Archivi tag: creatività

“Da giovani promesse…” – Giovedì

giovedì28

“Da giovani promesse…” raddoppia, giovedì 28 maggio, con due appuntamenti su misura per i giovani… e non solo. Si parte la mattina, alle 9:30, nella spettacolare sala Carmeli del Liceo Duca D’Aosta con un ospite internazionale. Si finisce, dalle 19:00, in Loggia Cornaro con l’antologia più “generazionale” dell’anno a ritmo di dj set.

 

Movin’Up – Mobilità per giovani artisti

movin'up

È stato pubblicato il nuovo bando di Movin’Up, rivolto ai giovani creativi tra i 18 e i 35 anni di età che operano con obiettivi professionali e che sono stati ammessi o invitati ufficialmente all’estero da istituzioni culturali, festival, enti pubblici e privati a concorsi, residenze, seminari, workshop, stage o iniziative analoghe o che abbiano in progetto produzioni e/o coproduzioni artistiche da realizzare presso centri e istituzioni straniere.

L’iniziativa, realizzata attraverso lo stanziamento di un fondo annuale, permette agli artisti di richiedere un contributo a parziale copertura delle spese di viaggio e/o di soggiorno e/o di produzione nella città straniera ospitante.

Una commissione nazionale di esperti appositamente costituita, formata dai rappresentanti degli Enti promotori insieme a commissari indipendenti nominati dagli stessi, vaglia le domande individuando gli aventi diritto, stila una graduatoria e sulla base del budget complessivamente distribuibile in ogni sessione approva l’entità del contributo economico da assegnare a ciascun vincitore.

I settori artistici ammessi sono:

  • arti visive
  • architettura
  • design
  • grafica
  • musica
  • cinema

  • video
  • teatro
  • danza
  • performance
  • scrittura

1ª sessione 2016

Scadenza 20 maggio 2016 ore 12.00

Verranno prese in considerazione le domande per le attività all’estero con inizio compreso tra il 1° luglio e il 31 dicembre 2016.

Scarica il bando completo

 

Le candidature 2016 dovranno essere presentate solo ed esclusivamente tramite procedura on-line. Non saranno presi in considerazione richieste e documenti trasmessi con modalità diverse da quella indicata nel bando, quali ad esempio posta, fax, consegna a mano, email, ecc.

Per informazioni

Visita la pagina dedicata nel sito GAI

 

Associazione GAI – Segreteria nazionale
Tel. 011 4430020 / 34
Numero verde 800 807082
Mail: info@giovaniartisti.it

Padova street marketing festival

street_marketing-padova

Dal 24 al 31 maggio, il centro storico di Padova si trasformerà in teatro di inventiva creativa sul tema “street e guerrilla marketing” con installazioni originali, nuovi modi di comunicare marchi e immagine, flash mob e molto altro.

Obiettivo del Festival è comunicare che con le idee originali e creative si possono ottenere risultati d’immagine strabilianti, a basso costo e ad alto impatto emotivo. Un messaggio per i giovani creativi, per le aziende e le istituzioni: il Festival vuole mostrare che si può pensare ad un nuovo modo di fare comunicazione, investendo il minimo per ottenere il massimo risultato.

Il festival si svolgerà lungo tutto il liston di Padova.

Video, condivisioni e viralità saranno le parole chiave della kermesse #StreMaFest15.

Il workshop

A cornice dell’evento, il 26 maggio, alle 17:30 si svolgerà una lezione gratuita presso la Sala Anziani di Palazzo Moroni.

Lezione di Guerrilla Marketingingresso libero

Come sopperire al Low Budget nella Comunicazione? Andrea Frausin, fondatore di Guerrilla Marketing Italia e docente del Centro Universitario Internazionale racconta come la Guerrilla Marketing possa essere utilizzata per fare pubblicità a basso costo, divertendo e impressionando.

Per informazioni

AGENZIA ITALIA  .  ASSOCIAZIONE GIALLO CREATIVO
Via Ottavio Munerati 2 35143 Padova
Tel: 049 8648976 – 331 3613264
Mail: info@streetmarketingfestival.com

Social: Facebook, Twitter, Google +, Instagram

Nuovi Segnali 2015 – Call di partecipazione

NuoviSegnali15_call

L’area Creatività dell’Assessorato alle Politiche Giovanili – Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova promuove una call per la selezione di 17 artisti e 2 curatori per la X edizione di Nuovi Segnali.

Nuovi Segnali è un progetto per le arti visive contemporanee, a cura di Guido BartorelliGiovanni Bianchi e Stefania Schiavon, che prevede la realizzazione di un ciclo di mostre collettive realizzate da artisti e curatori emergenti.

Il progetto coinvolgerà complessivamente 17 artisti visivi e 17 curatori che condivideranno un percorso di lavoro comune da giugno a novembre per seguire tutte le fasi di organizzazione di un’esposizione, dalla scelta delle opere all’allestimento, dalla stesura di un testo critico alla presentazione al pubblico del lavoro degli artisti durante le serate inaugurali.

L’iniziativa intende essere una palestra formativa per artisti e curatori emergenti che avranno l’opportunità di promuovere il proprio lavoro e mettere in pratica le competenze teoriche acquisite nel corso degli studi o in esperienze precedenti.

Scarica il bando completo

Chi può partecipare

Da quest’anno, l’iniziativa – tradizionalmente riservata agli artisti già iscritti all’archivio Giovani Artisti Italiani (Gai) di Padova e agli studenti che frequentano il laboratorio “Curare una mostra d’arte” del corso di Storia dell’arte contemporanea dell’Università di Padova, è aperta anche agli artisti under 35 non iscritti all’archivio e ai curatori emergenti non iscritti al laboratorio, che operano sul territorio di Padova e provincia.

Termini e modalità di candidatura

Le candidature devono essere inviate entro e non oltre martedì 2 giugno 2015.

Per candidarsi è necessario inviare una email con oggetto CANDIDATURA NUOVI SEGNALI “NOME COGNOME” all’indirizzo: pg.creativita@comune.padova.it allegando i seguenti materiali:

  • per gli artisti:
    • curriculum artistico completo di dati anagrafici, telefono, indirizzo email, formazione, principali esposizioni;
    • portfolio completo di immagini e testi di presentazione/descrizione dei progetti (in caso di invio di file molto pesanti utilizzare wetransfer o simili);
  • per i curatori:
    • curriculum formativo e professionale completo di dati anagrafici, telefono, indirizzo email, formazione, pregresse esperienze curatoriali od organizzative;
    • breve lettera motivazionale.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel. 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

Per seguire, commentare o raccontare la X edizione di Nuovi Segnali via Facebook o Twitter, gli hastag ufficiali sono #NuoviSegnali15 e #PGNS2015

Bando – I mille volti della maschera

concorso_imart

Il progetto I’M MUSEUM nasce in seno all’Associazione culturale Khorakhanè di Abano Terme. All’interno dell’Associazione un gruppo di soci ha trovato il contesto ideale per la costituzione del gruppo I’M A.R.T. (A.rte e R.elazione nel T.erritorio), che si occupa di pratica curatoriale e di progettazione di allestimenti per esposizioni di arte contemporanea.

I’M A.R.T. ha ideato il progetto I’M MUSEUM, sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell’ambito del bando Culturalmente 2014.

Il bando “I Mille Volti della Maschera” si rivolge a giovani artisti del panorama artistico contemporaneo, che parteciperanno ad un percorso di interazione con le opere appartenenti al fondo del Museo Internazionale della Maschera Amleto e Donato Sartori.

In questo modo si vuole offrire la possibilità ai giovani artisti di scoprire ed avvicinarsi a un’arte considerata un’eccellenza italiana riconosciuta nel mondo.

Gli artisti selezionati saranno chiamati a partecipare gratuitamente ad un call e a elaborare un’opera che interpreti una delle cinque proposte del bando.

Complessivamente, saranno quindici le opere realizzate dai giovani artisti. Tali produzioni, insieme alle cinque opere scelte dei Sartori, andranno a costituire la mostra temporanea che avrà luogo:

  • dal 12.09.2015 al 04.10.2015
    Negli spazi espositivi gestiti dalla Pro Loco di Arquà Petrarca –  nel complesso formato da Foresteria e Oratorio della SS. Trinità;
  • dal 17.10.2015 al 01.11.2015
    Negli spazi espositivi del Museo della Maschera Amleto e Donato Sartori.
Scarica il bando

Per informazioni

Associazione culturale Khorakhanè
email: khorakhanet.art@gmail.com
Referente del concorso: Sara Pedron

Innesti Urbani

innestiurbani

Il 15 aprile 2015 inaugura innesti urbani, un progetto di riqualificazione dal basso mediante interventi artistici della zona compresa tra via San Francesco, via del Santo e via Santa Sofia.

L’evento inaugurale, alle 18:30 in via del Santo, vede diventare gli spazi sfitti dei civici 61 e 43 riattivatori di energie, ospitando i “lavori in corso” delle ricerce site-specific che gli artisti coinvolti compiranno a maggio lungo le vie, percorrendole da flâneur contemporanei.

Il progetto, sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nellʼambito del bando Culturalmente, è realizzato a partire da unʼidea dellʼAssociazione Studenti Universitari insieme a Pulse, Legambiente, Officine Arte Teatro, cooperativa sociale Spazi Padovani, e la casa di produzione audiovisiva Elephant Road.

L’area Creatività dell’Ufficio Progetto Giovani promuove l’iniziativa nell’ambito delle attività di rigenerazione urbana. Oltre all’attivo appoggio dell’Ufficio Progetto Giovani dell’Assessorato alle Politiche Giovanili, il patrocinio da parte del Comune di Padova e dellʼUniversità di Padova a partire dal Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali.

Il progetto

Lʼarea intorno a via San Francesco risente, negli ultimi anni, di un progressivo svuotamento e spopolamento: la cessazione di molti esercizi commerciali ha lasciato una fila di vetrine vuote. Sebbene si tratti di un quartiere cardine per lo spostamento da e verso il centro storico, percorso da migliaia di cittadini, lavoratori, studenti e turisti, purtroppo la maggior parte di essi non dedica tempo o attenzione allʼarea, ormai considerata un mero corridoio di transito.

La perdita di attrattiva può potenzialmente portare degrado e spaccio, già rilevati dalla cronaca locale. La convinzione alla base dellʼintervento di ri-attivazione e riqualificazione urbana è che è proprio a partire dalla visione dei fruitori della zona che si possono rimettere in circolo processi virtuosi.

Le azioni

Le tre azioni cardine di innesti urbani mettono in pratica un modello di riqualificazione dal basso che intreccia allʼarte, strumento attrattivo e di ripensamento del territorio, lʼimprescindibile valorizzazione del ricco patrimonio esistente e una messa a valore
esemplarmente materiale dello spazio svuotato.

  • Azione di riscoperta: valorizzerà lʼesistente complesso di bellezze aristico-architettoniche rendendo lʼarea un museo a cielo aperto della storia urbana di Padova. ll settore Salvalarte di Legambiente, che già si occupa da anni di mantenere accessibili la Scuola della Carità e lʼOratorio di Santa Margherita, ha elaborato con consolidata competenza itinerari guidati per mettere a sistema i beni culturali della zona, con particolare attenzione a quelli perlopiù sconosciuti.
  • Azione di recupero: per stimolare un ripensamento del valore sociale ed economico degli spazi attualmente sfitti, saranno riaperti i negozi ai civici 61 e 43 di via del Santo, che costituiranno il fulcro operativo e la vetrina del progetto, ospitando varie attività artistiche e laboratoriali. Come già dimostrato dalle positive esperienze della Cooperativa Spazi
    Padovani, questo impiego degli sfitti li rende nuovamente attrattivi e ne stimola un veloce ricollocamento sul mercato, nella prospettiva di recare effetti simili anche agli esercizi limitrofi a quelli direttamente interessati, in un circolo virtuoso di rilancio economico dellʼarea.
  • Azione di riqualificazione: lʼazione principale di innesti urbani attiverà percorsi artistici di ricerca-azione, che, sfruttando le caratteristiche specifiche di alcune forme artistiche quali canali di ascolto ermeneutici, possono produrre un cambiamento nellʼuso e nellʼapproccio al luogo, facendone un nuovo nodo focale del centro cittadino.
    La riqualificazione si strutturerà in quattro differenti percorsi artistici: uno dedicato alle arti visive, curato da Caterina Benvegnù, uno musicale a cura di Pulse, uno teatrale a cura di Officine Arte Teatro, uno dedicato agli audiovisivi, realizzato da Elephant Road. I quattro percorsi avranno uno sviluppo proprio e svariate intersezioni in corso dʼopera, fino a culminare in un grande evento finale previsto per settembre 2015.
Il programma

Per informazioni

Innesti urbani
Mail: lineup.innestiurbani@gmail.com
Facebook: Innesti Urbani
Tel: 347 1320089 (rif. Marina Molinari)

Concorso di idee – RiAction

riaction_concorso

Legambiente Veneto, in collaborazione con La Mente Comune e con il contributo di Veritas S.p.A. e Hilton Molino Stucky Hotel Venezia, promuove un concorso di idee finalizzato alla raccolta di proposte artistiche e di design per il riutilizzo creativo dei materiali di scarto di Hilton Molino Stucky Hotel di Venezia.

Il concorso vuole sensibilizzare e attivare processi di transizione verso una economia circolare mettendo al centro la rigenerazione e la ricollocazione (in questo caso creativa) dei materiali di scarto, altrimenti destinati alla discarica o a processi di riciclo.

Il concorso si configura in due sezioni:

  • A | dedicata alla raccolta di proposte artistico–figurative
    (la sezione A si divide in due categorie di età: under 20 e over 21);
  • B | dedicata alla selezione di idee progettuali e prototipi di design/artigianato di upcycling.
    (la sezione B si divide in due categorie di età: under 20 e over 21)

I materiali di scarto da cui partire saranno quelli presenti all’interno del catalogo RiHilton.

I materiali sono stati individuati osservando e monitorando gli scarti prodotti nei diversi settori della struttura, assegnando priorità ai materiali scartati in maggiore quantità e con regolarità dalle attività dell’Hotel Hilton Molino Stucky.

Tempistiche

  • 10 aprile 2015: Open Day, presentazione del concorso RiAction: SCRAP became STUFF;
  • 15 giugno 2015: Termine per la presentazione delle proposte;
  • 22 giugno 2015: Comunicazione dei progetti selezionati;
  • 28 giugno 2015: Premiazione.

Per informazioni

La Mente Comune
Via Alvise Cornaro 1, 35100 Padova
Mail: lamentecomune@gmail.com

Repertum – Le interviste ai protagonisti

repertum_mostra

Dal 15 marzo al 3 maggio 2015 l’arte contemporanea è ospite al Museo Archeologico del Fiume Bacchiglione a Cervarese Santa Croce.

Alex Bellan, Antonio Guiotto, Elena Hamerski sono i protagonisti della mostra Repertum, ogni dato emerso curata da Marco Tondello, in collaborazione con Sergia Avveduti, artista e docente presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna e Caterina Benvegnù.

Quando: 15 marzo – 3 maggio 2015
sabato 15.00 – 19.00
domenica e altri festivi 9.30 – 12.30 / 15.00 -19.00
da lunedì a sabato mattina su prenotazione

Ingresso: intero 4 € – ridotto 2 €

Info: info@museicollieuganei.itwww.museicollieuganei.it

Francesca Manni ha intervistato il curatore Marco Tondello e gli artisti.

Quando ho ricevuto l’invito di Antonio Guiotto all’inaugurazione di Repertum, ogni dato emerso, sono rimasta piacevolmente colpita dal luogo espositivo, decisamente inusuale per l’arte contemporanea.

Così, un sabato di fine inverno, mentre il sole veniva inghiottito dalle acque del Bacchiglione, mi aggiravo tra le sale del Museo Archeologico nel Castello di San Martino della Vaneza, scoprendo installazioni di arte contemporanea inserite tra i reperti emersi dal fiume.

Ho incontrato Marco Tondello, curatore giovanissimo, che è riuscito a realizzare il progetto, un sogno un po’ nostalgico di rivalorizzazione dei luoghi delle sue origini, che sono anche le mie. L’idea di fondere archeologia e arte contemporanea si è sviluppata grazie all’intervento di tre artisti che hanno fatto parte del GAI, un’istituzione che vede nel rapporto con i territori proprio il suo punto di forza. Antonio Guiotto e Alex Bellan sono un cresciuti anche grazie all’Area Creatività dell’Ufficio Progetto Giovani di Padova.

La chiacchierata con Marco Tondello, il curatore
L'intervista agli artisti

Open call – Ecoismi 2015

ecoismi_2015

Il Comune di Cassano d’Adda promuove la nuova edizione di ECOISMI, un evento di arte contemporanea giunto alla quarta edizione, che si svolge nel Parco Naturale dell’Isola Borromeo.

Filo conduttore di ECOISMI 2015 è il tema “L’uomo e le vie della natura”, che prende spunto da una serie di molteplici input: dalle tematiche dell’EXPO 2015, ai concetti Leonardeschi, passando per argomenti chiave come l’ambiente e la relazione con la specificità territoriale.

Ogni partecipante durante l’elaborazione progettuale potrà ispirarsi a qualsiasi accezione liberamente tratto da esso, nel rispetto degli obiettivi indicati.

Il tema di quest’edizione parte dal rapporto uomo-natura e pone la questione di come il corpo sia di fatto accomunato al resto del vivente in virtù della comune componente organica. L’argomento si estende in una molteplicità di possibili declinazioni che vanno dalla posizione che l’uomo occupa nello stare al mondo alle riflessioni sui processi trasformativi in atto, alle istanze ambientali fino alle considerazioni sulla natura come bene comune da proteggere.

Attorno a questa tematica, i giovani artisti sono invitati ad esprimersi attraverso la loro libertà espressiva, sensibilità e progettualità.

Ecoismi

ECOISMI è un premio dedicato ai giovani artisti contemporanei. La partecipazione è gratuita e aperta ad artisti di ogni nazionalità di età non superiore ai 35 anni (nati dal 1 gennaio 1980).

Il bando prevede un contributo di 1.000 euro per la realizzazione di ciascun progetto, più vitto e alloggio per i 4 giorni di residenza – work in progress.

ECOISMI prevede la realizzazione di 9 progetti site-specific in piena sintonia con l’area del Parco dell’Isola Borromeo di Cassano d’Adda.

ECOISMI vuole essere un punto di incontro tra la cultura contemporanea e le radici profonde del territorio. Le opere realizzate saranno capaci di creare un rapporto naturale e osmotico tra l’arte e il contesto ambientale, culturale ed identitario locale e avranno una valenza estetico-conoscitiva, in relazione ai processi e alle trasformazioni che riguardano l’ambiente e la condizione presente, per innescare una riflessione sulle dinamiche ecologiche e sostenibili.

Le tappe:

  • 28/29 marzo 2015 – Sopralluogo sull’Isola Borromeo
  • 15 aprile 2015 ore 12:00 – Chiusura bando
  • 29 aprile 2015 – Pubblicazione dei progetti selezionati
  • 3-6 giugno 2015 – Residenza & work in progress
  • 7 giugno 2015 – Inaugurazione al mattino
  • 27 settembre 2015 – Chiusura esposizione Ecoismi 2015

Per informazioni

Facebook Ecoismi
Twitter @ecoismi
Mail: info@ecoismi.org

After Talks – Incontri tra scienza e arte

aftertalks

Scienza e arte, davanti ad un bicchiere di vino. Ecco, in sostanza, il programma di After Talks, la serie di incontri che si terranno a Padova, ai Carichi Sospesi a partire da mercoledì 18 marzo, dalle 18.30.

After Talks è un ciclo di appuntamenti dedicati al rapporto tra discipline tecnico scientifiche e l’arte del Novecento realizzati da Letizia Liguori, Filippo Lorenzin ed Elena Squizzato in collaborazione con l’Ufficio Progetto Giovani e ASU. L’obiettivo è quello di instaurare un dialogo aperto e vivace tra campi di ricerca che, soprattutto in ambito accademico, vogliono mantenere le distanze.

Le serate sono per lo più organizzate da studenti universitari per altri studenti universitari, ma il nostro sogno è quello di coinvolgere tutte le persone incuriosite da questi temi.

Ogni incontro affronta una tematica precisa ed è moderato da una coppia di studenti, uno proveniente dall’ambito delle arti visive e l’altro da quello previsto nell’incontro.

Il programma

Gli incontri iniziano alle 18.30 e si prevede una durata di 45-50 minuti.

Mercoledì 18 Marzo

Giurisprudenza – Dalle Avanguardie Storiche alla Pop Art

Mercoledì 25 Marzo

Matematica – Minimalismo

Mercoledì 1 Aprile

Sociologia – Azionismo Viennese

Mercoledì 22 Aprile

Geoscienze – Land Art

Mercoledì 29 Aprile

Medicina – Marina Abramovic

Mercoledì 6 Maggio

Informatica – New Media Art

Per informazioni

Per essere aggiornati sulle serate, rivedere foto e video e non perdere le novità:

Tumblr Facebook