Archivi tag: intercultura

Bando Intercultura per studiare all’estero

Intercultura mette a disposizione 2.000 posti, 1.500 dei quali coperti da borse di studio, per esperienze di studio all’estero a partire dall’estate 2020, rivolte agli studenti delle scuole superiori nati tra il 1° luglio 2002 e il 31 agosto 2005.

Le borse saranno presentate presso il nostro ufficio durante l’incontro “L’anno scolastico all’estero” il 6 novembre.

Il bando

Il bando prevede l’assegnazione di posti per esperienze di studio in tutto il mondo (per visualizzare una mappa delle destinazioni possibili e relativi periodi di svolgimento dell’esperienza visitare questa pagina), con la possibilità di ricevere una copertura economica attraverso borse di studio parziali o totali.

Per la partecipazione ai programmi è prevista una quota di partecipazione. Intercultura mette a disposizione centinaia di borse di studio totali o parziali con un proprio fondo dedicato (per maggiori dettagli consultare questa pagina); in aggiunta alle borse di studio dell’Associazione sono inoltre disponibili centinaia di borse di studio messe a concorso da aziende, enti, fondazioni o banche italiane, in collaborazione con la Fondazione Intercultura (per maggiori dettagli consultare questa pagina).

Per informazioni
Intercultura

L’anno scolastico all’estero

Mercoledì 6 novembre, alle 17:30, l’ufficio Progetto Giovani organizza un incontro informativo per scoprire le opportunità di borse di studio per la frequenza di un anno scolastico all’estero. L’appuntamento è realizzato in collaborazione con Intercultura.

L’incontro si svolge negli spazi del nostro ufficio, al secondo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano. La partecipazione è gratuita, ma è richiesta la registrazione online.

Nel corso dell’incontro si affrontano i seguenti temi:

  • programmi scolastici all’ estero;
  • riconoscimento del periodo di studio all’estero;
  • bando borse di studio 2020/2021;
  • destinatari, requisiti e modalità di partecipazione.

I bandi di Intercultura

Sono aperte le iscrizioni al bando di concorso di Intercultura, che mette complessivamente a disposizione più di 2.000 posti per programmi di studio all’estero con partenza dall’estate 2020.

È possibile partecipare ai programmi all’estero versando una quota di partecipazione oppure concorrendo per una delle circa 1.500 borse di studio totali o parziali.

Il percorso di selezione e di formazione proposto da Intercultura è obbligatorio per tutti i partecipanti: fornisce un aiuto concreto ad orientarsi tra i programmi disponibili e permette di sviluppare importanti competenze che Intercultura attesta attraverso il proprio programma di certificazione.

I programmi scolastici sono rivolti prioritariamente a studenti nati tra il 1° luglio 2002 e il 31 agosto 2005. È possibile iscriversi fino al 10 novembre 2018.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Informagiovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204742
Mail: informagiovani@comune.padova.it

Volontariato (ex SVE) in ambito interculturale in Grecia

Cultural Center Babylonia cerca 6 volontari per il progetto in ambito interculturale “The United Catalyst – Be a mentor for young migrants and refugees“, a Salonicco, in Grecia.

Dove: Salonicco, Grecia
Quando: dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2020
Scadenza: 22 settembre 2019

Il Cultural Center Babylonia è stato fondato nel 2014 con lo scopo di promuovere la libertà di espressione, l’istruzione, la creatività e il dialogo interculturale.

L’obbiettivo principale è quello di promuovere valori quali la tolleranza, il rispetto tra gruppi culturali che coesistono con diversi background etnici e culturali, e la solidarietà, al fine di combattere ed eliminare pregiudizi e stereotipi.

Attività del volontario

  • Supporto alla realizzazione di workshop (arte, artigianato, musica, danza…);
  • assistenza linguistica nella propria lingua o in inglese ai giovani greci con ostacoli sociali o economici e ai giovani migranti e rifugiati accolti nel centro culturale;
  • realizzazione di tandem linguistici di gruppo;
  • supporto agli eventi culturali organizzati dal centro (come ad esempio il Festival Culturale di Salonicco);
  • supporto agli eventi organizzati dalla Biblioteca Umana;
  • realizzazione di spettacoli educativi per bambini (per sensibilizzare sui temi di accoglienza e integrazione, contro razzismo e xenofobia);
  • realizzazione di corsi di formazione presso le scuole superiori locali, promuovendo l’educazione ai diritti umani e interculturali, utilizzando gli strumenti dell’educazione non formale.

Requisiti

  • Età compresa tra i 18 e i 30 anni;
  • buona conoscenza della lingua inglese;
  • interesse attivo per i temi dei diritti umani e dell’inclusione sociale;
  • predisposizione alle attività artistiche e musicali;
  • favorite precedenti esperienze di volontariato o studi affini alle tematiche sopra citate.

Come candidarsi

Per presentare domanda per questo progetto è necessario seguire alcuni step:

  1. registrarsi online sul sito degli European Solidarity corps, creando il proprio profilo;
  2. accedere al link https://europa.eu/youth/solidarity/placement/16152_en, cliccando sul tasto APPLY;
  3. inviare una mail a evs@comune.padova.it indicando il proprio reference number (presente nel proprio profilo European Solidarity Corps, individuabile sopra il proprio nome) e il progetto per il quale ci si è candidati.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Spazio Europa
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204722
Mail: evs@comune.padova.it

Candidature riaperte – Volontariato (ex SVE) in Germania

Sono riaperte le selezioni, con scadenza prima possibile.

L’associazione Verein Piano cerca 1 volontario per un progetto SVE in ambito interculturale a Kassel, in Germania.

Dove: Kassel, Germania
Quando: da novembre 2019 a novembre 2020
Scadenza: 15 luglio 2019 prima possibile

Il progetto

Verein Piano è un’organizzazione non profit che si occupa da anni di assistenza al vicinato e di partecipazione attiva della cittadinanza; dal 2016 si impegna attivamente anche nell’ambito dell’assistenza e della consulenza ai richiedenti asilo e dell’integrazione dei rifugiati.

Il volontario si occuperà di supportare le iniziative dell’associazione con famiglie svantaggiate e con richiedenti asilo, prendendo parte a diverse attività.

Attività del volontario

  • Supporto alla vita quotidiana di persone in difficoltà;
  • organizzazione di attività culturali;
  • attività con bambini, giovani o anziani;
  • attività tecniche e pratiche;
  • sviluppo e realizzazione di progetti personali.

Requisiti

  • Età compresa tra i 18 e i 30 anni;
  • interesse per i lavori sociali;
  • apertura verso il lavoro con ogni tipo di persona;
  • apertura alla solidarietà e interesse per le principali tematiche di attualità a livello europeo;
  • conoscenza base della lingua tedesca.

Come partecipare

Per candidarsi è necessario inviare curriculum e lettera motivazionale in lingua inglese all’indirizzo email evs@comune.padova.it entro il giorno 15 luglio 2019 prima possibile.

L’Ufficio Progetto Giovani si occuperà della preselezione dei candidati sulla base di CV e lettera motivazionale.

I candidati preselezionati verranno poi contattati dall’organizzazione ospitante per un colloquio via Skype.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Spazio Europa
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204722
Mail: evs@comune.padova.it

Volontari per l’Intercultura

L’associazione Amici dei Popoli organizza percorsi di facilitazione linguistica per ragazzi e ragazze di origine straniera che frequentano la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado. La Facilitazione Linguistica è un percorso che consiste nel far conoscere agli studenti e alle studentesse di origine straniera una nuova lingua con cui poter crescere, confrontarsi ed imparare.

Ricerca volontari

Amici dei Popoli realizza i percorsi di facilitazione linguistica
grazie al prezioso lavoro di Mediatori Culturali e Facilitatori Linguistici, ma soprattutto grazie all’attività svolta dai Volontari e dalle Volontarie. 

Per questo cerca persone disponibili e desiderose di unirsi al percorso, affiancando un minore di origine straniera per un pomeriggio a settimana (da scegliere tra martedì, mercoledì e venerdì) dalle 15:00 alle 17:00, nel quartiere Arcella.

L’obiettivo è quello di facilitare l’apprendimento scolastico e della lingua italiana, accrescere l’autostima, offrire un supporto alla famiglia, promuovere attività di conoscenza del territorio e socializzazione.

Scarica la locandina

Per informazioni
Amici dei popoli
via Tiziano Minio 13/7, Padova
Tel.: 049 600313
Mail: adp.padova@gmail.com

Un Paese al mese – Congo

Lunedì 16 aprile alle 18:00, l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova organizza un nuovo appuntamento di “Un Paese al Mese“, il ciclo dedicato ai Paesi del mondo attraverso il dialogo con giovani viaggiatori o madrelingua.

L’appuntamento si svolge presso il PG Toselli 3.0, in piazza Caduti della Resistenza, 7.

L’incontro

Protagonista di questo appuntamento è la Repubblica Democratica del Congo, lo sterminato Paese nel cuore del continente africano.

Se uno volesse conoscerlo attraverso una rapida ricerca online troverebbe due rappresentazioni molto diverse. La prima dipinge il Congo come uno dei Paesi più ricchi del mondo. Non solo, infatti, il Congo possiede una delle più grandi aree forestali del pianeta ma è straordinariamente ricco di materie prime. In particolare, il Coltan, componente essenziale nella fabbricazione dei nostri cellulari, che nutre polemiche per lo sfruttamento minorile l’estrazione selvaggia. La seconda rappresentazione dipinge invece il Congo come uno dei Paesi più poveri del pianeta. Si passa, così, da un estremo all’altro.

Raramente si parla del suo popolo, circa 60 milioni di abitanti. Non si racconta della vita quotidiana dei congolesi a Kinshasa, una delle capitali più dinamiche del mondo (circa 15 milioni di abitanti) o degli studenti, dei lavoratori, degli imprenditori e delle donne che forgiano ogni giorno il futuro del loro paese. Non si narra del passato glorioso e ricco di storie sugli incontri tra grandi re e imperatori che hanno portato alla formazione di circa 482 tribù e dialetti ancora presenti attualmente.

Di questo e di molto altro parlerà il giovane Emmanuel nel corso dell’incontro.

Per informazioni

PG Toselli 3.0
P.zza Caduti della Resistenza, 7 – 35138 Padova
Tel.: 049 8722657
Mail: puntogiovanitoselli@comune.padova.it

Festa Internazionale delle Donne

Domenica 17 settembre alle 18:30, presso l’Auditorium Modigliani di via Scrovegni 30 a Padova, si tiene la 19^ Festa Internazionale delle Donne, un incontro interculturale gratuito all’insegna della pace e della solidarietà.

L’evento

L’incontro è promosso dalla WFWP – Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo in collaborazione con FFPMU – Federazione delle Famiglie per la Pace Mondiale e l’UnificazioneUPF – Universal Peace Federation e FIDH – Fédération internationale des droits de l’Homme, con il patrocinio della Provincia e del Comune di Padova.

Musica, danza e pensieri di pace: si esibiscono Susy Dal Gesso, Associazione Ucraina Insieme – Gruppo di Danza Pereveslo, Associazione ASSAIS, Comunità Filippina.

Presenta Cadigia Hassan, giornalista italo-somala.

L’ingresso è libero e all’entrata verrà consegnato un omaggio. È inoltre prevista una degustazione gratuita nel corso dell’evento.

Locandina

Per informazioni

WFWP – Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo
Via Acquette, 16 – 35122 Padova
Tel.: 335 9512351
Mail: wfwp.padova@libero.it
Pagina Facebook

Convegno – Il cammino della tolleranza

tolleranza_convegno

Il 26 e 27 maggio, a Padova, presso l’Aula Magna del Collegio Morgagni, si terrà il convegno internazionale dal titolo “Il cammino della tolleranza. Tracing the Path of Tolerance” che toccherà questioni riguardanti la storia dell’idea di tolleranza e la loro attualità nel contesto contemporaneo.

Il convegno è organizzato dall’Associazione Alumni della Scuola Galileiana, con il sostegno dell’Università di Padova, della Scuola Galileiana di Studi Superiori e del Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e di Studi Internazionali.

Nella storia del pensiero occidentale, l’idea di tolleranza ha costituito, ancor prima che un principio astratto, un concreto spazio pubblico di riconoscimento di diritti civili e partecipazione politica all’interno del processo di sviluppo di sistemi democratici.

Nel corso della sua lunga evoluzione tale concetto ha subito però radicali mutamenti diventando principio istituzionale di regolazione della convivenza politica largamente accettato, seppur allo stesso tempo criticato.

In occasione dei 250 anni dalla pubblicazione della voce Tolérance all’interno dell’Encyclopédie di Diderot e d’Alembert e a 50 anni da quella del saggio di Herbert Marcuse, Repressive Tolerance, nel quale venivano denunciati i limiti di una tolleranza utile ad avallare una politica lassista e privata di ogni responsabilità morale, si intende stimolare una riflessione che, procedendo da differenti prospettive disciplinari – filosofia, letteratura, storia, teologia, politologia, giurisprudenza – , sondi l’attuale validità di questa nozione, centrale all’interno del dibattito contemporaneo, particolarmente in relazione ad alcune questioni fondamentali nella società postmoderna, quali pluralismo e multiculturalità.

Vai al programma Scarica la locandina

Per informazioni

Web: Tolleranza2015
Mail: convegnotolleranza2015@gmail.com

Interreligious 2015

csv_padova

Fino al 15 marzo, Padova ospita Interriligious 2015, la rassegna dedicata al dialogo tra le diverse religioni.

Cinema, parole e arte sono tra le principali vie di comunicazione del nostro tempo per promuovere la convivenza civile, il dialogo interculturale e interreligioso, quali patrimoni da trasmettere alle nuove generazioni, per conoscere, approfondire e vivere una cultura di rispetto e di pace che possa essere foriera di un mondo migliore.

Interreligious 2015 è reso possibile grazie al Centro Universitario, CSV Padova, Multisala MPX, Comune di Padova, Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata e il Centro Interdipartimentale di Studi Interculturali e delle Migrazioni dell’Università degli Studi di Padova.

Programma completo

 

Per informazioni

Centro universitario padovano
Via Zabarella 82 – 35121 Padova
Tel. 049 8764688
Mail: info@centrouniversitariopd.it

Incontro – Incroci di civiltà e forme di disagio

unipd

Il Master in Studi Interculturali dell’Università di Padova organizza, per il 16 gennaio, un incontro sul tema della libertà religiosa dal titolo “Libertà religiosa e pluralismo culturale. Incroci di civiltà e forme di disagio“.

L’articolazione dell’incontro, che si svolgerà nell’aula Bortolami del Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichità di via Vescovado 30 a Padova, prevede una sessione di lavoro dalle 15.00 alle 17.30. Avrà la forma di una riflessione aperta in cui, come in un articolato brainstorming collettivo, si faccia il punto della problematica e sia possibile mettere a fuoco ipotesi di approfondimento e d’intervento.

Un tema che abbraccia la dimensione dei diritti umani, il quadro delle carte costituzionali e dei principi ad esse relativi, ma anche tutta la dimensione del pluralismo culturale e l’insieme di concetti con i quali si tenta di interpretarne e governarne le tendenze. In uno scenario culturalmente caotico, lo sviluppo della crisi e l’inasprimento della condizione generale d’incertezza chiedono di rimettere in discussione le cornici interpretative fin qui utilizzate e consolidate per costruire nuove prospettive, facendo in modo che torni ad essere chiaro il profilo delle effettive poste in gioco.

Interverranno

  • Stefano Allievi, Docente di Sociologia dell’Università di Padova, Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Sociologia, Direttore del Master in Studi sull’Islam d’Europa
  • Don Albino Bizzotto, Fondatore dell’associazione “Beati i Costruttori di Pace”, attivo sul territorio padovano e in campo internazionale sui temi della pace, del disarmo e della difesa dei diritti umani
  • Adone Brandalise, Docente di Teoria della Letteratura dell’Università di Padova, Delegato del Rettore per l’Intercultura, Direttore del Master in Studi Interculturali
  • Amina Crisma, Sinologa, Docente di Filosofie dell’Asia Orientale all’Università di Bologna, membro dell’Associazione Italiana Studi Cinesi (AISC)
  • Silvia Failli, Docente di Psicologia della Scuola Secondaria, vice-direttore del Master in Studi Interculturali dell’Università di Padova
  • Marco Ferrero, Avvocato ASGI (Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione), Docente di diritto dell’immigrazione all’Università Cà Foscari di Venezia
  • Don Elia Ferro, Responsabile della Pastorale dei Migranti della Diocesi di Padova, Parroco della Chiesa del Santissimo Nome di Gesù, meglio conosciuta come Tempio della Pace
  • Annalisa Frisina, docente di Metodologie e Tecniche della Ricerca Sociale dell’Università di Padova, Membro di InteRGRace – Interdisciplinary/Intersectional Group on Race and Racism
  • Marcello Ghilardi, Docente di Filosofia della Scuola Secondaria, studioso di Filosofia Orientale, Collaboratore della Cattedra di Estetica dell’Università di Padova
  • Kamel Layachi, Imam, Responsabile del centro islamico di San Donà di Pieve (VE), già Presidente del Consiglio Islamico di Vicenza Onlus e Responsabile della Comunità Islamica del Triveneto
  • Vincenzo Pace, Docente di Sociologia delle Religioni e di Religioni e Società dell’Università di Padova, Direttore del Centro Interdipartimentale di Studi Interculturali e delle Migrazioni, coordinatore del Gruppo di ricerca LABREL (Laboratorio Religioni)
  • Marco Paggi, avvocato esperto di diritto del lavoro e di diritto degli stranieri e dei richiedenti asilo, docente del Master in Studi Interculturali
  • Donatella Schmidt, Docente di Etnologia dell’Università degli Studi di Padova

Per informazioni

ImmaginAfrica | Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichità – Università degli Studi di Padova
Via del Santo, 26 35123 Padova (Pd)
T. +39 049 8274080