Archivi tag: residenze d’artista

LIVE WORKS vol. 7 – open call

LIVE WORKS, piattaforma dedicata alle pratiche performative live, lancia una open call per una residenza artistica di produzione dal 6 al 16 Luglio 2019

La call

LIVE WORKS si struttura in un periodo di residenza creativa offerto a nove progetti selezionati e intende la performance come “spazio di lavoro”, come strumento ed esercizio culturale.

La specificità del progetto consiste in un’attenzione particolare alla ricerca ibrida, con l’intento di sottolineare la natura di apertura e fluidità del performativo, la sua implicazione sociale e politica e la sua intelligibilità pubblica.

Sono ammesse al bando azioni performative emergenti di diversa natura, comprese: performance, sound and new media art, text-based performance, lecture performance, multimedia storytelling, pratiche coreografiche, pratiche relazionali e progetti workshop-based, e altri progetti che mettono in discussione l’idea di performance al di là del corpo.

Scarica il bando completo

Come partecipare

Per candidare il proprio progetto è necessario compilare il form online sul sito dell’iniziativa, allegando quanto richiesto nella sezione dedicata del bando.

La scadenza per la presentazione dei progetti è giovedì 1 aprile 2019, entro le ore 24:00.

Per informazioni
LIVE WORKS
Mail: liveworks@centralefies.it
Tel.: 0464 504700

Residenza per artisti italiani a Londra

La Fondazione Memmo e Gasworks lanciano un bando rivolto ad artisti italiani per una borsa di residenza presso Gasworks, a Londra, dal 6 gennaio al 23 marzo 2020.

La residenza offre un’opportunità agli artisti italiani residenti in Italia per affrontare un’esperienza di ricerca al di fuori del proprio contesto, confrontandosi con uno scenario internazionale.

La residenza rappresenta un’occasione di crescita e scambio artistico e professionale, una possibilità per sperimentare incoraggiando gli artisti a intraprendere nuove ricerche e ampliare la propria rete di contatti.

La residenza

La residenza comprende:

  • accesso 24 ore su 24 a uno studio completamente accessibile presso Gasworks, insieme ad altri artisti in visita e ai titolari di studio permanenti della Gasworks;
  • un Open Studio presso Gasworks;
  • sistemazione in camera singola all’interno della Gasworks Residencies House;
  • spese di soggiorno di base a Londra (£ 150 a settimana);
  • voli economici di ritorno dalla città natale dell’artista a Londra;
  • travel card (zone 1 + 2) per viaggiare senza limiti nel centro di Londra per la durata della residenza;
  • supporto amministrativo e curatoriale da Gasworks e dalla Memmo Foundation.

La scadenza per le candidature è martedì 16 aprile 2019. Per tutte le informazioni e per le modalità di candidatura consultare il bando completo.

Per informazioni
Gasworks
Mail: info@gaswork.org.uk
Tel.: +44 (0)207 587 5202


“Premio Barcellona” due residenze sul design eco-sostenibile

Il Ministero per i Beni e per le Attività Culturali (MiBAC), il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e l’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona, bandiscono la I edizione del “Premio Barcellona”, che mette in palio due residenze sui temi del design sostenibile e a basso impatto ambientale (Ecodesign) e riservato a designer italiani.

Il bando

Per la I edizione del Premio Barcellona vengono assegnate, a giudizio insindacabile della Commissione, due borse di studio di 6 mesi che prevedono i seguenti benefici:

  • un assegno mensile di € 2.250,00 per vitto, alloggio e rimborso spese per le prestazioni presso uno studio specializzato nei temi del design sostenibile e a basso impatto ambientale; 
  • un biglietto aereo A/R per Barcellona dall’Italia; 
  • la copertura assicurativa per spese sanitarie, infortuni, incidenti.
Scarica il bando

Come partecipare

Per partecipare è necessario inviare la domanda di partecipazione entro e non oltre le ore 12.00 del 30 marzo 2019 all’indirizzo mail
premiobarcellona@gmail.com.

È necessario inoltre soddisfare i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • essere nati dopo il 31 dicembre 1983;
  • essere in possesso di una laurea magistrale o a ciclo unico fra quelle indicate nel bando;
  • avere un’ottima conoscenza della lingua inglese e/o spagnola.

Per informazioni
MiBAC – Direzione Generale Arte e Architettura
contemporanee e Periferie urbane

LandXcapes – residenze artistiche in Salento

Attenzione: la scadenza per presentare le candidature è stata prorogata al 22 luglio

L’Associazione Internazionale BJCEM – Biennale des Jeunes Créateurs de l’Europe et de la Méditerranée e la Regione Puglia promuovono il progetto speciale landXcapes, dedicato ai mutamenti subiti dal territorio pugliese a causa dell’epidemia del batterio Xylella fastidiosa, che ha colpito intere piantagioni di ulivi nella Regione.

LandXcapes è un progetto culturale multisciplinare di valorizzazione integrata del patrimonio identitario e paesaggistico del Salento, attraverso i linguaggi dell’arte, il racconto e il paesaggio. Le Province di Brindisi, Lecce e Taranto colpite dal flagello della Xylella, si trovano a dover fare i conti con la propria identità e l’arte diventa strumento di riflessione e condivisione di un momento fragile, legato in maniera sostanziale (e antropologica) alla vita futura del territorio salentino. L’arte, quindi, come luogo di incontro fra due mondi: produttivo e culturale. In mezzo il territorio, il paesaggio, eredità da consegnare alle generazioni future.

LandXcapes vuole restituire al pubblico, attraverso l’arte e la poetica narrativa dei luoghi, il senso della trasformazione (volontaria ed involontaria) del paesaggio, in un approccio multidisciplinare e intersettoriale.

Nell’ambito del progetto landXcapes si svolge un programma di residenze artistiche finalizzato alla produzione di opere d’arte, nelle sue varie forme nel contesto rurale e naturalistico, alle quali è affidata la ricerca e la sperimentazione di nuove forme espressive, oltre che lo scambio culturale con realtà nazionali e internazionali, volte a rafforzare i legami culturali e l’internazionalizzazione dell’offerta culturale pugliese.

Si tratta di laboratori creativi e produttivi che si svolgeranno, in forma residenziale, in sei diversi parchi del Salento e saranno condotti da tutor professionisti. Nel corso delle residenze si svolgerà un calendario di eventi di narrazione e dialoghi sul paesaggio all’interno dei parchi coinvolti e al termine avranno luogo momenti di restituzione pubblica nei luoghi della ricerca.

Sarà poi organizzato un evento pubblico di presentazione del percorso, del lavoro fatto e dei risultati raggiunti presso il Museo Sigismondo Castromediano di Lecce.

Gli artisti selezionati per il programma di residenze saranno guidati da tutor esperti nelle discipline indicate e potranno visitare i luoghi interessati, parlare con agricoltori, produttori olivicoli, abitanti, studiosi e ricercatori. I lavori degli artisti si svolgeranno sul posto, ovvero nei territori scelti per ognuna delle discipline artistiche indicate dal bando. In residenza gli artisti si confronteranno con i luoghi e ai luoghi restituiranno l’azione artistica prodotta in site specific.

Il bando selezionerà artisti da 19 paesi dell’Europa e del Mediterraneo, che saranno ospitati nel Salento dal 7 al 19 ottobre 2018, attraverso un sistema di accoglienza diffusa, coinvolgendo aziende agricole e masserie presenti nei parchi coinvolti.

Discipline

  • Performance | Tutor: Salvatore Tramacere
  • Narrazione | Tutor: Luigi D’Elia
  • Design | Tutor: Crispino Lanza
  • Video/Fotografia | Tutor: Michela Cerini
  • Public art/Land art | Tutor: Mauro Lazzari, Laura Basco
  • Visual art (Pittura/Scultura) | Tutor: Sarah Ciracì

La scadenza del bando è il 15 luglio 2018 22 luglio 2018, ore 20:00. Il network BJCEM e gli organizzatori locali si faranno carico delle spese di partecipazione degli artisti selezionati.

Leggi il bando completo Scarica l’application form (.odt)

Per informazioni

landXcapes
Mail: info@bjcem.org

Residenza artistica – Visioni in Movimento

La via Francigena come spazio di sviluppo creativo in ambito artistico e cinematografico. È questo il senso del progetto “Visioni in Movimento” che le associazioni Mattador e Visionaria hanno lanciato: una residenza artistica e formativa per due giovani film-maker europei che avranno la possibilità di produrre il proprio lavoro dedicato appunto alla via Francigena e all’esperienza dei cammini e ai grandi itinerari europei.

La residenza

Il progetto mette in palio la produzione di due brevi film e un periodo di formazione per due giovani film-maker di età compresa tra i 18 e 30 anni.

Gli autori selezionati saranno accompagnati da tutor professionisti in tutte le fasi di pre-produzione, riprese e post-produzione del progetto. L’audiovisivo, cortometraggio, documentario o altro, verrà  girato lungo il tratto della via Francigena, tra la tappa di San Gimignano, quella di Monteriggioni e quella di Siena.

I film-maker saranno ospitati a spese dell’organizzazione in più fasi su questi territori in un periodo della durata non continuativa di 30 giorni nei mesi di agosto e settembre. La prima fase sarà dedicata alla formazione, la seconda ai sopralluoghi lungo la Francigena, la terza alle riprese e la quarta al montaggio. Le fasi di residenza saranno intervallate da periodi di riscrittura del progetto e di organizzazione  in cui i film-maker potranno lavorare dalla loro sede di residenza supportati dai tutor.

I film prodotti durante la residenza saranno proiettati in anteprima al Visionaria Film Festival di novembre.

Come partecipare

Ogni concorrente può partecipare con una sola opera. Possono essere inviati solo elaborati originali e inediti. I materiali richiesti per la candidatura sono:

  • una presentazione che racchiuda lo spirito del progetto, la linea principale della storia, il genere dell’opera;
  • un soggetto drammaturgicamente e visivamente coinvolgente.

I progetti, da inviare entro venerdì 30 giugno, devono essere presentati in formato pdf tramite mail a francigena.visionaria@gmail.com. Dovranno essere indicati nel corpo della mail il titolo del progetto, il nome dell’autore e l’età, allegando una copia della carta di identità. Il file pdf del progetto dovrà riportare esclusivamente il titolo dell’opera non menzionando l’autore.

Bando

Per informazioni

Associazione Culturale Visionaria
Piazza Duomo, 2 – 53100 Siena
Tel.: 339 3900640 (Giuseppe Gori Savellini)
Mail: francigena.visionaria@gmail.com

Mattador
via del Vignola, 4 – 34141 Trieste
Tel.: 329 2153114
Fax: 040 2600052

Setteponti Walkabout – Residenza d’artista

MACMA organizza “Setteponti Walkabout“, residenza rivolta a quattro artisti under 35 per la creazione di un web doc sulla Strada Setteponti (Valdarno Superiore, Toscana).

La scadenza per partecipare al progetto è stata prorogata alla mezzanotte di martedì 11 luglio.

Il progetto

Setteponti Walkabout è un progetto di formazione e produzione unico in Italia, che prevede la realizzazione di un web doc incentrato sulla Strada Setteponti attraverso una residenza della durata di 35 giorni nell’arco di 6 mesi, da luglio a dicembre 2017.

Il progetto offre un’occasione originale di incontro e scambio tra linguaggi artistici differenti, nuove tecnologie e territorio. È l’opportunità di realizzare un’opera innovativa con ampie potenzialità di risonanza e diffusione in differenti ambiti: artistico, culturale, turistico.

Gli artisti a confronto saranno quattro:

  • un creative coder;
  • un filmmaker;
  • un illustratore;
  • un sound designer.

Durante i 35 giorni di residenza sono previste sessioni di lavoro da casa, supportate da un confronto a distanza con i docenti tutor:

  • Benni Atria;
  • Fausto Baroncini;
  • Michelangelo Frammartino;
  • Francesco Frongia;
  • Roberto Malfagia.

Come partecipare

La residenza prevede per gli artisti la frequenza gratuita e la copertura delle spese di viaggio, vitto e alloggio.

Per partecipare alla selezione è necessario inviare la documentazione indicata nel bando a segreteria@macma.it, indicando in oggetto “candidatura per Setteponti Walkabout”, entro le 24:00 del 6 luglio.

Entro il 12 luglio i candidati selezionati riceveranno comunicazione via mail dell’ammissione alla residenza.

Scarica il bando

Per informazioni

MACMA
Tel.: 328 7081518 | 338 7829224
Mail: info@macma.it

ENGAGE – Public School for Social Engagement in Artistic Research

Viafarini in collaborazione con BASE presenta “ENGAGE – Public School for Social Engagement in Artistic Research“, un programma di formazione e ricerca rivolto ad artisti e mediatori socioculturali/city maker.

Il progetto

ENGAGE si rivolge ad artisti italiani e internazionali invitandoli a spendere un periodo di residenza e lavoro a Milano tra il 9 e il 20 ottobre, in dialogo con mediatori sociali e creativi locali.

Il programma prende la forma della Public School, modello già sperimentato a livello internazionale, basato sull’interazione orizzontale e non gerarchica tra artista, mediatore culturale e comunità favorendo la partecipazione delle comunità alla progettazione del proprio spazio di vita, collaborando nella formazione di relazioni, processi e nuovi saperi.

Obiettivo è intervenire sulle questioni legate al dialogo interculturale e alle dinamiche di esclusione e vulnerabilità sociale nel tessuto urbano:

  • gender oppression;
  • razzismo e xenophobia;
  • discriminazione e oppressione basata sull’appartenenza religiosa.

Programma:

  • ottobre 2017: workshop di una settimana – coordinato da PhD SImone Frangi, curatore per Viafarini – per raccogliere proposte per interventi artistici per Milano;
  • ottobre-novembre 2017: stesura da parte degli artisti delle proposte artistiche, seguendo i bisogni espressi dalle comunità locali durante il workshop;
  • dicembre 2017-aprile 2018: valutazione della fattibilità della produzione delle diverse proposte ricevute;
  •  maggio 2018: progetto espositivo al BASE di Milano degli interventi e delle proposte raccolte.

Come partecipare

Il bando si rivolge a 10 artisti le cui pratiche siano legate al territorio e impegnate nella lettura dei cambiamenti in atto dal punto di vista sociale, politico, antropologico ed economico-imprenditoriale.

Si cercano inoltre 20 mediatori socioculturali/city maker con base a Milano, in grado di apportare al gruppo di lavoro i bisogni espressi dalle rispettive comunità urbane.

La Public School copre i costi per la sistemazione, il cibo e la partecipazione al workshop attraverso borse di finanziamento dedicate.

Per candidarsi inviare una mail ad archivio@viafarini.org (oggetto “ENGAGE Public School”) allegando la documentazione sulla propria ricerca e sul proprio lavoro, entro venerdì 30 giugno.

Per informazioni

Viafarini
Via Procaccini, 4 – 20154 Milano
Tel.: 02 45471153
Fax: 02 66804473
Mail: archivio@viafarini.org
Evento Facebook

Bando – OVVIO – museum’s residency

La Fondazione Museo Ettore Guatelli, con il sostegno del Comune di Parma, promuove il bando “OVVIO – museum’s residency“, che, attraverso tre borse di ricerca, sostiene momenti di studio e sperimentazione dedicati a giovani artisti under 35.

Il bando

I tre artisti vincitori del bando condurranno il loro percorso residenziale di ricerca principalmente negli spazi del Museo Ettore Guatelli, da lunedì 3 luglio a domenica 9 luglio, guidati da un Master Artist.

Gli artisti potranno vivere il museo attraverso visite guidate, attività e laboratori dedicati. Il confronto con galleristi, collezionisti, curatori e creativi del territorio risulterà un’opportunità per arricchire la ricerca dei tre artisti e per ampliare il loro network. Il lavoro di questi ultimi verrà presentato dal 23 settembre al 22 ottobre 2017 negli spazi del Museo Guatelli, dove saranno esposte le opere nate durante la residenza.

Durante il periodo di residenza le spese di vitto e alloggio dei vincitori verranno direttamente coperte dall’organizzazione; mentre tre borse di ricerca, pari a 1000 € per ogni vincitore, costituiranno il riconoscimento e il sostegno per la realizzazione del progetto definito durante il periodo di residenza.

Come partecipare

La partecipazione al bando è gratuita. Per presentare la propria candidatura alle selezioni è necessario compilare il modulo di partecipazione, dove sarà richiesto di allegare, entro e non oltre le 15:00 di martedì 6 giugno, tutti i materiali richiesti dal bando.

I nomi dei tre selezionati verranno resi pubblici entro lunedì 12 giugno.

Bando

Per informazioni

Fondazione Museo Ettore Guatelli
via Nazionale, 130 – 43044 Ozzano Taro Collecchio (PR)
Tel.: 0521 333601
Mail: info@museoguatelli.it

Rural Lab Festival – Call per artisti


L’associazione culturale Città della Musica, in partnership con l’associazione Città Invisibili e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, nell’ambito del bando Culturalmente 2016, promuove il progetto Rural Lab Festival 2017.

Il festival prenderà avvio da maggio fino a ottobre e si svilupperà in diversi comuni del Parco del delta del Po con l’intenzione di valorizzare piccoli borghi rurali, che rischiano lo spopolamento ma si trovano in contesti naturalistici di alto valore ambientale. Ai giovani è affidato il compito di reintepretare materie prime e tradizioni locali interagendo con i paesaggi del delta, rendendosi protagonisti di nuove dinamiche territoriali.

Il bando

Il festival sarà un contenitore di eventi itineranti, il cui fulcro è costituito da quattro laboratori rivolti ai giovani artisti, i quali saranno chiamati a realizzare opere innovative con l’argilla del Po, con la paglia dei cereali, rielaborando i suoni delle ocarine e, attraverso Land Art Lab, con le canne palustri. Gli artisti verranno affiancati da esperti, anziani e artisti affermati con cui potranno interagire nella realizzazione delle opere.

L’obiettivo del bando è selezionare 3 artisti under 35 che verranno ospitati in residenza per realizzare ciascuno un’opera di land art utilizzando esclusivamente legni, rami, foglie, canne, piante ed erbe tipiche della zona del delta, facendo riferimento alle antiche tradizioni di lavorazione delle stesse.

Le opere saranno realizzate nel Parco del Delta del Po, presso il comune di Porto Viro (Ro) lungo gli argini del Collettore Padano Polesano, un grande canale artificiale che attraversa tutta la provincia di Rovigo.

Gli artisti selezionati saranno ospitati in residenza dal 18 al 24 giugno, periodo in cui si svolgerà l’attività di realizzazione delle opere.

La residenza comprende:

  • la copertura delle spese di alloggio per gli artisti domiciliati oltre un raggio di 50 Km da Porto Viro;
  • spese di vitto;
  • la fornitura di materiali e mezzi complementari necessari per la realizzazione delle opere
  • rimborso pari a 400 €.

Come partecipare

Possono partecipare alla selezione gli artisti di nazionalità italiana o straniera che operano stabilmente sul territorio italiano, di età compresa tra i 21 anni e i 35 anni alla data di partecipazione al festival. I partecipanti possono avere svolto la loro formazione afferente alle arti visive presso istituti italiani e stranieri e aver esposto preferibilmente in gallerie, centri culturali, fondazioni, istituzioni museali pubbliche o private verificabili e riconosciute come tali.

L’opera o il progetto presentati devono essere inediti, commisurati alla specificità del luogo e mai esposti o presentati ad altri concorsi. I partecipanti possono aderire al concorso con un solo progetto.

Il materiale per la partecipazione dovrà essere inviato via mail, riportando in oggetto “Land Art Lab”, a rurallabfestival@gmail.com entro e non oltre le 23:59 di domenica 14 maggio, unitamente a tutta la documentazione richiesta dal bando.

Bando

Per informazioni

Rural Lab Festival
Associazione Città invisibili
Tel.: 328 4152665 (responsabile Barbara Pregnolato)
Mail: rurallabfestival@gmail.com

Residenza per artisti a Londra

Art Apartments bandisce il concorso per la prima edizione di “Art Residency – London​ is Open“, che intende offrire a uno o due artisti emergenti italiani la possibilità di soggiornare e lavorare a Londra nel mese di ottobre.

La residenza

A Londra ottobre è il mese dell’arte contemporanea, ricco di mostre, fiere ed eventi paralleli.

Art Apartments, società londinese che gestisce appartamenti vacanze legati all’arte, intende supportare la ricerca di uno o due artisti non ancora affermati ma che abbiano già intrapreso un chiaro percorso nell’ambito delle arti visive e impieghino il soggiorno londinese per proseguire la loro ricerca e tradurla in almeno due opere ispirate al tema “London is Open”.

La residenza sarà finanziata con una raccolta fondi online sulla piattaforma di crowdfunding BeArt.

Agli artisti selezionati verranno garantiti un soggiorno gratuito in appartamento, una borsa di studio di 1000 £ e fino a 500 £ per il rimborso dei materiali.

Le opere realizzate verranno presentate durante un evento che Art Apartments organizzerà per gli artisti vincitori, che si impegnano a lasciarle esposte per tre mesi.

Come partecipare

Il concorso si rivolge ad artisti residenti in Italia e di età superiore ai 18 anni.

I concorrenti devono inviareresidency@artapartments.co.uk, entro il 30 aprile:

  • scheda di candidatura inclusiva della descrizione del proprio percorso artistico e del progetto che si intende realizzare durante la residenza;
  • scansione di un documento d’identità valido;
  • CV in formato pdf;
  • portfolio (max 4 lavori in formato jpeg).
Bando Scheda di candidatura

Per informazioni

Art Apartments
Mail: info@artapartments.co.uk