età compresa tra i 18 e i 35 anni;
  • essere studenti di fotogiornalismo o lavorare professionalmente nel settore;
  • un progetto focalizzato su un aspetto di una comunità o luogo a te vicini e che riuscirai a terminare in poche settimane o mesi.

Per informazioni

Thomson Reuters

Immagini per sognare – Concorso di illustrazione

L’Associazione Culturale “La Bottega Del Cigno” organizza il 5° Premio Internazionale per l’Infanzia “Immagini per sognare”. Il tema è “il mondo a testa in giù” ed è possibile inviare i propri lavori fino al 30 ottobre.

La partecipazione è aperta a tutti gli illustratori italiani e stranieri. Il concorso si divide in due sezioni:

  • una sezione “Giovanissimi”, dedicata ai giovani dai 14 anni ai 18 anni compiuti;
  • una sezione “Illustratori”, riservata a tutti gli appassionati ed esperti di illustrazione che alla data del bando abbiano compiuto i 19 anni di età.

Le illustrazioni potranno essere realizzate con qualsiasi tecnica, digitale compresa, nel formato quadrato massimo di  30×30 cm e minimo di 20×20 cm.

Come partecipare

Ciascun concorrente può presentare una sola opera inedita, non premiata o segnalata in altri concorsi. Le opere dovranno pervenire in formato elettronico all’indirizzo: immaginipersognare@labottegadelcigno.it. Il file dovrà essere inviato entro e non oltre le 24:00 del 30 ottobre 2018, completo di tutti gli allegati richiesti dal bando.

Per la sezione “Giovanissimi” la partecipazione è gratuita, mentre per la sezione “Illustratori” è di 10 euro e prevede l’iscrizione automatica all’associazione per un anno.

Maggiori informazioni sulle modalità di candidatura sono disponibili all’interno del bando.

La premiazione

Dopo la data di scadenza del bando, una giuria di esperti selezionerà, a suo insindacabile giudizio, le tre opere vincitrici del concorso per la sezione “Illustratori” e un unico vincitore per la sezione “Giovanissimi”.

Tutte le opere pervenute saranno inserite dopo il 10 novembre all’interno di una pagina Facebook e saranno soggette al voto del pubblico. L’opera che avrà ricevuto più voti riceverà il Premio Web.

È prevista l’esposizione delle prime 5 opere vincitrici, più le 20 opere selezionate, presso spazi comunali in fase di definizione e, successivamente, le opere saranno esposte per un anno presso gli uffici del Comune di Noventa Padovana.

Per informazioni

Associazione Culturale “La bottega del cigno”
via Valmarana, 12 – 35027 Noventa Padovana (PD)
Tel.: 335 562145
E-mail: immaginipersognare@labottegadelcigno.it

Lasciare il segno – Bando per street artists

Lasciare il segno | Seconda edizione” è un progetto del Comune di Milano realizzato dall’Associazione Internazionale BJCEM-Biennale des Jeunes Créateurs de l’Europe et de la Méditerranée, in collaborazione con l’Associazione Africa e Mediterraneo.

Il progetto è ideato come un percorso per formare e sensibilizzare giovani cittadini alla realtà del percorso migratorio e al concetto di asilo, tracciando un comune piano d’azione volto ad accrescere l’impegno contro il razzismo e ogni forma di intolleranza e discriminazione.

Il progetto

Lo strumento scelto per affrontare questi temi delicati in questa seconda edizione è la street art, un medium che consente di entrare in diretto contatto con i più giovani, sensibilizzandoli e aiutandoli a innescare riflessioni e dialogo costruttivo, permettendo al contempo una fruizione immediata dei risultati dei lavori anche da parte di un più ampio pubblico.

Il bando è finalizzato all’individuazione di 4 street artists (2 italiani e 2 internazionali), che saranno invitati nella città di Milano per una residenza dall’ 11 al 21 novembre 2018.

La residenza si comporrà di una prima fase fatta di momenti di incontro, confronto e dialogo, destinati a stimolare la creatività degli artisti e trovare spunti di riflessione che torneranno utili nella fase creativa, che si concretizzerà nella realizzazione di una o più opere di street art direttamente in una delle strutture di accoglienza del Comune di Milano.

Come partecipare

Il bando è rivolto a giovani artisti che vivono o lavorano nei Paesi nei quali sono presenti soci del Network BJCEM: Albania, Bosnia ed Erzegovina, Cipro, Egitto, Francia, Grecia, Italia, Libano, Malta, Montenegro, Norvegia, Palestina, Portogallo, San Marino, Serbia, Slovenia, Spagna, Tunisia, Turchia e UK.

Il bando è aperto ad artisti di età compresa tra i 18 e i 35 anni, compiuti nel corso del 2018. Ogni candidato/a partecipa individualmente e non sono ammessi collettivi di artisti.

Per candidarsi, è necessario inviare all’indirizzo application@bjcem.org entro le 13:00 (ora italiana) del 23 ottobre 2018:

  • il modulo di partecipazione compilato in tutti i suoi campi;
  • lettera motivazionale di massimo 3000 caratteri spazi inclusi
  • curriculum vitae
  • portfolio in formato pdf inviato tramite Wetransfer o tramite link su Dropbox

La partecipazione è gratuita.

Maggiori informazioni sul progetto e sulle modalità di candidatura sono disponibili nel testo del bando.

Consulta il bando completo

Per informazioni

BJCEM

Step by Step 2018 – Gli incontri

Step by Step è un progetto per le arti visive contemporanee realizzato dall’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova, in collaborazione con il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università degli Studi di Padova.

Il progetto, giunto quest’anno alla quattordicesima edizione, coinvolge 18 artisti visivi e 18 curatori emergenti e prevede la realizzazione di un ciclo di mostre collettive nel mese di novembre 2018.

Le esposizioni sono anticipate da una serie di incontri con professionisti del mondo dell’arte. Gli incontri sono aperti al pubblico.

Step by Step è un percorso formativo che si propone di dare la possibilità agli artisti padovani selezionati dall’archivio GAI e agli studenti di Storia dell’arte contemporanea dell’Università di Padova – partecipanti al laboratorio “Curare una mostra d’arte” – di misurarsi in un contesto reale, concreto e pratico.

Gli incontri si svolgono presso lo Spazio 35, al piano terra del Centro Culturale Altinate San Gaetano.

Il calendario degli incontri

Giovedì 4 ottobre – 17:00

Il lavoro dell’artista

con Fabio Roncato, Caterina Rossato – artisti; modera Caterina Benvegnù, curatrice.

I due artisti presenteranno i propri percorsi di ricerca e di crescita professionale con una panoramica su progetti passati e futuri, mostre ed esperienze di residenza all’estero.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

Architectural Video Mapping – Infoday gratuito

Mercoledì 19 settembre alle 18:00, Drawlight promuove un infoday gratuito per la presentazione del workshop di architectural video mapping, dedicato a digital artist e designer.

La partecipazione è gratuita, ma è richiesta l’iscrizione su Eventbrite.

Il workshop

Lo scopo del corso è quello di introdurre i partecipanti alla motion graphics applicata al mondo del Mapping Architetturale e di renderli autonomi nella produzione di contenuti video in computer grafica.

After Effects e Cinema 4D saranno gli strumenti utilizzati per apprendere concetti base del mondo dell’animazione quali timelines, keyframes, easing ecc. ed utilizzare alcune delle loro potenzialità, mentre Resolume offrirà un assaggio di cosa significhi approntare la regia e la messa in onda di un contenuto mappato.

Alla fine delle lezioni i partecipanti avranno acquisito le competenze necessarie per allestire uno spettacolo di luce adattabile a diversi eventi e superfici di proiezione.

Per informazioni

Drawlight
Via Noventana 192, 35027 Noventa Padovana (PD)
Tel.: 049 9865909
Mail: hello@drawlight.net

Street geography – Disegnare città per un futuro sostenibile

Dal 13 settembre al 14 ottobre 2018, l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichità dell’Università di Padova, realizza “Street geography. Disegnare città per un futuro sostenibile“.

L’iniziativa nasce per incoraggiare il dialogo tra ricerca scientifica, arte contemporanea e cittadinanza, a partire da una visione pubblica del sapere e un’idea di città condivisa e sostenibile.

Street Geography” è un progetto finanziato dall’Erasmus Mundus Master in Sustainable Territorial Development (STeDe) erogato congiuntamente dall’Università degli Studi di Padova, Italia; KU Leuven, Belgio; Université Paris 1 Panthéon Sorbonne, Francia; Universidade Catolica Dom Bosco, Brasile.

Il progetto

Quartieri, mobilità e vie d’acqua non sono solo concetti geografici di rinnovata attualità, utili a comprendere le dinamiche locali e globali che animano gli spazi urbani contemporanei. Sono anche le parole-chiave attorno a cui gli artisti invitati hanno realizzato tre installazioni site-specific, andando a comporre una mostra diffusa che percorre la città da Nord a Sud, lungo la direttrice del tram.

Lavorando con le curatrici dell’ufficio Progetto Giovani, ciascun artista è stato affiancato dalle riflessioni di un geografo per restituire il racconto di tre aree diverse: il quartiere Arcella per Fabio Roncato, la Stazione FS per Mónica Bellido Mora, il Lungargine Scaricatore al Bassanello per Caterina Rossato.

I lavori degli artisti si sono spontaneamente raccolti attorno al concetto di distanza, indagato attraverso sfumature e prospettive differenti, che interrogano i modi dell’abitare e della co-esistenza, i significati delle trasformazioni urbane, il senso dei movimenti e delle relazioni degli abitanti negli spazi urbani.

Il progetto scientifico è stato realizzato da Giada Peterle, Tania Rossetto e Mauro Varotto in occasione delle Giornate della Geografia 2018, organizzate dal DiSSGeA dell’Università di Padova e dall’Associazione dei Geografi Italiani (AGEI), che si terranno a Padova dal 13 al 15 settembre 2018.

Il progetto curatoriale è stato realizzato da Stefania Schiavon e Caterina Benvegnù per l’ufficio Progetto Giovani – Settore Gabinetto del Sindaco del Comune di Padova.

La passeggiata

Domenica 16 settembre alle 15:00, è prevista una passeggiata geo-artistica aperta a tutta la cittadinanza: una visita guidata per raccontare il progetto e rileggere gli spazi urbani interessati attraverso i lavori degli artisti, la mediazione dei curatori e lo sguardo dei geografi.

Il ritrovo è previsto alle 14:45 all’inizio del percorso ciclopedonale del Lungargine Bassanello (davanti al bar Pier88). Da lì, ci si sposterà verso la Stazione, per concludere la visita al quartiere Arcella. La passeggiata durerà circa 3 ore.

Gli spostamenti avverranno a piedi e in tram (è necessario munirsi di 2 biglietti a persona prima dell’arrivo). La partecipazione è gratuita, ma è necessario registrarsi attraverso l’apposito modulo online. I posti sono limitati.

Iscriviti qui

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

Museo di Geografia
Palazzo Wollemborg | Via del Santo 26 – 35123 Padova
Mail: museo.geografia@unipd.it

Call for Concept – Concorso di rigenerazione urbana

Il Politecnico di Torino lancia la Call for Concept, concorso internazionale riservato agli studenti delle Scuole Universitarie di Architettura, Design Arte per l’elaborazione e la realizzazione di un progetto di rigenerazione urbana.

Il concorso

La “Call for Concept” chiede ai partecipanti di delineare un concept di approccio per la rigenerazione dello spazio pubblico e del sistema dei portici di via Sacchi a Torino, definita come periferia del centro città, attualmente in stato di decremento commerciale.

Le migliori proposte presentate saranno oggetto di esposizione in via Sacchi nel corso di Torino Design of the City 2018, in programma dal 12 al 21 ottobre 2018.

Il laboratorio

Tra gli studenti selezionati per l’esposizione, 9 saranno invitati a partecipare al Living Lab, seminario internazionale che si terrà a Torino, indicativamente tra l’1 e il 4 marzo 2019. Nel corso del “Living Lab” gli studenti avranno modo di approfondire con esperti le tematiche relative alla rigenerazione urbana, sviluppando soluzioni per la fruizione e comunicazione di percorsi, attrezzature e applicazioni multimediali.

Agli studenti selezionati non residenti per motivi di studio a Torino, sarà attribuito un rimborso spese di 500 euro.

Come partecipare

Per partecipare alla “Call for Concept” è necessario inviare la propria candidatura e la documentazione richiesta all’indirizzo e-mail viasacchi.callandlivinglab@polito.it entro le ore 12:00 del 30 settembre 2018.

Call for Concept

Per informazioni

Politecnico di Torino
viale Pier Andrea Mattioli, 39 – 10125 Torino
Mail: viasacchi.callandlivinglab@polito.it