Archivi tag: #giovanipromesse18

“Da giovani promesse…” 2018

Dal 16 maggio al 1 giugno l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova presenta “Da giovani promesse…”, il festival letterario dedicato agli esordi letterari più brillanti e ai giovani autori del panorama editoriale italiano e internazionale.

Segui l’evento su Facebook
La rassegna

Il programma

Quando non diversamente indicato, gli appuntamenti si svolgeranno allo Spazio 35, al piano terra del Centro Culturale Altinate San Gaetano.

Tutti gli incontri sono ad accesso libero e gratuito. Maggiori dettagli sono disponibili cliccando sul titolo di ogni appuntamento.

Domenica 6 maggio – 11:00

Libreria Feltrinelli

Yewande Omotoso
La signora della porta accanto” (66thand2nd)

con Giulia D’Agostini

Giovedì 10 maggio – 18:30

Libreria Zabarella

Philipp Winkler
“Hool” 
(66thand2nd)

con Lucia Assenzi

Mercoledì 16 maggio – 18:30

Spazio 35

Joshua Cohen
“Un’altra occupazione” (Codice edizioni)

con Giulio D’Antona

Giovedì 17 maggio – 18:30

Spazio 35

Mattia Conti
“Di sangue e di ghiaccio” (Solferino)

con Ilaria Gaspari

Venerdì 18 maggio – 18:30

Spazio 35

Marco Balzano
“Resto qui” (Einaudi)

con Emmanuela Carbé

L’incontro con Marco Balzano è stato annullato per un concomitante e inderogabile impegno lavorativo dell’autore.

Sabato 19 maggio – 18:30

Spazio 35

Valerio Valentini
“Gli 80 di Camporammaglia” (Laterza)

con Francesco Pasquale

Lunedì 21 maggio – 18:30

Spazio 35

Anna Marchitelli
“Tredici canti (12+1)” (Neri Pozza)

con i lettori del Book Club Neri Pozza

Martedì 22 maggio – 17:00

Palazzo Maldura, Aula Scattola 

Gianluigi Simonetti
“La letteratura circostante. Narrativa e poesia nell’Italia contemporanea” (Il Mulino)

con Matteo Marchesini

in collaborazione con Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari – Università degli Studi di Padova

Alle 18:30

Spazio 35

Orso Tosco
“Aspettando i Naufraghi” (Minimum Fax)

con Veronica Tabaglio

Mercoledì 23 maggio – 11:00

Spazio 35

Luca Barbieri
Come si fa un’intervista

Alle 18:30

Spazio 35

Simone Lisi
“Un’altra cena. O di come finiscono le cose” (effequ)

con Elena Sbrojavacca

 

Alle 21:00

Spazio 35

Silvia Salvagnini
“Il seme dell’abbraccio” (Bompiani)

Concerto per poesia, canzone, musica elettronica e immagini con Silvia Salvagnini, Nico De Giosa e Alessandra Trevisan

Giovedì 24 maggio – 18:30

Spazio 35

Sara Baume
“fiore frutto foglia fango” (NN editore)

con Ester Armanino

Venerdì 25 maggio – 18:30

Spazio 35

Rocco Civitarese
“Giaguari invisibili” (Feltrinelli)

con Sara Vergot

Sabato 26 maggio – 18:30

Spazio 35

La rinascita delle riviste letterarie
effe e FLR

con Dario De CristofaroGiovanni BitettoGermana Urbani e Diego Bertelli, in collaborazione con Libreria Limerick

Martedì 29 maggio – 10:00

Spazio 35

Matteo Caccia
Workshop di storytelling

solo su iscrizione

Mercoledì 30 maggio – 17:00

Palazzo Maldura, Aula Scattola 

Roberto Carnero
“Lo scrittore giovane. Pier Vittorio Tondelli e la nuova narrativa italiana” (Bompiani)

in collaborazione con Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari – Università degli Studi di Padova

Alle 18:30

Spazio 35

Personal Book Shopper
Dimmi chi sei e ti dirò cosa leggere

con Valentina Berengo e Gioia Lovison

Giovedì 31 maggio – 9:00

Spazio 35

Marilena Parlati
Mary Shelley. Scrivere “Frankenstein” a 19 anni

appuntamento rivolto alle scuole superiori, ma aperto a tutti

in collaborazione con Università degli Studi di Padova

per informazioni e prenotazioni: segreteria.scuolemediesuperiori@comune.padova.it

Dalle 18:00

Spazio 35

Federico Riccato
“Spigola o agnello” (Bompiani)

con Francesca Koban

 

Nick Hunt
“Dove soffiano i venti selvaggi” (Neri Pozza)

con Raffaele Riba

Venerdì 1 giugno – 17:30

Cortile antico di Palazzo Bo

I premi letterari

con Filippo Tapparelli, vincitore del XXXI Premio Calvino con “L’inverno di Giona” e Giulio Nardo, menzione speciale Treccani del XXXI Premio Calvino

e con Valerio Valentini, vincitore del XV Premio Campiello Opera Prima con “Gli 80 di Camporammaglia”.

intervengono Mario Marchetti, presidente del Premio Calvino, il professore Piero Luxardo, presidente del Comitato di gestione del Premio Campiello ed Emanuela Canepa, vincitrice del Premio Calvino 2017

in collaborazione con Università degli Studi di Padova

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani
Via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it

Philipp Winkler – Hool

Giovedì 10 maggio alle 18:30, l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova ospita Philipp Winkler per la presentazione del suo romanzo d’esordio, “Hool” (66thand2nd).

L’appuntamento si svolgerà presso la libreria Zabarella. L’ingresso è libero e gratuito.

La presentazione anticipa la nuova edizione della rassegna “Da giovani promesse…“, festival letterario dedicato alla giovane narrativa italiana e internazionale, che si svolgerà a Padova dal 16 maggio al 1 giugno.

Il libro

Heiko è in auto con un gruppo di amici, stanno andando a un «match». L’appuntamento è in un parcheggio di periferia. Uno tira fuori della coca, altri straparlano per scaricare la tensione. Il match non è una partita di calcio, ma uno scontro con gli hooligans del Colonia.

Alle partite ormai non ci si può più menare come una volta: troppa polizia, tutte quelle telecamere a circuito chiuso. Le regole tra veri uomini sono chiare: niente armi, niente accanimento su chi crolla a terra, a meno che non si rialzi da solo. Per il resto picchiare duro, fino a massacrare.

Ma al di fuori delle risse, questi hooligans sono un branco di sfigati. La vita li bastona tutti i giorni, molto più forte degli avversari, relegandoli in esistenze marginali, senza orizzonti. Lo sport è solo secondario, un pretesto per sfogare la rabbia, l’espressione di una mascolinità tossica.

Hool è un romanzo di formazione dallo stile veloce, incisivo, in cui alla narrazione principale si alternano rapidi flashback che lasciano emergere il passato del protagonista. Il risultato è un caleidoscopio di brevi schegge incalzanti, sorrette da una lingua senza compromessi, bella in quanto materia cruda e viva.

L’autore

Philipp Winkler è nato in Germania nel 1986. Con “Hool”, il suo primo romanzo, accolto con entusiasmo da pubblico e critica, è stato finalista al Deutscher Buchpreis, il più importante premio letterario tedesco.

 

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani
Via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it

Yewande Omotoso – La signora della porta accanto

Domenica 6 maggio alle 11:00, l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova ospita la scrittrice sudafricana Yewande Omotoso per la presentazione del suo nuovo romanzo, “La signora della porta accanto” (66thand2nd). Dialoga con l’autrice Giulia Agostini.

L’appuntamento si svolgerà presso la libreria Feltrinelli di via del Santo, 7. L’ingresso è libero e gratuito.

La presentazione anticipa la nuova edizione della rassegna “Da giovani promesse…“, festival letterario dedicato alla giovane narrativa italiana e internazionale, che si svolgerà a Padova dal 16 maggio al 1 giugno.

Il libro

Hortensia è nera e scontrosa, Marion bianca e snob. Da quasi vent’anni vivono una accanto all’altra a Katterijn, un’enclave di una quarantina di case in un sobborgo di Città del Capo. Vent’anni di ostilità e disprezzo reciproco, di futili litigi, di «commenti maligni». Ad accomunarle è il successo ottenuto sul lavoro, in un’epoca in cui le donne in carriera erano rare: se Marion è riuscita ad aprire uno studio di architettura con più di trenta impiegati, Hortensia ha fondato un’azienda tessile diventando una «guru del design».

Ormai ottantenni e fresche di vedovanza, le due «vecchiette» continuano a detestarsi apertamente finché un evento inaspettato non le costringe a una convivenza forzata. Così, tra i timidi tentativi di Marion di creare una complicità «alla Thelma & Louise» e la burbera ritrosia di Hortensia, i battibecchi quotidiani si addolciscono e i rancori si trasformano lentamente nel terreno comune tra due donne capaci di farsi strada, in modi opposti, negli anni difficili dell’apartheid.

Con sguardo lieve e senza mai perdere l’ironia, Yewande Omotoso dà vita a un racconto sull’emancipazione femminile, sull’impatto del colonialismo nella società sudafricana e, soprattutto, su una materia spesso elusiva: l’amicizia.

L’autrice

Nata alle Barbados e cresciuta in Nigeria, Yewande Omotoso (1980) si è trasferita in Sudafrica con la famiglia nel 1992.

Orgogliosa della sua molteplice identità culturale, Omotoso ha pubblicato il suo primo libro, “Bom boy”, nel 2011, aggiudicandosi il South African Literary Award per la miglior opera d’esordio, a cui è seguito, nel 2016, “La signora della porta accanto”, che è entrato nella longlist del Baileys Women’s Prize for Fiction 2017 e dell’International Dublin Literary Award 2018.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani
Via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it

Anna Martellato – La prima ora del giorno

Aspettando #giovanipromesse2018, giovedì 15 febbraio alle 18:00, l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova ospita Anna Martellato per la presentazione del suo libro d’esordio, “La prima ora del giorno” (Giunti, 2018).

Con l’autrice dialogano Emanuela Canepa, vincitrice del Premio Calvino 2017 e Mattia Signorini, fondatore della scuola di scrittura creativa e narrazione Palomar e direttore artistico del Festival Rovigoracconta.

L’incontro si svolgerà presso lo Spazio 35, al piano terra del Centro Culturale Altinate San Gaetano. La partecipazione è libera e gratuita.

Il libro

Ambiziosa e determinata, a ventisette anni Zoe sa esattamente cosa vuole: diventare responsabile degli eventi nell’agenzia in cui lavora, dopo anni di studio e di gavetta. Mancano solo due settimane a una grande inaugurazione che sarà sotto i riflettori dei media: un’occasione unica per dimostrare al suo capo che è lei la persona giusta per quel posto; e per mettere definitivamente in ombra il suo collega Nicolò, verso cui prova un’aspra rivalità.

Per questo, quando una mattina si ritrova fra le mani un test di gravidanza positivo, il mondo le crolla addosso. È incinta. Incinta di un uomo non disponibile. Zoe non ha dubbi: è il momento sbagliato, il bambino sbagliato e, lei, una madre sbagliata. C’è solo una persona a cui può rivelare le sue paure: nonna Anna, da sempre sua confidente. Quella nonna esile come un giunco, ma forte come la terra da cui proviene: l’isola di Rodi, con le sue mura dorate e i fiori di ibisco che si arrampicano su ogni balcone. Ed è qui, fra minareti ottomani e cortili profumati, che la nonna condurrà Zoe sul filo della memoria: perché anche Anna ha un grande segreto da affidarle…

Dall’incrocio di due mondi distanti, Zoe sarà costretta a riflettere su molte cose prima di agire: c’è un modo giusto di essere madre?

L’autrice

Anna Martellato, 1981, è giornalista professionista, autrice e conduttrice televisiva. Ideatrice di progetti editoriali, format televisivi e radiofonici, scrive per La Stampa, L’Arena e APP al cinema.

“La prima ora del giorno” è il suo primo libro.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35141 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it