Archivi tag: scienza

Ste(a)m – Quando donne e scienza fanno squadra

Mercoledì 26 giugno Niuko Innovation & Knowledge, in collaborazione con il Coordinamento Interprofessionale Pari Opportunità e l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova, presenta il convegno STE(A)M, quando donne e scienza fanno squadra“.

L’evento si svolge a partire dalle 9:00 presso lo Spazio 35, al piano terra del Centro Culturale Altinate San Gaetano. La partecipazione è gratuita, ma è richiesta la registrazione attraverso il modulo online.

Iscriviti qui

Il convegno

Dieci donne e una sfida comune: utilizzare le tecnologie del 4.0 applicate alla professione del designer, per poter entrare (o rientrare) nel mercato del lavoro con un asso nella manica.

È la scommessa di un innovativo percorso formativo i cui esiti concreti verranno presentati nel corso del convegno.

L’appuntamento sarà occasione per mettere a fuoco le potenzialità che nascono dal binomio “donne e tecnologia” e riflettere su come superare gli stereotipi ancora diffusi a livello sociale, secondo cui le professioni scientifiche sono terreno prediletto per gli uomini.

Il programma

  • 9:00 – Registrazione partecipanti;
  • 9:15 – Presentazione e saluti Dott. Roberto Baldo – Fòrema Srl;
  • 9:30 – Interviene Dott.ssa Luisa Fantinel, storica e critica dell’arte;
  • 10:30 – Interviene Prof. Irene Mammarella, professore Associato di psicologia dello sviluppo presso l’Università di Padova;
  • 11:00 – Interviene Ing. Giulia Manzetti,Business Analyst at European Space Agency;
  • 11:30 – Interviene Coordinamento Interprofessionale Pari Opportunità Padova;
  • 13:00 – Pranzo;
  • 14:00 – Laboratori esperienziali a cura di Hybrid Reality – Dimostrazione pratica di ambienti virtuali programmati dalle corsiste;
  • 17:30 – Chiusura lavori.
Scarica la locandina con il programma completo

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Informagiovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204742
Mail: informagiovani@comune.padova.it

Niuko Innovation & Knowledge
Mail: chiara.nasci@niuko.it

Comunicare la scienza – premio per giovani ricercatori

Sono aperte le candidature per il premio GiovedìScienza, rivolto ai ricercatori under 35, e che mette al centro la comunicazione della scienza

L’iniziativa è organizzata dall’Associazione CentroScienza Onlus ed è  rivolta a chi abbia ottenuto risultati rilevanti dal punto di vista scientifico-tecnologico lavorando in un Ente di Ricerca italiano, mostrando competenza nella divulgazione dei risultati della propria ricerca.

Come partecipare

Le candidature vanno presentate entro giovedì 28 febbraio 2019, non oltre le ore 13:00, tramite l’iscrizione sul sito dell’iniziativa.

I candidati verranno selezionati dal comitato scientifico di valutazione del premio e successivamente i 10 finalisti verranno valutati da una giuria tecnica, con il supporto di una giuria popolare formata da studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

Il primo premio consiste in una somma in denaro di € 5.000, insieme all’inserimento del vincitore nella programmazione della successiva edizione di GiovedìScienza (2019/2020) con una conferenza ad hoc.

Sono inoltre previsti una serie di premi secondari, che la giuria assegna agli altri candidati distintisi per merito e qualità del lavoro presentato.

Per il bando e il regolamento completi consultare il sito dell’iniziativa.

Per informazioni
GiovedìScienza
Mail: gs@centroscienza.it
Tel.: 011 8394913

La Scienza sotto la Rocca

A novembre, l’associazione di promozione sociale P2P LAB in collaborazione con il Progetto Giovani di Monselice promuove La Scienza sotto la Rocca, una rassegna di divulgazione scientifica e tecnologica.

Tutti gli appuntamenti in programma si svolgono presso la Sala Consiliare del Comune di Monselice, in via Cadorna, 3, dalle 20:45.

Scarica la locandina

La Scienza sotto la Rocca

L’ingresso è libero per tutti gli appuntamenti.

9 novembre

Link2Universe parla di esplorazioni del Sistema Solare.

16 novembre

Stefano Tamascelli di XTeam Software Solutions SRL parla di cultura e tecnologia.

23 novembre

Enrico Shad Gazzola presenta Il Mondo Quantistico e tante bufale quantiche.

Per informazioni

Facebook – La Scienza sotto la Rocca
Giulia – 3488580953
Mail: p2plab.aps@gmail.com

Google Science Fair

Google promuove una competizione scientifica online aperta a studenti di età compresa fra i 13 e i 18 anni provenienti da tutto il mondo.

I giovani sono invitati a ideare progetti che sfruttino scienza, tecnologia, ingegneria e matematica. Il progetto deve consistere in un esame approfondito di una questione scientifica o di un problema di ingegneria condotto utilizzando un metodo scientifico o un pensiero computazionale comprovato.

Sul sito del progetto è a disposizione degli insegnanti una raccolta completa di materiali didattici ed esercizi incentrati sul processo di risoluzione dei problemi, per aiutare i ragazzi nella formulazione dei progetti.

Sono previsti 179 premi per i progetti migliori, suddivisi tra vincitori regionali, nazionali e mondiali.

Come partecipare

È possibile partecipare sia singolarmente che in gruppo e il progetto deve rientrare in una delle seguenti categorie:

  • Flora e fauna;
  • Scienze degli alimenti;
  • Scienze della Terra e ambientali;
  • Invenzioni e innovazione;
  • Elettricità ed elettronica;
  • Robotica;
  • Biologia;
  • Chimica;
  • Fisica;
  • Scienze comportamentali e sociali;
  • Energia e spazio;
  • Astrofisica;
  • Informatica e matematica.

La partecipazione è gratuita e la procedura di iscrizione deve essere completata online, direttamente sul sito del progetto, entro il 12 dicembre 2018. Maggiori informazioni sulle modalità di candidatura e di selezione sono disponibili all’interno del regolamento.

Scarica il regolamento

Per informazioni

Google Science Fair

Assegni di ricerca con National Geographic

La National Geographic Society mette a disposizione borse di studio per ricerche relative a tre tematiche: le migrazioni, la biodiversità e i cambiamenti climatici.

Le borse di studio

La National Geographic Society è uno dei più grandi enti no-profit a livello internazionale. Ogni anno finanzia ricerche scientifiche e programmi di formazione e tutela ambientale in tutto il mondo allo scopo di sviluppare la conoscenza del pianeta e di trovare soluzioni per un futuro sostenibile, attraverso il contributo di persone con idee innovative nei campi dell’esplorazione, della ricerca scientifica, dell’educazione, della conservazione e dello storytelling.

I progetti devono riguardare tre categorie di tematiche:

  • il viaggio dell’umanità, inteso come migrazioni, adattamento ai cambiamenti climatici, diversificazione culturale;
  • la natura, con focus particolare su biodiversità e sfruttamento delle risorse naturali;
  • il pianeta che cambia, con attenzione alla conservazione degli ambienti marini, ai disastri naturali e alla storia della terra.

La National Geographic Society assegnerà due tipi di finanziamento:

  • Early Career Grants, dedicati a giovani ricercatori, con un valore dai 5.000 ai 10.000 dollari;
  • Exploration Grant per ricercatori esperti, dai 10.000 ai 30.000 dollari;

Destinatari

Possono candidarsi i cittadini di qualsiasi nazionalità. Le proposte devono rispondere a requisiti di originalità e innovazione, essere di ampio interesse e avere come risultato un qualche cambiamento. Si può partecipare con un solo progetto.

Per partecipare, è necessario inviare la propria candidatura seguendo la procedura online entro il 3 ottobre 2018.

Per informazioni

National Geographic Society | Grant Programs
Mail: cre@ngs.org

Borse di studio per programmi di dottorato

Nell’ambito della Rete Eures, la Scuola IMT Alti Studi Lucca offre 36 borse di studio per accedere ai programmi di dottorato di ricerca in Cognitive and Cultural Systems e in Systems Science.

Il programma

Nell’ambito della rete Eures, la Scuola IMT Alti Studi Lucca ha lanciato un concorso pubblico per l’accesso ai programmi di dottorato di ricerca in “Cognitive and Cultural Systems” e “Systems Science“, ciascuno articolato in due curricula di specializzazione.

I programmi inizieranno il 5 novembre 2018, con durata triennale. La lingua di insegnamento è l’inglese.

Possono accedere ai programmi coloro in possesso di un titolo di laurea magistrale o specialistica, o un titolo equipollente conseguito all’estero. Inoltre, è richiesta la conoscenza della lingua inglese.

Le borse di studio

La Scuola IMT mette a disposizione 36 borse di studio dell’importo di 15.343,28 euro annuali, così suddivise:

  • 18 borse di studio per il dottorato in “Cognitive and Cultural Systems”;
  • 18 borse di studio per il dottorato in “Systems Science”, di cui una è riservata ai candidati che redigeranno la tesi di dottorato in regime di co-tutela con la KU Leuven, nell’ambito del Track in “Economics, Networks and Business Analytics”.

I vincitori avranno diritto all’esenzione dal pagamento delle tasse di iscrizione. Tale esenzione non comprende il pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio; avranno in più la possibilità di usufruire del servizio mensa e di altri servizi.

Per iscriversi, è necessario presentare la candidatura entro le ore 12:00 del 3 agosto 2018. I colloqui di selezione si terranno a partire dal 10 settembre 2018.

Scarica il bando

Per informazioni

Scuola IMT Alti Studi Lucca
Tel.: +39 0583 4326597
Mail: phdapplications@imtlucca.it

Premio per divulgatori scientifici

L’Associazione Italiana del Libro bandisce il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica “Giancarlo Dosi”, rivolto ad autori di libri, articoli e video di divulgazione scientifica.

Il concorso

Il Premio ha l’obiettivo di contribuire a divulgare la ricerca e l’innovazione e favorire nei giovani l’interesse per la cultura scientifica. Nello specifico, il concorso si pone i seguenti obiettivi:

  • contribuire a rafforzare il settore del libro e della lettura in Italia, in particolare per quanto riguarda la saggistica rivolta a una efficace divulgazione scientifica;
  • affermare la centralità dell’informazione e della divulgazione scientifica per il progresso della società;
  • favorire nei giovani l’interesse per la cultura scientifica;
  • contribuire a creare una cultura diffusa dell’innovazione e del sapere.

Possono partecipare al concorso ricercatori, docenti di ogni ordine e grado, giornalisti, studiosi e autori italiani o stranieri con lavori di divulgazione scientifica pubblicati per la prima volta in lingua italiana nel periodo 2017/2018 (sono ammesse anche le opere autopubblicate o pubblicate soltanto in formato elettronico o digitale).

Il Premio è articolato in nelle sezioni “libri“, “articoli” e “video” ed è suddiviso nelle seguenti 5 aree scientifiche:

  • Scienze matematiche, fisiche e naturali;
  • Scienze della vita e della salute;
  • Ingegneria e Architettura;
  • Scienze dell’uomo, storiche e letterarie;
  • Scienze giuridiche, economiche e sociali.

Verranno premiate le opere che si sono meglio contraddistinte per l’efficacia e chiarezza dell’esposizione ai fini della divulgazione scientifica al grande pubblico dei temi trattati.

Come partecipare

Gli autori possono partecipare gratuitamente al concorso, iscrivendosi entro il 31 luglio 2018, specificando la sezione alla quale intendono partecipare e l’area scientifica di riferimento.

Per le opere presentate successivamente, e comunque non oltre la data massima del 30 settembre 2018, è dovuto un contributo alle spese di segreteria per ciascuna candidatura da parte dei partecipanti.

Per informazioni

Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica “Giancarlo Dosi”
via Giuseppe Rosso, 1/a – 00136 Roma
Mail: info@premiodivulgazionescientifica.com

Junior Fellowship Programme al CERN

Il CERN offre borse di studio con il Junior Fellowship Programme, dedicato a laureati, laureandi e dottori di ricerca nei settori delle scienze.

Il programma

Il CERN, l’Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare, offre ai giovani provenienti da università o istituti tecnici superiori, impegnati nei settori delle scienze applicate, dell’informatica e dell’ingegneria la possibilità di prendere parte a un programma di tirocini di una durata che va da 6 mesi a 3 anni, presso la propria di Ginevra, in Svizzera.

Per candidarsi è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere cittadini di uno Stato membro del CERN;
  • essere laurenadi o laureati;
  • non avere più di 4 anni di esperienza lavorativa.

I candidati selezionati riceveranno uno stipendio netto che va dai 5.185 ai 6.438 CHF (franchi svizzeri). Riceveranno inoltre rimborso viaggio e diversi benefit, tra cui una copertura assicurativa contro malattie e incidenti.

Come partecipare

Per partecipare alle selezioni occorre inviare la propria candidatura, completa dei documenti richiesti, tramite l’apposito modulo online, entro il 3 settembre 2018.

Per informazioni

CERN
HR Department, CH – 1211 Ginevra (Svizzera)
Tel.: +41 22 766 2662
Fax: +41 22 766 8600

Cassini Scientist for a Day – Concorso per studenti

Sono aperte le candidature per il concorsoCassini Scientist for a Day“, gara internazionale lanciata dalla Nasa e promossa dall’Esa e rivolta agli studenti delle scuole medie e superiori appassionati e interessati al lavoro degli scienziati.

Il concorso

Il concorso invita i ragazzi a scrivere un elaborato di massimo 500 parole, in italiano o in inglese, esprimendo il loro parere scientifico su uno dei tre target scientifici del concorso, tre immagini della missione Cassini, in orbita attorno a Saturno da oltre 12 anni:

  • target 1Encelado: con i suoi sbuffi di vapore acqueo, una delle lune più pirotecniche di Saturno.
  • target 2 – Titano: la luna più grande di Saturno e la seconda più grande di tutto il Sistema Solare, scoperta da Christiaan Huygens nel 1655;
  • target 3 Saturno: un pianeta conosciuto fin dall’antichità – il secondo per dimensioni del Sistema Solare – caratterizzato da un esteso sistema di anelli.

È possibile partecipare individualmente o in un gruppo formato da 4 ragazzi al massimo.

Sono previsti vincitori per ciascun obiettivo e per ciascuna delle tre fasce d’età:

  • scuola secondaria di primo grado (10-13 anni circa);
  • scuola secondaria di secondo grado, biennio (14-15 anni circa);
  • scuola secondaria di secondo grado, triennio (16-18 anni circa).

In palio ci sono gadget della missione Cassini, forniti da NASA ed ESA, e la pubblicazione sui loro siti web.

Come partecipare

È possibile partecipare presentando un solo elaborato per studente o per gruppo; il lavoro deve essere originale e inedito, e includere unicamente testo, senza immagini o altri documenti.

Ai partecipanti è richiesto di prestare particolare attenzione alla forma: ai fini della valutazione dell’elaborato, errori di grammatica e di ortografia saranno rilevanti al pari delle idee espresse.

L’elaborato deve essere inviato da parte dell’insegnante per conto dell’alunno, scrivendo a cassinisfditaly@gmail.com entro le 23:59 di lunedì 3 aprile.

Regolamento

Per informazioni

Cassini Scientist for a Day

Brain Awareness Week: giovani ricercatori discutono di neuroscienze

Lunedì 13, martedì 14 e giovedì 16 marzo, l’Università degli Studi di Padova organizza un ciclo di conferenze all’interno dell’ottava edizione di Brain Awareness Week, la settimana internazionale di divulgazione delle neuroscienze.

Gli interventi sono tenuti da giovani ricercatori dell’Università di Padova appartenenti a quattro dipartimenti differenti accomunati però dallo studio del cervello: Neuroscienze (DN), Psicologia dello sviluppo e della socializzazione (DPSS), Psicologia generale (DPG) e Scienze biomediche (DSB).

I relatori accompagnano il pubblico nell’affascinante mondo dei neuroni, nelle loro interazioni sino ai processi cognitivi alla base del nostro pensiero.

Ingresso libero.

Programma

Lunedì 13 | Aula Ippolito Nievo di Palazzo Bo (via 8 febbraio 2)

  • 15:45 | Introduzione del Prof. Giulio Vidotto, direttore del DPG
  • 16:00-16:35 | Michele Furlan (DN), Leggere il pensiero – tra fantascienza e realtà
  • 16:35-17:10 | Elisa Greotti (DSB), Esplorando la vita segreta del cervello. Meduse e alghe: dalla natura un grande aiuto alla scienza
  • 17:40-18:15 | Sabrina Brigadoi (DPSS), Non mi vedi? Accendi la luce! Un approccio luminoso alle neuroscienze
  • 18:15-18:50| Sandro Franceschini (DPG), Migliorare la lettura videogiocando

Martedì 14 – Aula Archivio Antico di Palazzo Bo (via 8 febbraio 2)

16:00-16:35 | Linda Maria Requie (DSB), Neuroni e astrociti: complici nel piacere da droghe e alcool?

16:35-17:10 | Giovanna Mioni (DPG), Come le emozioni influenzano la percezione del tempo

17:40-18:15 | Mario Dalmaso (DPSS), Il lato sociale dei processi di orientamento attentivo: L’attenzione sociale

18:15-18:50 | Bernardo Perfetti (DN), Intelligenza: cosa ci rende degli individui unici

18:50 | Intervento del Prof. Roberto Dell’Acqua, direttore del DPSS

Giovedì 16 marzo | Aula 2D  (via Venezia 12)

17:00-17:35 | special lecture del Prof. Claudio Gentili (DPG), Le basi biologiche delle psicoterapie

Per informazioni

Brain Awareness Week 2017