Archivi tag: festival biblico

Mai senza l’altro – concorso per le scuole

Mai senza l’altro è il concorso fotografico per le scuole indetto in occasione del Festival Biblico 2019 e si inserisce all’interno del tema dell’educare alla cittadinanza.

La scuola riunisce studenti che provengono da tante parti del mondo, misurandosi quotidianamente con le varie differenze culturali. È il luogo dove si vive la prima esperienza di cittadinanza, concetto che supera il mero stato giuridico.

Il concorso vuole attivare lo sguardo degli studenti verso la città e il modo di abitarla: una dimensione umana e sociale in cui l’individuo, pur nelle sue diversità, è chiamato a una comune appartenenza perché non è “mai senza l’altro”.

Modalità di partecipazione

Le classi e i gruppi scolastici che aderiscono al concorso dovranno compilare, entro l’11 marzo 2019, il modulo di pre-iscrizione on-line.

Le classi sono invitate a presentare una selezione di massimo 7 foto inedite (formato JPG, risoluzione 300 dpi), accompagnate da un testo di presentazione e sintesi del percorso fatto in classe. Gli elaborati dovranno essere spediti unicamente su supporto digitale entro il 15 aprile 2019 all’indirizzo mail concorsopadova@festivalbiblico.it.

Sezioni

Comunità, prossimità, accoglienza e integrazione
 È importante che ogni città si senta comunità e questo avviene se tutti – quelli che abitano, passano, si spostano, utilizzano – concorrono a dinamiche di cittadinanza attiva e partecipativa, donando così agli spazi del territorio talenti e condivisione, vita e vitalità.

 È importante che ogni città si senta comunità e questo avviene se tutti – quelli che abitano, passano, si spostano, utilizzano – concorrono a dinamiche di cittadinanza attiva e partecipativa, donando così agli spazi del territorio talenti e condivisione, vita e vitalità.

Rapporto tra abitare e costruire
 È un rapporto dinamico, sempre da studiare per capire e riflettere, ma anche immaginare nuove relazioni non solo tra le persone ma anche nella progettazione urbanistica e nello sviluppo equo, sostenibile, intelligente.
Libertà e vita insieme
 Tutti i giorni si intrecciano attività economiche e attività di volontariato, profit e non profit, le nostre responsabilità e la ricerca di promozione del bene comune anche attraverso i beni comuni: così le città pensano e realizzano il futuro.

Le premiazioni

I lavori saranno giudicati da una giuria che stilerà una graduatoria di merito suddivisa per le tre sezioni. È previsto un momento di premiazione finale all’interno del Festival Biblico a Padova nella mattinata di venerdì 10 maggio 2019 per tutte le classi che aderiscono al concorso, e l’esposizione delle foto delle prime 3 arrivate per ogni sezione.

Alle prime 3 classi vincitrici di ciascuna sezione verranno assegnati dei buoni spendibili da “Punto Scuola & Ufficio” (rivenditore Buffetti, via San Francesco 64/66, Padova)

1° premio: buono da 200 € | 2° premio: buono da 100 € | 3° premio: buono da 50 €

Tutte le foto ricevute verranno pubblicate online all’interno di un album nella pagina Facebook del Festival Biblico. La foto più votata regalerà una visita guidata a tutta la classe vincitrice al Museo del Precinema di Padova.

Comitato scientifico

  • Lorenzo Celi: Ufficio di Pastorale dell’educazione della scuola della Diocesi di Padova
  • Francesca Fiorese: Ufficio per la pastorale sociale e del lavoro della Diocesi di Padova
  • Luigi Gui: Università di Trieste, Scuola Formazione all’impegno sociale e politico di Padova
  • Roberto Ravazzolo: Centro Universitario di Padova
  • Alberto Riello: Ufficio scolastico territoriale di Padova
  • Stefania Schiavon: Progetto Giovani del Comune di Padova
  • Gabriele Toso: Istituto di Istruzione Superiore G. Valle
  • Marco Maria Zanin: fotografo, Humus Interdisciplinary

Soggetti promotori

Il concorso è promosso dal Festival Biblico in collaborazione con: Centro Universitario di Padova, Ufficio di Pastorale dell’educazione della scuola e Ufficio per la pastorale sociale e del lavoro della Diocesi di Padova, Scuola Formazione all’impegno sociale e politico di Padova, Progetto Giovani del Comune di Padova, Istituto di Istruzione Superiore G. Valle.

Con il patrocinio di: MIUR – Ufficio scolastico territoriale di Padova

Sponsor: Corto Moltedo, RCE foto, Museo del Precinema, Punto Scuola & Ufficio

Per informazioni
Festival Bibilico
Tel. 049 8764688 – 388 16550844
Mail: concorsopadova@festivalbiblico.it

Boualem Sansal – Totalitarismi e religioni

Venerdì 11 maggio alle 21:00, l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova ospita lo scrittore algerino Boualem Sansal per una discussione su totalitarismi e religioni, a partire dal suo ultimo lavoro, “Nel nome di Allah“. Modera l’incontro Enzo Pace, sociologo delle religioni, con traduzione consecutiva dal francese di Vittoria Rubino.

In che modo superare le derive fondamentaliste che fanno paura al mondo intero? L’autore rilegge l’ascesa dell’islamismo nel mondo arabo e spiega da dove ricostruire un futuro libero dal timore. L’appuntamento è realizzato nell’ambito della programmazione padovana del Festival Biblico. Con i saluti di Alliance Française di Padova.

L’incontro si svolgerà presso l’auditorium del Centro Culturale Altinate San Gaetano, con ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Scopri gli altri appuntamenti del Festival con Progetto Giovani

Il libro

“Nel nome di Allah” tratta dell’ascesa dell’islamismo nel mondo arabo. Non è, però, un trattato accademico né un’inchiesta giornalistica, ma una ricostruzione narrativa basata sulla testimonianza di uno scrittore il cui paese, l’Algeria, già dai primi anni Sessanta si è dovuto misurare con tale fenomeno.

I primi predicatori religiosi islamisti, per lo più membri dei Fratelli musulmani, fecero infatti la loro comparsa in Algeria all’indomani della guerra di liberazione dalla colonizzazione francese (1954-1962). Arrivavano tutti dai paesi del Medio Oriente, dove venivano puntualmente perseguitati dai regimi e dalle tirannie al potere.

L’Algeria era in quegli anni «la Mecca dei rivoluzionari», un paese socialista, terzomondista, profondamente laico, guardato con ammirazione in tutto il mondo progressista. Algeri era una città dove accorrevano Che Guevara, Castro, Mandela, il generale Giap e altri celebrati «eroi» delle guerre di liberazione dell’epoca. Agli occhi della società progressista algerina i predicatori islamisti apparivano perciò come individui bizzarri dall’abbigliamento e dal vocabolario così stravaganti da suscitare simpatia.

Anni dopo quella stessa società scoprì, dapprima con sommo stupore e poi con somma impotenza, che quell’islamismo così misero e insignificante si era talmente diffuso in tutto il paese, attraverso la rete delle moschee e dei suk, da mobilitare folle immense, organizzare milizie capaci di imporre l’ordine islamista nelle strade, sviluppare un’economia cosiddetta islamica, accaparrarsi in modo massiccio le attività caritatevoli, estirpare la delinquenza nei quartieri sotto il suo controllo, sfidare ogni giorno lo Stato, infiltrarsi nelle rivolte popolari, installarsi in Occidente e attaccare la democrazia utilizzando la democrazia stessa con abilità e astuzia.

“Nel nome di Allah” è un’agile storia delle varie correnti, scuole e movimenti dell’islamismo, e del suo rapporto con la cultura «araba», che getta luce su un fenomeno che, benché abbia offuscato l’immagine dell’Islam, trasformandosi in un fascismo assassino che obbedisce solo alla volontà di potenza, continua a piantare radici nel mondo musulmano.

L’autore

Buoalem Sansal ha vinto il Prix du premier Roman e il Prix Tropiques 1999 con il suo primo romanzo “Le serment des barbares”, il Grand Prix RTL-Lire 2008 con “Le Village de l’Allemand”, e il Grand Prix du roman 2015 de l’Académie française con “2084” . Nel 2014 è stato nominato per il Premio Nobel per la letteratura.

“Nel nome di Allah” è il suo nuovo, attesissimo lavoro.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it

Festival biblico 2018

Dal 3 al 27 maggio 2018 torna il Festival Biblico, rassegna culturale diffusa promosso da Diocesi di Vicenza e Società San Paolo: un mese di appuntamenti che coinvolgeranno le città e le province di Vicenza, Verona, Padova, Rovigo e Vittorio Veneto per interrogare e interrogarsi, attraverso diversi linguaggi e da diverse prospettive, su quello che la Bibbia ha, oggi, da dire sul futuro, cercando di tracciare più sentieri possibili per rispondere a una delle questioni che più contraddistinguono il nostro essere nel mondo.

Perché quella sul futuro è una domanda che ci connette al mistero del tempo che da sempre inquieta gli uomini e muove emozioni profonde che nutrono società, scienze, filosofie, religioni e arti. In questa prospettiva il Festival Biblico prosegue il proprio cammino nel progetto di scoperta – e riscoperta – del “Libro dei libri” e lo fa, ancora una volta, attraverso una pluralità di voci che indagheranno, ciascuna dal proprio punto di vista, il tema del futuro, inteso principalmente nel suo rapporto costitutivo con la nostra esistenza, suggerendo nuovi spazi di riflessione e visioni inedite.

La quattordicesima edizione del Festival Biblico arriverà a Padova – per il sesto anno consecutivo – nei giorni 11-13 maggio, con circa 30 appuntamenti che seguiranno cinque filoni: biblico-teologico, del dialogo, scientifico, sociale e letterario-artistico. Anche l’Ufficio Progetto Giovani collabora con la Diocesi di Padova nella programmazione padovana, realizzata inoltre con il contributo di Specola e Planetario, Teatrocarcere con Papillon – Operatori di Relianza, Spazio Danza, Conservatorio Pollini, Liceo Duca d’Aosta, Musme-Museo di Storia della Medicina, Fondazione Comunica, Fondazione Carlo Maria Martini, DIGITALmeet.

Scarica il programma completo Segui l’evento su Facebook

Gli appuntamenti con Progetto Giovani

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito, fino a esaurimento posti.

Venerdì 11 maggio, ore 21:00 | Centro Culturale Altinate San Gaetano

Totalitarismi e religioni

Sabato 12 maggio, ore 18:00 | Centro Culturale Altinate San Gaetano

Agire la parola

Sabato 12 maggio, ore 21:00 | Centro Universitario Padovano

Più forte del buio

Domenica 13 maggio, ore 11:00 | Libreria Feltrinelli

Il figlio prediletto

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it

Il Festival Biblico a Padova

Felice chi ha la strada nel cuore” è lo slogan della tredicesima edizione del Festival Biblico che, per il quinto anno consecutivo, vede protagonista anche la Diocesi di Padova, accanto a quelle di Vicenza, Verona, Rovigo, Trento e Vittorio Veneto.

In tutto 224 eventi distribuiti in sei Diocesi del Triveneto: Padova ne ospiterà una ventina nei giorni 18-22 maggio 2017, con un’anteprima cinematografica il 17 maggio, cui seguirà l’inaugurazione giovedì 18 maggio alle 18:00, alla presenza del vescovo mons. Claudio Cipolla.

Filo conduttore dell’edizione 2017 è il viaggio, metafora della vita dell’uomo, segno di un cammino che p esigenza esistenziale, curiosità, necessitò di scoperta e di incontro. Cinque filoni tematici – artistico, testimoniale, filosofico-sociologico, biblico e spirituale – con appuntamenti di vario tipo e linguaggio e ospiti qualificati, rappresentanti del mondo culturale nazionale e internazionale.

Anche l’Ufficio Progetto Giovani partecipa all’edizione padovana del festival, realizzata in collaborazione con Centro Universitario di via Zabarella, Associazione Bibbia Aperta, Centro Diritti Umani dell’Università di Padova e AIDDA.

Scarica il programma padovano

 

Consulta il programma completo

 

Segui l’evento su Facebook

Gli appuntamenti con Progetto Giovani

Giovedì 18 maggio, ore 18:00 – Museo Diocesano

Mirabilia
Il viaggio di Giona

Venerdì 19 maggio, ore 16:30 – Sagrato del Duomo

Agire la parola

Sabato 20 maggio, ore 11:00 – Palazzo Bo

Il globo senza legge

Domenica 21 maggio, ore 16:30 – Museo Diocesano

Stanotte guardiamo le stelle

Lunedì 22 maggio, ore 18:30 – Centro Universitario Padovano

L'unico viaggio che ho fatto

Venerdì 19, sabato 20, domenica 21 maggio – 12:00

Incontrando le parole

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it

Agire la parola – Open call per workshop teatrali

L’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova, in collaborazione con La Piccionaia di Vicenza, lancia un’open call per la realizzazione di interventi performativi in occasione del Festival Biblico. “Agire la parola” prevede la possibilità di partecipare a due masterclass, a Vicenza e a Padova, condotte da attori professionisti, che si concluderanno con la restituzione pubblica delle esperienze elaborate.

L’edizione 2017 del Festival Biblico indaga il tema del viaggio nelle sue numerose declinazioni, reali e metaforiche, esplorate attraverso mostre, conferenze, spettacoli, musica e reading. Gli appuntamenti del festival a loro volta “viaggeranno” e saranno ospitati in luoghi diversi e a volte inconsueti del territorio veneto.

Le masterclass

Vicenza
Padova

Come candidarsi

La call è rivolta ad attori dai 18 ai 35 anni, che abbiano seguito o stiano vivendo un percorso formativo specifico. La partecipazione è gratuita. A Vicenza l’ospitalità (vitto e alloggio) è a carico del festival.

Per partecipare alle selezioni è richiesto l’invio del proprio curriculum, accompagnato da una lettera motivazionaleentro il 21 aprile 2017 a info@teatroastra.it (per Vicenza) o a pg.creativita@comune.padova.it (per Padova). Si prega di mettere sempre in copia l’indirizzo segreteria@festivalbiblico.it.

La selezione avverrà a giudizio insindacabile della direzione del festival.

È possibile iscriversi a entrambi i percorsi, indicando l’ordine di preferenza. La frequenza di entrambi i workshop sarà possibile solo in caso di posti ancora disponibili al workshop indicato come seconda scelta.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

La Piccionaia – Centro di produzione teatrale
Mail: info@teatroastra.it