Archivi tag: Cultura

Vinci i biglietti per “Mamma… Ieri mi sposo!” al Teatro Verdi

Il Comune di Padova e il Teatro Stabile del Veneto mettono in palio dieci coppie di biglietti omaggio per assistere allo spettacolo “Mamma… Ieri mi sposo!” di Patrick Rossi Gastaldi, in scena sabato 17 febbraio alle 20:45.

Lo spettacolo

Icona del cinema e della televisione italiana, Sandra Milo torna a teatro con una commedia brillante dal ritmo forsennato. Un testo di Clive Exton ispirato alla grande tradizione del teatro comico inglese, dove gli equivoci generano situazioni paradossali, straordinari meccanismi teatrali in grado di far scaturire spontaneamente la risata nello spettatore.

Una madre e una moglie, che non sanno rispettivamente l’una dell’altra, si contendono l’attenzione dello smidollato protagonista. Lo spettacolo riflette sulle strategie che mettiamo in atto per far sì che la vita di tutti i giorni prosegua senza intoppi.

Tratto da: “Twixt” di Clive Exton
Libero adattamento di: Carlo Alighiero e Gustavo Verde
Con: Sandra Milo, Gino Riveccio, Fanny Cadeo, Marina Suma, Ettore Massa

Come partecipare

Compila il modulo di partecipazione entro le 15:00 di venerdì 16 febbraio. Gli operatori di Progetto Giovani effettueranno un sorteggio tramite generatore numerico random e i vincitori saranno contattati personalmente. I nomi dei vincitori saranno resi pubblici.

Regole e Requisiti

  • Avere un’età compresa tra 15 e 35 anni;
  • Ciascun indirizzo mail può essere associato a un singolo utente per estrazione, pena l’esclusione.

L’esito dell’estrazione non è in alcun modo sindacabile.

Partecipa all’estrazione

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 -35121 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it

Mapping Nature – Laboratorio

Dal 4 al 7 aprile, l’Associazione Toolkit realizza “Mapping Nature“, un laboratorio che vuole restituire un’immagine della collettività di Venezia attraverso un processo di rigenerazione sugli elementi che compongono il Teatrino Groggia e l’area del parco circostante.

Il workshop, a cura di Martin Romeo, si svolgerà dalle 10:00 alle 17:00 (per un totale di 28 ore), presso il Teatro Groggia, Cannereggio 3150 – Venezia.

Il progetto

Nel corso del laboratorio, partendo dagli stimoli che riprendono il tema della rigenerazione urbana, si elaboreranno dei contenuti site-specific per animare digitalmente la vegetazione presente, costituita prevalentemente da alberi.

L’obiettivo è innescare un’operazione sociale di coinvolgimento attraverso il mezzo digitale, proiettando sugli alberi presenti nel parco i messaggi, i pensieri, le idee delle persone che frequentano il quartiere, situato nel sestiere di Cannaregio a Venezia.

L’ultimo giorno del laboratorio gli studenti, coadiuvati dal tutor, allestiranno a cielo aperto nel Parco di Villa Groggia le installazioni/performance realizzate nel corso del workshop, con apertura al pubblico dalle 20.00 alle 22.00 del 7 aprile 2018. Il materiale tecnico per la realizzazione degli interventi artistici nel Parco sarà a cura dell’Associazione Toolkit.

Come partecipare

Il laboratorio è gratuito e aperto a tutti gli interessati che abbiano almeno conoscenza base del pacchetto Adobe CC (montaggio video, post-produzione immagine, ecc.).

Verranno insegnati i software Vvvv e Resolume per adattare immagini su superfici e oggetti diversi e renderle potenzialmente interattive ottenendo, appunto, un videomapping interattivo.

Ogni partecipante dovrà portare il proprio computer con sistema operativo Windows installato.

La domanda di partecipazione va inviata tramite modulo online, entro il 5 marzo 2018. Una giuria composta dai membri dell’Associazione Toolkit valuterà le domande pervenute e sceglierà i 10 partecipanti che avranno accesso al corso. Requisiti preferenziali sono un’età inferiore ai 35 anni e la residenza a Venezia.

Per informazioni

Associazione Toolkit
Mail: toolkitfestival@gmail.com

Concorso Nazionale del fumetto Città di Valdagno

Progetto Giovani Valdagno – Assessorato alla Politiche per i Giovani della Città di Valdagno bandisce la sesta Edizione del “Concorso Nazionale del fumetto Città di Valdagno”.

Il concorso propone ai fumettisti di produrre opere a tema libero.

Nessun vincolo e nessuna restrizione se non il rispetto delle regole stabilite dal regolamento.

Requisiti

Il concorso è rivolto a tutti i fumettisti esordienti con età superiore ai 14 anni.

Per esordiente s’intende un autore non professionista che non possieda contratti di lavoro in ambito fumettistico e che non abbia mai pubblicato con editori di ambito nazionale.

Elaborati

I concorrenti dovranno realizzare una storia a fumetti di un numero massimo di 6 tavole a tema libero.

È permessa qualsiasi tecnica manuale (acquerello, carboncino, retini…) e di disegno digitale.

I personaggi dovranno essere di creazione dei concorrenti; sono ammesse citazioni o parodie di personaggi già esistenti purché funzionali alla storia che si intende illustrare.

Le interpretazioni di personaggi coperti da copyright che risultassero stravolgenti ed offensive comporteranno l’esclusione dal concorso.

Non saranno accettate: storie ed immagini di incitamento alla violenza e/o ad esplicito contenuto sessuale o pedopornografico.

Come partecipare

I lavori, in numero massimo di 6 tavole, devono essere inviati o consegnati

  • in formato digitale – file pdf, jpeg e png – con definizione di almeno 300 dpi
  • in versione cartacea in formato A3

I lavori, unitamente alla scheda di partecipazione debitamente compilata e firmata, dovranno essere:

  • consegnati o inviati tramite posta ordinaria o prioritaria a Progetto Giovani Valdagno, c/o Palazzo Festari Corso Italia 63 – 36078 Valdagno (Vi)
  • inviati tramite mail all’indirizzo dedicato specificando nell’oggetto “Concorso Fumetti 2018”.

Non è richiesta la spedizione delle tavole originali.

La partecipazione al concorso è completamente gratuita.

Scadenza

Le opere dovranno pervenire a Progetto Giovani Valdagno entro domenica 22 aprile 2018.

Scarica il bando       Scarica la domanda

Per informazioni

Progetto Giovani Valdagno
c/o Palazzo Festari, Corso Italia 63 – 36078 Valdagno (Vi)
Tel: 0445.405308
Mail: partecipazione@progettogiovanivaldagno.it

IMPRonTE – Prospettive tra impresa e teatro

Venerdì 16 febbraio prende l’avvio “IMPRonTE: prospettive tra Impresa e Teatro“, il format sulla sostenibilità del fare artistico proposto da MetaArte associazione Arte&Cultura e Auló teatro, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura di Padova e sostenuto dalla Fondazione CARIPARO.

IMPRonTE prevede una serie di incontri e spettacoli con personalità importanti e di lunga esperienza del mondo del teatro e dell’arte, che possano condividere con l’associazione e con l’intera città la propria storia.

Gli eventi si terranno in diversi luoghi di Padova il 16 e 17 febbraio e dal 16 al 19 marzo 2018.

Il progetto

Verranno presentati 3 spettacoli, di cui due di Julia Varley, storica attrice di Odin Teatret e regista e uno di Teatro Potlach, gruppo italiano che da 40 anni si occupa di teatro di ricerca. Oltre agli spettacoli, sono previsti incontri aperti con gli artisti delle compagnie teatrali coinvolte, oltre a una serie di seminari di approfondimento.

Saranno protagonisti dei seminari:

  • Mimma Gallina, esperta di organizzazione teatrale;
  • i tecnici di Creative Europe Desk Italia – Ufficio Cultura del MIBACT, che illustreranno i più recenti fondi europei per la Cultura in Europa
  • i rappresentanti del consorzio di creazione artistica Spazio Matta di Pescara;
  • Elena Picci, avvocato tributarista,  che offrirà una panoramica sulla tassazione dell’artista;
  • Giovanna Maroccolo di Fusion Art Center e Antonio Irre Catalano di MetaArte/Auló teatro, che illustreranno esempi pratici di collaborazione tra arte e impresa.

Gli incontri di approfondimento e i seminari sono gratuiti, ma è consigliata la prenotazione online.

Consulta il programma completo

Per informazioni

MetaArte, Associazione Arte & Cultura
via Boccherini, 23 – 35133 Padova
Mail: organizzazione@metaarte.it

Diventa editor per il gruppo Mondadori

Le case editrici del Gruppo Mondadori lanciano Millennial Editor, progetto dedicato agli under 30 che sognano di diventare editor.

Un programma innovativo e inedito, indirizzato ai laureati in discipline umanistiche ed economiche, tramite il quale il Gruppo Mondadori offre ai millennial con una profonda passione per i libri e la lettura un’opportunità unica di inserimento nel mondo editoriale.

Il progetto

Le case editrici del Gruppo Mondadori, attraverso un processo di selezione in vari step, individueranno otto giovani talenti ai quali sarà garantito un periodo di due anni di lavoro e formazione come editor, attraverso un’assunzione con contratto di apprendistato.

I selezionati seguiranno un percorso lavorativo durante il quale si misureranno con le attività delle diverse aree editoriali e parteciperanno a sessioni formative con i professionisti di grande esperienza delle diverse case editrici del Gruppo.

Un’opportunità per imparare la professione a 360 gradi: non solo gli aspetti specifici del lavoro editoriale, ma anche quelli istituzionali, tecnici e gestionali, interagendo e collaborando con tutti i protagonisti della filiera del libro, a partire da autori e senior editor. Ogni partecipante svilupperà così le competenze chiave necessarie per affrontare le sfide di un mercato in continuo cambiamento.

Come candidarsi

Millennial Editor è sviluppato in collaborazione con Monster Italia, azienda specializzata in ricerca del personale, partner tecnico della fase di recruiting. La candidatura può essere inviata utilizzando il form online entro il 16 marzo.

Dopo una prima selezione per titoli e competenze, nella seconda metà di marzo i candidati ritenuti idonei verranno coinvolti in un Edithon, una giornata a Palazzo Mondadori durante la quale incontreranno le figure di riferimento del progetto e, divisi in gruppi di lavoro, avranno l’occasione di mettersi alla prova.

Entro la fine di aprile, gli otto giovani individuati saranno destinati, a seconda della loro inclinazione, a una delle aree di saggistica, varia, narrativa o educational delle case editrici coinvolte: Einaudi, Electa, Mondadori, Piemme, Rizzoli, Sperling & Kupfer, Mondadori Education e Rizzoli Education.

Per informazioni

Press office Gruppo Mondadori
Tel.: +39 02 7542 3159
Mail: pressoffice@mondadori.it

Premio Angelo Ferro per l’innovazione economica sociale

Cassa di Risparmio del Veneto e Banca Prossima (Gruppo Intesa Sanpaolo) rilanciano il Premio Angelo Ferro” per l’innovazione nell’economia sociale.

Il premio, dell’importo di 20.000 euro, sarà assegnato all’organizzazione che abbia dato un contributo significativo allo sviluppo dell’economia sociale, in qualsiasi campo di attività, introducendo servizi o processi innovativi, ovvero che abbia adottato soluzioni capaci di intercettare nuovi bisogni sociali e attivare risposte originali per prodotti, processi o soggetti coinvolti.

Destinatari

Possono concorre al premio:

  • Organizzazioni di volontariato;
  • Onlus – Organizzazioni non lucrative di utilità sociale;
  • Cooperative sociali e consorzi di cooperative sociali;
  • Organizzazioni non governative;
  • Enti ecclesiastici delle confessioni religiose con le quali lo Stato ha stipulato accordi e intese;
  • Associazioni di promozione sociale;
  • Associazioni e fondazioni di diritto privato.

Come candidarsi

Per candidarsi occorre compilare il formulario online, indicando una sintetica descrizione dell’attività svolta, del contesto in cui opera e dei risultati economici e sociali ottenuti, sottolineando in particolare i caratteri innovativi introdotti nei processi o nei servizi.

Scadenza

È possibile candidarsi entro il 9 marzo 2018,

Dettagli »

 

Per informazioni

Premio Angelo Ferro
via Vescovado 66, 35141 Padova (PD)
Tel: 049/663800
Mail: premioinnovazione@fondazionezancan.it

Donne e ricerca in fisica: stereotipi e pregiudizi

L’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e il Consiglio Nazionale delle Ricerche bandiscono la seconda Edizione del Concorso “Donne e ricerca in fisica: stereotipi e pregiudizi”.

Il Concorso è bandito nell’ambito del Progetto europeo “GENERA – Gender Equality Network in the European Research Area” ed è riservato a studenti e studentesse degli Istituti Secondari di II grado (classi III, IV e V).

Il Concorso richiede ai e alle partecipanti, lasciando loro la massima libertà di espressione, di elaborare un progetto su uno dei seguenti obiettivi generali:

  • approfondire la personalità delle donne ricercatrici e aspetti della loro vita, personale e professionale, mettendo in evidenza l’importante contributo delle donne al progresso scientifico
  • evidenziare come stereotipi e pregiudizi, ben radicati nel contesto sociale, influenzano le scelte universitarie di ragazzi e ragazze e gravano sul ruolo delle donne e degli uomini nell’ambito della ricerca e più in generale della società contemporanea.

I candidati e le candidate potranno presentare il progetto sotto forma di video della durata massima di 5 minuti.

Come candidarsi

E’ possibile partecipare con un solo lavoro per gruppo concorrente, rigorosamente inedito.

L’adesione al Concorso dovrà essere presentata entro il 28 febbraio 2018, compilando il form online.

Successivamente, l’elaborato dovrà essere spedito via mail entro il 4 aprile 2018.

Scarica il bando

Per informazioni

GENERA
IRPPS
INFN

21 Master gratuiti a Genova

L’Università di Genova promuove 21 master di primo e secondo livello, finanziati da Regione Liguria tramite Fondo Sociale Europeo e finalizzati ad ampliare l’offerta di alta formazione nei settori strategici dell’economia locale.

Programmi offerti

Sono disponibili master in diversi settori:

Area Economica
Area Sanitaria
Area socio psico-pedagogica
Area tecnico-architettonica
Area tecnico-scientifica
Area Umanistica

Come candidarsi

Per poterti candidare, vai sul sito, scegli il master e segui le indicazioni.

Per maggiori informazioni, scarica il bando.

Per informazioni

Università degli Studi di Genova
Servizio Apprendimento Permanente
Tel: 010 209 94 66
Mail: master@formazione.unige.it

Arcellatown – Cambiare la percezione di un quartiere nell’epoca di Facebook

Dal 16 febbraio al 4 marzo, l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova ospita il collettivo Arcellatown negli spazi del Centro Culturale Altinate San Gaetano.

Presso lo Spazio 35, un’esposizione tra fotografia, cinema, musica e innovazione per raccontare uno spazio urbano. Guida pratica alla narrazione di un quartiere controverso attraverso la creatività e i social network.

Segui Arcellatown su Facebook

 

Dettagli e approfondimenti saranno presto disponibili su questa pagina.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel. 049 820 4795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

Un’opera per il Regio – Bando

Il Teatro Regio di Torino, con il patrocinio e la collaborazione del GAI – Associazione Circuito Giovani Artisti Italiani, promuove il bando di concorso “Un’opera per il Regio“.

Il bando nasce dalla volontà di far dialogare il mondo dell’opera lirica con le arti visive e la grafica contemporanee, per coniugare tradizione e avanguardia  tramite lo sguardo delle nuove generazioni di autori. Un’iniziativa sperimentale che intende valorizzare le peculiarità che il Teatro Regio rappresenta anche in termini di apertura a nuovi linguaggi artistici e mezzi espressivi.

Il bando

Il bando è finalizzato alla selezione di un’opera artistica che possa diventare il segno distintivo della nuova identità visiva della Stagione d’Opera e di Balletto 2018-2019 del Teatro Regio di Torino. L’opera candidata dovrà essere in grado di interpretare gli aspetti fondamentali, storici e artistici, del Teatro, come indicato nel brief di progetto (modulo A).

L’immagine dell’opera scelta verrà utilizzata anche in abbinamento con altri logotipi e marchi e inserita nei layout di comunicazione coordinata (modulo B) e sarà utilizzata e diffusa a livello internazionale attraverso tutti i canali e mezzi di comunicazione utili alla promozione del Teatro e della sua Stagione.

Al vincitore sarà riconosciuto un compenso di 1000€.

Come partecipare

Il bando è rivolto a creativi e artisti italiani e stranieri, regolarmente residenti in Italia, che operano con obiettivi professionali nel campo delle arti visive, dell’illustrazione e della grafica, di età compresa tra i 18 e i 35 anni compiuti alla data di scadenza del bando.

La selezione è riferita a grafiche, illustrazioni d’autore, opere di arti visive e opere che utilizzano il mezzo fotografico, senza vincoli di tecnica e stile. L’opera presentata deve essere originale e inedita.

Il dossier di candidatura deve pervenire come cartella digitale in formato compresso .zip (max 5 Mega totali), da inviare tramite email all’indirizzo bando.regio@teatroregio.torino.it entro le ore 12:00 del 15 marzo 2018.

Maggiori informazioni sulle modalità di candidatura sono disponibili all’interno del bando.

Scarica il bando  Scarica gli allegati

Per informazioni

GAI – Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani
Teatro Regio di Torino