Archivi tag: tirocini

Corte di giustizia dell’UE – tirocini retribuiti

La Corte di giustizia dell’ Unione europea offre la possibilità di svolgere tirocini retribuiti della durata di cinque mesi, presso la Direzione della ricerca e documentazione, il Servizio stampa e informazione, la Direzione generale della traduzione e la Direzione dell’interpretazione.

I tirocini

Il programma prevede due diversi periodi in cui è possibile svolgere il tirocinio:

  • 1° periodo: dal 1 marzo al 31 luglio;
  • 2° periodo: dal 1 ottobre al 28 febbraio.

La copertura economica per i beneficiari è di 1177,00 € netti al mese;  viene inoltre corrisposto un contributo per spese di viaggio di 150,00 € ai tirocinanti il cui luogo di residenza è situato a 200 km o più dalla sede della Corte di Giustizia.

La lista completa dei tirocini disponibili è consultabile seguendo questo link.

Come candidarsi

Ai candidati è richiesto di essere in possesso di un diploma di laurea in giurisprudenza o scienze politiche (con un percorso di tipo principalmente giuridico), mentre ai candidati per i tirocini presso la direzione dell’Interpretazione, è richiesto un diploma d’interprete di conferenza.

A tutti i candidati è inoltre richiesta, per ragioni di servizio, una conoscenza base della lingua francese.

Per candidarsi è necessario seguire l’apposita procedura online dopo essersi iscritti al portale EU CV Online.

I periodi utili alla presentazione delle candidature sono:

  • dal 1 luglio al 15 settembre per il 1° periodo;
  • dal 1 febbraio al 15 aprile per il 2° periodo.

Per informazioni:
Corte di giustizia dell’Unione europea
Form online per i contatti

Tirocini retribuiti presso l’EFSA a Parma

L’European Food Safety Authority (EFSA), agenzia europea
per la consulenza scientifica e la comunicazione sui rischi associati alla catena alimentare, propone tirocini retribuiti in Italia, presso la propria sede a Parma.

I tirocini

I tirocini riguardano i settori delle scienze, della comunicazione e dell’amministrazione, e si svolgono in un periodo di durata variabile tra i 5 e i 12 mesi. La retribuzione per i tirocinanti è di 1.160€ mensili.

Il bando completo è consultabile sulla pagina ufficiale della call.

Come partecipare

I tirocini sono destinati a chi ha completato il primo ciclo di istruzione superiore ed è in possesso di una buona conoscenza della lingua inglese  (livello minimo: B2).

La candidatura può essere presentata accedendo alla pagina ufficiale del bando e cliccando sul tasto Apply for Job, seguendo poi la procedura guidata online.

Il termine per la presentazione delle candidature è il 1 luglio, a mezzanotte (ora locale).

Per informazioni
European Food Safety Authority
Mail: recruitment@efsa.europa.eu
Tel. (sede di Parma): 0521 036 111

Tirocini retribuiti a Bruxelles presso l’Agenzia europea per la difesa

L’Agenzia europea per la difesa offre la possibilità di svolgere tirocini retribuiti presso le proprie diverse sezioni e unità a Bruxelles.

I tirocini

I tirocini, della durata di un anno, sono rivolti ai laureati che si avviano all’inizio della loro carriera professionale, per questo motivo nel processo di selezione delle candidature sarà accordata una preferenza a coloro che hanno da poco conseguito la laurea.

Le aree in cui l’Agenzia attiva i percorsi di tirocinio sono:

  •     Capability, Armament & Planning;
  •     Industry, Synergies & Enablers;
  •     Research, Technology & Innovation;
  •     Corporate Services.

L’obbiettivo dei tirocini è inserire i candidati selezionati in un nuovo mondo professionale, permettendo loro di mettere in pratica le conoscenze acquisite durante il percorso di studi nelle specifiche aree di competenza.

Tramite i tirocini inoltre l’Agenzia mira a far sperimentare personalmente ai giovani le attività dell’Agenzia, contribuendo alla missione della stessa con un approccio giovane e con conoscenze accademiche aggiornate, avendo insieme la possibilità di lavorare a fianco del personale altamente qualificato dell’Agenzia.

Nell’apposita sezione del sito EDA è possibile consultare la lista completa dei percorsi di tirocinio attualmente disponibili.

Come partecipare

La candidatura deve necessariamente avvenire attraverso il sistema di online application, dopo essersi registrati sul portale dell’Agenzia.

Per poter svolgere i tirocini è richiesta una buona conoscenza della lingua inglese e, in alcuni casi, della lingua francese.

Il termine ultimo per presentare la propria candidatura è il 31 maggio.

Per informazioni
European Defence Agency
Form per i contatti
FAQ

Progetto “Botteghe padovane di mestiere” – tirocini formativi a Padova

Il Comune di Padova riapre i termini per la partecipazione al progetto “Botteghe padovane di mestiere“, che prevede l’attivazione di tirocini presso le realtà artigianali radicate nel territorio del Comune.

I tirocini, della durata di 6 mesi, sono rivolti ai giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni, con l’intento di favorire il trasferimento di competenze fra generazioni e l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro, stimolando allo stesso tempo la formazione e la crescita delle imprese.

I tirocini

Sono a disposizione, complessivamente, 25 tirocini. Nel 2019 saranno attivati, in via sperimentale, 15 percorsi di tirocinio per le aziende del territorio comunale, rientranti nella categoria delle attività di artigianato (ad esempio: produzione di alimentari, pasticceria, gelateria, camiceria, calzoleria, pitture, intaglio e scultura, impagliatura, arrotatura, ferro battuto, oreficeria, incisione pietre dure, strumenti musicali, arazzi, tessitura a mano, ecc.).

Le aziende che rispondono a tale categoria possono fare richiesta di partecipazione all’iniziativa seguendo le indicazioni fornite nel bando ufficiale.

Caratteristiche del progetto

  • il tirocinio di formazione mette in atto un’esperienza a tempo determinato, in un contesto lavorativo e formativo e prevede la corresponsione al beneficiario di un incentivo economico denominato “borsa lavoro”;
  • l’obiettivo del tirocinio e del percorso formativo è l’acquisizione o il potenziamento di competenze tecnico-operative, al fine di accrescere la spendibilità nel mercato di lavoro e quindi le opportunità di assunzione;
  • il tirocinio non costituisce rapporto di lavoro e pertanto non sono applicabili i dispositivi contrattuali e di legge previsti per i lavoratori subordinati.

Al tirocinante verrà corrisposta una indennità di partecipazione, a titolo di borsa lavoro, di 500 € mensili netti (corrispondenti a 100 ore), che sarà direttamente erogata dall’azienda ospitante, fino ad un massimo complessivo di 3.000 € per tutto il semestre di tirocinio.

Come partecipare

Requisiti

I candidati borsisti devono rispondere ai seguenti requisiti:

  • età non inferiore a 18 anni e non superiore a 30 anni alla data di presentazione della domanda;
  • residenza nel Comune di Padova;
  • cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione europea o cittadini di altri Stati (in possesso di idoneo titolo con validità non inferiore a marzo 2020);
  • indicatore ISEE ordinario 2019 di importo inferiore o uguale a 30.000 €;
  • stato di disoccupazione con iscrizione al Centro per l’Impiego di Padova;
  • iscrizione a Garanzia Giovani presso il Centro per l’Impiego di Padova;
  • assenza di qualsiasi ammortizzatore sociale (ASPI, Mini ASPI, NASPI, ASDI, ecc.);
  • assenza di iscrizione al Registro delle Imprese delle Camere di Commercio italiane (anche come amministratore/socio/sindaco o impresa inattiva);
  • assenza di partita IVA (anche inattiva);
  • adeguata conoscenza e comprensione della lingua italiana, che consenta una corretta esecuzione della prestazione lavorativa, anche in relazione alla normativa in materia di sicurezza sul lavoro.

Documentazione necessaria

Per candidarsi è necessario far pervenire al Comune di Padova l‘apposita domanda di adesione debitamente compilata e accompagnata dai seguenti documenti allegati:

  • CV (firmato e datato) con foto formato tessera;
  • fotocopia documento di identità personale in corso di validità;
  • fotocopia del codice fiscale (se non riportato nel documento di identità);
  • fotocopia attestazione ISEE ordinario 2019 in corso di validità;
  • certificazione status disoccupazione rilasciato dal Centro per l’Impiego di Padova;
  • fotocopia regolare titolo di soggiorno o altro titolo in caso di cittadini extra Unione europea (con validità non inferiore a marzo 2020);
  • fotocopia eventuali titoli studio/attestati posseduti;
  • fotocopia provvedimento attestante l’equipollenza del diploma/attestato conseguito all’estero o di diritto estero.

Le domande di partecipazione, il cui termine per la consegna è fissato per le 12:30 del 14 giugno 2019, devono pervenire attraverso uno dei seguenti metodi:

  • consegna a mano all’ufficio protocollo generale del Comune di Padova, Palazzo Moroni, Via del Municipio, 1 (orari: dal lunedì a venerdì, dalle 10,30 alle 12,30);
  • raccomandata postale con A.R. indirizzata a Comune di Padova – ufficio postale Padova Centro – casella postale aperta 35122 Padova (con la precisazione che il rischio di smarrimento/ritardo resta a carico del mittente);
  • posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo protocollo.generale@pec.comune.padova.it, allegando la domanda e la documentazione in formato .pdf e indicando nell’oggettoProgetto Botteghe Padovane di Mestiere” (l’inoltro telematico della domanda in modalità diverse non sarà ritenuto valido).
Bando completo Modulo partecipazione borsisti

Modulo partecipazione aziende

Per informazioni
Comune di Padova – Ufficio politiche del lavoro
Mail: romitot@comune.padova.it
Tel.: 049 8205503

Ricerca group leader per scambi a Londra

La Fondazione Centro Produttività Veneto è alla ricerca con urgenza di un group leader per il progetto Smart Careers Promotion.

Il progetto prevede un’esperienza di mobilità in alternanza scuola-lavoro per giovani in Regno Unito.

Il progetto

Il progetto rientra nelle iniziative di alternanza scuola-lavoro e permettono a gruppi di studenti delle scuole superiori di svolgere percorsi presso delle aziende a nei diversi Paesi Europei.

Il progetto prevede il viaggio e la permanenza all’estero dei group leader assieme ai giovani tirocinanti per un periodo di un mese durante il quale il tutor è punto di riferimento per il gruppo e mediatore delle comunicazioni tra i ragazzi, lo staff organizzativo del CPV e il partner in loco.

Requisiti

requisiti necessari sono:

  • buona conoscenza della lingua inglese;
  • residenza in Veneto;
  • grintasenso di responsabilità e leadership.

Le spese di viaggio, di vitto e alloggio in famiglia e l’assicurazione sono a carico del progetto. È previsto, inoltre, un compenso finale.

Come partecipare

Per partecipare è necessario contattare il Centro Produttività Veneto per fissare un colloquio conoscitivo al quale bisognerà presentarsi muniti di curriculum vitae in formato Europass, una copia della carta di identità e della tessera sanitaria.

Il periodo di permanenza all’estero è:

  • 26 maggio – 26 giugno 2019

Per informazioni
Fondazione Centro Produttività Veneto -CPV
via E. Montale, 27 – 36100 Vicenza
Tel.: 0444 994700
Mail: tomba@cpv.org


NAIL IT in Europe Again – Tirocini in Europa con lo Scalcerle

Si è appena conclusa l’ultima edizione di “NAIL IT in Europe Again“, il progetto di mobilità realizzato dall’Istituto Pietro Scalcerle di Padova nell’ambito del Programma Erasmus+2018.

“NAIL IT in Europe Again” (acronimo di “Non-formal And Informal Learning and International Training In Europe Again”) ha coinvolto 120 studenti, che hanno avuto la possibilità di svolgere un periodo di tirocinio all’estero in 9 Paesi dell’Unione Europea.

I ragazzi e le ragazze partecipanti hanno terminato la classe IV dell’indirizzo Liceo Linguistico e di quello Tecnico Chimica, Materiali e Biotecnologie. Tra loro, hanno preso parte all’esperienza anche studenti con bisogni educativi speciali, coerentemente con la promozione dei valori di equità, coesione sociale e cittadinanza attiva raccomandati dall’Unione Europea.

Gli studenti sono stati accolti in realtà pubbliche e private, anche molto diverse tra loro, come aziende, laboratori chimici, enti pubblici, enti di formazione, università, musei, hotel, scuole per l’infanzia e altre realtà nei settori turistici, culturali e commerciali. Oltre alle collaborazioni ormai consolidate, questa edizione del progetto si è arricchita di nuovi partner a Dublino e a Londra, che hanno permesso di ampliare l’offerta, soprattutto per gli studenti dell’indirizzo tecnico.

L’attività di tirocinio, per riuscire a proporsi nei confronti dei partecipanti come una fase importante del processo di maturazione personale, richiede una buona progettazione che non si esaurisce nel periodo di stage all’estero ma è sempre preceduta dalle attività propedeutiche organizzate all’interno della scuola per l’intera annualità del progetto.

L’Istituto padovano partecipa a progetti europei da molti anni e ha ottenuto importanti riconoscimenti come la Carta della Mobilità VET, attribuita nel 2015 da parte degli organismi che controllano e gestiscono i fondi Erasmus+ per l’Italia, nonché l’attestazione della qualifica di “Good Practice” attribuita a diversi progetti, tra cui il recente ENGAGED del 2016.

L’Istituto, inoltre, realizza i progetti in sinergia con diverse realtà attive nel territorio; in particolare, si è avvalso della collaborazione di Xena per il monitoraggio delle competenze, di Fòrema Confindustria, per la preparazione dei candidati sui temi dell’impresa e sulle competenze trasversali utili al mondo del lavoro, della Provincia di Padova e dell’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova per la disseminazione dell’azione nel contesto locale.

Capacità e competenze di alta qualità per l’occupabilità, l’innovazione, la cittadinanza attiva e il benessere, unitamente a trasparenza e riconoscimento delle competenze e delle qualifiche, sono obiettivi espressamente raccomandati in Europa tra le 6 priorità del periodo 2016-2020 e vengono perseguiti con coerenza e continuità nell’azione quotidiana dell’Istituto. Del resto, anche la recente normativa scolastica in materia di Alternanza Scuola Lavoro e la neonata riforma dell’esame di stato rendono sempre più significativa la partecipazione al Programma Erasmus+, esperienza che svolge un significativo supporto nell’orientamento verso il proprio percorso lavorativo/formativo futuro e arricchisce il beneficiario di una prospettiva educativa e culturale veramente di respiro europeo.

La gallery

a cura dell’IIS Scalcerle

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – area Spazio Europa
via Altinate, 71 -35121 Padova
Mail: scambi@comune.padova.it

Tirocini in ambito scientifico in Finlandia

L’Agenzia Europea per le Sostanze Chimiche (ECHA) offre ogni anno fino a 20 tirocini per laureati in materie scientifiche come chimica, tossicologia, biologia, scienze e tecnologie ambientali e in ambiti amministrativi tra cui il diritto, la comunicazione, le finanze, le risorse umane e le TIC.

I tirocini si svolgono a Helsinki, in Finlandia, e hanno una durata dai 3 ai 6 mesi, con una retribuzione di circa 1.300 € al mese. L’avvio è previsto a marzo e a settembre.

Come partecipare

I requisiti di partecipazione sono:

  • essere cittadini di uno Stato membro dell’UE o di Norvegia, Islanda, Liechtenstein;
  • essere in grado di comunicare in inglese, lingua di lavoro dell’ECHA;
  • avere ottenuto un diploma universitario o titolo equivalente o essere impegnati in lavori che richiedono una formazione universitaria nei settori pertinenti all’ECHA.

I candidati selezionati saranno contattati per un colloquio telefonico o di persona. Non possono accedere ai tirocini i candidati che hanno già svolto un tirocinio presso un’istituzione od organismo europeo o che hanno lavorato all’Agenzia come agenti interinali, ricercatori o esperti interni per più di otto settimane.

È possibile candidarsi online fino al 20 maggio, in base al tipo di tirocinio.

Scarica il regolamento

Per informazioni

ECHA – European Chemicals Agency

Programma Giovani Funzionari delle Organizzazioni Internazionali

Il Programma Giovani Funzionari delle Organizzazioni Internazionali, noto anche come Programma JPO, è un’iniziativa finanziata dal Governo Italiano attraverso la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) e curata dal Dipartimento degli Affari Economici e Sociali delle Nazioni Unite (UN/DESA).

Il Programma permette a giovani qualificati di avere un’esperienza formativa e professionale nelle organizzazioni internazionali per un periodo di due anni. Da una parte, il programma favorisce le attività di cooperazione delle organizzazioni internazionali associando giovani funzionari ad iniziative di sviluppo; dall’altra, consente a giovani interessati alle carriere internazionali di compiere esperienze rilevanti che nel futuro ne potrebbero favorire il reclutamento da parte delle organizzazioni stesse o in ambito internazionale.

Requisiti

  • Essere nati il o dopo il 1 gennaio 1988 (1 gennaio 1985 se laureati in medicina)
  • Possedere la nazionalità italiana
  • Avere un’ottima conoscenza della lingua inglese e italiana
  • Avere ottenuto uno dei seguenti titoli accademici prima della scadenza per la presentazione delle candidature:
    • laurea specialistica/magistrale
    • laurea magistrale a ciclo unico
    • laurea/laurea triennale accompagnata da un titolo di Master universitario
    • Bachelor’s degree accompagnato da un titolo di Master universitario
Candidati provenienti da Paesi in via di sviluppo

Nell’ambito dell’edizione 2018/2019 del Programma JPO si prevede l’assegnazione di un numero limitato di posizioni a candidati provenienti da alcuni Paesi in via di sviluppo.

I candidati provenienti da paesi in via di sviluppo dovranno soddisfare i seguenti requisiti per accedere alla preselezione:

  • Essere nati il o dopo il 1 gennaio 1988 (1 gennaio 1985 se laureati in medicina)
  • Avere un’ottima conoscenza della lingua inglese (la conoscenza della lingua italiana sarà considerata favorevolmente in sede di valutazione)
  • Avere ottenuto uno dei seguenti titoli accademici prima della scadenza per la presentazione delle candidature:
    • laurea specialistica/magistrale
    • laurea magistrale a ciclo unico
    • laurea/laurea triennale accompagnata da un titolo di Master universitario
    • Bachelor’s degree accompagnato da un titolo di Master universitario.

Requisiti aggiuntivi

Data la natura altamente competitiva del Programma JPO e le crescenti competenze richieste dalle organizzazioni internazionali, le seguenti qualificazioni aggiuntive sono spesso considerate asset importanti in fase di valutazione:

  • Conoscenza di altre lingue ufficiali delle Nazioni Unite o lingue parlate nei paesi in via di sviluppo
  • Possesso di ulteriori titoli accademici e/o corsi di formazione rilevanti
  • Aver maturato una solida esperienza professionale, della durata di almeno un anno
  • Possesso di alcune capacità/competenze quali orientamento al cliente, lavoro di squadra, comunicazione, responsabilità, pianificazione e organizzazione del lavoro

I candidati dovranno essere motivati e disposti ad adattarsi a diversi ambienti di lavoro. Dovranno, inoltre, dimostrare impegno nei confronti dei valori fondamentali delle Nazioni Unite: integrità, professionalità e rispetto della diversità.

Modalità di partecipazione

La scadenza per l’invio online delle candidature è il 14 dicembre 2018 alle 15:00 (ora italiana). Si invita a consultare attentamente la pagina web How to Apply prima di iniziare la compilazione del formulario elettronico relativo al Programma JPO 2018/2019.

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate online attraverso il sistema di “Online Web Application” (OWA) dell’ufficio UN/DESA di Roma raggiungibile dal sito www.undesa.it.

Non verranno accettate domande pervenute per posta, email, fax o consegnate a mano. Verranno contattati esclusivamente i candidati preselezionati per le interviste.

Per informazioni

UNDESA
Mail: JPOinfo@undesa.it

Vulcanus – Tirocini in Giappone per studenti

Vulcanus in Giappone offre agli studenti dell’UE la possibilità di effettuare un tirocinio presso un‘azienda giapponese.

Il programma si svolge completamente in Giappone, su un arco di tempo di un anno, da settembre all’agosto dell’anno successivo, affinché vi sia una corrispondenza con l’anno accademico negli Stati membri UE.

Il programma intende accrescere e stimolare la cooperazione industriale e migliorare la comprensione reciproca tra Giappone e UE.

Gli obiettivi

  • Avere un accesso privilegiato alle tecnologie avanzate dell’industria giapponese
  • Imparare il giapponese, capire ed apprezzare la cultura nipponica;
  • Acquisire la capacità di interagire con il mondo giapponese, in ambito sia lavorativo che interpersonale

La formazione

  • Un seminario di una settimana in Giappone
  • Un corso intensivo di quattro mesi di lingua giapponese
  • Un tirocinio di otto mesi presso un’impresa giapponese

Destinatari

  • essere cittadini dell’UE / COSME
  • essere studenti presso università ubicate entro in confini dell’UE / COSME
  • essere iscritti a facoltà tecniche o scientifiche
  • essere iscritti tra al 4° anno ufficiale di studi e il penultimo anno di PhD
  • esser iscritti per l’anno accademico 2017 /2018
  • poter trascorrere un anno all’estero

Sostegno economico

Questo programma è finanziato dal Centro per la Cooperazione Industriale UE-Giappone e dalla società giapponese di accoglienza.

Agli studenti europei è riservato un finanziamento (1.900.000 di Yen) per coprire le spese di viaggio da e per il Giappone e le spese per il vitto e l’alloggio.

Il corso di lingua e il seminario sono gratuiti. L’alloggio viene offerto durante il seminario, il corso di lingua e il tirocinio presso l’azienda.

Scadenza

Il termine massimo per presentare la candidatura è entro il 20 gennaio 2019.

Per informazioni

OFFICE IN THE EU
Rue Marie de Bourgogne 52 B-1000 Brussels, Belgium
Tel: +32 2 282 00 40
Mail: office@eu-japan.eu
Contatto per studenti: vulcanus@eu-japan.eu

Tirocini presso la Corte dei Conti

La Corte dei Conti europea organizza ogni anno tre sessioni di tirocini di formazione in settori di interesse per le proprie attività.

Il tirocinio, concesso per un periodo di tre, quattro o cinque mesi al massimo, può essere remunerato (1120 euro al mese) o non remunerato, in funzione delle disponibilità di bilancio.

Requisiti di partecipazione

Possono essere ammessi a un tirocinio i candidati che:

  • sono cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione europea, salvo deroga concessa dall’autorità che ha il potere di nomina;
  • sono in possesso una formazione universitaria completa di almeno tre anni, al termine della quale è stato conseguito un diploma riconosciuto, così come definito nello Statuto dei funzionari dell’Unione europea, o hanno completato almeno quattro semestri di studi universitari in un settore che rivesta interesse per la Corte;
  • desiderano ricevere una formazione pratica attinente a uno dei settori d’attività della Corte dei conti;
  • non hanno già beneficiato di un tirocinio (retribuito o non retribuito) presso una istituzione o un organismo dell’UE;
  • dichiarano di possedere una conoscenza approfondita di una delle lingue ufficiali dell’Unione europea e una conoscenza soddisfacente di almeno un’altra di tali lingue.

I candidati selezionati sono tenuti a fornire un estratto recente del casellario giudiziario, quale previsto dalle autorità dei rispettivi Paesi di provenienza per accedere alla funzione pubblica, da cui risulti che non sono mai stati dichiarati colpevoli o condannati per illeciti penali, nonché un certificato medico attestante l’idoneità fisica all’esercizio delle funzioni da svolgere.

Come candidarsi

Verranno prese in considerazione unicamente le domande presentate on-line. Non si accetteranno né le candidature non presentate in risposta ad un bando della Corte, né i CV inviati per posta, fax o posta elettronica. Solo i candidati selezionati verranno contattati dal servizio Risorse umane della Corte.

Le date di inizio delle tre sessioni di tirocinio organizzate ogni anno sono le seguenti:

  • 1° febbraio 2019 (scadenza presentazione domande 31 ottobre 2018);
  • 1° maggio 2019 (scadenza presentazione domande 31 gennaio 2019);
  • 1° settembre 2019 (scadenza presentazione domande 31 maggio 2019).

Per informazioni

Corte dei Conti europea