Archivi tag: europa

Festa dell’Europa 2019

Dal 6 al 31 maggio torna a Venezia la Festa dell’Europa, un’occasione per celebrare l’Europa e il suo patrimonio culturale.

L’evento

La Festa dell’Europa 2019 è un evento organizzato dal Comune di Venezia -Europe Direct. Il tema scelto per questa edizione è “Diritti al voto”, in occasione delle Elezioni europee che si terranno il 26 maggio. Sarà infatti un’occasione per promuovere anche la piattaforma stavoltavoto.eu realizzata dall’Unione Europea.

La manifestazione vuole ricordare due date storiche per l’Europa: il 5 maggio 1949, fondazione del Consiglio d’Europa attraverso il Trattato di Londra e il 9 maggio 1950, nascita dell’Unione Europeacon la “dichiarazione Schuman”, in occasione del discorso di Parigi.

Il programma

La Festa dell’Europa 2019 ha luogo in diverse zone di Venezia e Mestreda lunedì 6 maggio a venerdì 31 maggio.

Nel corso delle giornate, sono in programma numerose iniziative, tra cui mostreincontri, spettacoli,dibattiti e proiezioni cinematografiche dedicati all’Unione Europea e ai suoi valori, con lo scopo di favorire una cittadinanza europea più consapevole.

Scarica il programma

Per informazioni

Europe Direct del Comune di Venezia
via Cardinal Massaia, 45 – 30172 Mestre
Tel.: 800 496200
Mail: infoeuropa@comune.venezia.it

Scambio giovanile in Romania

Oriel Association è alla ricerca di 5 partecipanti italiani/e o residenti in Italia e 1 group leader per uno scambio culturale a Târgu Jiu, in Romaniaintitolato “The colors of life”.

Dove: Târgu Jiu, Romania
Quando: dal 7 al 15 luglio 2019 e dal 8 al 14 luglio 2019
Paesi partecipanti: Italia, Romania, Croazia, Lituania, Macedonia e Georgia.
Scadenza candidature: appena possibile

Il progetto

I partecipanti sono ospiti dell’organizzazione Center for Education and Consulting Structural Instruments. Le attività sono incentrate sul tema dei diritti umani e i partecipanti si cimentano in workshop utili a elaborare nuove pratiche di inclusione sociale attraverso giochi di ruolo, seminari e attività di educazione non formale.

Obiettivi del progetto

  • Incrementare l’educazione ai diritti umani, quali sono, il sostegno internazionale ai diritti umani (Consiglio d’Europa, politica giovanile, Nazioni Unite) attraverso giochi, giochi di ruolo e quiz;
  • Migliorare il pensiero critico sui diritti umani e questioni sociali attraverso world cafè, role-playing e narrazione;
  • Ispirare la cittadinanza attiva: impegno giovanile, attivismo e senso di iniziativa attraverso dibattiti, attività di Vox Pop, attività di strada, attività di valutazione della comunità.

Vitto e alloggio sono completamente coperti dall’associazione ospitante. Le spese di viaggio sono rimborsate al 100% fino a un massimo di 275 euro. Il partecipante, solo dopo essere stato selezionato, sarà tenuto a pagare la quota annuale dell’associazione Oriel del costo di 35 euro.

Come partecipare

Per avere maggiori informazioni e ricevere l’infopack e/o presentare la propria candidatura, è necessario scrivere a orielassociationprojects2019@gmail.com inviando una lettera motivazionale in INGLESE e il proprio curriculum in italiano e/o in inglese.

Per informazioni
Oriel – Associazione di Promozione Sociale
Via San Silvestro, 3
Dossobuono di Villafranca di Verona – 37062 
Email: orielassociation@gmail.com
Tel.: 347 1682976

Social Media Literacy: corso online

L’European Schoolnet Academy, all’interno del progetto annuale
Social Media Literacy for Change (sml4change), propone un corso online di alfabetizzazione digitale rivolto a dirigenti scolastici e a docenti di tutte le scuole di ogni ordine e grado, ma aperto anche a policy maker, docenti in anno di prova e organizzazioni che trattano tematiche legate ai social media.

Il progetto si propone di dotare dirigenti, insegnanti e figure di riferimento del mondo giovanile degli strumenti necessari a comprendere le dinamiche relazionali e culturali di una generazione sempre più legata alle interazioni attraverso social media o alla ricerca di informazioni in rete.

Il corso

“Social Media Literacy for Change” dura 6 settimane e mezzo, con un carico di lavoro stimato in un totale dicirca 25 ore. Durante il corso, i partecipanti potranno confrontarsi con esperti del settore e con altri colleghi e avranno a disposizione materiali di supporto alla formazione.

Il corso intende fornire un supporto ai docenti nella progettazione di una strategia utile ad aiutare gli studenti a cogliere tutte le opportunità e i vantaggi che derivano dall’utilizzo dei social media in modo etico e sicuro.

I partecipanti verranno introdotti al concetto di “social media literacy” e di pianificazione strategica, affinché siano in grado di affrontare all’interno della propria comunità scolastica tutte le tematiche più rilevanti che concernono i social media (cybersecurity, cyberbullismo, fake news, ecc.).

Il corso dura 6 settimane e mezzo, con un carico di lavoro stimato in un totale di circa 25 ore suddivise in 5 moduli:

  • Modulo 1 – Che cosa si intende con “Social Media Literacy”? (29 aprile)
  • Modulo 2 – Cos’è una strategia di alfabetizzazione digitale? (6 maggio)
  • Modulo 3 – Come sviluppare una strategia efficace di SML (Social Media Literacy) (13 maggio)
  • Modulo 4 – Dalla pianificazione alla messa in pratica – Implementazione della strategia (20 maggio)
  • Modulo 5 – Valutazione dell’impatto della strategia ideata (27 maggio)

Le lezioni si terranno in lingua inglese. l partecipanti riceveranno un badge digitale per ciascun modulo completato e un certificato finale al termine delle attività.

Come partecipare

Per iscriversi al corso è prima necessario registrarsi online sul portale European Schoolnet, per poi seguire le procedure di iscrizione.

Le iscrizioni devono pervenire entro la data di inizio del corso, lunedì 29 aprile 2019.

Per informazioni
European Schoolnet Academy
Mail: academy@eun.org
Tel.: +32(0)2 790 75 75 

Otto progetti di volontariato (ex SVE) in Francia

L’ente di coordinamento Pistes-Solidaires cerca volontari per otto progetti nell’ambito del Corpo Europeo di Solidarietà nel sud-ovest della Francia.

Le date di avvio e la destinazione variano a seconda del progetto. Per tutti, la scadenza è prima possibile.

I progetti

La descrizione completa di tutti i progetti è disponibile sul sito dell’organizzazione.

  • International Relations Office: supporto all’amministrazione per le relazione internazionali dell’Université de Pau et des Pays de l’Adour – Pau;
  • Animation in a secondary school: ambito educazione e cultura presso il Collège Pierre Emmanuel – Pau;
  • Cultural service: ambito cultura e creatività presso l’Université de Pau et des Pays de l’Adour – Pau;
  • Cultural service: produzione di foto e video presso l’Université de Pau et des Pays de l’Adour – Bayonne;
  • Youth information and sports service: ambito politiche giovanili, sport e benessere nella città di Hendaye;
  • Animation in a high school: ambito animazione e politiche giovanili presso il Lycée Agricole Mauléon;
  • Animation with elderly and disabled people: ambito sociale e creativo presso Missions Père Cestac – Anglet;
  • Animation in a children’s home: ambito sociale e creativo pressp Missions Père Cestac – Anglet.

Come candidarsi

Il modulo di candidatura è disponibile all’indirizzo https://europedirectpau.wixsite.com/esc-opportunities. Il modulo deve essere debitamente compilato e corredato dal proprio CV.

Importante: indicare “Ufficio Progetto Giovani, Comune di Padova” come sending organisation.

Per informazioni
Progetto Giovani Padova – area Spazio Europa
Via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: +39 049 8204722
Mail: evs@comune.padova.it

Training Day Erasmus+

Martedì 7 maggio, l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova organizza il Training Day Erasmus+Gioventù e Corpo europeo di solidarietà“.

Il seminario è realizzato in collaborazione con l’Agenzia Nazionale per i Giovani e la rete nazionale italiana Eurodesk, di cui l’ufficio Progetto Giovani è Punto Locale.

L’incontro si svolge presso lo Spazio 35, al piano terra del Centro Culturale Altinate San Gaetano, a partire dalle 9:00. La partecipazione è gratuita, previa registrazione attraverso l’apposito modulo online.

Riserva il tuo posto

L’appuntamento

Il Training Day è rivolto a giovani e rappresentanti di enti, organizzazioni e gruppi informali residenti in Veneto, che vogliano migliorare la qualità della loro progettazione e/o approcciarsi alla progettazione sviluppando idee qualitativamente valide.

Si rivolge in modo particolare a giovani, animatori, formatori e operatori nel settore dell’educazione non formale.

Gli obiettivi

  • illustrare gli aspetti principali dei programmi dell’UE per la mobilità transnazionale dei giovani per l’apprendimento nell’ambito dell’educazione non formale;
  • approfondire le opportunità di mobilità transnazionale dei giovani e le modalità di partecipazione;
  • esaminare i criteri qualitativi e gli elementi utili alla progettazione;
  • sostenere l’empowerment dei giovani, attraverso il coinvolgimento e la partecipazione attiva, l’acquisizione di competenze e conoscenze utili alla progettazione del proprio percorso di sviluppo professionale e/o formativo lungo tutto l’arco della vita.

Il programma

  • 09:00-09:30 | Registrazione dei partecipanti
  • 09:30-09:45 | Benvenuto e saluti degli enti organizzatori
  • 09:45-10:15 | La Strategia dell’UE per la gioventù
  • 10:15-11:30 | Corpo europeo di solidarietà e progetti di solidarietà
  • 11:30-12:00 | Testimonianze di giovani partecipanti
  • 12:00-13:30 | Le fonti di informazione, gli strumenti, le modalità di partecipazione:
    • Portale Europeo dei Giovani: Attività di volontariato e Corpo europeo di solidarietà;
    • Database degli iscritti al Corpo europeo di solidarietà; Quality Label e PASS
    • Sito nazionale: documenti, guida, web form
  • 13:30-14:30 | Pausa pranzo (gestita in autonomia)
  • 14:30-16:00 | Gruppi di lavoro su temi e strumenti trattati
  • 16:00-16:30 | Condivisione in plenaria del lavoro dei Gruppi
  • Conclusioni
Scarica la locandina

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Informagiovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: informagiovani@comune.padova.it

Digital Cities Challange – evento finale

Mercoledì 5 giugno Bruxelles ospita l’evento conclusivo del programma Digital cities challenge.

Nel corso della conferenza in programma vengono illustrate le tendenze che stanno modellando le aree urbane in Europa, le opportunità offerte dalle tecnologie avanzate per trasformare le città in catalizzatori di crescita sostenibile con l’obiettivo di prevedere e favorire strategie per lo sviluppo di smart cities del xxi secolo.

Le tematiche centrali della giornata:

  • creare ecosistemi urbani sostenibili e fiorenti, che catalizzino l’azione coordinata per trasformare digitalmente i loro territori;
  • modellare le città del futuro, investendo in infrastrutture ad alta tecnologia, promuovendo l’accesso alla tecnologia e fungendo da banco di prova per le tecnologie emergenti;
  • riqualificazione delle città attraverso l’istruzione e la formazione intesi come condizione essenziale per la modernizzazione industriale e la trasformazione digitale di un territorio.

Con oltre 400 partecipanti, sono previsti relatori di primo livello:

  • politici;
  • leader del settore industriale e imprenditoriale;
  • associazioni;
  • rappresentanti di organizzazioni internazionali (Onu, Wef, Ocse, ecc.);
  • accademici, esperti di trasformazione digitale e smart city, esperti di formazione.
Vai al programma completo

Per informazioni
Ufficio progetti di finanziamento – Settore Risorse Finanziarie
Palazzo Moroni, via del Municipio, 1 – 35122 Padova
Tel. 049 8205608
Mail progettidifinanziamento@comune.padova.it

Bando UE per contrasto alla violenza

La Commissione Europea – Direzione Generale Giustizia – promuove REC, un bando per sostenere progetti contro ogni forma di violenza su minori, giovani e donne. Rights, Equality and Citizenship finanzia iniziative e organizzazioni negli ambiti della protezione dei diritti umani e della prevenzione della discriminazione e della violenza in tutte le sue forme.

Il bando

Il bando è suddiviso in 2 sezioni con specifici obiettivi ed elenco delle attività finanziabili in base ai soggetti destinatari:

1) Prevenzione violenza di genere, intesa come prevenzione, protezione e supporto alle vittime di violenza sia domestica, sia all’interno di gruppi particolarmente a rischio (migranti, richiedenti asilo, rifugiati, persone LGBTI, minoranze etniche, donne con disabilità, ecc.). Oltre a ciò anche per quanto riguarda la prevenzione e risposta alle molestie sessuali;

2) Prevenzione e lotta alla violenza contro i minori, intesa come
prevenzione, identificazione e risposta per affrontare casi di esperienze infantili negative (ACE) , ma anche pratiche di formazione per gli operatori del settore nello sviluppo di competenze utili a prevenire traumi e assicurare terapie.

Scarica il bando

Come partecipare

Per partecipare al bando è necessario presentare un progetto della durata massima di 24 mesi, che coinvolga almeno un partner all’interno dell’Unione Europea. Le proposte devono essere inviate entro il 13 giugno 2019, ore 17:00.

Per informazioni
Commissione Europea – Direzione Generale Giustizia

Scuole eTwinning, italiani tra i più premiati d’Europa

Sono 130 le scuole italiane che in questi giorni hanno ricevuto il riconoscimento europeo 2019 di “Scuola eTwinning”. Il progetto eTwinning è parte del programma europeo Erasmus+ e rivolto a tutte le scuole di primo e secondo grado.

Il premio, relativo ai risultati raggiunti nell’anno scolastico da docenti e studenti di alcuni istituti attraverso la piattaforma europea per i gemellaggi elettronici eTwinning, vuole certificare l’innovazione mostrata dalle scuole più virtuose in ambiti della didattica quali la pratica digitale, l’eSafety, gli approcci creativi e innovativi alla pedagogia, la promozione dello sviluppo continuo delle compentenze di docenti e studenti.

In totale le scuole europee premiate sono state 1.004; l’esito è il risultato di una selezione gestita dalla Commissione europea e dall’Unità europea eTwinning.

Le scuole premiate

Le scuole italiane premiate sono sparse per tutto lo stivale, con una percentuale molto importante al Sud italia, spiccano infatti regioni come Sicilia (15 istituti), Campania (15) e Puglia (13), oltre a Lombardia (15), Emilia-Romagna (14) e Lazio (10).

Il riconoscimento ha l’obiettivo di dare visibilità all’attività europea della scuola sul piano locale, regionale e nazionale, riconoscendo il lavoro dei docenti coinvolti nelle attività eTwinning e andando a definire modelli scolastici di riferimento non solo per le altre scuole, ma anche per le autorità scolastiche regionali e nazionali.

Le Scuole eTwinning possono diventare una nuova rete di scuole europee pioniere nell’innovazione didattica. In questo senso, un primo passo è avvenuto con la prima Conferenza europea dedicata alla nascita delle rete di Scuole eTwinning Empowering eTwinning Schools: Leading, Learning, Sharing.

La lista completa delle scuole italiane ed europee premiate con il riconoscimento di Scuola eTwinning è disponibile qui.

Per informazioni
eTwinning

Golden Laissez-Passer ​2019 – concorso Erasmus+

garagErasmus, con il supporto di Erasmus+ Students and Alumni Alliance, promuove l’edizione 2019 del Golden Laissez-Passer, un concorso dedicato alla selezione di giovani talenti, favorendo progetti innovativi e la creazione di network professionali.

Il concorso mette in palio un premio di € 3000 per finanziare i propri progetti, percorsi formativi o periodi di mobilità.

Il concorso

Dal 21 febbraio al 15 maggio la community europea voterà online i migliori talenti, tra i quali verranno selezionati i 6 partecipanti con il maggior numero di voti, a cui sarà così accedere alla fase finale del concorso.

I candidati selezionati verranno presentati durante un Gala che si terrà a giugno, a Malaga in Spagna.

Una giuria composta dai rappresentati di garagErasmus e delle istituzioni coinvolte nell’iniziativa selezionerà il vincitore nel corso del Gala.

Come partecipare

Per candidarsi è necessario compilare il form online disponibile sul sito del concorso.

La scadenza per le candidature è il 15 maggio 2019.

Per informazioni
garagErasmus
Form per contatto online
Tel.: 349 1516 419​ (ufficio Milano)

Cosa fa per me l’Europa – #EUandME

Come entra l’Europa nel nostro quotidiano? Come influisce sui nostri posti di lavoro, le nostre famiglie, la nostra assistenza sanitaria, i nostri hobby, i nostri viaggi, la nostra sicurezza, le nostre scelte di consumo e i nostri diritti sociali? In che modo è presente nei nostri paesi, nelle nostre città e nelle nostre regioni?

In vista delle elezioni europee del 2019, l’UE ha messo a disposizione online un sito, in continuo aggiornamento, che raccoglie brevi note che esplorano le azioni e i risultati conseguiti dall’Unione dal punto di vista del singolo individuo.

A ciascuna nota si accompagna un documento di approfondimento scaricabile, con tutti i dati utili a visualizzare con chiarezza come l’Unione Europea favorisca lo sviluppo personale e il rispetto dei diritti di ciascun individuo.

Scopo dell’iniziativa è spingere i cittadini dell’Unione a votare alle prossime elezioni europee, che si svolgeranno tra il 23 e il 26 maggio, importante appuntamento non solo politico, ma anche sociale e culturale.

Il sito

What Europe does for me si articola in tre sezioni, rispettivamente dedicate all’azione dell’UE:

  • nella mia regione;
  • nella mia vita;
  • in primo piano.

Ciascuna sezione raccoglie articoli mirati a diverse categorie di cittadino e a diverse tipologie di azione dell’Unione Europea, accompagnate da focus in continuo aggiornamento.

Attraverso schermate interattive specifiche per ogni sezione, l’utente può cercare e visualizzare contenuti, scaricare documenti ufficiali e scoprire quanto l’Unione Europea ha fatto e continua a fare per garantire lo sviluppo, la sicurezza e la realizzazione del cittadino di ogni età e provenienza.

Con l’hashtag #EUandME è possibile seguire l’iniziativa anche sui canali social, rimanendo in costante aggiornamento sugli update e sulle novità dell’iniziativa.

What Europe does for me – #EUandME