Archivi tag: Segnalazioni

Borse di studio in Argentina per laureati

Il Ministero dell’educazione argentino, attraverso la direzione nazionale della cooperazione internazionale, annuncia l’apertura del bando annuale per borse di studio per laureati italiani che vogliano svolgere specializzazioni e master completi, nonché soggiorni di ricerca (dai 3 ai 6 mesi) nell’ambito di studi di dottorato e post dottorato, previsti per l’Anno accademico 2020.

Il bando

Borse di studio per specializzazioni e master saranno concessi per un periodo di 9 mesi,  rinnovabili per un secondo periodo accademico, corrispondente al ciclo 2021.

I rinnovi saranno concessi agli studiosi che hanno soddisfatto i requisiti accademici in modo tempestivo e presenteranno un programma di lavoro che possa essere completato alla fine del secondo anno di borsa di studio.

Il Ministero dell’educazione argentino ha stabilito che l’offerta di borse di studio copre tutte le aree del sapere, ad eccezione del post-laurea in medicina, odontoiatria, contabilità, pubblicità, amministrazione aziendale e psicoanalisi.

Criteri di selezione:

  • conformità ai requisiti della chiamata;
  • impatto istituzionale sulla formazione del candidato;
  • eccellenza accademica del candidato;
  • carriera accademica nell’insegnamento o nella ricerca universitaria;
  • esperienza professionale;
  • pubblicazioni, partecipazione a eventi e premi ricevuti;
  • probabilità di reintegrazione nel paese di origine al termine della borsa di studio;
  • conoscenza della lingua spagnola;
  • partecipazione sociale;
  • raccomandazioni, credenziali e garanzie;
  • coerenza e chiarezza nelle motivazioni e nel loro progetto accademico;
  • incidenza degli studi del candidato nello sviluppo del paese di origine.

Requisiti di partecipazione:

  • essere cittadino italiano e risiedere in Italia al momento della domanda;
  • non aver iniziato gli studi postlaurea in Argentina;
  • avere un titolo universitario di durata non inferiore a cinque anni;
  • avere una media accademica minima nella formazione universitaria e/o post-laurea equivalente al 70% della valutazione massima possibile, con differimenti, secondo la scala dei voti della tua università;
  • avere un eccezionale background professionale;
  • non avere compiuto i trentasette anni prima del 27/09/2019, data di  chiusura del bando 2020;
  • rispettare tutti i requisiti stabiliti per l’ammissione, la pre-ammissione o l’invito per la realizzazione degli studi nell’unità accademica prescelta.

Benefici della borsa di studio:

  • contributo mensile di $ 27.500  per 6 o 9 mesi nei casi corrispondenti a studi di master, corrispondenti per l’anno scolastico 2020, a partire da marzo o aprile;
  • nei casi di soggiorni di ricerca il contributo è di $ 32.000 per i mesi indicati nel certificato di selezione;
  • copertura dell’assistenza medica (soggetto alla presentazione del certificato CUIL rilasciato da ANSES);
  • pagamento delle tasse scolastiche fino a $ 25.000 del totale annuale. Se il costo annuale del master supererà tale limite, il borsista deve farsi carico della differenza o consultare l’università ospitante sulla possibilità di essere esonerati da tale obbligo. La gestione di tale richiesta è responsabilità diretta del borsista e la risposta sarà fornita secondo criteri esclusivi dell’università.
Scarica il bando

Come partecipare

Per richiedere la borsa di studio è necessario compilare e inviare i dati personali attraverso l’apposito modulo online.

In seguito le domande complete devono essere presentate entro il 27 settembre 2019 all’Ambasciata argentina in Italia, come indicato dal bando.

Per informazioni
MAE – Ministero degli Affari Esteri

Recruiting day con Adhr Group Spa

Martedì 17 settembre, dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 17:00, l’agenzia per il lavoro Adhr Group Spa organizza un recruiting day per selezionare specifiche figure professionali da inserire presso le aziende clienti.

In particolare, si ricercano:

  • carrellista;
  • magazziniere consegnatario con patente B;
  • montatore meccanico;
  • verniciatore;
  • elettricista cablatore bordo macchina;
  • saldatore filo/tig;
  • operatore macchine cnc;
  • operatore controllo qualità;
  • tornitore/fresatore manuale;
  • saldatore carpentiere;
  • montatore collaudatore elettromeccanico;
  • addetto impianto turnista;
  • operaio assemblaggio elettrico;
  • operaio confezionamento fine linea turnista.
Scarica la locandina

Per informazioni
Adhr Group Spa
Via Venezia 9, Padova
Mail: padova@adhr.it
Tel.: 049 8074893

Borse di studio per ITS Academy

La Camera di Commercio di Padova, al fine di favorire l’orientamento da parte degli studenti residenti nella provincia di Padova verso percorsi di Istruzione Tecnica Superiore (ITS), mette a disposizione 30 borse di studio da 1.000 euro.

La borsa di studio

Possono presentare domanda per ottenere le borse di studio previste dal presente bando gli studenti residenti in provincia di Padova che intendono iscriversi nell’anno 2019 ad un corso di Istruzione Tecnica Superiore (ITS) organizzato nella provincia di Padova (vedi elenco sul sito www.itsacademy-veneto.com).

Entità della borsa

La borsa di studio consiste nell’erogazione di un contributo a fondo perduto di 1.000 euro a favore di 30 studenti residenti in provincia di Padova che risulteranno essersi iscritti ad un corso ITS organizzato in provincia di Padova.

Scarica tutti i documenti

Come partecipare

Le domande di concessione della borsa di studio dovranno essere inviate dalle ore 09:00 del 03 giugno 2019 sino alle ore 21:00 del 16 settembre 2019, alla casella di posta elettronica promozione@pd.legalmail.camcom.it indicando nell’oggetto “Domanda Borsa di studio ITS 2019  – Cognome Nome del richiedente”.
La domanda deve essere sottoscritta dal richiedente con firma autografa e poi scansionata/fotografata. 

Assieme alla domanda va anche inviata una scansione/fotografia di un documento di identità del richiedente in corso di validità.
Non saranno considerate ammissibili le domande presentate su un modulo difforme rispetto a quello pubblicato nel sito camerale o non compilato nelle parti essenziali, nonché quelle inviate con altre modalità di trasmissione o quelle prive di firma.

Per informazioni
Camera di Commercio – Ufficio Alternanza Scuola Lavoro
Tel.: 049 8208229
Mail: alternanza@pd.camcom.it

Prandina – Si cercano giovani (e) idee

L’area dell’ex caserma Prandina di Padova, nell’ambito del Forum di Agenda 21, sarà al centro dell’attenzione di alcuni Focus Group che avranno l’obiettivo di raccogliere e far emergere le idee e le proposte sul futuro dell’area medesima da parte di chi vi risiede, lavora o studia. Un territorio che, nella struttura del Comune, fa riferimento alle Consulte di quartiere 1 (Centro) e 5B (Sacra famiglia, Palestro, Porta Trento).

Come far parte dei Focus Group giovani

Per la presentazione dei Focus e delle attività di consultazione della cittadinanza saranno realizzati, in collaborazione con le Consulte di quartiere coinvolte e il Comitato Mura, due incontri serali informativi che si realizzeranno tra fine settembre e inizio ottobre.

I Focus Group saranno gestiti in gruppi omogenei con una presenza massima di 30 persone.

Per dare una voce ai giovani, le associazioni, i gruppi parrocchiali, le società sportive, le scuole superiori e le residenze universitarie sono chiamate a presentare la propria candidatura.

Per farlo è sufficiente inviare una mail a padova21@comune.padova.it entro il 23 settembre.

Temi di discussione

I temi proposti alla discussione dei partecipanti seguiranno le Linee guida elaborate e condivise nell’ambito del percorso di Agenda 21 per raccogliere le preferenze/priorità, ma anche con la possibilità di integrarne e arricchirne i contenuti.

Per informazioni
Ufficio Agenda 21 – Comune di Padova
via Dei Salici, 35 (Guizza) – 35124 Padova
Mail:padova21@comune.padova.it

Horizon 2020 – sovvenzioni UE per giovani ricercatori

La Commissione europea ha stanziato nuovi fondi per il finanziamento dei programmi di sovvenzione di avviamento (starting grants) del’European Research Council, parte del programma Horizon 2020.

Il bando

Le sovvenzioni, per un valore complessivo di 621 milioni di euro, vengono assegnate a 408 scienziati a inizio carriera per aiutarli a costituire le loro équipe e a condurre ricerche all’avanguardia in una vasta gamma di discipline, creando nel contempo circa 2500 posti di lavoro per ricercatori post-dottorato, studenti di dottorato e altro personale.

Requisiti di partecipazione

Possono candidarsi ricercatori di qualsiasi nazionalità che abbiano dai 2 ai 7 anni di esperienza di ricerca a partire dal completamento del dottorato (PhD), e che abbiano registrato risultati eccellenti nelle ricerche precedenti.

Le proposte candidabili possono appartenere a qualsiasi campo di ricerca e possono essere condotte all’interno di qualsiasi ente, pubblico o privato, con sede in uno dei Paesi membri dell’Unione europea o dei paesi partner.

I programmi di finanziamento dell’ERC vanno a sostegno di singoli ricercatori, consentendo loro di assumere un team di collaboratori.

Gli starting grants

Ciascun starting grant può arrivare ad avere un valore di 1.5 milioni di €; tuttavia per i candidati selezionati che provengono da paesi esterni all’UE può essere erogato 1 milione aggiuntivo per coprire i maggiori costi di avviamento.

I fondi erogati devono essere destinati alla copertura totale dei costi diretti di sviluppo e ricerca del progetto, nonché al 25% dei costi secondari ad esso legati.

Come candidarsi

Le candidature possono essere presentate solo in risposta alle specifiche call pubblicate dall’ERC, con cadenza annuale e rivolte ad ogni campo di ricerca, che vengono pubblicate su questa pagina.

Per candidarsi è necessario seguire la procedura descritta nella pagina del bando, in cui sono disponibili anche tutti i materiali scaricabili di presentazione e di guida alla candidatura.

Il bando attualmente aperto scade il 16 ottobre.

Per informazioni
APRE – Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea
Tel.: 6 48939993

Borsa di studio presso l’INFN

L’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – Laboratori Nazionali di Frascati , propone una borsa di studio di 14.746,50€ lordi,  rivolta a neolaureati negli anni accademici 2015/2019  (Scienze della Comunicazione), per attività di formazione ad indirizzo tecnologico legate alla comunicazione istituzionale e la divulgazione scientifica.

Per la partecipazione al concorso è richiesto:

  • possesso della laurea di primo livello in Scienze della Comunicazione;
  • Master in Comunicazione.
Scarica il bando completo

Come partecipare

Le domande di partecipazione al concorso devono essere redatte secondo lo schema presente sul bando e inviate via raccomandata al Direttore dei Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN – Via Enrico Fermi, 40 00044 Frascati (Roma) oppure tramite PEC a Lab.Naz.Frascati@pec.infn.it entro il 2 ottobre 2019.

Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti:

  • dichiarazione sostitutiva di certificazioni relativa al master e alla laurea conseguiti;
  • curriculum vitae con l’elenco delle eventuali pubblicazioni;
  • fotocopia (non autenticata) di un documento di riconoscimento in corso di validità;

Per informazioni
Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN
Via Enrico Fermi 40, Frascati (Roma)
Mail: prot@lnf.infn.it

Svelare gli strumenti scientifici al Liceo Nievo

Venerdì 11 e sabato 12 ottobre, il Liceo Scientifico “I. Nievo” di Padova inaugura il suo nuovo Museo-Laboratorio di Fisica.

L’evento è l’occasione per fare il punto su un più ampio progetto coordinato dal Museo di Storia della Fisica dell’Università di Padova, che ha collaborato negli ultimi anni con diverse scuole della Regione per studiare, salvaguardare e valorizzare le raccolte di strumenti scientifici conservate presso le scuole stesse, un patrimonio che documenta lo studio e l’insegnamento della Fisica nel Veneto fra Ottocento e Novecento.

Nella prima delle due giornate si darà risalto alle modalità con cui sono stati condotti i progetti nelle varie scuole, in collaborazione con il Museo di Storia della Fisica dell’Università di Padova. La seconda giornata sarà invece dedicata al progetto attuato dal Liceo Nievo, con un’attenzione particolare all’innovazione nella didattica della Fisica negli ultimi anni.

La partecipazione alle due giornate è libera e aperta a tutti. È gradita la prenotazione via mail all’indirizzo lab.museodifisicanievo@gmail.com.

Per informazioni
Liceo Statale I.Nievo
Via G. Barbarigo 38 – 35141 Padova
E-mail: lab.museodifisicanievo@gmail.com

Incontro Mismatching

Veneto, Europa” a cui aderiscono numerosi cittadini desiderosi di approfondire alcuni temi cruciali della società contemporanea, organizza un incontro per approfondire il problema del mancato incontro tra domanda e offerta di lavoro.
Gli esperti presentano dati dando lettura dei fenomeni e condividendo le esperienze dirette con le aziende nella ricerca del personale.

Mismatching

L’incontro si svolgerà a Padova in Sala Anziani, Palazzo Moroni, via del Municipio 1, venerdì 13 settembre alle 17:30.
Il mancato incontro tra domanda e offerta di lavoro costituisce un problema che da decenni affligge le nostre aziende e le nostre comunità. Arrivano le commesse, ma non ci sono i lavoratori che sappiano portarle a termine: mancanza di programmazione? Requisiti troppo stringenti? Fuga dalla fatica e dall’impegno? Assenza di servizi? Qualificati esperti ne discuteranno con i cittadini e i media.

Programma

Saluti istituzionali di Enrico Fiorentin, consigliere del Comune di Padova.

  • Silvia Oliva, ricercatrice della Fondazione Nord Est, la quale porterà alcuni dati e alcune letture dei fenomeni che permettono di superare pregiudizi e luoghi comuni;
  • Samanta Pozzecco, responsabile per il Veneto delle Politiche Attive di Generazione Vincente, Agenzia di Somministrazione, che presenterà casi di esperienze dirette con le aziende, tentativi di soluzione, fallimenti e successi nella risposta alla ricerca di personale;

Federica Bruni, esperta di politiche sociali e del lavoro, coordinerà e animerà il il confronto e le riflessioni.

Scarica la locandina

EuroPeers Italia – diventare ambasciatore della mobilità europea

L’Agenzia Nazionale per i Giovani lancia in Italia il network EuroPeers: si tratta di una rete presente in diversi paesi europei finalizzata a coinvolgere il maggior numero di ragazzi che abbiano partecipato a scambi e progetti di mobilità europea, o qualsiasi altro progetto inscritto nell’ambito dei Programmi europei per i Giovani, come Erasmus+ e gli European Solidarity Corps.

L’iniziativa

L’iniziativa è rivolta ai giovani, tra i 16 e i 30 anni, che tornando in Italia sono disponibili a diventare promotori delle opportunità che loro stessi hanno vissuto in prima persona e che, proprio per tale ragione, aiutando ed essendo uno stimolo per altri ragazzi che non sempre hanno accesso alle informazioni relative alle politiche europee in favore dei giovani, e non sempre conoscono ciò che l’UE mette a disposizione di tutti i giovani.

Come partecipare

Per entrare a far parte della rete italiana degli EuroPeers, è necessario compilare la manifestazione di interesse all’indirizzo http://www.agenziagiovani.it/128-home/3306-rete-italiana-europeers.

L’iniziativa è aperta fino alla fine dei Programmi Europei e già nei prossimi mesi, previa valutazione dei requisiti, verranno identificati i primi 20 giovani che entreranno a far parte della rete italiana. 

L’obiettivo è creare entro il primo semestre del 2020 una rete di almeno 100 EuroPeers, il più possibile rappresentativa di tutte le Regioni e di tutte le Province italiane.

Per informazioni
Agenzia Nazionale per i Giovani
Mail: direzione@agenziagiovani.it
Tel.: 06 37591201

Qual è la mia patria? – Convegno su don Milani

Martedì 24 settembre, nell’ambito del festival “Solidaria“, si svolge il convegno “Qual è la mia Patria? Il pensiero di Don Milani e il Servizio Civile“.

L’appuntamento è promosso e realizzato dal CSV Padova in collaborazione con lo CSEV – Coordinamento Enti e Volontari Servizio Civile del Veneto ed il patrocinio della Regione del Veneto.

L’appuntamento si svolge presso l’aula magna di Palazzo de Claricini, in via Cesarotti, 12, dalle 10:00 alle 13:00. La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la registrazione attraverso l’apposito modulo online. Per i volontari di servizio civile, viene riconosciuta come orario di servizio.

Iscriviti qui

Il convegno

L’appuntamento nasce dall’esigenza di diffondere l’attualità del messaggio di don Lorenzo Milani, che comunica ancora oggi principi universalmente validi alla base del nostro vivere civile. Sarà, inoltre, l’occasione per un momento di restituzione delle visite fatte ai luoghi di Barbiana, a cui molte/i volontarie/i di Servizio Civile hanno aderito.

Durante la mattinata interverranno:

  • Massimo Toschi, insegnante, già assessore alla Cooperazione e alla Pace della Regione Toscana;
  • Luca Agostinetto, ricercatore in Pedagogia generale e sociale Università di Padova;
  • Carlo Ridolfi, curatore, per Becco Giallo Edizioni, della graphic novel “Don Milani. Bestie, uomini e Dio”;
  • Modera: Paolo Della Rocca, componente CSEV.

Per informazioni
Centro Servizio Volontariato provinciale di Padova
via Giovanni Gradenigo 10 – 35131 Padova
Tel. 0498686849 – 3938364310
Mail: solidaria@csvpadova.org