Archivi tag: giovani

Immaginazione sociale e lavoro con i giovani

Giovedì 31 gennaio alle 17:00, Animazione Sociale in collaborazione con Associanimazione e il Comune di Padova organizza un convegno in preparazione a “Cose da fare con i giovani“, il terzo incontro nazionale per gli operatori giovanili.

L’appuntamento si svolge presso lo Spazio 35, al piano terra del Centro Culturale Altinate San Gaetano. La partecipazione è gratuita, ma è preferibile la registrazione online.

Riserva il tuo posto

Il convegno

L’immaginazione può diventare il campo di esperienza attorno al quale operatori sociali e nuove generazioni possono incontrarsi, riconoscendosi nella comune necessità di nutrire la capacità di aspirare a un futuro differente da quello che sembra essere già consegnato.

Saluti dell’Amministrazione comunale di Padova

Introduzione di Marta Nalin – Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Padova

Perché e come un terzo appuntamento di “Cose da fare con i giovani”

A cura di Franco Floris – Animazione Sociale (Gruppo Abele)

Giovani: condivisione e collaborazione come stile di vita a partire dai luoghi

Esiti della ricerca nazionale condotta da “Cose da fare con i giovani”, a cura di Michele Marmo – AssociAnimAzione

L’immaginazione, energia che apre traiettorie di futuro

Presentazione del documento di “Cose da fare con i giovani”, a cura di Andrea Marchesi – Università Bicocca di Milano

Quanta e quale immaginazione sociale c’è nel nostro lavorare con i giovani

Una chiacchierata tra ricerca giovanile, “soste” proposte dal convegno, esperienza sul campo:

  • Niccolò Gennaro – CSV di Padova
  • David Cerantola – Associazionene Temporanea d’impresa per lo sviluppo di comunità del Comune di Padova
  • Stefania Schiavon – Cooperativa Spazi Padovani

Per informazioni
Animazione Sociale
Tel.: 011 3841048
Mail: cosedafareconigiovani@gmail.com

Night Bus – Autobus notturno a chiamata

A partire dal 19 gennaio, il Comune di Padova e l’Università, in collaborazione con Busitalia Veneto, attivano il progetto Night Bus. Il servizio sarà attivo, in via sperimentale, fino al 30 settembre.

Il servizio consente di spostarsi con il bus a Padova in orario notturno, prenotando il viaggio e indicando la fermata di partenza e quella di destinazione (sono escluse le fermate del tram), oltre all’orario di partenza o di arrivo desiderato e il numero di passeggeri previsto.

Come funziona

Per prenotare il servizio è necessario scaricare l’applicazione gratuita “Night Bus” e creare il proprio account. È possibile prenotare un viaggio fino a una settimana prima della partenza o richiedere l’arrivo di un mezzo il più presto possibile.

Per il momento, il pagamento del biglietto avviene in contanti a bordo del mezzo. In futuro, sarà attivato il pagamento con carta di credito tramite l’app.

Il prezzo del biglietto è di 1,50€ a persona per corsa.

Il servizio è disponibile nei seguenti orari:

  • lunedì, martedì, giovedì e domenica dalle 21:00 alle 24:00;
  • mercoledì, venerdì e sabato dalle 21:00 alle 3:00.
Scarica l’app per dispositivi Android Scarica l’app per dispositivi Apple

Per informazioni
Comune di Padova

10.000 ore di soldiarietà

Sabato 16 e domenica 17 marzo, dalle ore 9:00 alle 18:00, presso il
CSV Padova (via Gradenigo 10, Padova), si svolge la quinta edizione di 10.000 ore di solidarietà, che ha lo scopo di realizzare progetti di utilità sociale in numerose realtà del terzo settore della città e della provincia di Padova.

L’obiettivo è quello di promuovere la cultura del volontariato tra i giovani, offrendo loro un’opportunità per sperimentarsi in azioni solidali in un contesto di gruppo.

Scarica il programma

Come partecipare

10.000 ore di solidarietà è aperto a tutti i giovani dai 14 anni, se iscritti in gruppo, e maggiorenni anche iscritti singolarmente.

L’iscrizione è gratuita e va compilata entro il 15 febbraio 2019, compilando il modulo online (gestito dall’organizzazione)

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Informagiovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: informagiovani@comune.padova.it

River College Virtual Reality

Dal 19 al 23 marzo 2019, l’Associazione Culturale Researching Movie presenta il progetto “River College Virtual Reality“, cinque giornate di studio dedicate all’universo della realtà virtuale.

L’appuntamento si svolgerà nella Sala del Romanino, presso i Musei Civici agli Eremitani. L’ingresso è libero e gratuito.

Il progetto

Il progetto è nato dal tentativo di trovare nel presente, un ponte dell’immaginario che possa mettere in comunicazione passato e futuro. A un’estremità di questo ponte c’è Padova, scrigno di saperi e bellezze, candidata, con i suoi affreschi del Trecento, per l’iscrizione alla lista del Patrimonio Mondiale UNESCO; all’altra estremità c’è la più innovativa e coinvolgente tecnologia cinematografica del momento, la Virtual Reality.

Attraverso una serie di incontri teorici, un gruppo di esperti del settore – direttori della fotografia, tecnici del suono, registi, docenti universitari e formatori – guiderà i partecipanti in un percorso di conoscenza dei principi base della virtual reality.

In primo luogo, i partecipanti saranno introdotti nell’innovativo universo della Virtual Reality: ne saranno esaminate le diverse anime artistiche, la diffusione sempre più massiva anche nell’ambito della valorizzazione del paesaggio e dei beni culturali, nonché la peculiare forma di linguaggio narrativo che determina la sua fruizione in ambito cinematografico.

Il progetto “River College Virtual Reality” ha il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell’ambito del Bando Culturalmente 2017, il patrocinio del Comune di Padova e la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura e dell’Università degli Studi di Padova.

Scarica il programma

Per informazioni
RAssociazione Culturale Researching Movie
Tel.: 348 4430112 – 328 8033050

Scambio Erasmus+ sulla parità di genere

La Cooperativa Sociale CSA – Centro Servizi Associati di San Vendemiano cerca quattro giovani dai 20 ai 23 anni per partecipare a “Genera“, uno scambio giovanile finanziato dal programma Eramsus+.

Lo scambio, della durata di 12 giorni, si svolgerà a Lignano Sabbiadoro (UD), dal 6 al 17 maggio 2019.

Il progetto mira a stimolare e promuovere il dialogo e il confronto sulla parità di genere nella società attuale, tra giovani europei provenienti da Grecia, Polonia, Svezia e Italia.

Come partecipare

La partecipazione è gratuita e il finanziamento europeo prevede la copertura totale dei costi di vitto e alloggio.

Per candidarsi, è necessario inviare il proprio curriculum entro il 2 marzo 2019 all’indirizzo: progettazione@csaconegliano.it.

Per informazioni
Centro Servizi Associati Cooperativa Sociale Onlus
via Friuli 10, 31020 – San Vendemiano (TV)
Tel. 0438 34226 / 428246
E-mail: info@csaconegliano.it

Ti mandiamo a quel Paese! Gratis con Progetto Giovani

Ti mandiamo a quel paese

Lunedì 21 gennaio, alle 15:00, Progetto Giovani realizza un incontro informativo dedicato alle esperienze di volontariato all’estero finanziate dal Corpo Europeo di Solidarietà.

L’incontro si svolge negli spazi del nostro ufficio, al secondo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano. La partecipazione è gratuita, ma è richiesta la registrazione online.

N.B. L’iscrizione è una dichiarazione di impegno: registrati responsabilmente.

Iscriviti qui

L’incontro

Nel corso dell’incontro, gli operatori dell’area Spazio Europa presentano i progetti di mobilità in partenza nel 2019.

A testimonianza della sua esperienza, interviene Özge, volontaria europea accolta da Progetto Giovani.

Il finanziamento del Corpo Europeo di Solidarietà copre tutte le spese dei partecipanti, per dare la possibilità a tutti di partire per un’esperienza di arricchimento personale e anche professionale.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Spazio Europa
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204722
Mail: evs@comune.padova.it

Caffè spagnolo a Progetto Giovani

A partire da mercoledì 6 febbraio 2019, l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova organizza il “Caffè Spagnolo“, una proposta rivolta a chi vuole avvicinarsi alla lingua e alla cultura spagnola attraverso un metodo di apprendimento dinamico, ludico ed informale.

L’attività prevede 8 incontri, che si terranno tutti i mercoledì dalle 16:30 alle 18:00 per un massimo di 15 iscritti. Gli incontri si terranno presso il nostro ufficio, al secondo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano.

Gli incontri

“Ti è mai successo di guardare un film spagnolo e aver voglia di capirne i dialoghi in lingua originale? Ti piacerebbe andare in Spagna e non incappare nei più comuni falsos amigos? Oppure, seduto in un ristorante in Andalusia, ordinare il piatto tipico e sapere esattamente che cosa ti verrà servito?”: così presenta l’attività Juan, volontario SVE in servizio presso il nostro ufficio e docente del corso.

Gli incontri propongono un percorso di avvicinamento alla lingua spagnola interattivo e basato sulle esigenze dei partecipanti. Per la partecipazione non è richiesta una conoscenza pregressa della lingua, ma solo un interesse per la cultura, l’arte e le tradizioni spagnole e latino-americane.

La partecipazione è gratuita, ma è richiesta l’iscrizione attraverso l’apposito modulo online. L’iniziativa è aperta esclusivamente ai giovani fino a 35 anni.

Per finalizzare l’iscrizione, sarà necessario consegnare in ufficio una copia della carta di identità e compilare un modulo cartaceo che assicuri l’impegno a partecipare all’intero corso.

Iscriviti qui

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – area Informagiovani
Via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204742 negli orari di apertura
Mail: informagiovani@comune.padova.it

Gener@zioni in corso – Programmazione 2019

A partire da mercoledì 30 gennaio, e fino a maggio 2019, tornano i laboratori di Gener@zioni in Corso: 12 proposte formative rivolte ai giovani, selezionate tra le molte arrivate in risposta al bando indetto dall’ufficio Progetto Giovani.

Musica, fotografia, tecnologia, multimedia sono solo alcuni degli argomenti che verranno affrontati nel corso dei laboratori, pensati come un’opportunità di acquisizione e sperimentazione di nuovi saperi e competenze, ma anche una forma di socialità e di aggregazione.

Come partecipare

Per partecipare ai corsi è necessario compilare il modulo online presente nella pagina del corso a cui si desidera partecipare.

Una volta raggiunto il numero minimo di iscritti, i partecipanti saranno contattati via mail per confermare la partenza del corso e per le istruzioni sul versamento della quota di partecipazione.

I corsi in programma

Sound design

Sound Design

docente: Nicola Loverre
date: dal 30 gennaio al 3 aprile

Fotografia analogica e stampa in camera oscura

docente: Mauro Evola
date: dal 2 al 30 marzo

Storytelling per audio documentari

docente: Salvatore Frisina
date: dal 25 febbraio al 18 aprile

Mamma 3.0

docente: Giorgia Rosamaria Gammino
date: dal 5 marzo al 30 aprile

Progettazione digitale: Padova e la realtà aumentata

docenti: Cecilia Giacaterino e Elena Pinton
date: dal 5 al 26 marzo

Photoshop per la fotografia digitale

docente: Matteo Pillon
date: dal 5 marzo al 30 aprile

Scrittura cinematografica multimediale

docente: Luigi Brandi
date: dall’8 al 29 marzo

Primi passi con Illustrator, Indesign e Photoshop

docente: Francesca Peroni
date: 9 e 16 marzo

Personal branding

docente: Alessandro Conforti
date: 6 e 20 aprile

Programmazione in Java

docente: Dario De Giovanni
date: dal 12 aprile al 13 maggio

Fotografia d’architettura e paesaggi urbani

docente: Umberto Pertosa
date: dal 2 maggio al 20 giugno

Illustrator

docente: Giuseppe Nicola Cosentino
date: 25 e 26 maggio

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Animazione
via Altinate, 71 -35121 Padova
Mail: padovapglabs@gmail.com

Bando di Servizio Civile Universale con il Ministero dell’Interno

È indetta la selezione di 613 volontari da impegnare nei 15 progetti di servizio civile universale presentati dal Ministero dell’Interno, finanziabili con le risorse a carico del bilancio del Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione del Ministero.

Per consultare i progetti è possibile utilizzare il motore di ricerca a disposizione sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale. Sulla homepage del sito del Ministero dell’Interno o della Prefettura-Ufficio Territoriale del Governo interessato saranno a disposizione la scheda contenente gli elementi essenziali del progetto, le indicazioni per poter partecipare alla selezione e l’indirizzo a cui presentare la domanda.

Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di un Paese extra UE purché regolarmente soggiornante in Italia;
  • età compresa tra i 18 e i 28 anni alla data di presentazione della domanda;
  • non aver riportato condanne penali.

Come candidarsi

Per candidarsi è necessario presentare la domanda di partecipazione, completa degli allegati 3, 4 e 5, entro il 30 gennaio 2019. La domanda può essere presentata:

  • tramite PEC, da indirizzare alle PEC della Prefettura prescelta o del Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno, avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf;
  • con raccomandata a/r;
  • presentata a mano.
Attenzione: è possibile presentare domanda per un unico progetto di Servizio Civile Universale, pena l’esclusione
Consulta il bando Elenco dei progetti

 

Domanda di ammissione (allegato 3)

 

Dichiarazione dei titoli posseduti (allegato 4)

 

Informativa sulla privacy (allegato 5)

Padova Svelata – Con Progetto Giovani alla scoperta della città

Mercoledì 19 dicembre, gli studenti e le studentesse delle scuole secondarie superiori della città sono stati coinvolti nel progetto “Padova Svelata”, a cura dell’area Animazione dell’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova.

L’intervento risponde alla manifestazione d’interesse espressa dalle scuole per il laboratorio “Vivi la tua città“, che intende promuovere nei ragazzi uno spirito di osservazione critico capace di connettere luoghi, risorse e attori del territorio per divenirne a loro volta i soggetti ed interlocutori attivi. Dato l’alto numero di richieste pervenute per l’anno scolastico in corso, l’Ufficio ha promosso un’iniziativa straordinaria volta a coinvolgere gli studenti in una attività di lettura e ricerca attiva nel cuore della città di Padova.

L’idea che il centro storico possa essere qualcosa di più che il “salotto buono” della Città viene promossa attraverso eventi e progetti che affidano ai giovani il compito di rileggere il territorio con uno sguardo capace di rivelarne il fascino e le opportunità per la smart generation.

Grazie ad una sorta di caccia al tesoro, gli studenti sono stati guidati dallo staff di progetto nella realizzazione di alcune “missioni” utili ad individuare siti e informazioni ritenuti strategici per il mondo giovanile locale. Punto di partenza è stato il catalogo “Padova Svelata”, frutto di un laboratorio di fotografia realizzato negli scorsi mesi che immortala gli scorci di alcune botteghe del centro storico. Ai ragazzi è stato chiesto di individuarle e raggiungerle e, durante il percorso, di fotografare e geolocalizzare con Instagram tutto ciò che ritengono rappresenti una opportunità per la loro generazione.

Nella prima parte della mattinata, i ragazzi sono stati accolti al Centro Culturale Altinate San Gaetano per una riflessione sulla capacità dei giovani di accorgersi e vedere quanto accade attorno a loro, corredata da testimonianze e video motivazionali. Sono stati chiamati a individuare degli strumenti utili a connettere ciò che accade con la loro esperienza di vita, gli interessi, il percorso di studio e le curiosità personali, avvalendosi di strumenti che sono loro propri, quali lo smartphone.

In seguito, gli studenti sono stati suddivisi in gruppi e a ciascuno di loro è stato affidato il compito di “scoprire” e “connettere” alcuni luoghi della città, trasformando una realtà talvolta ignorata in una “Padova Svelata” fatta di opportunità, scorci e situazioni di cui potersi sentire parte e attore, oltre che spettatore. Il centro cittadino si è rivelato una miniera da cui trarre ispirazione per rielaborarne l’identità alla luce dei nuovi punti di vista che i ragazzi hanno potuto scoprire grazie ai propri telefoni cellulari.

Attraverso l’hashtag #padovasvelata si è definita via via la mappa di inediti punti di vista elaborati dei ragazzi. A conclusione dell’attività gli studenti, riuniti a Palazzo Moroni, hanno potuto realizzare una mappa vera e propria, segnalando con delle bandierine i punti di maggiore interesse che hanno individuato nel corso della loro esplorazione della città.

La gallery