Archivi tag: Senza categoria

Il Maggio dei Libri 2019

Dal 23 aprile al 31 maggio si svolge “Il Maggio dei Libri“, campagna nazionale di promozione della lettura organizzata dal Centro per il libro e la lettura in collaborazione con diverse istituzioni e associazioni, focalizzata sull’obbiettivo di liberare la creatività nell’organizzazione di iniziative che coinvolgano le persone più diverse, portando i libri nella quotidianità e il più possibile fuori dai loro contesti tradizionali.

L’iniziativa mira a spingere il pubblico a organizzare momenti di lettura condivisa anche al di là delle scuole, delle biblioteche e delle librerie.

Il Centro per il libro e la lettura propone alcuni filoni tematici a cui i partecipanti all’iniziativa possono ispirarsi in piena libertà nell’elaborazione dei loro progetti:

  • Desiderio e genio. A 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci;
  • Dove sei giovane Holden? A cento anni dalla nascita di J.D. Salinger;
  • Se questo è un uomo. A cento anni dalla nascita di Primo Levi;
  • Guarda che luna! A cinquanta anni dall’allunaggio.

Le novità di questa edizione

Tra le novità di questa edizione troviamo la mostra Pop-App. Scienza, arte e gioco nella storia dei libri animati dalla carta alle app, che fa parte di una serie di iniziative promosse dall’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma e dalla Fondazione Tancredi di Barolo di Torino. L’esposizione è realizzata in collaborazione con l’Istituto Centrale per la Grafica di Roma e la Fondazione Tancredi di Barolo di Torino e prevede un doppio allestimento in contemporanea, nelle rispettive sedi degli enti organizzatori (a Roma, nelle sale espositive di via della Stamperia; a Torino, nelle sale al piano terra di Palazzo Barolo e nelle sale del Percorso Libro del MUSLI), con inaugurazione l’8 maggio apertura al pubblico dal 9 maggio al 30 giugno.

L’obiettivo del progetto è evidenziare le potenzialità artistiche, creative, educative dei libri animati (ovvero che includono dispositivi meccanici o para-testuali che richiedono e sollecitano l’interazione del lettore) e i loro legami con le tecnologie e le applicazioni digitali. I due allestimenti propongono un percorso storico-metodologico dal Medioevo fino alle più moderne applicazioni digitali, ciascuno con una propria identità e caratterizzazione: la mostra di Roma è focalizzata sulla storia del libro animato antico e delle sue applicazioni scientifiche; quella di Torino è più aperta alle implicazioni moderne e alla rappresentazione delle diverse espressioni dell’inventiva cartotecnica.

Come partecipare

Partecipare all’iniziativa è semplice: tutti gli strumenti utili si trovano sul sito ufficiale ilmaggiodeilibri.it.

Sul sito infatti è possibile registrarsi, inserire le proprie attività nella banca dati dell’iniziativa, le bibliografie tematiche, gli spunti e il materiale ufficiale, scaricabile e personalizzabile, per promuovere le proprie attività legate a “Il Maggio dei Libri”.

La banca dati offre inoltre la possibilità di condividere le proprie attività convalidate su canali social, blog o siti grazie a un link diretto (con l’invito a inserire il tag #MaggiodeiLibri), mentre sui profili ufficiali del “Maggio dei Libri” la campagna è raccontata attraverso le immagini, e le condivisioni da parte di tutti voi (@ilmaggiodeilibri su Facebook e Instagram, @maggiodeilibri su Twitter). Un Social Feed sull’homepage del sito ufficiale, in fase di pubblicazione, raccoglie in tempo reale le interazioni social, permettendo ai visitatori di essere sempre connessi.

Concorsi e premi

Anche quest’anno sarà assegnato il Premio Maggio dei Libri, destinato alle iniziative più creative e innovative, selezionate per categoria: Associazioni, Biblioteche, Librerie, Scuole, Carceri/Strutture sanitarie e per anziani.

Torna anche il concorso destinato alle scuole italiane primarie e secondarie di primo grado sul tema “Trasportato dai palloncini, dove arriverà Duccio il bassotto? Disegna l’avventura del nostro amico a quattro zampe”Gli istituti scolastici potranno partecipare con opere grafiche realizzate con tecniche tradizionali che dovranno essere inviate in formato jpg con risoluzione minima di 300 dpi, entro e non oltre il 10 giugno 2019 all’indirizzo mirna.molli@beniculturali.it. Le 12 migliori saranno inserite nel calendario 2020 del Centro per il libro e la lettura e i primi 3 classificati riceveranno un kit di libri ciascuno.

Per informazioni
Il Maggio dei LibriCentro per il libro e la lettura
Mail: ilmaggiodeilibri@cepell.it

Concorso di giornalismo con Mani Tese

Sono aperte le candidature al Premio Mani Tese per il giornalismo investigativo e sociale, progetto che intende sostenere la produzione di inchieste originali su tematiche concernenti gli impatti dell’attività di impresa sui diritti umani e sull’ambiente in Italia e/o nei Paesi terzi in cui si articolano le filiere globali di produzione. 

Obiettivo del Premio è portare alla luce fatti e storie di interesse pubblico finora ancora poco noti e/o dibattuti, con un taglio sia di denuncia sia di proposta.

Come partecipare

La partecipazione è gratuita ed è rivolta a giornalisti indipendenti (singoli o in gruppo) di ogni età e nazionalità.

Per concorrere al Premio è necessario compilare il modulo di iscrizione online nella pagina dedicata, presentando il proprio progetto di inchiesta utilizzando il modulo di partecipazione scaricabile alla pagina stessa e allegando la biografia dei partecipanti.

Il termine di scadenza per l’invio dei progetti è il 28 febbraio 2019. I risultati della selezione saranno annunciati entro il 3 maggio 2019 e i vincitori avranno fino a un massimo di 90 giorni dalla data di comunicazione dell’avvenuta selezione per consegnare/pubblicare l’opera conclusa.

Per informazioni
Segreteria nazionale Mani Tese ONG Onlus
Piazzale Gambara 7/9, 20146 Milano
Mail: advocacy@manitese.it
Tel.: 02 4075165

IDEAS x WOOD: concorso per giovani designer

Prende il via IDEAS X WOOD, la prima edizione del concorso rivolto a giovani designer che vogliono mettersi in gioco con progettazioni innovative nel settore della lavorazione del legno.

Le soluzioni presentate dovranno essere originali e finalizzate a valorizzare le lavorazioni dell’azienda promotrice, Tabu Spa. Saranno tenute in considerazione la qualità estetica della presentazione, considerazioni circa la realizzabilità  economica del progetto e l’attenzione all’impatto ambientale con l’impiego di legno/piallaccio certificato FSC®.

A chi è rivolto il concorso

La partecipazione al concorso è aperta a due diverse categorie, secondo le seguenti modalità:

  • Categoria Professionisti: a tutti i progettisti italiani e stranieri (non è obbligatorio uno specifico titolo di studio o di diploma/laurea) di età compresa tra i 25 e i 39 anni.
  • Categoria Studenti: a tutti gli studenti italiani e stranieri delle Università di Architettura e di Ingegneria, delle Scuole e degli Istituti di Design e delle Accademie di Belle Arti.

Come partecipare

L’iscrizione è libera e gratuita ed è effettuabile compilando l’apposito modulo scaricabile online, il quale andrà poi caricato entro le ore 12:00 del 15 marzo 2019 nell’area riservata del sito del concorso insieme ai lavori presentati.

I partecipanti  dovranno presentare:

  • disegni geometrici, organici o combinati;
  • manufatti, mobili, oggetti o complementi d’arredo.

Le soluzioni presentate dovranno essere originali e inedite e finalizzate a valorizzare le lavorazioni dell’azienda. Saranno ben valutate la qualità estetica della presentazione, considerazioni circa la fattibilità economica del progetto e un’attenzione all’impatto ambientale con l’impiego di legno/piallaccio certificato FSC®.

Link al bando completo

Per informazioni
IDEAS x WOOD
Segreteria del contest – dott. Francesca Losi
Mail: info@ideasxwood.it
Tel.: +39 031 714493



Workshop – Web radio: come funziona e cosa serve

Sabato 9 febbraio | 15:30-16:30

Centro Culturale Altinate San Gaetano

Nell’ambito di FéMO – Festival dell’Espressione Multimediale, RadiOfficina C.G.Montanara di Parma organizza un workshop dedicato alla web radio.

La partecipazione è gratuita, ma è richiesta la registrazione online. Il workshop prevede la presenza di massimo 20 persone.

Iscriviti qui

Il programma

Il workshop permetterà di scoprire e sperimentare le figure che lavorano in una radio web: gli speaker, i tecnici, i produttori.

Inoltre, verrà spiegato quali sono le attrezzature necessarie per aprire la propria radio web e come funzionano i microfoni, il mixer, la scheda audio e i software di registrazione.

torna al programma completo

Workshop – Coderdojo

Domenica 9 febbraio | 15:00-18:00

Centro Culturale Altinate San Gaetano

Nell’ambito di FéMO – Festival dell’Espressione Multimediale, Coderdojo Padova realizza un contest di programmazione per ragazzi.

La partecipazione è gratuita, ma è richiesta la registrazione online. Le iscrizioni apriranno domenica 27 gennaio alle 20:00.

Iscriviti qui

Il programma

Il workshop è rivolto a bambini con un’età compresa tra i 7 e i 12 anni e introduce all’uso di Scratch, un programma che permette di avvicinarsi al mondo della programmazione.

È necessario portare con sé un computer portatile con il programma già installato (scaricabile gratuitamente) e un mouse.

Torna al programma completo


Workshop – Youtube nel 2019

Venerdì 8 febbraio | ore 14:30

Centro Culturale Altinate San Gaetano

Nell’ambito di FéMO – Festival dell’Espressione Multimediale, lo youtuber padovano Riccardo Zanetti realizza un workshop dedicato a come rendere virali i propri contenuti e trasformare la propria passione in lavoro.

La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la registrazione online.

Iscriviti qui

Il programma

Il workshop presenta tecniche e curiosità per iniziare ad essere presenti sulla piattaforma video più popolare del web.

Verrà illustrato come creare contenuti virali, come scrivere titoli efficaci, usare keyword e tag e saranno forniti alcuni accorgimenti per un utilizzo efficace della piattaforma.

I partecipanti scopriranno in che modo la propria presenza sul social può essere utile, come è possibile monetizzare i propri contenuti e quali sono gli accorgimenti fondamentali per non passare inosservati e trasformare in lavoro la propria passione.

Il workshop è condotto da Riccardo Zanetti, giovane youtuber padovano che ha fatto della sua presenza su Youtube il suo lavoro.

Torna al programma completo

Workshop – Il racconto per immagini

Venerdì 8 febbraio | 10:00-17:00

Centro Culturale Altinate San Gaetano

Nell’ambito di FéMO – Festival dell’Espressione Multimediale, il regista Nicola Campiotti realizza un laboratorio intensivo di scrittura video.

La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la registrazione online.  Il laboratorio è riservato a un massimo di 12 partecipanti.

Iscriviti qui

Il programma

Il laboratorio, dal titolo “Ascoltare. Scrivere. Riprendere“, è dedicato al passaggio dalla parola alla macchina da presa. Verrà ipotizzata una strategia per costruire il racconto per immagini.

Il workshop si svolge in formula intensiva dalle 10:00 alle 17:00, con una pausa per il pranzo dalle 13:00 alle 14:00.

Nicola Campiotti è un regista e film maker italiano. Dopo la laurea in Filosofia ha realizzato alcuni cortometraggi e documentari in Africa, India e Stati Uniti. Ha realizzato il suo primo lungometraggio Sarà un Paese” con il sostegno di Unicef e Libera. Ha diretto diverse seconde unità per serie di Rai e Mediaset.

Ѐ stato aiuto regista di Wim Wenders per il documentario “Pope Francis: a man of this world”. Il 19 febbraio 2019 sarà presentato su Rai 1 il suo nuovo film “Il mondo sulle spalle” interpretato da Giuseppe Fiorello e ispirato ad una storia vera.

Torna al programma completo

Workshop – Restart your trash

Giovedì 7 febbraio | ore 15:00

Centro Culturale Altinate San Gaetano

Nell’ambito di FéMO – Festival dell’Espressione Multimediale, Paolo Aliverti realizza un workshop pratico per riutilizzare oggetti destinati alla discarica grazie alla stampa 3D.

La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la registrazione online. Il workshop è riservato a un massimo di 15 partecipanti.

Iscriviti qui

Il programma

500 kg: è la quantità di rifiuti media che produciamo in un anno. Ognuno di noi ha un grosso impatto sull’ambiente e una grande responsabilità. Il mercato preferisce soluzioni usa e getta e non abbiamo molte possibilità di scelta.

Utilizzando una stampante 3D è possibile provare a recuperare, riparare o riutilizzare oggetti destinati alla discarica. Vasetti e bottiglie possono trasformarsi in saliere, imbuti, porta gioielli, innaffiatoi di design; scarti di legno, manici di scopa possono diventare oggetti di design; oggetti rotti si riparano.

Durante il workshop i partecipanti impareranno alcuni rudimenti di modellazione 3D (TinkerCAD) e come usare una stampante 3D per riparare degli oggetti.

È necessario portare un laptop, meglio con mouse, e qualche oggetto rotto o di recupero a cui dare nuova vita (anche un semplice barattolo di vetro o una bottiglia d’acqua in PET).

Paolo Aliverti, imprenditore, maker e artigiano digitale, è co-fondatore di Fablab Milano, CEO di Reelco, autore de “Il manuale del maker” (ed. FAG Milano), “Elettronica per maker” (Ed. LSWR) e “Riparare (quasi) ogni cosa” (Ed. LSWR).

Torna al programma completo

Workshop – GIS e droni per la mappatura dell’abbandono

Giovedì 7 febbraio | 15:00

Centro Culturale Altinate San Gaetano

Nell’ambito di FéMO – Festival dell’Espressione MultimedialeGISHUB – GIScience for Humanity Urban Space and Biosphere realizza un workshop di simulazione e introduzione alle tecniche GIS con presentazione del progetto europeo “Map4Youth“, a cura di Giuseppe Della Fera, Guglielmo Pristeri, Daniele Codato.

La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la registrazione online. Il workshop è riservato a un massimo di 30 partecipanti.

Iscriviti qui

Il programma

Nel corso del workshop verranno trattati i seguenti argomenti:

  • presentazione delle politiche europee per i giovani under 30;
  • presentazione dello stato attuale degli spazi abbandonati della città di Padova;
  • mappatura partecipata attraverso la piattaforma web e mobile “Geocitizen”;
  • volo dimostrativo con APR <300gr (drone inoffensivo)

Il progetto europeo Map4youth utilizza metodologie di mappatura partecipata degli spazi urbani abbandonati e in disuso della città di Padova per promuovere la cittadinanza attiva dei giovani alla vita democratica, incoraggiando il dibattito con i decisori politici sui temi e le priorità stabilite dal dialogo strutturato e dalle politiche giovanili.

Torna al programma completo

Incontro informativo Unipd

Nell’ambito delle attività promosse dalla Scuola di Giurisprudenza per illustrare le novità della propria offerta e le principali e nuove professioni in uscita dalla Scuola stessa,  l’11 aprile è in programma un incontro a cui sono invitati i Dirigenti scolastici e i Docenti interessati delle Scuole secondarie di secondo grado.

L’incontro

L’incontro, che si terrà dalle ore 15 alle ore 17.30 presso l’Aula Nievo di Palazzo Bo a Padova, avrà per titolo “Il Diritto oggi alla luce delle diverse professioni nell’ambito Giuridico” e sarà l’occasione per condividere preziose testimonianze di laureati in Giurisprudenza inseriti in diversi contesti del mondo del lavoro (dalla Gestione del rischio alle società di revisione, dalle banche alla gestione della privacy passando per la carriera militare), allo scopo di illustrare la varietà di professioni collegate ai corsi di laurea afferenti alla Scuola di Giurisprudenza, e per aggiornare gli insegnanti sulle nuove normative riguardanti l’accesso alle professioni regolamentate.

Per partecipare all’incontro è necessario segnalare l’adesione via mail all’indirizzo orienta@unipd.it entro il 9 aprile.

Per informazioni

Scuola di Giurisprudenza
Mail: orienta@unipd.it