Archivi tag: Rassegna teatrale

Workshop – Il provino TEATRALE

Come ci si prepara per un provino?
Come si studia un dialogo o una scena per una possibile selezione per una scuola teatrale o per uno spettacolo?
Alle volte di fronte al nostro desiderio di partecipare a una selezione artistica teatrale ci si trova disarmati. Cosa porto? Cosa preparo? Come lo preparo?

Con questo seminario verranno forniti gli elementi base per affrontare serenamente una prova teatrale.

 

Attività proposte:

Nella giornata di lavoro proposta ogni partecipante dovrà portare un monologo, una scena dialogata e una canzone, di sua scelta e della durata massima di tre minuti per tipologia.

Si lavorerà dalla lettura a tavolino (dizione, lettura espressiva, intenzione e significati del testo) fino alla messa in scena finale al termine della giornata.

Necessario abbigliamento comodo per gli esercizi di riscaldamento e di colore neutro (nero, grigio o blu scuro).

Nuovo ordine mondiale – Una tranquilla notte di democrazia

In un futuro, che potrebbe essere il presente, da qualche parte nel mondo, mentre si svolge un prestigioso party tra illustri personalità, nel resto della città il Nuovo ordine Mondiale, la nuova dittatura democratica, detta le sue leggi e violenze contro chi non ne sostiene i principi e chi si oppone.

Il saggio spettacolo è frutto di un lungo percorso iniziato nel mese di ottobre del 2015 all’interno del corso di recitazione teatrale annuale di secondo anno il cui tema era il potere, il potere sarcastico di Brecht nelle sue canzoni (La leggenda del soldato morto), Il potere come inganno (Riccardo III), il potere come sopraffazione (Pinter). Un viaggio dentro il lato più oscuro dell’uomo che non ci piace guardare ma che ci appartiene perché lo abbiamo conosciuto attraverso la storia e lo conosciamo attraverso l’attualità. Il potere non è democratico, contempla sempre un dominatore e un dominato, una oligarchia ricca e potente e un popolo ubbidiente e oppresso. E’ la storia, è il presente, è ciò che sarà sempre anche se la chiameremo dittatura o democrazia.

“La democrazia non è altro che un pretesto per le cattive maniere! (Ernst Lothar)”

Liberamente ispirato ad alcuni atti brevi scritti dal drammaturgo e premio Nobel per la letteratura Harold Pinter lo spettacolo-saggio del corso di recitazione teatrale annuale dell’associazione culturale Fantalica e diretto da Vittorio Attene affronta con forza e talvolta con ironia il tema dei regimi che prendono forma sotto i nostri occhi, spesso nascosti dietro fasti e risate, senza nemmeno avere il tempo di accorgersene.

I nuovi dittatori parlano di Democrazia e libertà ma i mezzi che usano dentro le loro prigioni sono umilianti, violenti e mortali. Chiunque si oppone viene epurato, violentato nello spirito e nel corpo con il solo intento di imporre il nuovo ordine.

Vittorio Attene

 

INGRESSO SU PRENOTAZIONE

NUOVO ORDINE MONDIALE – Una tranquilla notte di democrazia

In un futuro, che potrebbe essere il presente, da qualche parte nel mondo, mentre si svolge un prestigioso party tra illustri personalità, nel resto della città il Nuovo ordine Mondiale, la nuova dittatura democratica, detta le sue leggi e violenze contro chi non ne sostiene i principi e chi si oppone.

Il saggio spettacolo è frutto di un lungo percorso iniziato nel mese di ottobre del 2015 all’interno del corso di recitazione teatrale annuale di secondo anno il cui tema era il potere, il potere sarcastico di Brecht nelle sue canzoni (La leggenda del soldato morto), Il potere come inganno (Riccardo III), il potere come sopraffazione (Pinter). Un viaggio dentro il lato più oscuro dell’uomo che non ci piace guardare ma che ci appartiene perché lo abbiamo conosciuto attraverso la storia e lo conosciamo attraverso l’attualità. Il potere non è democratico, contempla sempre un dominatore e un dominato, una oligarchia ricca e potente e un popolo ubbidiente e oppresso. E’ la storia, è il presente, è ciò che sarà sempre anche se la chiameremo dittatura o democrazia.

“La democrazia non è altro che un pretesto per le cattive maniere! (Ernst Lothar)”

Liberamente ispirato ad alcuni atti brevi scritti dal drammaturgo e premio Nobel per la letteratura Harold Pinter lo spettacolo-saggio del corso di recitazione teatrale annuale dell’associazione culturale Fantalica e diretto da Vittorio Attene affronta con forza e talvolta con ironia il tema dei regimi che prendono forma sotto i nostri occhi, spesso nascosti dietro fasti e risate, senza nemmeno avere il tempo di accorgersene.

I nuovi dittatori parlano di Democrazia e libertà ma i mezzi che usano dentro le loro prigioni sono umilianti, violenti e mortali. Chiunque si oppone viene epurato, violentato nello spirito e nel corpo con il solo intento di imporre il nuovo ordine.

Vittorio Attene

 

INGRESSO SU PRENOTAZIONE

Molto rumore per nulla

Dopo l’esperienza positiva dello spettacolo “collana di perle” il gruppo di recitazione teatrale avanzato mettono in scena una rivisitazione della commedia shakesperiana “Molto rumore per nulla” per la regia di Maria Virgillito.

“Questa interpretazione nasce dall’idea di portare in vita i conflitti e le evoluzioni di personaggi che appaiono spensierati, ma la cui spensieratezza non è poi così scontata.

Approcciando il lavoro di Shakespeare con un teatro naturalista, incontriamo personaggi che sembrano molto sicuri di sé. Questa sicurezza però non è che un punto di partenza, una scintilla da cui siamo partiti per affrontare un’evoluzione che vede il passaggio di ciascuno attraverso momenti di divertimento, di messa in dubbio, di incertezza e, infine, di conoscenza e di presa di coscienza.

Tra amori e feste scopriamo quindi i giochi e i sotterfugi che il Destino trova per insegnarci che la vita non va mai presa troppo alla leggera, ma che con due risate gli imprevisti si affrontano decisamente meglio!

Camilla Carniello

 

 

INGRESSO LIBERO SU PRENOTAZIONE, posti limitati

MOLTO RUMORE PER NULLA

Dopo l’esperienza positiva dello spettacolo “collana di perle” il gruppo di recitazione teatrale avanzato mettono in scena una rivisitazione della commedia shakesperiana “Molto rumore per nulla” per la regia di Maria Virgillito.

“Questa interpretazione nasce dall’idea di portare in vita i conflitti e le evoluzioni di personaggi che appaiono spensierati, ma la cui spensieratezza non è poi così scontata.

Approcciando il lavoro di Shakespeare con un teatro naturalista, incontriamo personaggi che sembrano molto sicuri di sé. Questa sicurezza però non è che un punto di partenza, una scintilla da cui siamo partiti per affrontare un’evoluzione che vede il passaggio di ciascuno attraverso momenti di divertimento, di messa in dubbio, di incertezza e, infine, di conoscenza e di presa di coscienza.

Tra amori e feste scopriamo quindi i giochi e i sotterfugi che il Destino trova per insegnarci che la vita non va mai presa troppo alla leggera, ma che con due risate gli imprevisti si affrontano decisamente meglio!

Camilla Carniello

 

 

INGRESSO LIBERO SU PRENOTAZIONE, posti limitati