Archivi tag: donne

STEMming the gap – recruiting day

Venerdì 25 ottobre, dalle 9:00 alle 18:00, il Job Centre organizza “STEMming the gap“, una conferenza e recruiting day con le aziende per favorire l’occupabilità delle donne nei settori tecnico-scientifici.

L’evento si svolgerà presso il Palazzo della Salute in via S. Francesco, 90.

La partecipazione è gratuita ma, visti i posti limitati, è necessaria la registrazione sull’apposito portale online.

L’evento

STEMming the gap vuole essere un momento di confronto pubblico serio e propositivo, nonchè uno strumento per le partecipanti per entrare in contatto con aziende alla ricerca di personale.

Il titolo nasce da un gioco di parole tra l’acromino S.T.E.M. (Science, Technology, Engineering and Mathematics, rappresentativo dei settori dove più è acuto il gender gap all’interno della forza lavoro e dove più forti sono gli stereotipi di genere), e “gap” (quel divario ancora troppo grande tra i ruoli, le remunerazioni ed il tasso di occupazione di uomini e donne) vuole essere un momento di confronto pubblico serio e propositivo, nonché uno strumento per le partecipanti per entrare in contatto con aziende alla ricerca di personale.

Scarica la locandina

Per informazioni
Job Centre srl
Via San Crispino, 114 – 35129 Padova
Tel.: 049 8935206
Mail: info@jobcentre.it

STEM – sfide al femminile tra scienza e IT

Niuko promuove, all’interno del festival Maps for Future, l’incontro STEM – sfide al femminile tra scienza e IT, che si svolge giovedì 26 settembre, dalle 15:00 alle 21:00, presso il complesso universitario di viale Margherita 87, a Vicenza.

L’incontro

L’incontro si propone come occasione per interrogarsi sulle ragioni che ancora ostacolano le donne nell’accesso alle professioni in campo scientifico, gli stereotipi e i mancati provvedimenti che lasciano l’Italia un passo indietro rispetto agli altri Paesi europei su questo fronte.

La discussione vedrà coinvolte con le loro esperienze Agnese Sonato, Monica Franceschini, Alice Ferrari e Lara Albania, quattro donne che con il loro talento sono riuscite ad avere successo nei loro progetti. A condurre l’incontro sarà Giulia Cimpanelli, giornalista di Corriere Innovazione che da tempo esplora questi temi.

Una seconda parte dell’evento sarà dedicata al coinvolgimento dei partecipanti che, attraverso il metodo del design thinking, proveranno a risolvere una sfida lanciata da una azienda del territorio, misurandosi con le opportunità offerte dalla rivoluzione digitale. A seguire una apericena “operativa” in cui i partecipanti potranno continuare a lavorare alle proprie soluzioni.

Come partecipare

Per poter partecipare all’incontro è sufficiente compilare il form online disponibile sulla pagina dell’iniziativa.

Per informazioni
Niuko – Innovation & Knowledge S.r.l
Mail: info@niuko.it
Tel.: 0444 1757700

Progetto Giovani Padova 2019-09-02 13:06:23

La Fondazione Centro Produttività Veneto, promuove per il prossimo 27 settembre un percorso di formazione intensivo gratuito rivolto a donne aspiranti imprenditrici per conoscere nuovi metodi per affrontare e risolvere i problemi legati all’avvio della loro idea d’impresa.

Gli obiettivi

Questo percorso formativo intensivo è rivolto a donne aspiranti imprenditrici interessate a conoscere metodi creativi e innovativi per affrontare e risolvere i problemi legati all’avvio della loro idea d’impresa, a prendere decisioni cruciali relative a strategia ed organizzazione. Infatti il Design Thinking è un innovativo modello manageriale di gestione aziendale, usato per la risoluzione di problemi anche complessi, modello che può essere applicato in tutti gli ambiti compreso quello delle start up in avvio.

Il corso avrà una durata di 18 ore e prevede un’80% di attività laboratoriale. Alla fine del percorso è previsto un momento di presentazione dei progetti d’impresa da parte delle partecipanti ad un gruppo di valutatori (aziende, osservatori esterni, potenziali finanziatori).

L’iniziativa si svolgerà a Vicenza, nelle giornate del 27 30 settembre e 4 ottobre.

Come partecipare

Per partecipare è necessario essere disoccupate, ed avere un’idea d’impresa sufficientemente strutturata. In seguito è necessario iscriversi on line sul portale www.cpv.it e successivamente inviare via mail o consegnare a mano la domanda di partecipazione e il progetto d’impresa.

La domanda va presentata entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 18 settembre 2019 presso il Servizio Nuova Impresa Fondazione Centro Produttività Veneto via Montale 27 36100 Vicenza, mail: sni@cpv.org ; ghiotto@cpv.org.

Per informazioni
Fondazione Centro Produttività Veneto
via Montale 27, Vicenza
Mail: sni@cpv.org

Fancy Women Bike Ride a Padova

In occasione della settimana della mobilità sostenibile il 22 settembre a Padova arriva Fancy Women Bike Ride, una pedalata tutta al femminile che si svolgerà contemporaneamente in 120 città del mondo (tra cui Genova, Roma, Verona, Milano, Torino, Monza e Ravenna) per chiedere più spazio per le donne in strada, in città e nella società.

L’iniziativa

Fancy Women Bike Ride nasce dalle donne ed è rivolta alle donne. Gli uomini possono prendere parte al corteo ma si richiede di posizionarsi in coda allo stesso.

Tutto è iniziato a Izmir in Turchia sette anni fa. Qui migliaia di donne in bicicletta hanno preso possesso del centro città dispensando sorrisi e saluti. Le donne di Izmir si sono riprese la città per una giornata per riempirla di bellezza e di profumo in contrasto con il quotidiano e puzzolente grigiore delle automobili. Attraverso un piccolo gruppo Facebook il movimento è cresciuto aggregando donne di diversa estrazione accomunate dal desiderio di muoversi in libertà e mostrando tutta la propria femminilità.

Il dress code

Il dress code suggerito -anche se ognuna è libera di venire come le pare e piace! – è quello fancy che inneggia all’esagerazione. 

Queste sono le regole per partecipare:

  • dress code: colorate, esagerate, decorate, fantasiose;
  • decorare la propria bicicletta;
  • posare davanti ai fotografi;
  • salutare i passanti con un sorriso durante la pedalata.

L’appuntamento è per il 22 settembre in Piazza dei Signori alle 16.

Per informazioni
Fancy Women Bike Ride

Bando Girls 4 STEM in Europe

La Commissione Europea promuove il bando Girls 4 STEM in Europe, per la realizzazione di un progetto pilota volto a ridurre il divario di competenze esistente nei settori STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) all’interno dell’UE e in particolare la carenza di donne e i crescenti tassi di abbandono delle scuole a indirizzo STEM da parte delle ragazze.

Il bando

Il bando intende sostenere un solo progetto pilota che realizzi una duplice azione:

  • la creazione di una retedi scuoleuniversità,istituti di istruzione superiore e imprese, come piattaforma per sostenere l’avanzamento delle ragazze nell’istruzione e nelle carriere STEM, per scambiare migliori pratiche e sensibilizzare le ragazze di tutta Europa in merito all’ampio spettro di offerte di istruzione e formazione;
  • l’ideazione di campi estivi gratuiti per ragazze di 13-18 anni (in genere di 1 o 2 settimane) per far conoscere alle ragazze della scuola media e superiore l’ampia gamma di materie STEM, in particolare i principi dell’ingegneria del software e i linguaggi di programmazione.

Il bilancio totale destinato al cofinanziamento dei progetti è stimato attorno ai 350.000 €. La Commissione prevede di finanziare 1 proposta. Il contributo UE può coprire fino al 70% dei costi totali ammissibili del progetto.

Il bando completo è consultabile seguendo questo link.

Come partecipare

Possono presentare la candidatura i seguenti soggetti: organizzazioni senza scopo di lucro, autorità pubbliche a livello locale, regionale o nazionale, organizzazioni internazionali, università e centri di ricerca, istituti di istruzione, imprese, persone fisiche, con sede nei Paesi UE o EFTA (Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera).

Per partecipare è necessario compilare l’application form scaricabile sulla pagina ufficiale dedicata al bando, allegando la documentazione richiesta e inviando il tutto in forma cartacea al seguente indirizzo:

European Commission Directorate
General for Communications Networks, Content and Technology Directorate Data
Interactive Technologies, Digital for Culture and Education (unit G.2)
For the attention of the Head of Unit (EUFO 1/280A)
L-2920 Luxembourg

Per informazioni
Commissione Europea
Email: CNECT-DIGITAL-EDUCATION@ec.europa.eu

EYE Net Festival

GEA Coop Sociale organizza la tappa padovana di EYE-NetEuropean Youth Engagement Network, il Festival dei Giovani Europei impegnati nel Teatro.

Dal 31 maggio al 2 giugno, in diversi settings padovani, si svolgono le performance di 5 gruppi provenienti da Serbia, Croazia, Slovenia, Ungheria e Italia.

Le performance di questi giovani attori stanno facendo il giro d’Europa con 5 tematiche attualissime, quali: Crisi dei Rifugiati, Euro-scetticismo, Diritti delle Donne, Solidarietà e Tradizione Anti-Fascista.

Il festival

La maggior parte dei giovani di tutta l’Unione Europea è socio-politicamente apatica e passiva. Poiché il futuro dell’Unione Europea dipende molto dai suoi giovani cittadini. E’ di fondamentale importanza informarli in merito ai suoi valori e alla sua storia, nonché coinvolgerli nel dibattito sul suo futuro.

Crediamo che il teatro, come forma d’arte collettiva e specifico forum sociale, non sia stato sufficientemente utilizzato per introdurre discussioni sui valori e problemi attuali dell’Unione Europea e alla creazione del suo futuro.

Il programma

Venerdì 31 maggio

Venerdì 31 maggio

ore 20:30 – Sala Alma E’ Fantasia – Mappaluna
Il gruppo di giovani attori dalla Serbia metterà in scena lo spettacolo dal titolo “#EUfilter – photoshop your country” riflettendo sulla tematica dell’euroscetticismo.
Produzione
Novi Sad 2021
“Drž’ ne daj”
Municipality of Sremski Karlovci

Sabato 1 giugno

ore 11:30 – Sala Alma E’ Fantasia – Mappaluna
Il gruppo di giovani attori dalla Croazia metterà in scena lo spettacolo dal titolo “Qual è il nostro crimine, dopo tutto?” riflettendo sulla tematica dei Diritti delle Donne.
Produzione
Gllugl
Udruga CEKER – Centar kreativnog razvoja
Varaždin for European Youth Capital 2022

ore 15:00 – Sala Alma E’ Fantasia – Mappaluna
Il gruppo di giovani attori dall’Ungheria metterà in scena lo spettacolo dal titolo “Make Solidarity great again?” riflettendo sulla tematica della Solidarietà.
Produzione
Kerekasztal Társulás

ore 17:00 – Sala Alma E’ Fantasia – Mappaluna
Il gruppo di giovani attori dalla Slovenia metterà in scena lo spettacolo dal titolo “108,1 MHz” riflettendo sulla tematica della Tradizione Anti-Fascista.
Produzione
Mestna občina Novo mesto
Kulturni Center Maribor
Kulturno umetnisko drustvo Moment

ore 20:45Je t’aime / Summer Student Festival 2019
Il gruppo di giovani attori dall’Italia metterà in scena lo spettacolo dal titolo “RESET! Sooner or later…” riflettendo sulla tematica della Crisi dei Rifugiati.
Produzione
GEA Coop Sociale
Eros Emmanuil Papadakis
Erica Bruno

Domenica

ore 20:00Strada Facendo a Padova – Ristorante Etico – Cibo Arti e Incontri
Il gruppo di giovani attori dalla Serbia metterà in scena lo spettacolo dal titolo “#EUfilter – photoshop your country” riflettendo sulla tematica dell’euroscetticismo.
Produzione
Novi Sad 2021
“Drž’ ne daj”

ore 21:30Strada Facendo a Padova – Ristorante Etico – Cibo Arti e Incontri
Il gruppo di giovani attori dall’Italia metterà in scena lo spettacolo dal titolo “RESET! Sooner or later…” riflettendo sulla tematica della Crisi dei Rifugiati.
Produzione
GEA Coop Sociale
Eros Emmanuil Papadakis
Erica Bruno

Per informazioni
EYE-Net Festival a Padova, Giovani Europei impegnati nel Teatro

Bando UE per contrasto alla violenza

La Commissione Europea – Direzione Generale Giustizia – promuove REC, un bando per sostenere progetti contro ogni forma di violenza su minori, giovani e donne. Rights, Equality and Citizenship finanzia iniziative e organizzazioni negli ambiti della protezione dei diritti umani e della prevenzione della discriminazione e della violenza in tutte le sue forme.

Il bando

Il bando è suddiviso in 2 sezioni con specifici obiettivi ed elenco delle attività finanziabili in base ai soggetti destinatari:

1) Prevenzione violenza di genere, intesa come prevenzione, protezione e supporto alle vittime di violenza sia domestica, sia all’interno di gruppi particolarmente a rischio (migranti, richiedenti asilo, rifugiati, persone LGBTI, minoranze etniche, donne con disabilità, ecc.). Oltre a ciò anche per quanto riguarda la prevenzione e risposta alle molestie sessuali;

2) Prevenzione e lotta alla violenza contro i minori, intesa come
prevenzione, identificazione e risposta per affrontare casi di esperienze infantili negative (ACE) , ma anche pratiche di formazione per gli operatori del settore nello sviluppo di competenze utili a prevenire traumi e assicurare terapie.

Scarica il bando

Come partecipare

Per partecipare al bando è necessario presentare un progetto della durata massima di 24 mesi, che coinvolga almeno un partner all’interno dell’Unione Europea. Le proposte devono essere inviate entro il 13 giugno 2019, ore 17:00.

Per informazioni
Commissione Europea – Direzione Generale Giustizia

Bando per l’imprenditoria femminile

La Regione Veneto promuove un bando per promuovere e sostenere le piccole medie imprese (PMI) a prevalente partecipazione femminile nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi al fine di rafforzare e arricchire il tessuto imprenditoriale veneto.

Il bando

Con DGR n. 235 del 8 marzo 2019 la Regione Veneto ha messo a bando un primo stanziamento pari a euro 1.500.000,00 e un ulteriore di euro 1.692.000,00 entro il 31 dicembre 2019. Possono farne richiesta:

  • imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno due anni;
  • società anche di tipo cooperativo i cui soci e organi di amministrazione sono costituiti per almeno due terzi da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per almeno il cinquantuno per cento di proprietà di donne.

Attraverso il bando possono essere finanziate diverse tipologie di intervento che devono rispondere ai seguenti requisiti:

  • essere progetti di supporto utili all’avvio, all’insediamento e allo sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali e i progetti di rinnovo e ampliamento dell’attività esistente;
  • essere progetti conclusi ed operativi entro il termine perentorio del 9 dicembre 2019. La rendicontazione finale degli interventi agevolati devono essere presentati entro le ore 18.00 del 16 dicembre 2019 alla Direzione Industria Artigianato Commercio e Servizi;
  • le imprese beneficiarie dell’agevolazione dovranno risultare iscritte come “attive” al Registro delle Imprese territorialmente competente entro il termine perentorio del 9 dicembre 2019.
Scarica il bando

Come partecipare

Le domande vanno redatte secondo lo schema presente nell’apposita sezione del sito della Regione. La domanda deve essere inoltrata alla Regione esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo industriartigianatocommercioservizi@pec.regione.veneto.it seguendo le indicazioni di cui alla pagina del sito della Regione.

L’oggetto della mail deve essere “Domanda per la concessione di contributi alle PMI a prevalente partecipazione femminile. Anno 2019“; la documentazione deve essere in formato PDF. La domanda ed i relativi allegati devono essere firmati digitalmente dal rappresentante legale della PMI beneficiaria. La domanda può essere presentata a partire dalle ore 10.00 di mercoledì 10 aprile 2019, fino alle ore 18.00 di giovedì 18 aprile 2019. La domanda è soggetta al pagamento dell’imposta di bollo di euro 16,00 (sedici/00).

Per informazioni
Unità Organizzativa Industria e Artigianato 
Palazzo Grandi Stazioni – Fondamenta Santa Lucia
Cannaregio 23 – 30121 Venezia (VE) 
Tel.: 0412795817 
Mail: industriartigianatocommercioservizi@regione.veneto.it
PEC: industriartigianatocommercioservizi@pec.regione.veneto.it

Corso di formazione in comunicazione visiva per donne disoccupate

Il progetto “W@MEN ACT – Donne che agiscono il cambiamento” prevede la possibilità per le donne disoccupate di partecipare a corsi di formazione completamente gratuiti.

L’iniziativa è promossa da Irecoop Veneto in collaborazione con il capofila Job Centre.

Il corso

Il percorso di “Esperto in Comunicazione Visiva” si pone come un percorso formativo della durata di 110 ore mirato a sviluppare competenze specifiche sulle tecniche di comunicazione visiva contemporanea applicata ai media digitali.

Il percorso unisce infatti le discipline della comunicazione visiva alle tecnologie digitali e approfondisce il loro uso per sviluppare nuove forme di comunicazione.

Come partecipare

Il percorso è rivolto a 6 donne disoccupate, residenti o domiciliate in Veneto.

Per partecipare è necessario far pervenire a mano o tramite mail a irecoop.lavoro@irecoop.veneto.it:

  • fotocopia del documento di identità;
  • fotocopia del codice fiscale;
  • permesso di soggiorno (ove necessario);
  • curriculum vitae;
  • domanda di partecipazione (disponibile in sede di colloquio);
  • scheda anagrafico-professionale e Patto di Servizio stipulati o rinnovati negli ultimi 6 mesi e rilasciati del Centro per l’Impiego.

La richiesta di partecipazione va inviata entro l’11 marzo 2019.

L’ammissione al percorso avverrà limitatamente ai posti disponibili (n.6), in base da una graduatoria determinata da un’apposita commissione dopo la verifica dei requisiti di partecipazione.

Per informazioni
Irecoop Veneto
Via G. Savelli, 128 – 35129 Padova
Tel.: 049 8076143 (interno 2)
Email: irecoop.lavoro@irecoop.veneto.it

Percorsi digitali per donne del terzo millennio

Il Collegio Universitario Don Nicola Mazza di Padova promuove un ciclo di corsi di formazione gratuiti per donne disoccupate, al fine di aiutarle a sviluppare un percorso di crescita personale e professionale nel settore delle tecnologie digitali.

I percorsi

Le tematiche dei corsi sono:

  • web Marketing ed informatica per il lavoro in team;
  • utilizzo del Web Design e dei Social Media per la promozione;
  • tecnologie di Grafica e Stampa 3D;
  • nuovi strumenti di Grafica Digitale per l’Editoria;
  • disegno digitale, Modellazione e Rendering per la Comunicazione;
  • digital Up – Formazione Smart (24 ore).

Come partecipare

L’iscrizione ai corsi percorsi digitali per donne del terzo millennio è gratuita. È però prevista una selezione da parte di una commissione.

Per partecipare alla selezione è necessario iscriversi tramite l’apposito modulo, oppure mandando una mail a daf@collegiomazza.it, o in alternativa recapitando la richiesta a mano il giorno del colloquio.

Iscriviti

Per informazioni
Collegio Universitario Don Nicola Mazza
via Savonarola 176 – Padova
Tel.: 041 411 935
Mail: daf@collegiomazza.it