Archivi tag: Formazione

Workshop – Web radio: come funziona e cosa serve

Sabato 9 febbraio | 15:30-16:30

Centro Culturale Altinate San Gaetano

Nell’ambito di FéMO – Festival dell’Espressione Multimediale, RadiOfficina C.G.Montanara di Parma organizza un workshop dedicato alla web radio.

La partecipazione è gratuita, ma è richiesta la registrazione online. Il workshop prevede la presenza di massimo 20 persone.

Iscriviti qui

Il programma

Il workshop permetterà di scoprire e sperimentare le figure che lavorano in una radio web: gli speaker, i tecnici, i produttori.

Inoltre, verrà spiegato quali sono le attrezzature necessarie per aprire la propria radio web e come funzionano i microfoni, il mixer, la scheda audio e i software di registrazione.

torna al programma completo

Workshop – Coderdojo

Domenica 9 febbraio | 15:00-18:00

Centro Culturale Altinate San Gaetano

Nell’ambito di FéMO – Festival dell’Espressione Multimediale, Coderdojo Padova realizza un contest di programmazione per ragazzi.

La partecipazione è gratuita, ma è richiesta la registrazione online. Le iscrizioni apriranno domenica 27 gennaio alle 20:00.

Iscriviti qui

Il programma

Il workshop è rivolto a bambini con un’età compresa tra i 7 e i 12 anni e introduce all’uso di Scratch, un programma che permette di avvicinarsi al mondo della programmazione.

È necessario portare con sé un computer portatile con il programma già installato (scaricabile gratuitamente) e un mouse.

Torna al programma completo


Workshop – Youtube nel 2019

Venerdì 8 febbraio | ore 14:30

Centro Culturale Altinate San Gaetano

Nell’ambito di FéMO – Festival dell’Espressione Multimediale, lo youtuber padovano Riccardo Zanetti realizza un workshop dedicato a come rendere virali i propri contenuti e trasformare la propria passione in lavoro.

La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la registrazione online.

Iscriviti qui

Il programma

Il workshop presenta tecniche e curiosità per iniziare ad essere presenti sulla piattaforma video più popolare del web.

Verrà illustrato come creare contenuti virali, come scrivere titoli efficaci, usare keyword e tag e saranno forniti alcuni accorgimenti per un utilizzo efficace della piattaforma.

I partecipanti scopriranno in che modo la propria presenza sul social può essere utile, come è possibile monetizzare i propri contenuti e quali sono gli accorgimenti fondamentali per non passare inosservati e trasformare in lavoro la propria passione.

Il workshop è condotto da Riccardo Zanetti, giovane youtuber padovano che ha fatto della sua presenza su Youtube il suo lavoro.

Torna al programma completo

Workshop – Il racconto per immagini

Venerdì 8 febbraio | 10:00-17:00

Centro Culturale Altinate San Gaetano

Nell’ambito di FéMO – Festival dell’Espressione Multimediale, il regista Nicola Campiotti realizza un laboratorio intensivo di scrittura video.

La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la registrazione online.  Il laboratorio è riservato a un massimo di 12 partecipanti.

Iscriviti qui

Il programma

Il laboratorio, dal titolo “Ascoltare. Scrivere. Riprendere“, è dedicato al passaggio dalla parola alla macchina da presa. Verrà ipotizzata una strategia per costruire il racconto per immagini.

Il workshop si svolge in formula intensiva dalle 10:00 alle 17:00, con una pausa per il pranzo dalle 13:00 alle 14:00.

Nicola Campiotti è un regista e film maker italiano. Dopo la laurea in Filosofia ha realizzato alcuni cortometraggi e documentari in Africa, India e Stati Uniti. Ha realizzato il suo primo lungometraggio Sarà un Paese” con il sostegno di Unicef e Libera. Ha diretto diverse seconde unità per serie di Rai e Mediaset.

Ѐ stato aiuto regista di Wim Wenders per il documentario “Pope Francis: a man of this world”. Il 19 febbraio 2019 sarà presentato su Rai 1 il suo nuovo film “Il mondo sulle spalle” interpretato da Giuseppe Fiorello e ispirato ad una storia vera.

Torna al programma completo

Workshop – Restart your trash

Giovedì 7 febbraio | ore 15:00

Centro Culturale Altinate San Gaetano

Nell’ambito di FéMO – Festival dell’Espressione Multimediale, Paolo Aliverti realizza un workshop pratico per riutilizzare oggetti destinati alla discarica grazie alla stampa 3D.

La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la registrazione online. Il workshop è riservato a un massimo di 15 partecipanti.

Iscriviti qui

Il programma

500 kg: è la quantità di rifiuti media che produciamo in un anno. Ognuno di noi ha un grosso impatto sull’ambiente e una grande responsabilità. Il mercato preferisce soluzioni usa e getta e non abbiamo molte possibilità di scelta.

Utilizzando una stampante 3D è possibile provare a recuperare, riparare o riutilizzare oggetti destinati alla discarica. Vasetti e bottiglie possono trasformarsi in saliere, imbuti, porta gioielli, innaffiatoi di design; scarti di legno, manici di scopa possono diventare oggetti di design; oggetti rotti si riparano.

Durante il workshop i partecipanti impareranno alcuni rudimenti di modellazione 3D (TinkerCAD) e come usare una stampante 3D per riparare degli oggetti.

È necessario portare un laptop, meglio con mouse, e qualche oggetto rotto o di recupero a cui dare nuova vita (anche un semplice barattolo di vetro o una bottiglia d’acqua in PET).

Paolo Aliverti, imprenditore, maker e artigiano digitale, è co-fondatore di Fablab Milano, CEO di Reelco, autore de “Il manuale del maker” (ed. FAG Milano), “Elettronica per maker” (Ed. LSWR) e “Riparare (quasi) ogni cosa” (Ed. LSWR).

Torna al programma completo

Workshop – GIS e droni per la mappatura dell’abbandono

Giovedì 7 febbraio | 15:00

Centro Culturale Altinate San Gaetano

Nell’ambito di FéMO – Festival dell’Espressione MultimedialeGISHUB – GIScience for Humanity Urban Space and Biosphere realizza un workshop di simulazione e introduzione alle tecniche GIS con presentazione del progetto europeo “Map4Youth“, a cura di Giuseppe Della Fera, Guglielmo Pristeri, Daniele Codato.

La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la registrazione online. Il workshop è riservato a un massimo di 30 partecipanti.

Iscriviti qui

Il programma

Nel corso del workshop verranno trattati i seguenti argomenti:

  • presentazione delle politiche europee per i giovani under 30;
  • presentazione dello stato attuale degli spazi abbandonati della città di Padova;
  • mappatura partecipata attraverso la piattaforma web e mobile “Geocitizen”;
  • volo dimostrativo con APR <300gr (drone inoffensivo)

Il progetto europeo Map4youth utilizza metodologie di mappatura partecipata degli spazi urbani abbandonati e in disuso della città di Padova per promuovere la cittadinanza attiva dei giovani alla vita democratica, incoraggiando il dibattito con i decisori politici sui temi e le priorità stabilite dal dialogo strutturato e dalle politiche giovanili.

Torna al programma completo

Immaginazione sociale e lavoro con i giovani

Giovedì 31 gennaio alle 17:00, Animazione Sociale in collaborazione con Associanimazione e il Comune di Padova organizza un convegno in preparazione a “Cose da fare con i giovani“, il terzo incontro nazionale per gli operatori giovanili.

L’appuntamento si svolge presso lo Spazio 35, al piano terra del Centro Culturale Altinate San Gaetano. La partecipazione è gratuita, ma è preferibile la registrazione online.

Riserva il tuo posto

Il convegno

L’immaginazione può diventare il campo di esperienza attorno al quale operatori sociali e nuove generazioni possono incontrarsi, riconoscendosi nella comune necessità di nutrire la capacità di aspirare a un futuro differente da quello che sembra essere già consegnato.

Saluti dell’Amministrazione comunale di Padova

Introduzione di Marta Nalin – Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Padova

Perché e come un terzo appuntamento di “Cose da fare con i giovani”

A cura di Franco Floris – Animazione Sociale (Gruppo Abele)

Giovani: condivisione e collaborazione come stile di vita a partire dai luoghi

Esiti della ricerca nazionale condotta da “Cose da fare con i giovani”, a cura di Michele Marmo – AssociAnimAzione

L’immaginazione, energia che apre traiettorie di futuro

Presentazione del documento di “Cose da fare con i giovani”, a cura di Andrea Marchesi – Università Bicocca di Milano

Quanta e quale immaginazione sociale c’è nel nostro lavorare con i giovani

Una chiacchierata tra ricerca giovanile, “soste” proposte dal convegno, esperienza sul campo:

  • Niccolò Gennaro – CSV di Padova
  • David Cerantola – Associazionene Temporanea d’impresa per lo sviluppo di comunità del Comune di Padova
  • Stefania Schiavon – Cooperativa Spazi Padovani

Per informazioni
Animazione Sociale
Tel.: 011 3841048
Mail: cosedafareconigiovani@gmail.com

Workshop – CodeRetreat + Coding Gym

Sabato 9 febbraio | 9:30-14:15

Centro Culturale Altinate San Gaetano

Nell’ambito di FéMO – Festival dell’Espressione Multimediale, Programmers in Padua realizza un workshop dedicato alla scrittura del buon codice. dedicato alla scrittura del buon codice. L’evento si svolge in due sessioni, una di CodeRetreat e una di Coding Gym.

La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la registrazione online. È possibile partecipare a entrambe le sessioni, ma ciascuna richiede una registrazione separata.

Ogni sessione prevede al massimo 30 partecipanti. In caso di esaurimento dei posti disponibili, sarà attivata una lista d’attesa.

Per partecipare è necessario portare il proprio computer.

Iscriviti qui

Il programma

CodeRetreat | 10:00-12:00

Il CodeRetreat è un format di evento che celebra la passione per la “software craftsmanship“. Si sviluppa solitamente durante l’arco di una giornata, ma per l’occasione verrà riproposto in una nuova formula della durata di 2 ore, suddivise in sessioni di 40 minuti durante le quali si lavora in coppia.

Il problema da risolvere è il “Game of Life” di Conway, ma l’attenzione non è posta sulla la risoluzione del problema, quanto piuttosto sui processi, le scelte e le strategie che vengono messe in atto. Alla fine di ogni sessione il codice sarà cancellato e il gruppo si riunirà per commentare i risultati.

Coding Gym | 12:15-14:15

Coding Gym è un format internazionale di laboratori di programmazione aperti a qualsiasi linguaggio e sviluppati per il miglioramento continuo.

I partecipanti – “gymmers” – lavorano a coppie su tre problemi autocontenuti, utilizzando qualsiasi linguaggio di programmazione desiderino. Tutto viene svolto all’interno di un browser.

Dopo ogni esercizio, il Coding Gym “trainer” modera una retrospettiva: i gymmers sono invitati a mostrare le proprie soluzioni e a discuterne pro, contro e compromessi.

Inoltre, il trainer potrebbe condividere nuove soluzioni e concetti, e potrebbe variare il problema all’ultimo momento e chiedere ai gymmers di discutere dell’impatto di questo cambio di requisiti. Da una variazione del problema possono nascere nuove opportunità che semplificano o complicano il problema.

Torna al programma completo

Borsa di studio sui diritti umani

La Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS bandisce la XI edizione della borsa di studio intitolata ad “Alessandro Pavesi”, dell’importo di € 12.500, destinata al perfezionamento degli studi all’estero nel campo della tutela dei diritti umani.

Visualizza il bando completo

Come partecipare

Per partecipare è necessario compilare il modulo online entro le 24:00 del 31 gennaio 2019.

Possono partecipare al bando coloro che:

  • siano residenti in Italia
  • abbiano conseguito una laurea magistrale presso un’università italiana dopo il 31 luglio 2016 con tesi attinente ai diritti umani
  • abbiano un’ottima conoscenza della lingua straniera utilizzata nei corsi prescelti per la fruizione della borsa
  • siano privi di condanne penali
Presenta la domanda di partecipazione

Per informazioni:
Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS
Via Crispi, 74 – 80121 Napoli
Tel.: 081-682412
Mail: info@fondazionepavesi.org

Percorsi digitali per donne del terzo millennio

Venerdì 25 gennaio, il Collegio Universitario Don Nicola Mazza di Padova promuove, presso la sede di via Savonarola, 176, una giornata per la presentazione e l’iscrizione ai corsi di formazione gratuiti per donne disoccupate. Al fine di aiutarle a sviluppare un percorso di crescita personale e professionale nel settore delle tecnologie digitali.

Si tratta di percorsi della durata di 100 ore o anche di 24 divisi su 6 tematiche

  • Web Marketing ed informatica per il lavoro in team
  • Utilizzo del Web Design e dei Social Media per la promozione
  • Tecnologie di Grafica e Stampa 3D
  • Nuovi strumenti di Grafica Digitale per l’Editoria
  • Disegno digitale, Modellazione e Rendering per la Comunicazione
  • Digital Up – Formazione Smart (24 ore)

Come partecipare

L’iscrizione ai corsi percorsi digitali per donne del terzo millennio è gratuita. È però prevista una selezione da parte di una commissione.

Per partecipare alla selezione è necessario iscriversi tramite l’apposito modulo, oppure mandando una mail a daf@collegiomazza.it o in alternativa anche recapitando la richiesta a mano il giorno del colloquio.

Le partecipanti saranno individuate tramite colloquio che avverrà il 25 gennaio 2019 alle 9:30 in via Belzoni, 146, a Padova.

Iscriviti

Per informazioni
Collegio Universitario Don Nicola Mazza
via Savonarola 176 – Padova
Tel.: 041 411 935
Mail: daf@collegiomazza.it