Archivi tag: mostra

Viaggio della Memoria 2019 – Inaugurazione della mostra

Giovedì 16 maggio alle 11:00, l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova invita dirigenti, docenti e studenti all’inaugurazione della mostra dedicata al Viaggio della Memoria, realizzata dagli studenti dell’IIS “Giovanni Valle” di Padova.

I ragazzi e le ragazze hanno partecipato al Viaggio della Memoria dal 24 al 27 febbraio scorsi, seguendo un itinerario che da Padova ha raggiunto BudapestAuschwitz-Birkenau e Vienna. La mostra raccoglie fotografiedocumenti e testimonianze degli studenti, realizzati con la supervisione dei professori Andrea Sarno e Antonio Spinelli.

La mostra, allestita sul ballatoio al primo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano, è visitabile gratuitamente fino al 1 giugno, nei seguenti orari:

  • dal martedì al venerdì: 10:00-18:00
  • sabato: 10:00-15:00
  • domenica e lunedì: chiuso

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
E-mail: progettogiovani.scuola@comune.padova.it

Mostra – Abitare il Paese partendo da noi

SSabato 11 maggio alle 11:00 inaugura la mostra Abitare il Paese partendo da noi, realizzata dall’Ordine degli Architetti, P. P. e C. di Padova con gli Istituti Tecnici G. Valle e G. B. Belzoni, in collaborazione con l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova.

La mostra, allestita nei ballatoi al primo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano, sarà visitabile gratuitamente fino al 9 giugno.

La mostra rientra nel progetto nazionale promosso dall’Ordine Nazionale degli Architetti, P. P. e C. con la Fondazione REGGIO Children – Centro Loris Malaguzzi, che coinvolge oltre 3000 bambini e ragazzi tra i 3 e i 18 anni di oltre 70 scuole distribuite su 35 province e 15 regioni italiane.

L’esperienza padovana

L’Ordine degli Architetti, P. P. e C. di Padova, nel corso dell’anno scolastico 2018/19, ha aderito all’iniziativa coinvolgendo gli Istituti Tecnici G. Valle e G.B. Belzoni.

I trenta studenti coinvolti nel progetto, attraverso azioni di lettura, comprensione, racconto e immaginazione sul territorio, si sono confrontati con il contesto urbano che frequentano ogni giorno, i quartieri in cui sorgono le scuole (Arcella e Centro Storico), individuando il loro rapporto con la città e proponendo un personale e propositivo punto di vista su di essa.

Ai due tutor e ai docenti che li hanno affiancati, è stato chiesto di sostenere e raccogliere le idee e i suggerimenti dei ragazzi e farsi promotori dei concetti e delle possibilità che si sono sviluppati durante l’attività svolta.

All’inaugurazione interverranno il Presidente del Consiglio Nazionale Architetti, P. P. e C. arch. Giuseppe Cappochin e il Sindaco di Padova, dott. Sergio Giordani.

Sono invitati i Dirigenti Scolastici e gli insegnanti delle scuole secondarie di secondo grado di Padova, per approfondire il progetto e valutare l’eventuale coinvolgimento dei loro istituti per il prossimo anno scolastico.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
E-mail: progettogiovani.scuola@comune.padova.it

Contest – un manifesto per Genova

Unicom e Assocom (dal 2019, UNA), lanciano il contest di comunicazione creativa #Un manifesto per Genova per raccontare la tragedia e la rinascita di una città segnata dal crollo del Ponte Morandi.

Un manifesto per disegnare la tragedia. Un manifesto per disegnare la rinascita. Un manifesto per disegnare la ferita. Un manifesto per guarire. Un manifesto per dire o per non dire. Un manifesto per tacere e per urlare. Un manifesto per domandare o per prendere. Un manifesto per durare. Un manifesto dolce & amaro. Un manifesto giusto e uno sbagliato. Un manifesto di fiducia. Un manifesto di speranza. Un manifesto per dire lo sconforto. Un manifesto di rabbia. Un manifesto per restare, per andare: uno per venire. Un manifesto d’amore. Un manifesto: solo uno, ma non uno di meno.

Il contest

Il contest richiede ai partecipanti di realizzare un manifesto (su formato 50×70 cm) che, nel rispetto della dignità, del credo, delle opinioni politiche, degli orientamenti sessuali altrui, esprima in totale libertà di tratto e di pensiero le idee, i concetti, i sentimenti per Genova e per la Liguria anche alla luce della rinascita dopo il crollo di Ponte Morandi dello scorso 14 agosto.

Il contest è libero e aperto a tutti i partecipanti di nazionalità italiana e straniera. La tecnica è libera: disegno, computer grafica, pittura, collage, tecniche miste, etc.

Obiettivo

Con i manifesti ricevuti sono realizzate campagne social attraverso media partnership con organi di informazione locali e nazionali.

Con le opere viene organizzata a settembre 2019 una mostra. Un’asta benefica in busta chiusa che si svolge a ottobre 2019 permette l’acquisto degli originali esposti. Il ricavato viene poi devoluto a un soggetto non profit scelto dal Comune di Genova, impegnato nell’emergenza, nel corso di una serata di chiusura.

Come partecipare

Il contest si è aperto lo scorso 22 novembre 2018 e si chiude il prossimo 14 luglio 2019 alle 23:59. Per partecipare è necessario inviare la documentazione necessaria tramite via mail all’indirizzo
info@travelmarketingdays.it, tramite posta raccomandata a STUDIOWIKI Srl, Largo dei Vegerio 6/6B – 17100 Savona, oppure tramite consegna a mano.

Per maggiori informazioni consulta il Regolamento del contest.

Per informazioni:

#UNMANIFESTOPERGENOVA
Tel.: 019 2054914
Mail: studiowiki@unmanifestopergenova.it

Oltre la passione di un popolo – Mostra fotografica

Dal 12 al 28 aprile, l’associazione Italiarmenia organizza la mostra fotografica “Oltre la passione di un popolo. Percorso nella memoria del Genocidio Armeno“.

L’inaugurazione, in programma alle 18:00 di martedì 12 aprile, vede la partecipazione di Flavia Randi, presidente di Italiarmenia e del professore Francesco Berti dell’Università di Padova.

La mostra è allestita nei ballatoi al primo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano ed è visitabile gratuitamente dal martedì alla domenica, dalle 9:00 alle 19:00. Rimane chiusa il lunedì e domenica 21 aprile.

La mostra è stata ideata da padre Vahan Ohanian della Congregazione Mechitarista di San Lazzaro degli Armeni di Venezia.

Visite guidate

Nei giorni di martedì 16, giovedì 18 e sabato 27 aprile, è possibile prenotare delle visite guidate per gruppi, inviando la richiesta via mail all’indirizzo info@italiarmenia.it.

Per le scuole

Lunedì 15 aprile, dalle 9:00 alle 11:00, il dottor Vartan Giacomelli,
rappresentante dell’Associazione Italiarmenia, incontra gli studenti per un intervento dedicato alla storia del genocidio armeno, con la presentazione di slide e la proiezione di alcuni spezzoni di film.

L’appuntamento, in auditorium del Centro Culturale Altinate San Gaetano, è rivolto in modo particolare agli studenti delle scuole secondarie superiori, ma aperto a tutta la cittadinanza.

Scarica il programma completo delle commemorazioni

Per informazioni
Associazione Italiarmenia
Mail: info@italiarmenia.it

Il Maggio dei Libri 2019

Dal 23 aprile al 31 maggio si svolge “Il Maggio dei Libri“, campagna nazionale di promozione della lettura organizzata dal Centro per il libro e la lettura in collaborazione con diverse istituzioni e associazioni, focalizzata sull’obbiettivo di liberare la creatività nell’organizzazione di iniziative che coinvolgano le persone più diverse, portando i libri nella quotidianità e il più possibile fuori dai loro contesti tradizionali.

L’iniziativa mira a spingere il pubblico a organizzare momenti di lettura condivisa anche al di là delle scuole, delle biblioteche e delle librerie.

Il Centro per il libro e la lettura propone alcuni filoni tematici a cui i partecipanti all’iniziativa possono ispirarsi in piena libertà nell’elaborazione dei loro progetti:

  • Desiderio e genio. A 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci;
  • Dove sei giovane Holden? A cento anni dalla nascita di J.D. Salinger;
  • Se questo è un uomo. A cento anni dalla nascita di Primo Levi;
  • Guarda che luna! A cinquanta anni dall’allunaggio.

Le novità di questa edizione

Tra le novità di questa edizione troviamo la mostra Pop-App. Scienza, arte e gioco nella storia dei libri animati dalla carta alle app, che fa parte di una serie di iniziative promosse dall’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma e dalla Fondazione Tancredi di Barolo di Torino. L’esposizione è realizzata in collaborazione con l’Istituto Centrale per la Grafica di Roma e la Fondazione Tancredi di Barolo di Torino e prevede un doppio allestimento in contemporanea, nelle rispettive sedi degli enti organizzatori (a Roma, nelle sale espositive di via della Stamperia; a Torino, nelle sale al piano terra di Palazzo Barolo e nelle sale del Percorso Libro del MUSLI), con inaugurazione l’8 maggio apertura al pubblico dal 9 maggio al 30 giugno.

L’obiettivo del progetto è evidenziare le potenzialità artistiche, creative, educative dei libri animati (ovvero che includono dispositivi meccanici o para-testuali che richiedono e sollecitano l’interazione del lettore) e i loro legami con le tecnologie e le applicazioni digitali. I due allestimenti propongono un percorso storico-metodologico dal Medioevo fino alle più moderne applicazioni digitali, ciascuno con una propria identità e caratterizzazione: la mostra di Roma è focalizzata sulla storia del libro animato antico e delle sue applicazioni scientifiche; quella di Torino è più aperta alle implicazioni moderne e alla rappresentazione delle diverse espressioni dell’inventiva cartotecnica.

Come partecipare

Partecipare all’iniziativa è semplice: tutti gli strumenti utili si trovano sul sito ufficiale ilmaggiodeilibri.it.

Sul sito infatti è possibile registrarsi, inserire le proprie attività nella banca dati dell’iniziativa, le bibliografie tematiche, gli spunti e il materiale ufficiale, scaricabile e personalizzabile, per promuovere le proprie attività legate a “Il Maggio dei Libri”.

La banca dati offre inoltre la possibilità di condividere le proprie attività convalidate su canali social, blog o siti grazie a un link diretto (con l’invito a inserire il tag #MaggiodeiLibri), mentre sui profili ufficiali del “Maggio dei Libri” la campagna è raccontata attraverso le immagini, e le condivisioni da parte di tutti voi (@ilmaggiodeilibri su Facebook e Instagram, @maggiodeilibri su Twitter). Un Social Feed sull’homepage del sito ufficiale, in fase di pubblicazione, raccoglie in tempo reale le interazioni social, permettendo ai visitatori di essere sempre connessi.

Concorsi e premi

Anche quest’anno sarà assegnato il Premio Maggio dei Libri, destinato alle iniziative più creative e innovative, selezionate per categoria: Associazioni, Biblioteche, Librerie, Scuole, Carceri/Strutture sanitarie e per anziani.

Torna anche il concorso destinato alle scuole italiane primarie e secondarie di primo grado sul tema “Trasportato dai palloncini, dove arriverà Duccio il bassotto? Disegna l’avventura del nostro amico a quattro zampe”Gli istituti scolastici potranno partecipare con opere grafiche realizzate con tecniche tradizionali che dovranno essere inviate in formato jpg con risoluzione minima di 300 dpi, entro e non oltre il 10 giugno 2019 all’indirizzo mirna.molli@beniculturali.it. Le 12 migliori saranno inserite nel calendario 2020 del Centro per il libro e la lettura e i primi 3 classificati riceveranno un kit di libri ciascuno.

Per informazioni
Il Maggio dei LibriCentro per il libro e la lettura
Mail: ilmaggiodeilibri@cepell.it

In Fieri – Archivi e ricerche artistiche in divenire

Mercoledì 12 dicembre alle 18:30, l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova inaugura “In Fieri”, una mostra collettiva i cui protagonisti sono 10 artisti selezionati dall’Archivio GAI di Padova, di cui l’area Creatività dell’ufficio è antenna locale. La mostra è a cura di Stefania Schiavon, Caterina Benvegnù ed Elena Squizzato.

La mostra sarà allestita nei ballatoi al primo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano e sarà visitabile gratuitamente fino al 29 gennaio 2019, negli orari di apertura del Centro.

Il progetto

Gli artisti coinvolti hanno avuto modo di intrecciare i propri percorsi di ricerca con l’area Creatività, e grazie anche ad alcune opportunità formative ed espositive realizzate negli ultimi anni dall’Ufficio, si sono distinti nel panorama artistico territoriale e nazionale e proseguono ora in maniera indipendente e professionale.

Il concept della collettiva si concentra attorno al tema dell’archivio, visto non tanto come dispositivo conservativo e statico, quanto più come strumento vivo e in divenire, che prende costantemente forme e volumi diversi, si trasforma e segue le mutazioni delle ricerche degli artisti.

La mostra, grazie ai lavori esposti, sottolinea inoltre la natura frammentaria dell’archivio, fatto di tracce, di presenze/assenze e di instabilità – intesa come fermento e potenzialità.

L’archivio di “In Fieri” è dispositivo critico, rigenerativo e di ricerca.

Gli artisti in mostra

  • Francesca Bizzotto
  • Daniele Costa
  • Francesca Dall’Antonia
  • Nicolò Masiero Sgrinzatto
  • Stefania Mazzola
  • Elisa Pregnolato
  • Fabio Ranzolin
  • Pierluigi Scandiuzzi
  • Catia Schievano
  • Michele Tajariol

L’Associazione Giovani Artisti Italiani (GAI) è una rete nazionale di città, province e regioni italiane che promuove attività di promozione, formazione e produzione rivolte ad artisti e operatori della cultura under 35. L’ufficio Progetto Giovani di Padova aderisce alla rete dal 1989 e fa parte del Consiglio di Direzione; il suo archivio locale conta ad oggi 600 iscritti.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

SID Temporary Exhibition

Da venerdì 27 luglio, l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova ospita la Scuola Italiana Design (SID) per “SID Temporary Exhibition“, l’esposizione dei migliori progetti realizzati nel corso dell’anno accademico 2017/2018.

La mostra è allestita al piano terra del Centro Culturale Altinate San Gaetano, ed è visitabile gratuitamente fino al 2 settembre, negli orari di apertura del Centro.

La mostra

La mostra presenta una serie di lavori di industrial e visual design sviluppati dai giovani studenti della Scuola Italiana Design durante i vari corsi del triennio in Design e Comunicazione del prodotto. Un’occasione unica per inoltrarsi nel mondo del design e dell’innovazione che guidano lo spirito di SID.

Mercoledì 29 agosto alle 18:00, presso lo Spazio 35, si terrà il finissage di “SID Temporary Exhibition”, durante il quale verrà illustrato il lavoro svolto dagli studenti del triennio SID presentato in mostra.

Scuola Italiana Design

Scuola Italiana Design è un istituto di alta formazione di design con sede a Padova, il primo in questo campo nato nel Nord-est italiano.

Scuola significa un equilibrio eccezionale tra cultura ed esperienza, tra teoria e pratica, tra metodologie concettuali e strumenti applicativi. Questo livello formativo è accompagnato da una dimensione umana in cui lo studente è seguito e valorizzato fin dal primo giorno di corso, attraverso un rapporto unico che lo lega agli altri studenti, ai docenti e allo staff di Scuola Italiana Design.

Italiana è la radice concettuale e fisica dell’istituto. Concettuale perché corsi e progetti, legati principalmente al design thinking (e “making”), vengono indirizzati in un’ottica tutta Made in Italy, riconosciuta in tutto il mondo per la sua qualità. Fisica perché SID è il “braccio” formativo del Galileo Visionary District di Padova, punto di riferimento per l’innovazione e la crescita di imprese e persone.

Design è la specializzazione della nostra proposta formativa, costantemente perfezionata intercettando le nuove tendenze, ascoltando la voce delle aziende, esplorando l’evoluzione dei linguaggi e dei metodi progettuali. Oggi, la principale esperienza per gli studenti in età universitaria è il Corso triennale in Design e Comunicazione del Prodotto, a cui si aggiungono corsi brevi, avanzati e workshop attivati periodicamente durante l’anno di studi.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

Mostra fotografica “DD – due volte danza”

Martedì 15 maggio alle 18:30, l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova inaugura “DD – due volte danza“, mostra fotografica dedicata alla danza contemporanea con lavori di Caterina Santinello e Ilaria Foroni.

La mostra è visitabile gratuitamente dal 15 al 30 maggio, allestita nei ballatoi al primo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano.

La mostra

L’esposizione è realizzata nell’ambito del Festival Prospettiva Danza Teatro 2018, con cui l’Ufficio collabora per esplorare la danza nelle sue molteplici declinazioni, attraverso spettacoli, workshop, mostre e presentazioni.

DD

due volte danza
due donne
due danzatrici
due dimensioni
due distanze
due desideri

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

Spazi d’Arte – Riflessi

Martedì 24 aprile alle 18:30, l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova inaugura la nuova edizione di Spazi d’Arte, “Riflesso”.

La mostra, a cura di Chiara Gasparetto, vede i lavori di Cristina Crescenzio, Irene Malin e Laura Solvej Poli esposti negli spazi dell’ufficio, al secondo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano.

La mostra sarà visitabile gratuitamente fino al 4 giugno negli orari di apertura al pubblico dell’ufficio.

Il concept

Il tema della mostra nasce dalla volontà di aiutare lo spettatore a porre l’attenzione sulla molteplice essenza del riflesso nella vita di tutti i giorni per mezzo delle opere di tre giovani artiste. Il riflesso come strumento di autoconoscenza, di protezione, di acquisizione del mondo che ci circonda e al contempo di trasmissione del proprio essere, sta inconsapevolmente alla base della vita dell’uomo e determina la sfera privata quanto quella relazionale.

Quanto tempo passiamo davanti allo specchio? L’immagine che noi vediamo corrisponde veramente a ciò che siamo? E quanto la nostra personalità più intima può essere influenzata dall’ambiente che ci circonda?

Riflessioni apparentemente banali ma che ci condizionano e permettono di costruire un’inimitabile identità, la quale a sua volta, si riverbera nelle vite di chi ci circonda.

Le artiste e i lavori in mostra

Cristina Crescenzio
Irene Malin
Laura Solvej Poli

Spazi d’Arte

Attraverso appuntamenti periodici, l’Ufficio Progetto Giovani si trasforma in open space da vivere e frequentare in modo diverso, diventando luogo d’incontro informale con l’arte emergente; un’opportunità per comprendere nuovi linguaggi artistici e conoscere più da vicino gli artisti che vivono e lavorano in città.

Spazi d’Arte si inserisce nel percorso di promozione della creatività giovanile che, durante tutto l’anno, propone attività di orientamento e formazione per giovani artisti e operatori culturali under 35: momenti di crescita personale, ma anche occasioni per riflettere sul contemporaneo attraverso temi d’interesse per le nuove generazioni.

Gli artisti e gli operatori coinvolti nel progetto Spazi D’Arte provengono dall’Archivio GAI (Giovani Artisti Italiani), un database con più di 600 iscritti, sempre in aggiornamento. L’Associazione GAI – Giovani Artisti Italiani è una realtà nazionale di cui Progetto Giovani è antenna locale.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – Area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

LiNUTILE si mostra – L’immagine di un’impresa culturale

Giovedì 12 aprile, l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova inaugura la mostra “LiNUTILE si mostra – L’immagine di un’impresa culturale“, realizzata in collaborazione con il Teatro de LiNUTILE e a cura di Marta Meneghetti.

Al primo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano saranno esposti i manifesti e le locandine che nel corso dei dieci anni di attività hanno contribuito a rendere celebre e facilmente riconoscibile come brand il Teatro de LiNUTILE.

La mostra, a ingresso libero e gratuito, sarà visitabile fino al 6 maggio.

Gli incontri

Nel periodo di apertura della mostra, l’Ufficio Progetto Giovani e il Teatro de LiNUTILE propongono un ciclo di incontri dedicati al mondo delle imprese culturali e delle maestranze nel mondo dello spettacolo dal vivo, con professionisti del settore.

Gli incontri sono aperti al pubblico e gratuiti, ma è richiesta la prenotazione via mail a comunicazione@teatrodelinutile.com. Gli appuntamenti si svolgeranno in mostra, al primo piano del Centro.

Il calendario

Le maestranze nel mondo delle arti performative

Giovedì 19 aprile | 17:30-19:00

Interverranno:

  • Dante Ferretti, tecnico luci
  • Marta Mazzucato, costumista di scena
  • Marta Bettuolo e Stefano Eros Macchi, attori e registi

L’impresa culturale creativa: comunicazione e fundraising

Giovedì 26 aprile | 17:30-19:00 

Interverranno:

  • Marta Bettuolo e Stefano Eros Macchi, fondatori di un’impresa culturale creativa
  • Allievi dell’Accademia de LiNUTILE di Padova, con performance dal vivo

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it