Archivi tag: scuole

Bando “Io rispetto chi?”

io-2

Il Soroptimist Club di Padova, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Padova, promuove il bando “Io rispetto chi?”, progetto di educazione dei giovani al rispetto.

Obiettivi

Il progetto è rivolto agli studenti delle scuole superiori di Padova e ha l’obiettivo di:

  • stimolare la riflessione nei giovani adolescenti sul senso del Rispetto per se stessi e per gli altri come fondamento del vivere e di ogni sana relazione;
  • prevenire il fenomeno di una violenza crescente nei rapporti familiari ed interpersonali;
  • prevenire la fragilità degli adolescenti nelle relazioni con i pari e con gli adulti;
  • prevenire i sempre più diffusi fenomeni di bullismo e cyberbullismo.

Come partecipare

Il concorso si concretizza nella produzione di materiale artistico o multimediale, ispirato anche ad esperienze vissute dai partecipanti all’interno della vita scolastica, famigliare, territoriale.

Il tema potrà essere descritto e sviluppato scegliendo tra diversi possibili linguaggi: letterario, visivo, audiovisivo-cinematografico. Possono partecipare gli studenti di tutte le classi la forma e le tecniche a loro più congeniali per la realizzazione dell’opera.

Gli elaborati dovranno essere consegnati entro il 15 febbraio 2017. Sono previsti primo, secondo e terzo premio, rispettivamente di 800€, 600€ e 400€.

Maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione sono disponibili nel bando.

Scarica il bando

Per informazioni

Soroptimist International d’Italia – Club Padova
E-mail: info@soroptimistpadova.it

Una porta per il Duca

UNAPORTAPER ILDUCA_sito (1)

Mercoledì 18 maggio 2016, alle ore 10:30 presso il Liceo delle Scienze Umane Duca d’Aosta di Padova, si terrà l’inaugurazione delle tre porte realizzate da La’Mas, Francesco Liggieri e Caterina Morigi, nell’ambito del progetto “Una porta per il Duca“.

Il progetto

L’Ufficio Progetto GiovaniAssessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Padova ha avviato una collaborazione con il Liceo delle Scienze Umane Duca d’Aosta di Padova per il progetto “Una porta per il Duca“. Per arricchire il patrimonio artistico della scuola, il Preside ha coinvolti numerosi artisti del territorio: a ciascuno è stata affidata la decorazione della porta di un’aula dell’Istituto, nell’ottica della creazione di una collezione permanente di arte contemporanea.

Il progetto artistico è pensato su misura per la scuola e, a partire dalle porte di tre aule, coinvolgerà un intero corridoio, in cui tre giovani curatori si occuperanno della selezione di artisti under 35, scelti dall’archivio GAI di Padova o incontrati nel corso di esposizioni viste negli ultimi anni.

La curatela di questo progetto è stata affidata a tre curatori under 35: Claudia Barato, Marco Tondello e Giorgia Volpin.

All’interno del progetto ha una particolare rilevanza anche il coinvolgimento degli studenti, attraverso incontri laboratoriali e workshop con gli artisti e i curatori, per avvicinarli ai linguaggi contemporanei delle arti visive.

Gli  artisti

La'Mas
Francesco Liggieri
Caterina Morigi

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
Via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.+39 049 8204795 Fax +39 049 8204747
e-mail: pg.creativita@comune.padova.it

Francesco Liggieri | Una porta per il Duca

Liggieri

Francesco Liggieri è un artista tradizionale, quasi d’altri tempi, tuttavia perfettamente a proprio agio in una contemporaneità veloce e in continua trasformazione da cui egli trae linfa vitale per il proprio lavoro. Il suo stile pittorico, infatti, sembra crescere e rafforzarsi insieme a lui e alla sua lenta metamorfosi da bambino ad adulto, senza accelerazioni impazienti e forzate, ma con una costanza naturale.

A sostenere tale naturalezza di percorso e di evoluzione stilistica è l’innata predisposizione dell’artista verso il disegno prima e il colore poi, che lo spinge, fin dall’infanzia, a identificare nell’arte un mezzo per esprimere se stesso e per entrare in contatto con il mondo che lo circonda. Francesco è passato attraverso l’uso di una serie di media e supporti diversi (tempera, olio, matita, ma anche legno, muro, mattone, carta, tela) raggiungendo uno stile sempre più personale, reso maggiormente consapevole e maturo dagli studi compiuti presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia.

Yellow (Per aspera ad astra)

Il progetto che presenta sulla porta della 5b del Liceo delle Scienze Umane Amedeo di Savoia duca d’Aosta prende il nome di Yellow (Per aspera ad astra) e racconta come è nella
poetica pittorica che lo rappresenta sei storie che racchiudono un unica storia che poi è la storia
che ci accomuna tutti ovvero la vita.

Il lavoro partirà da un immagine di una bimba che cammina, la seconda di un bimbo seduto su una
poltrona per adulti, la terza rappresenterà una coppia la quarta un luogo, la quinta la vecchiaia
l’ultima un altro luogo. Nei sei lavori il tema che li unisce è la vita stessa ogni immagine racconterà
insieme a dei dettagli qualcosa di quei personaggi per avvicinare lo spettatore all’opera. Il tema
della vita da inserire in un istituto scolastico dove l’individuo viene formato mi sembra adeguato in
quanto si è in quella fase della vita dove scegliere chi essere e chi diventare è la base di un
individuo. La base di tutto.

Per informazioni

Francesco Liggieri

Professione: docente

insegnante_scuola

Martedi 15 Marzo 2016, dalle 17:00 alle 18:30, l’Ufficio Progetto GiovaniAssessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Padova, organizza l’incontro “Professione: docente“, in collaborazione con Gilda degli Insegnanti – Rovigo e Padova.

Obiettivo dell’incontro è fare chiarezza sul nuovo Concorso a posti e cattedre per il personale docente 2016 (Legge 107 del 13 luglio 2015). La procedura concorsuale ha carattere regionale e prevede tre bandi: uno per i docenti della scuola dell’infanzia e della primaria, un secondo rivolto ai docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado e infine un terzo bando per i docenti di sostegno, per un totale di 63.712 posti. E’ possibile iscriversi per il concorso sono aperte fino al 30 Marzo 2016.

Renata Mosca, Gianfranco Fiscante ed Elena SartoreGilda degli Insegnanti – Rovigo e Padova, cercheranno di dare risposte ai principali quesiti interessanti per tutti i giovani che vogliano intraprendere la professione dell’insegnante:

  • A chi è rivolto il Concorso;
  • Come è possibile partecipare;
  • Quali sono le prove di selezione;
  • Le nuove Classi di insegnamento;
  • Cosa si prevede per il nuovo reclutamento;

Gilda degli Insegnanti è un’Associazione Professionale e Sindacale costituita solo da insegnanti e ha come principi fondanti la difesa della libertà d’insegnamento, garantita dalla Costituzione, e della dignità della professione docente. È organizzata su base provinciale, regionale e nazionale.

Iscriviti qui

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – Area Informagiovani
Via Altinate 71, 35121 Padova
Tel. 049 8204742 (negli orari di apertura)
Mail: informagiovani@comune.padova.it

Orientamento alla scelta universitaria

unipd

L’Università degli Studi di Padova realizza incontri di orientamento rivolti agli studenti delle scuole superiori.

Studenti del terzo e del quarto anno

L’obiettivo di questi incontri, che vengono proposti presso le sedi universitarie agli studenti del terzo e quarto anno della scuola secondaria (di 2° grado), è motivare gli studenti a costruire un loro progetto personale: verranno forniti indicazioni e strumenti che li aiutino ad individuare il percorso di studi adatto a realizzare il progetto. Durante gli incontri vengono affrontati esclusivamente argomenti di orientamento: alla presentazione dell’offerta formativa sono dedicate altre iniziative.

Per partecipare è necessaria la prenotazione.

Date degli incontri:

  • 12 aprile 2016 dalle 10.30 alle 12.30 – sede: Aula Nievo, Palazzo Bo, via 8 febbraio, 2 – Padova
  • 19 aprile 2016 dalle 10.30 alle 12.30 – sede: Aula Nievo, Palazzo Bo, via 8 febbraio, 2 – Padova
  • 28 aprile 2016 dalle 10.30 alle 12.30 – sede: Aula Nievo, Palazzo Bo, via 8 febbraio, 2 – Padova

Studenti del quarto e quinto anno

L’obiettivo di questi incontri, proposti presso le sedi universitarie agli studenti del quarto e quinto anno della scuola secondaria (di 2° grado) e – in generale – a quanti intendono immatricolarsi all’Università, è agevolare il passaggio dalla scuola all’Università supportando gli studenti nel recupero di tutte le informazioni di carattere generale e pratico (modalità d’accesso, avvisi d’ammissione, servizi).

Per partecipare è necessaria la prenotazione.

Date degli incontri:

  • 17 marzo 2016, dalle ore 15:00 alle 17:00 (presenza di un orientatore, tutor Giurisprudenza e tutor Economia e Scienze politiche) – sede: Aula Nievo, Palazzo Bo, Via 8 febbraio, 2 – Padova
  • 5 aprile 2016, dalle ore 15:00 alle 17:00 (presenza di un orientatore, tutor Agraria e Medicina veterinaria) – sede: Aula Nievo, Palazzo Bo, Via 8 febbraio, 2 – Padova
  • 12 aprile 2016, dalle ore 15:00 alle 17:00 (presenza di un orientatore, tutor Psicologia e tutor Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale) – sede: Aula Nievo, Palazzo Bo, Via 8 febbraio, 2 – Padova
  • 19 aprile 2016, dalle ore 15:00 alle 17:00 (presenza di un orientatore, tutor Ingegneria e tutor Scienze) – sede: Aula Nievo, Palazzo Bo, Via 8 febbraio, 2 – Padova
  • 28 aprile 2016, dalle ore 15:00 alle 17:00 (presenza di un orientatore, tutor Medicina e chirurgia) – sede: Aula Nievo, Palazzo Bo, Via 8 febbraio, 2 – Padova

Per informazioni

Palazzo Storione
Riviera Tito Livio 6, 35122 Padova,
tel. 049.8273312 (in orario di apertura),
fax 049.8273339,
Mail: orienta@unipd.it

La gelosia. Una passione inconfessabile

sissa_gelosia

Lunedì 29 febbraio, dalle 17:00 in aula E di Palazzo del Bo, l’Università degli Studi di Padova, con la partecipazione dell’Ufficio Progetto Giovani – Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune id Padova, realizza l’incontro con Giulia Sissa, autrice di “La Gelosia. Una passione inconfessabile” (Laterza, 2015). Un riflessione sulle passioni e sull’etica del desiderio introdotta da Davide Susanetti, docente di Letteratura greca e Annalisa Oboe, prorettore alle Relazioni culturali, sociali e di genere dell’Università di Padova.

La mattina dello stesso giorno, Giulia Sissa incontra alcuni studenti delle scuole superiori della città per una lezione su Medea presso l’Aula Magna del Liceo “Tito Livio”.

Il libro

sissa«Fantasticheria ombrosa e triste, passione crudele e piccina, inquietudine che accelera proprio il male che più teme, sciocco orgoglio, sangue amaro, volgarità borghese, pregiudizio, odio di sé, insicurezza… Il biasimo imperversa. Il disprezzo fustiga. Lo scherno deflagra. Nessuno menerebbe vanto di essere geloso. Ma quanti di noi, in tutta la vita, possono giurare di non aver mai, ma proprio mai, sofferto di gelosia?»

L’amore ci dà piacere. L’amore ci fa soffrire. Ciò che ci fa oscillare dall’esaltazione allo sconforto, dalla fiducia all’angoscia, dalla serenità alla disperazione è spesso la gelosia. Con la gelosia tutti i legami che tessono la trama delle nostre abitudini si disfanno. Tutti i gesti che formano la reciprocità quotidiana, improvvisamente restano sospesi. Che si tratti di vita comune o di amori effimeri, ci si ritrova sconvolti, spiazzati o, comunque, delusi. Le bugie incrinano la fiducia, e più si è sorpresi dell’infedeltà reale o temuta, più si soffre. Nulla è più come prima. E oltre il nulla: la vergogna. Oggi che il desiderio circola liberamente e il godimento è disinvolto, la gelosia è diventata una passione inconfessabile: bisognerebbe curarla, estirparla, ripudiarla e, soprattutto, non ammetterla mai.

Giulia Sissa racconta cosa ci ha portato, nell’esperienza dell’amore, all’imbarazzo di esprimere un sentimento che, in primo luogo, è sofferenza. Nella Grecia antica, come nella Roma di Ovidio, nell’Europa di Stendhal, a Parigi e in tutto il mondo occidentale, è sempre Eros a condurre il gioco: restituita alla sua storia, la gelosia rivela la natura intensa e inquieta dell’amore, che è ‘desiderio di desiderio’.

Giulia Sissa

Storica della cultura e delle idee, insegna all’Università della California, Los Angeles (UCLA) ed è ricercatrice al CNRS a Parigi. I suoi studi toccano il pensiero politico, la filosofia e la mitologia, la storia della sessualità, della differenza dei sessi e della parentela nel mondo antico. È una dei protagonisti del rinnovamento degli studi di antichistica in Francia, di quella scuola i cui maestri sono stati Jean-Pierre Vernant, Pierre Vidal-Naquet, Marcel Detienne e Nicole Loraux, e si è occupata in particolare di sessualità. Nel 1999 ha pubblicato con Feltrinelli il libro Il piacere e il male, sul rapporto tra filosofia e uso delle droghe, che è stato al centro di una viva polemica.

Per informazioni

Servizio Cerimoniale e Manifestazioni
Tel. 049 8273043-44
Mail: cerimoniale@unipd.it

 

ERASMUS+ tirocini all’estero KA1-VET

logo-erasmusplus

Progetto ERASMUS+: Azione KA1-VET “Typical Food in a Quality Typical Catering”

L’Ufficio Progetto Giovani – Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Padova, è partner del progetto Ty.foo.n.Cat. promosso dall’Istituto d’Istruzione Superiore “Ciuffelli-Einaudi” di Todi.

Il progetto

Il progetto supporta lo svolgimento di tirocini professionali all’estero in ambito turismo enogastronomico e mira a formare le seguenti figure professionali:

  • eco-chef;
  • food blogger;
  • esperto di eco-marketing.

Il tirocinio si svolgerà presso imprese ed enti situate in Irlanda, Regno Unito, Malta, Spagna e Francia nel periodo compreso tra il 29 febbraio 2016 e il 9 aprile 2017, nello specifico 210 mobilità della durata di 6 settimane.

Destinatari

ll progetto “Typical Food in a Quality Typical Catering” e’ rivolto ai ragazzi maggiorenni in formazione iniziale del triennio degli indirizzi Servizi Commerciali e Turismo solo degli istituti scolatici parte del progetto elencati nel bando.

Per Padova, l’istituto partecipante è l’I.S.S. Leonardo da Vinci quindi il bando è aperto esclusivamente agli studenti di questo istituto.

Come partecipare

Sono reperibili nel bando, cliccando sulla sezione Erasmus+, tutte le informazioni specifiche su:

  • termine e modalità di presentazione delle candidature;
  • documenti da presentare;
  • copertura dei costi;
  • modalità di valutazione.
Bando completo

 

Scheda di partecipazione

Per informazioni

I.I.S. Leonardo da Vinci
Via San Giovanni di Verdara, 36
35137 Padova
Tel: 049 872 41 55

Tirocini all’estero con l’Istituto Scalcerle

erasmus_vet

Il prossimo febbraio verrà presentato un progetto Erasmus+ dal titolo: “Non-formal and Informal learning and International training in Europe” che porterà gli studenti dell’Istituto Pietro Scalcerle, in collaborazione con l’Ufficio Progetto Giovani, a svolgere tirocini all’estero in 8 paesi: Francia,Inghilterra, Irlanda, Spagna, Germania,Finlandia, Slovacchia e Repubblica Ceca.

Con questa iniziativa prosegue la collaborazione virtuosa con l’istituto padovano, di cui Progetto Giovani è partner nel progetto EN.GA.G.ED (Entrepreneurship: a gataway to a growing education -KA1 Learnig Mobility of Individuals/ VET learner and staff mobility). Grazie a questo progetto, la scuola ha ricevuto la prestigiosa certificazione Erasmus+ VET Mobility Charter.

L’obiettivo della Carta della mobilità è incoraggiare le organizzazioni che hanno un’esperienza dimostrata nell’organizzazione di attività di mobilità di qualità nell’ambito dell’istruzione e della formazione professionale per i discenti e il personale a sviluppare ulteriormente le loro strategie di internazionalizzazione europea. I titolari della Carta della mobilità VET possono richiedere finanziamenti secondo una procedura semplificata nell’ambito dell’azione chiave 1 di Erasmus+ relativa alla mobilità per studenti e personale VET a partire dal 2016.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – Area Spazio Europa
Via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel: 049 8204722
E-mail: scambi@comune.padova.it

Concorso video Il Risparmio che fa Scuola

opossum-movie-camera

Poste Italiane, con la collaborazione del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca presentano l’iniziativa Il Risparmio che fa Scuola, rivolta agli studenti delle scuole primarie e secondarie di I e II grado.

Oggetto del concorso è la realizzazione di uno video della durata massima di 5 minuti che sia in grado di trasmettere un messaggio propositivo su temi che prendano spunto dal concetto di ricchezza da preservare per un utilizzo sapiente e cosciente. I lavori dovranno essere finalizzati ad informare e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza dell’argomento prescelto.

L’istituto del gruppo vincitore,  riceverà una telecamera digitale semi professionale e una postazione PC completa, con cui far crescere l’esperienza di film maker. La scadenza è prevista per il 29 febbraio 2016.

Modalità di partecipazione

  • realizzare un video – della durata minima di 30 secondi e massima di 5 minuti – sui temi del risparmio, seguendo le indicazioni fornite nel regolamento e i consigli riportati nel sito;
  • scaricare la documentazione legale (Consenso privacy e Liberatoria), stamparne il numero di copie necessario per farle compilare e firmare da ognuna delle persone che appaiono nel video, scansionarle e raggrupparle in un unico archivio compresso (file “.zip”, “.rar” o “.tar”) da trasmettere;
  • compilare il modulo di registrazione online, in ogni sua parte, avendo cura di leggere e accettare il regolamento del concorso e di prestare il relativo consenso al trattamento dei dati;
  • seguire le successive istruzioni per trasmetterci (upload) il file con la documentazione legale e il video che avete realizzato per prendere parte al concorso.

Per informazioni

Tutte le informazioni sono disponibili nel sito dell’iniziativa.