Archivi tag: mostra

Through Our Eyes – Mostra fotografica

Il Comune di Padova – Assessorato alla Cultura e Ufficio Progetto Giovani del Gabinetto del Sindaco – in collaborazione con l’Associazione Ong Italo-Greca “Still I Rise” presenta la mostra “Through Our Eyes“.

Il progetto fotografico è nato all’interno del corso di fotografia di Mazì, il centro giovanile aperto il 6 agosto del 2018 dalla Ong fondata da Nicolò Govoni, Giulia Cicoli e Sarah Ruzek. Il corso è stato guidato da Nicoletta Novara, insegnante e coordinatrice di Still I Rise.

La mostra è allestita presso l’aula didattica del Museo Eremitani ed è visitabile dall’8 al 27 ottobre, in orario 9:00-19:00 ogni giorno tranne il lunedì.

L’ingresso è libero e le visite sono organizzate ogni 30 minuti.

Il progetto

La mostra raccoglie circa 200 scatti che gli studenti hanno realizzato per testimoniare la vita all’interno del campo profughi di Samos, isola greca ad appena un chilometro di mare dalla Turchia, uno dei primi centri di approdo per i tanti migranti che scappano dall’Afghanistan, dall’Iran, dalla Siria, ma anche dalla Repubblica Democratica del Congo.

Gli scatti sono suddivisi in quattro sezioni che rappresentano la vita quotidiana degli studenti: “Attraverso i nostri occhi” (Ritratti), “Sopravvivere dentro” (Infanzia), “Nell’attesa” (Fuori dal campo) e “Alle porte d’Europa” (Dentro il campo).

Through Our Eyes” è diventata ben presto una mostra itinerante esposta in Italia, ma anche nella stessa Grecia, in Inghilterra e prossimamente in America (alla Columbia University e alla Pennsylvania University).

Ottavia Brussino, la curatrice della mostra, ha lanciato da poco tramite la pagina Facebook “Through Our Eyes” una call for action a cui stanno rispondendo persone da tutto il mondo. Un modo per chiamare a raccolta quante più persone possibili e mostrare quello che sta accadendo alle porte d’Europa.

Hanno parlato del progetto fotografico “Through Our Eyes” importanti quotidiani e riviste come “The New Yorker”, “Internazionale”, “Tpi” e “The Guardian”.

Per informazioni
Thorugh Our Eyes

Timeraiser Padova 2019 – Anteprima Opere

Sabato 12 e domenica 13 ottobre, presso lo Spazio Biosfera in
Via S. Martino e Solferino, 5/7 a Padova, vengono presentate in anteprima le opere selezionate da Timeraiser Padova 2019, il bando promosso da Innesti Sociali per la promozione di artisti emergenti e organizzazioni non-profit del territorio.

La mostra sarà inaugurata sabato 12 alle ore 18.00 e rimarrà aperta anche domenica 13 (ore 10-13 / 16-20).

L’asta evento finale, in cui i partecipanti che vogliono aggiudicarsi una o più opere d’arte non offrono denaro, ma tempo da dedicare a una organizzazione non profit locale, si svolgerà il 26 ottobre nella sede di Uqido, in via Garigliano, 52 a Padova. La partecipazione all’asta è libera e gratuita, previa registrazione online.

Per informazioni
Associazione Innesti Sociali
Mail: info@innestisociali.it

Step by Step 2019 – Le esposizioni

Dal 16 ottobre al 26 novembre torna l’appuntamento con Step by Step, l’iniziativa dedicata all’arte contemporanea realizzata da Progetto Giovani del Comune di Padova in collaborazione con il Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università di Padova, giunta alla quindicesima edizione.

L’iniziativa coinvolge 15 studenti del laboratorio “Curare una mostra d’arte” dell’Università di Padova e 15 artisti emergenti under 35 selezionati tramite bando e dall’Archivio locale GAI, che hanno avuto la possibilità di misurarsi nella dinamica curatoriale in un contesto reale, concreto e pratico per sperimentare e attivare prassi e modelli dell’arte contemporanea.

Il ciclo di esposizioni trova sede negli spazi del Centro Universitario Padovano di via Zabarella. Step By Step infatti si propone di contaminare gli spazi urbani con segni artistici contemporanei per stimolare un nuovo dialogo tra artista, curatore, pubblico e città.

Gli artisti e i curatori coinvolti hanno condiviso un percorso di lavoro comune da luglio a ottobre, per seguire tutte le fasi di progettazione, organizzazione e realizzazione dell’esposizione, dal primo sopralluogo alla valutazione di fattibilità, dall’allestimento all’inaugurazione, fino al disallestimento e smontaggio delle opere.

Insieme al lavoro pratico, Step By Step si è articolato inoltre con appuntamenti di monitoraggio periodici e incontri formativi con artisti e curatori professionisti e realtà del territorio legate all’arte contemporanea.

Il programma di Step by Step 2019

Le tre esposizioni sono visitabili negli orari di apertura del Centro Universitario nei periodi indicati di seguito. Le tre inaugurazioni si svolgono alle 18:00 del primo giorno di apertura. Clicca sulle date per maggiori dettagli.

16-29 ottobre30 ottobre-12 novembre13-26 novembre

Inaugurazione | 16 ottobre – 18:00

  • Martina Camani a cura di Ilaria De Buono
  • Francesca Marcolin a cura di Stefania Karalliu
  • Maria Pilotto a cura di Virginia Scapolo
  • Alberto Rossi a cura di Annarosa Pallaro
  • Enrico Scalcerle a cura di Irene Rizzi

Inaugurazione | 30 ottobre – 18:00

  • Nicolò Masiero Sgrinzatto a cura di Fiorenza Vianello
  • Giorgia Merlin a cura di Aurora Soranzo
  • Martina Mura a cura di Bibiana Marie Manderschied
  • Denise Peron a cura di Francesca Romana Gregori
  • Daniele Zoico a cura di Giorgia Pomponio

Inaugurazione | 13 novembre – 18:00

  • Damiano Ballarin a cura di Valentina Mariotto
  • Cristian Bertolin a cura di Martina Orsacchiotto
  • Ophelia Borghesan (Angela Grasso e Luca Rizzatello) a cura di Virginia Fontolan
  • Andrea Pelizzaro a cura di Federica Crivellaro
  • Eleonora Reffo a cura di Sofia Sattin

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

Step By Step 2019 – Call per artisti

step by step 2019

L’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova promuove una call per la selezione di giovani artisti per Step By Step, progetto per le arti visive contemporanee realizzato in collaborazione con il Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università di Padova, giunto quest’anno alla sua quindicesima edizione.

Step By Step è un progetto a cura di Guido BartorelliGiovanni Bianchi e Stefania Schiavon, che prevede un percorso formativo per la costruzione di un ciclo di mostre collettive realizzate da artisti e curatori emergenti nei mesi di ottobre e novembre 2019.

Il progetto

Il progetto coinvolgerà complessivamente 15 giovani artisti visivi e 15 giovani curatori, che condivideranno un percorso di lavoro comune e di formazione da luglio a novembre 2019, per apprendere e seguire tutte le fasi di organizzazione e realizzazione di un’esposizione.

Step By Step vuole dare la possibilità a giovani curatori e ad artisti emergenti under 35 di misurarsi nella dinamica curatoriale in un contesto reale, concreto e pratico per sperimentare e attivare prassi e modelli dell’arte contemporanea.

Artisti e curatori seguiranno tutte le fasi che portano alla realizzazione di una mostra: dal primo sopralluogo alla valutazione di fattibilità, dall’allestimento all’inaugurazione, fino allo smontaggio.

Come partecipare

La call è rivolta a:

  • artisti under 35 (anche non iscritti all’archivio Gai) che operano nel territorio di Padova e provincia;

Per candidarsi è necessario inviare una email, completa di tutta la documentazione richiesta nel bando, all’indirizzo pg.creativita@comune.padova.it entro il 20 giugno 2019. Nell’oggetto va indicato “CANDIDATURA STEP BY STEP – NOME COGNOME“.

Le selezioni saranno effettuate da una commissione composta dai curatori del progetto e dagli operatori dell’area Creatività dell’Ufficio Progetto Giovani, che individueranno complessivamente 15 artisti visivi, selezionati tramite il presente bando e tra gli artisti già iscritti all’Archivio GAI di Padova.

Il giudizio della commissione è insindacabile. I risultati delle selezioni verranno comunicati a partire dal 24 giugno 2019.

Qualora selezionati, gli artisti saranno tenuti a seguire e partecipare a tutte le fasi del percorso formativo.

Maggiori informazioni sulle modalità di candidatura sono disponibili all’interno del bando.

Scarica il bando completo

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

Viaggio della Memoria 2019 – Inaugurazione della mostra

Giovedì 16 maggio alle 11:00, l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova invita dirigenti, docenti e studenti all’inaugurazione della mostra dedicata al Viaggio della Memoria, realizzata dagli studenti dell’IIS “Giovanni Valle” di Padova.

I ragazzi e le ragazze hanno partecipato al Viaggio della Memoria dal 24 al 27 febbraio scorsi, seguendo un itinerario che da Padova ha raggiunto BudapestAuschwitz-Birkenau e Vienna. La mostra raccoglie fotografiedocumenti e testimonianze degli studenti, realizzati con la supervisione dei professori Andrea Sarno e Antonio Spinelli.

La mostra, allestita sul ballatoio al primo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano, è visitabile gratuitamente fino al 1 giugno, nei seguenti orari:

  • dal martedì al venerdì: 10:00-18:00
  • sabato: 10:00-15:00
  • domenica e lunedì: chiuso

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
E-mail: progettogiovani.scuola@comune.padova.it

Mostra – Abitare il Paese partendo da noi

SSabato 11 maggio alle 11:00 inaugura la mostra Abitare il Paese partendo da noi, realizzata dall’Ordine degli Architetti, P. P. e C. di Padova con gli Istituti Tecnici G. Valle e G. B. Belzoni, in collaborazione con l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova.

La mostra, allestita nei ballatoi al primo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano, sarà visitabile gratuitamente fino al 9 giugno.

La mostra rientra nel progetto nazionale promosso dall’Ordine Nazionale degli Architetti, P. P. e C. con la Fondazione REGGIO Children – Centro Loris Malaguzzi, che coinvolge oltre 3000 bambini e ragazzi tra i 3 e i 18 anni di oltre 70 scuole distribuite su 35 province e 15 regioni italiane.

L’esperienza padovana

L’Ordine degli Architetti, P. P. e C. di Padova, nel corso dell’anno scolastico 2018/19, ha aderito all’iniziativa coinvolgendo gli Istituti Tecnici G. Valle e G.B. Belzoni.

I trenta studenti coinvolti nel progetto, attraverso azioni di lettura, comprensione, racconto e immaginazione sul territorio, si sono confrontati con il contesto urbano che frequentano ogni giorno, i quartieri in cui sorgono le scuole (Arcella e Centro Storico), individuando il loro rapporto con la città e proponendo un personale e propositivo punto di vista su di essa.

Ai due tutor e ai docenti che li hanno affiancati, è stato chiesto di sostenere e raccogliere le idee e i suggerimenti dei ragazzi e farsi promotori dei concetti e delle possibilità che si sono sviluppati durante l’attività svolta.

All’inaugurazione interverranno il Presidente del Consiglio Nazionale Architetti, P. P. e C. arch. Giuseppe Cappochin e il Sindaco di Padova, dott. Sergio Giordani.

Sono invitati i Dirigenti Scolastici e gli insegnanti delle scuole secondarie di secondo grado di Padova, per approfondire il progetto e valutare l’eventuale coinvolgimento dei loro istituti per il prossimo anno scolastico.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
E-mail: progettogiovani.scuola@comune.padova.it

Contest – un manifesto per Genova

Unicom e Assocom (dal 2019, UNA), lanciano il contest di comunicazione creativa #Un manifesto per Genova per raccontare la tragedia e la rinascita di una città segnata dal crollo del Ponte Morandi.

Un manifesto per disegnare la tragedia. Un manifesto per disegnare la rinascita. Un manifesto per disegnare la ferita. Un manifesto per guarire. Un manifesto per dire o per non dire. Un manifesto per tacere e per urlare. Un manifesto per domandare o per prendere. Un manifesto per durare. Un manifesto dolce & amaro. Un manifesto giusto e uno sbagliato. Un manifesto di fiducia. Un manifesto di speranza. Un manifesto per dire lo sconforto. Un manifesto di rabbia. Un manifesto per restare, per andare: uno per venire. Un manifesto d’amore. Un manifesto: solo uno, ma non uno di meno.

Il contest

Il contest richiede ai partecipanti di realizzare un manifesto (su formato 50×70 cm) che, nel rispetto della dignità, del credo, delle opinioni politiche, degli orientamenti sessuali altrui, esprima in totale libertà di tratto e di pensiero le idee, i concetti, i sentimenti per Genova e per la Liguria anche alla luce della rinascita dopo il crollo di Ponte Morandi dello scorso 14 agosto.

Il contest è libero e aperto a tutti i partecipanti di nazionalità italiana e straniera. La tecnica è libera: disegno, computer grafica, pittura, collage, tecniche miste, etc.

Obiettivo

Con i manifesti ricevuti sono realizzate campagne social attraverso media partnership con organi di informazione locali e nazionali.

Con le opere viene organizzata a settembre 2019 una mostra. Un’asta benefica in busta chiusa che si svolge a ottobre 2019 permette l’acquisto degli originali esposti. Il ricavato viene poi devoluto a un soggetto non profit scelto dal Comune di Genova, impegnato nell’emergenza, nel corso di una serata di chiusura.

Come partecipare

Il contest si è aperto lo scorso 22 novembre 2018 e si chiude il prossimo 14 luglio 2019 alle 23:59. Per partecipare è necessario inviare la documentazione necessaria tramite via mail all’indirizzo
info@travelmarketingdays.it, tramite posta raccomandata a STUDIOWIKI Srl, Largo dei Vegerio 6/6B – 17100 Savona, oppure tramite consegna a mano.

Per maggiori informazioni consulta il Regolamento del contest.

Per informazioni:

#UNMANIFESTOPERGENOVA
Tel.: 019 2054914
Mail: studiowiki@unmanifestopergenova.it

Oltre la passione di un popolo – Mostra fotografica

Dal 12 al 28 aprile, l’associazione Italiarmenia organizza la mostra fotografica “Oltre la passione di un popolo. Percorso nella memoria del Genocidio Armeno“.

L’inaugurazione, in programma alle 18:00 di martedì 12 aprile, vede la partecipazione di Flavia Randi, presidente di Italiarmenia e del professore Francesco Berti dell’Università di Padova.

La mostra è allestita nei ballatoi al primo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano ed è visitabile gratuitamente dal martedì alla domenica, dalle 9:00 alle 19:00. Rimane chiusa il lunedì e domenica 21 aprile.

La mostra è stata ideata da padre Vahan Ohanian della Congregazione Mechitarista di San Lazzaro degli Armeni di Venezia.

Visite guidate

Nei giorni di martedì 16, giovedì 18 e sabato 27 aprile, è possibile prenotare delle visite guidate per gruppi, inviando la richiesta via mail all’indirizzo info@italiarmenia.it.

Per le scuole

Lunedì 15 aprile, dalle 9:00 alle 11:00, il dottor Vartan Giacomelli,
rappresentante dell’Associazione Italiarmenia, incontra gli studenti per un intervento dedicato alla storia del genocidio armeno, con la presentazione di slide e la proiezione di alcuni spezzoni di film.

L’appuntamento, in auditorium del Centro Culturale Altinate San Gaetano, è rivolto in modo particolare agli studenti delle scuole secondarie superiori, ma aperto a tutta la cittadinanza.

Scarica il programma completo delle commemorazioni

Per informazioni
Associazione Italiarmenia
Mail: info@italiarmenia.it

Il Maggio dei Libri 2019

Dal 23 aprile al 31 maggio si svolge “Il Maggio dei Libri“, campagna nazionale di promozione della lettura organizzata dal Centro per il libro e la lettura in collaborazione con diverse istituzioni e associazioni, focalizzata sull’obbiettivo di liberare la creatività nell’organizzazione di iniziative che coinvolgano le persone più diverse, portando i libri nella quotidianità e il più possibile fuori dai loro contesti tradizionali.

L’iniziativa mira a spingere il pubblico a organizzare momenti di lettura condivisa anche al di là delle scuole, delle biblioteche e delle librerie.

Il Centro per il libro e la lettura propone alcuni filoni tematici a cui i partecipanti all’iniziativa possono ispirarsi in piena libertà nell’elaborazione dei loro progetti:

  • Desiderio e genio. A 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci;
  • Dove sei giovane Holden? A cento anni dalla nascita di J.D. Salinger;
  • Se questo è un uomo. A cento anni dalla nascita di Primo Levi;
  • Guarda che luna! A cinquanta anni dall’allunaggio.

Le novità di questa edizione

Tra le novità di questa edizione troviamo la mostra Pop-App. Scienza, arte e gioco nella storia dei libri animati dalla carta alle app, che fa parte di una serie di iniziative promosse dall’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma e dalla Fondazione Tancredi di Barolo di Torino. L’esposizione è realizzata in collaborazione con l’Istituto Centrale per la Grafica di Roma e la Fondazione Tancredi di Barolo di Torino e prevede un doppio allestimento in contemporanea, nelle rispettive sedi degli enti organizzatori (a Roma, nelle sale espositive di via della Stamperia; a Torino, nelle sale al piano terra di Palazzo Barolo e nelle sale del Percorso Libro del MUSLI), con inaugurazione l’8 maggio apertura al pubblico dal 9 maggio al 30 giugno.

L’obiettivo del progetto è evidenziare le potenzialità artistiche, creative, educative dei libri animati (ovvero che includono dispositivi meccanici o para-testuali che richiedono e sollecitano l’interazione del lettore) e i loro legami con le tecnologie e le applicazioni digitali. I due allestimenti propongono un percorso storico-metodologico dal Medioevo fino alle più moderne applicazioni digitali, ciascuno con una propria identità e caratterizzazione: la mostra di Roma è focalizzata sulla storia del libro animato antico e delle sue applicazioni scientifiche; quella di Torino è più aperta alle implicazioni moderne e alla rappresentazione delle diverse espressioni dell’inventiva cartotecnica.

Come partecipare

Partecipare all’iniziativa è semplice: tutti gli strumenti utili si trovano sul sito ufficiale ilmaggiodeilibri.it.

Sul sito infatti è possibile registrarsi, inserire le proprie attività nella banca dati dell’iniziativa, le bibliografie tematiche, gli spunti e il materiale ufficiale, scaricabile e personalizzabile, per promuovere le proprie attività legate a “Il Maggio dei Libri”.

La banca dati offre inoltre la possibilità di condividere le proprie attività convalidate su canali social, blog o siti grazie a un link diretto (con l’invito a inserire il tag #MaggiodeiLibri), mentre sui profili ufficiali del “Maggio dei Libri” la campagna è raccontata attraverso le immagini, e le condivisioni da parte di tutti voi (@ilmaggiodeilibri su Facebook e Instagram, @maggiodeilibri su Twitter). Un Social Feed sull’homepage del sito ufficiale, in fase di pubblicazione, raccoglie in tempo reale le interazioni social, permettendo ai visitatori di essere sempre connessi.

Concorsi e premi

Anche quest’anno sarà assegnato il Premio Maggio dei Libri, destinato alle iniziative più creative e innovative, selezionate per categoria: Associazioni, Biblioteche, Librerie, Scuole, Carceri/Strutture sanitarie e per anziani.

Torna anche il concorso destinato alle scuole italiane primarie e secondarie di primo grado sul tema “Trasportato dai palloncini, dove arriverà Duccio il bassotto? Disegna l’avventura del nostro amico a quattro zampe”Gli istituti scolastici potranno partecipare con opere grafiche realizzate con tecniche tradizionali che dovranno essere inviate in formato jpg con risoluzione minima di 300 dpi, entro e non oltre il 10 giugno 2019 all’indirizzo mirna.molli@beniculturali.it. Le 12 migliori saranno inserite nel calendario 2020 del Centro per il libro e la lettura e i primi 3 classificati riceveranno un kit di libri ciascuno.

Per informazioni
Il Maggio dei LibriCentro per il libro e la lettura
Mail: ilmaggiodeilibri@cepell.it

In Fieri – Archivi e ricerche artistiche in divenire

Mercoledì 12 dicembre alle 18:30, l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova inaugura “In Fieri”, una mostra collettiva i cui protagonisti sono 10 artisti selezionati dall’Archivio GAI di Padova, di cui l’area Creatività dell’ufficio è antenna locale. La mostra è a cura di Stefania Schiavon, Caterina Benvegnù ed Elena Squizzato.

La mostra sarà allestita nei ballatoi al primo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano e sarà visitabile gratuitamente fino al 29 gennaio 2019, negli orari di apertura del Centro.

Il progetto

Gli artisti coinvolti hanno avuto modo di intrecciare i propri percorsi di ricerca con l’area Creatività, e grazie anche ad alcune opportunità formative ed espositive realizzate negli ultimi anni dall’Ufficio, si sono distinti nel panorama artistico territoriale e nazionale e proseguono ora in maniera indipendente e professionale.

Il concept della collettiva si concentra attorno al tema dell’archivio, visto non tanto come dispositivo conservativo e statico, quanto più come strumento vivo e in divenire, che prende costantemente forme e volumi diversi, si trasforma e segue le mutazioni delle ricerche degli artisti.

La mostra, grazie ai lavori esposti, sottolinea inoltre la natura frammentaria dell’archivio, fatto di tracce, di presenze/assenze e di instabilità – intesa come fermento e potenzialità.

L’archivio di “In Fieri” è dispositivo critico, rigenerativo e di ricerca.

Gli artisti in mostra

  • Francesca Bizzotto
  • Daniele Costa
  • Francesca Dall’Antonia
  • Nicolò Masiero Sgrinzatto
  • Stefania Mazzola
  • Elisa Pregnolato
  • Fabio Ranzolin
  • Pierluigi Scandiuzzi
  • Catia Schievano
  • Michele Tajariol

L’Associazione Giovani Artisti Italiani (GAI) è una rete nazionale di città, province e regioni italiane che promuove attività di promozione, formazione e produzione rivolte ad artisti e operatori della cultura under 35. L’ufficio Progetto Giovani di Padova aderisce alla rete dal 1989 e fa parte del Consiglio di Direzione; il suo archivio locale conta ad oggi 600 iscritti.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it