Archivi tag: pace

Giovani giornalisti. Concorso “Ivan Bonfanti”

L’Associazione “Ivan Bonfanti” e l’Associazione Stampa Romana promuovono la X edizione del premio giornalistico in memoria di Ivan Bonfanti, giornalista e inviato di guerra mancato nel luglio 2008.

Il concorso premia servizi giornalistici che abbiano raccontato (attraverso quotidiani, periodici, testate giornalistiche on-line) conflitti internazionali, processi di pace, sviluppo sostenibile, incontro tra i popoli, ambientalismo e la convivenza tra esseri umani e animali”.

Il premio

Il premio giornalistico “Ivan Bonfanti” nasce per valorizzare giovani giornalisti professionisti, pubblicisti ed emergenti. Il premio ha periodicità annuale. La giuria incaricata di valutare i materiali sarà composta da esperti di fama nazionale e internazionale.

I partecipanti possono concorrere per due categorie:

  • i giornalisti che lavorano o collaborano presso una testata, al cui primo classificato andrà un premio di 3.000 euro;
  • gli allievi delle scuole e dei master in giornalismo, il cui vincitore riceverà 2.000 euro.

Come partecipare

La partecipazione al premio è riservata a giovani “giornalisti professionisti, pubblicisti, free lance, praticanti e allievi delle scuole di giornalismo riconosciute dall’Ordine, che non abbiamo ancora compiuto 40 anni al 1 gennaio 2019”.

Possono essere presentati reportage e inchieste pubblicati non prima di 12 mesi dalla data di scadenza del bando (per questa edizione, dunque, non prima del 15 aprile 2018). Ogni partecipante può presentare una sola opera. Per gli allievi delle scuole di giornalismo sarà possibile presentare degli inediti.

La domanda di partecipazione deve pervenire via mail entro e non oltre la mezzanotte del 15 aprile 2019 alla segreteria di Stampa Romana (info@stamparomana.it) con oggetto: “Premio giornalistico Ivan Bonfanti”. Una copia telematica del materiale, unita alla domanda di partecipazione, deve pervenire entro lo stesso giorno e alla stessa ora all’indirizzo associazioneivanbonfanti@gmail.com.

Per informazioni
Associazione Stampa Romana
Piazza della Torretta 36, Roma
Tel.: 066840271
Mail: info@stamparomana.it

Corpi Civili di Pace, in aree a rischio

Corpi Civili di Pace cerca 54 volontari per azioni di pace non governative nelle aree di conflitto o soggette a rischio di conflitto o nelle aree di emergenza ambientale, all’interno di 15 nuovi progetti FOCSIV in America Latina, Africa ed Albania.

I progetti

FOCSIV è un’Ente di impiego di Servizio Civile che promuove progetti aventi l’obiettivo di costruire percorsi di pace attraverso la sensibilizzazione ed il coinvolgimento delle comunità locali. Finora solo un centinaio di giovani hanno avuto l’opportunità di prendere parte ai progetti previsti dalla legge di stabilità a fronte di uno stanziamento di fondi inizialmente destinato all’impiego di 500 giovani volontari d’età compresa fra i 18 e i 29 anni.

Nel bando appena pubblicato, FOCSIV cerca 54 volontari da inserire nell’ambito di 15 progetti in 8 paesi:

  • In Bolivia, Ecuador e Perù, dove i progetti mirano ad intervenire in situazioni di emergenza ambientale.
  • In Albania, Senegal, Colombia, Brasile, Perù, Ecuador, invece i progetti riguardano situazioni di post conflitto in cui i volontari opereranno nei diversi ambiti dell’educazione alla nonviolenza, protezione dei rifugiati, lotta alla discriminazione, educazione ai diritti fondamentali.

Come partecipare

Per partecipare alla selezione sono necessari i seguenti requisiti richiesti dallo Stato:

  • avere un’età compresa tra i 18 e i 29 anni non compiuti all’atto di presentazione della domanda (28 anni e 364 giorni);
  • essere cittadini italiani, ovvero cittadini di uno degli stati membri dell’Unione Europea, ovvero essere cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia;
  • non aver riportato condanne (vedi bando)
  • non appartenere a corpi militari o forze di polizia.

Scadenza: La domanda di presentazione con la relativa documentazione va presentata all’ente che realizza il progetto prescelto entro l’8 aprile 2019.

Per maggiori informazioni sulle modalità di candidatura vai su focsiv.it

Per informazioni
FOCSIV
Mail: serviziocivile@focsiv.it

UN Volunteers: esperienza di volontariato con le Nazioni Unite

Aperto il bando di partecipazione a UN Volunteers,  progetto di volontariato promosso dalle Nazioni Unite per la partecipazione attiva alle iniziative di pace globale.

Partecipando al progetto, che prevede la copertura di parte delle spese, è possibile impegnarsi in attività di promozione della pace, gestione dei disastri, creazione di mezzi di sussistenza sostenibili e molte altre iniziative di carattere umanitario.  Annualmente le Nazioni Unite selezionano volontari da 140 paesi differenti e le destinazioni possono essere scelte in accordo con i responsabili dei progetti (la scelta della sede del programma di volontariato dipende in prima istanza dalle esigenze operative dell’ONU).

Come partecipare

Per diventare un volontario dell’ONU, i requisiti sono:

  •     avere almeno 25 anni
  •     possedere una laurea universitaria o diploma tecnico superiore
  •     avere almeno 2 anni di esperienza professionale affine ai temi proposti dal progetto
  •     buona conoscenza pratica di almeno una delle tre lingue di lavoro dell’UNV: inglese, francese e spagnolo
  •     un forte impegno a rispettare i valori e i principi del volontariato
  •     sono apprezzate precedenti esperienze di volontariato e/o di lavoro in un paese in via di sviluppo.

La maggior parte delle missioni dell’UNV si basa su contratti rinnovabili di 6-12 mesi.
I volontari dell’ONU percepiscono vari tipi di sostegno durante la loro missione, tra cui l’indennità di soggiorno mensile, il congedo annuale e l’assicurazione sanitaria.

Per aderire ai diversi progetti è prima necessario registrarsi online sul portale UN Volunteer.

Link al form di registrazione online

Per informazioni
UN Volunteers
Mail: unv.media@unv.org
Tel.: +49-228-815 2000

Festa Internazionale delle Donne

Domenica 17 settembre alle 18:30, presso l’Auditorium Modigliani di via Scrovegni 30 a Padova, si tiene la 19^ Festa Internazionale delle Donne, un incontro interculturale gratuito all’insegna della pace e della solidarietà.

L’evento

L’incontro è promosso dalla WFWP – Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo in collaborazione con FFPMU – Federazione delle Famiglie per la Pace Mondiale e l’UnificazioneUPF – Universal Peace Federation e FIDH – Fédération internationale des droits de l’Homme, con il patrocinio della Provincia e del Comune di Padova.

Musica, danza e pensieri di pace: si esibiscono Susy Dal Gesso, Associazione Ucraina Insieme – Gruppo di Danza Pereveslo, Associazione ASSAIS, Comunità Filippina.

Presenta Cadigia Hassan, giornalista italo-somala.

L’ingresso è libero e all’entrata verrà consegnato un omaggio. È inoltre prevista una degustazione gratuita nel corso dell’evento.

Locandina

Per informazioni

WFWP – Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo
Via Acquette, 16 – 35122 Padova
Tel.: 335 9512351
Mail: wfwp.padova@libero.it
Pagina Facebook

Youth, Peace and Security European Regional Consultation – Evento a Bruxelles

European External Action Service seleziona 40 giovani interessati a partecipare alla Consultazione regionale europea su gioventù, pace e sicurezza, che si terrà a Bruxelles dal 25 al 27 settembre.

L’evento

La Consultazione è parte di uno sforzo globale per promuovere un’azione sulla Risoluzione 2250 del Consiglio di Sicurezza ONU che invita ad un ruolo più incisivo nel rafforzamento della pace e della sicurezza. I dibattiti delle varie consultazioni regionali e gli incontri con i giovani in tutto il mondo verranno convogliati in uno studio che verrà presentato al Consiglio di Sicurezza dell’ONU e agli Stati membri all’inizio del 2018.

L’iniziativa prevede discussioni strategiche peer to peer tra i giovani selezionati. Obiettivo è contribuire al dibattito sul ruolo dei giovani nel sostegno alla pace nelle loro comunità e Paesi.

Come partecipare

Possono presentare la candidatura:

  • giovani tra i 15 e i 29 anni, cittadini e residenti di un Paese UE, di uno Stato membro dell’EFTA (Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera) o dei Paesi dei Balcani Occidentali (ex Repubblica Yugoslava di Macedonia, Montenegro, Serbia, Albania, Bosnia ed Herzegovina e Kosovo);
  • con un’ottima conoscenza dell’inglese;
  • disposti a partecipare all’intera durata dell’evento e, possibilmente, ad attività di  follow-up;
  • impegnati in attività o organizzazioni che promuovono la pace e la sicurezza.

Tutte le spese, incluse quelle di viaggio e soggiorno, sono a carico dell’organizzazione.

Per partecipare compilare il modulo online entro mercoledì 2 agosto.

La selezione dei partecipanti avviene sulla base delle esperienze e della motivazione dei candidati, assicurando un equilibrio in termini di età, genere, provenienza geografica e background culturale.

I selezionati riceveranno conferma della partecipazione via mail nel periodo compreso tra il 16 e il 23 agosto.

Per informazioni

Youth, Peace and Security European Regional Consultation