Archivi tag: Segnalazioni

Arti Inferiori – Incontri con gli autori

Arti Inferiori, la rassegna teatrale promossa dall’Assessorato alla Cultura in collaborazione con Arteven, realizza un programma di eventi collaterali alla stagione teatrale 2018/19.

Incontri con gli autori e i protagonisti degli spettacoli, approfondimenti culturali, presentazioni di libri e film arricchiscono il programma della stagione di prosa.

Gli incontri sono a ingresso gratuito ma è consigliata la prenotazione, scrivendo a beatrice.promozione.arteven@gmail.com.

Per gli utenti di Progetto Giovani, Arteven mette in palio due coppie di biglietti omaggio per ciascuno degli spettacoli in programma.

Il programma degli incontri

Raccontare la fragilità

Giovedì 24 gennaio

ore 18:30 | Libreria San Paolo Gregoriana

Raccontare la fragilità
Incontro con Francesca Inaudi
In collaborazione con CSV Padova e Associazione Telefono Amico
Tunnel di Parole – Installazione a cura dell’associazione Telefono Amico

“Uno, nessuno e centomila” a teatro

Giovedì 31 gennaio

ore 18:30 | Libreria La Forma del libro

“Uno, nessuno e centomila” a teatro
Incontro con Enrico Lo Verso
In collaborazione con La Forma del libro

Pagine nascoste

Giovedì 21 febbraio

ore 17:00 | Multisala MPX

Proiezione del film “Pagine nascoste” (Italia 2017, 67min) di Sabrina Varani
Autobiografia letteraria e rimozione collettiva del fascismo, a partire dal colonialismo italiano in Etiopia
In collaborazione con MPX

Colonialismo tra passato e presente

Giovedì 21 febbraio

ore 18:30 | Libreria Pangea

Colonialismo tra passato e presente
Incontro con Elvira Frosini e Daniele Timpano
In collaborazione con Libreria Pangea

Diversamente Paladini

Giovedì 14 marzo

Al termine dello spettacolo “Urlando furiosa” | Multisala MPX

Diversamente Paladini
Incontro con Luciano Tirindelli, della scorta di Giovanni Falcone sopravvissuto alla strage di Capaci.

Ambiente, tecnologia, futuro

Giovedì 21 marzo

ore 18:30 | Libreria Pangea

Ambiente, tecnologia, futuro
Incontro con Fratelli Dalla via
In collaborazione con Libreria Pangea

Per informazioni
Arteven
Arti Inferiori
Tel.: 334 2462748

Giorno della Memoria 2019

Domenica 27 gennaio 2019, in occasione del Giorno della Memoria, il Comune di Padova vuole ricordare con una cerimonia commemorativa il dramma della Shoah e tutti coloro che sono stati vittima delle leggi razziali, tra cui gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte e quanti, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio e a rischio della propria vita hanno protetto i perseguitati.

Il programma

ore 9:00 | Tempio nazionale dell’Internato Ignoto

viale Internato Ignoto, 24

  • cerimonia con alzabandiera ed onori ai Caduti
  • interventi di Sergio Giordani – sindaco di Padova, Gianni Parenzo – presidente della Comunità ebraica di Padova, gen.c.a. Amedeo Sperotto, comandante Comando Forze Operative Nord
  • preghiera del rettore del Tempio dell’Internato Ignoto don Alberto Celeghin
  • Accompagnamento musicale a cura della Fanfara dei Bersaglieri in congedo, sezione “Achille Formis” di Padova

ore 10:00 | Museo dell’Internamento

viale Internato Ignoto, 24

Il Prefetto di Padova Renato Franceschelli consegna le medaglie d’onore a militari e civili deportati ed internati nei lager nazisti

ore 17:00 | Auditorium Centro Culturale Altinate San Gaetano

via Altinate, 71

  • Stella Bassani. Canzoni per la memoria” Rappresentazione ispirata al libro “Tanzbah. Ricordi in un ragazzo ebreo” di Italo Bassani, con canzoni popolari e tradizionali
  • Intervento di Giuliano Pisani, vice presidente del Comitato scientifico del Giardino dei Giusti del Mondo di Padova

Sul sito del Comune di Padova è possibile consultare il programma completo delle altre cerimonie previste e delle iniziative collaterali.

Scarica il programma

Per informazioni
Ufficio cerimoniale e relazioni esterne – Settore Gabinetto del Sindaco
palazzo Moroni, via del Municipio, 1 (secondo piano) – 35122 Padova
Tel.: 049 8205557 | Fax: 049 8205225
Orario: da lunedì a venerdì dalle 9:30 alle 12:30 e giovedì anche dalle 15:00 alle 17:00
Email: relazioni.esterne@comune.padova.it

Night Bus – Autobus notturno a chiamata

A partire dal 19 gennaio, il Comune di Padova e l’Università, in collaborazione con Busitalia Veneto, attivano il progetto Night Bus. Il servizio sarà attivo, in via sperimentale, fino al 30 settembre.

Il servizio consente di spostarsi con il bus a Padova in orario notturno, prenotando il viaggio e indicando la fermata di partenza e quella di destinazione (sono escluse le fermate del tram), oltre all’orario di partenza o di arrivo desiderato e il numero di passeggeri previsto.

Come funziona

Per prenotare il servizio è necessario scaricare l’applicazione gratuita “Night Bus” e creare il proprio account. È possibile prenotare un viaggio fino a una settimana prima della partenza o richiedere l’arrivo di un mezzo il più presto possibile.

Per il momento, il pagamento del biglietto avviene in contanti a bordo del mezzo. In futuro, sarà attivato il pagamento con carta di credito tramite l’app.

Il prezzo del biglietto è di 1,50€ a persona per corsa.

Il servizio è disponibile nei seguenti orari:

  • lunedì, martedì, giovedì e domenica dalle 21:00 alle 24:00;
  • mercoledì, venerdì e sabato dalle 21:00 alle 3:00.
Scarica l’app per dispositivi Android Scarica l’app per dispositivi Apple

Per informazioni
Comune di Padova

Parma capitale 2020 – bando “La cultura batte il tempo”

logo

Il Comune di Parma propone un bando pubblico per individuare iniziative culturali in vista del 2020, quando la città sarà Capitale Italiana della Cultura.

Il bando si intitola “La cultura batte il tempo” e prevede un progetto pilota con officine contemporanee, cantieri-laboratorio, esposizioni, rassegne e produzioni che animeranno città e territorio.

L’obiettivo è trovare le proposte migliori, che puntino alla valorizzazione del territorio e delle sue risorse, formulino una offerta culturale che possa favorire l’inclusione sociale e promuovere l’imprenditorialità  sostenibile ed innovativa, rivolta alluso delle nuove tecnologie.

Scarica il bando completo

Come partecipare

Il bando, aperto fino al 31 marzo 2019, è rivolto in particolare a soggetti privati, enti del terzo settore ed enti no profit pubblici e privati. I progetti devono rientrare in una delle seguenti categorie:

  • Progetti autofinanziati per i quali si chiede il solo patrocinio del Comune di Parma (ovvero logo Comune di Parma e Parma Capitale italiana della Cultura)
  • Progetti autofinanziati per i quali si chiede il patrocinio del Comune di Parma e i vantaggi economici (utilizzo spazi, esenzioni, servizi, etc.)
  • Progetti in parte finanziati in maniera autonoma o da terzi (per cui si cerca ancora un cofinanziamento)

Per partecipare è necessario registrarsi sul portale del Comune di Parma, dal quale è poi possibile accedere al form online per la presentazione dei progetti.

Al termine della selezione verrà redatto e pubblicato l’elenco dei progetti idonei/non idonei.

Per informazioni
Assessorato alla Cultura – Comune di Parma: Segreteria Parma 2020
Strada della Repubblica, 1 – 43121 Parma
Mail: parma2020@comune.parma.it
Tel.: +39 0521 218352

Borsa di studio sui diritti umani

La Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS bandisce la XI edizione della borsa di studio intitolata ad “Alessandro Pavesi”, dell’importo di € 12.500, destinata al perfezionamento degli studi all’estero nel campo della tutela dei diritti umani.

Visualizza il bando completo

Come partecipare

Per partecipare è necessario compilare il modulo online entro le 24:00 del 31 gennaio 2019.

Possono partecipare al bando coloro che:

  • siano residenti in Italia
  • abbiano conseguito una laurea magistrale presso un’università italiana dopo il 31 luglio 2016 con tesi attinente ai diritti umani
  • abbiano un’ottima conoscenza della lingua straniera utilizzata nei corsi prescelti per la fruizione della borsa
  • siano privi di condanne penali
Presenta la domanda di partecipazione

Per informazioni:
Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS
Via Crispi, 74 – 80121 Napoli
Tel.: 081-682412
Mail: info@fondazionepavesi.org

Percorsi digitali per donne del terzo millennio

Venerdì 25 gennaio, il Collegio Universitario Don Nicola Mazza di Padova promuove, presso la sede di via Savonarola, 176, una giornata per la presentazione e l’iscrizione ai corsi di formazione gratuiti per donne disoccupate. Al fine di aiutarle a sviluppare un percorso di crescita personale e professionale nel settore delle tecnologie digitali.

Si tratta di percorsi della durata di 100 ore o anche di 24 divisi su 6 tematiche

  • Web Marketing ed informatica per il lavoro in team
  • Utilizzo del Web Design e dei Social Media per la promozione
  • Tecnologie di Grafica e Stampa 3D
  • Nuovi strumenti di Grafica Digitale per l’Editoria
  • Disegno digitale, Modellazione e Rendering per la Comunicazione
  • Digital Up – Formazione Smart (24 ore)

Come partecipare

L’iscrizione ai corsi percorsi digitali per donne del terzo millennio è gratuita. È però prevista una selezione da parte di una commissione.

Per partecipare alla selezione è necessario iscriversi tramite l’apposito modulo, oppure mandando una mail a daf@collegiomazza.it o in alternativa anche recapitando la richiesta a mano il giorno del colloquio.

Le partecipanti saranno individuate tramite colloquio che avverrà il 25 gennaio 2019 alle 9:30 in via Belzoni, 146, a Padova.

Iscriviti

Per informazioni
Collegio Universitario Don Nicola Mazza
via Savonarola 176 – Padova
Tel.: 041 411 935
Mail: daf@collegiomazza.it

Scriviamoci – concorso di scrittura per studenti

logo

Il Centro per il libro e la lettura, propone per la quinta edizione Scriviamoci, un concorso di scrittura finalizzato a invitare i ragazzi a scrivere per conoscersi meglio, riappropriarsi del proprio tempo ed esprimersi.

Il concorso

I concorrenti dovranno scrivere un racconto sui temi della tolleranza, del pluralismo e della diversità.

Il concorso è rivolto agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di tutta Italia e di quelle italiane all’estero.

Una commissione di esperti sceglierà i tre elaborati migliori, i cui autori si aggiudicheranno una valigetta di libri messi a disposizione dal Gruppo GeMS. Al primo classificato sarà offerto un corso di scrittura creativa presso la Scuola Holden.

Come partecipare

Ogni concorrente deve presentare un racconto della lunghezza compresa tra 6.000 e 10.000 battute, spazi inclusi, da inviare all’indirizzo email: scriviamoci@beniculturali.it entro e non oltre il 19 aprile 2019.

L’email di accompagnamento degli elaborati dovrà contenere:

  • in oggetto: Premio Scriviamoci 2019 – Nome della scuola
  • nel testo: dati dell’autore (nome e cognome, data di nascita, classe di appartenenza); dati della scuola (denominazione, indirizzo completo, telefono, email); dati dell’insegnante referente (nome e cognome, email, numero di cellulare).
Vai alla pagina del concorso

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35141 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it


10.000 ore di soldiarietà

Sabato 16 e domenica 17 marzo, dalle ore 9:00 alle 18:00, presso il
CSV Padova (via Gradenigo 10, Padova), si svolge la quinta edizione di 10.000 ore di solidarietà, che ha lo scopo di realizzare progetti di utilità sociale in numerose realtà del terzo settore della città e della provincia di Padova.

L’obiettivo è quello di promuovere la cultura del volontariato tra i giovani, offrendo loro un’opportunità per sperimentarsi in azioni solidali in un contesto di gruppo.

Scarica il programma

Come partecipare

10.000 ore di solidarietà è aperto a tutti i giovani dai 14 anni, se iscritti in gruppo, e maggiorenni anche iscritti singolarmente.

L’iscrizione è gratuita e va compilata entro il 15 febbraio 2019, compilando il modulo online (gestito dall’organizzazione)

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Informagiovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: informagiovani@comune.padova.it

Lavoro chiama Italia

lavoro chiama italia

Giovedì 7 marzo, dalle 9:00 alle 17:00, presso VeronaFiere, si svolge Lavoro chiama Italia, il career day che mette in contatto le aziende e i giovani.

Lavoro Chiama Italia nasce dall’esigenza di coinvolgere le maggiori Università italiane in una manifestazione che offra a studenti e laureati l’opportunità di entrare in contatto con le aziende per occasioni di stage e lavoro. Al tempo stesso, l’iniziativa permette alle aziende di incontrare, in un’unica volta, candidati provenienti da tutta l’Italia.

L’evento si struttura in tre momenti:

  • il Career day – negli stand delle aziende, si svolgono gli incontri con i candidati per dialogare e approfondire le opportunità di lavoro o stage
  • i Workshop – durante la giornata sono previsti incontri paralleli in cui le aziende presentano le proprie attività, i modelli di business e le figure professionali di cui hanno bisogno
  • il Job Placement Summit 2019 – in un’area dedicata, gli uffici Placement delle Università si incontrano per attività di aggiornamento e scambio.
Scopri il programma completo

Come partecipare

Lavoro Chiama Italia è aperto a tutti gli studenti e laureati italiani. Si può arrivare direttamente il 7 marzo 2019 a Veronafiere (V.le del Lavoro, 8 – Verona).

Sono consigliati la registrazione online e l’invio del CV per partecipare alla selezione e vincere uno dei 110 viaggi premio.

Per informazioni
Lavoro chiama Italia – Segreteria organizzativa
Tel.: 049 6454639
Mail: info@lavorochiamaitalia.it

Corso gratuito per operatori in contesti multiculturali

Associazione InformaGiovani mette a disposizione un corso online gratuito dal titolo “Union of minorities. Educational tools for the European cultural mosaic“.

Il corso è rivolto a educatori giovanili, formatori, insegnanti e altri professionisti, per l’apprendimento delle competenze necessarie a costruire percorsi educativi inclusivi nel lavoro con minoranze e gruppi multiculturali

Il corso

Si tratta di un corso online aperto (MOOC) multilingue (italiano, inglese, catalano) rivolto a tutti coloro che intendano approfondire o migliorare:

  • la conoscenza di concetti chiave, quali identità, multiculturalismo, stereotipi;
  • le competenze nell’osservazione sistematica, nella comunicazione non verbale e nel lavoro di gruppo;
  • le proprie competenze nella gestione dei conflitti;
  • la conoscenza di strumenti pratici e metodi non formali utili per il lavoro con gruppi multiculturali;
  • la conoscenza di strumenti di valutazione adottabili in progetti educativi e sociali.

Il corso unisce metodi educativi formali e non formali e contenuti didattici interattivi per guidare i partecipanti in un’esperienza di apprendimento dinamica.

Come partecipare

Il corso è ospitato sulla piattaforma OPENedX. Per iscriversi gratuitamente basta registrarsi con il proprio indirizzo e-mail.

Per informazioni
Associazione InformaGiovani