Archivi tag: venezia

14 atelier a Venezia per giovani artisti

L’Istituzione Fondazione Bevilacqua La Masa indice un bando per assegnare a 14 giovani artisti uno studio a Venezia, presso il complesso dei SS. Cosma e Damiano alla Giudecca o presso Palazzo Carminati a San Stae, dove studiare e lavorare per un anno formativo: dal 1 settembre 2019 al 10 luglio 2020.

Presentazione delle domande entro venerdì 5 luglio 2019.

Come partecipare

Per partecipare alla selezione, che comporterà l’automatica iscrizione all’Archivio giovani artisti della Fondazione, i richiedenti dovranno:

  • avere un’età compresa tra i 18 e i 30 anni alla data di scadenza del presente bando;
  • risultare residenti in Veneto o domiciliati nella Città Metropolitana di Venezia.

Le domande di partecipazione devono esplicitare la data e il luogo di nascita dei richiedenti, nonché, distintamente, il possesso degli altri requisiti prescritti dal bando. Le domande sono strettamente individuali. Non verranno accettate domande presentate da collettivi di artisti.

Alle domande, oltre al modulo di presentazione, vanno allegati:

  • il certificato di residenza in Veneto o di domicilio nella Città Metropolitana di Venezia. Per attestare il domicilio si richiede una dichiarazione dell’ospitante con allegato il documento di identità dello stesso;
  • il certificato che attesti il valore dell’indicatore della Situazione Economica Equivalente: ISEE 2019 (redditi 2018);
  • il curriculum dettagliato e un portfolio di massimo cinque pagine che ponga in rilievo il lavoro svolto nell’arco dell’ultimo anno di attività, corredato da eventuali cataloghi, video in CD o DVD o in altri dispositivi di archiviazione dati.

La documentazione dovrà pervenire in forma cartacea presso la sede della Fondazione, Dorsoduro 2826, 30123 Venezia, entro venerdì 5 luglio 2019 mediante raccomandata a/r, oppure mediante consegna alla Segreteria della Fondazione, dal lunedì al venerdì, in orario 9.30 – 12.30.

Le domande saranno valutate da una giuria scelta dal Consiglio di Amministrazione della BLM. Una volta fatte le dovute considerazioni, secondo i principi del lascito di Felicita Bevilacqua La Masa, il CdA delibererà l’assegnazione degli studi d’artista. L’elenco dei beneficiari sarà consultabile sul sito internet dell’Istituzione.

Per informazioni
Istituzione Bevilacqua La Masa
Tel.: 041 5207797
Mail: press@bevilacqualamasa.it

Paulina Flores per One Book One City

Paulina Flores, classe 1988, è cresciuta in un rione a nord di Santiago del Cile. Ha esordito con la raccolta di racconti Che vergogna (Marsilio, 2019), più volte ristampata, acclamata da pubblico e critica e segnalata tra i dieci migliori libri dell’anno per El Pais. Insegna in un liceo di Santiago.

Ha vinto il Premio Bolaño e il premio Bauer giovani.

L’abbiamo incontrata a Venezia, in occasione di Incroci di Civiltà e le abbiamo fatto qualche domanda sul suo rapporto con i libri e con la lettura.

Parlando del suo lavoro, Luis Sepùlveda – che quest’anno è protagonista a Padova di One Book One City – ha detto:

Paulina Flores ha una prosa così unica, sicura, fresca, vitale, toccante e agile che l’unica parola che mi viene in mente per definirla è “caleidoscopica”. Racconta tutto dei suoi personaggi: le vicende, i dettagli, le voci e i silenzi, il pianto che non viene fuori. Racconta la linea sottile che separa l’amore dall’odio. Nel solco di Raymond Carver, ci mostra cosa sono fallimento e sconfitta, cos’è la solitudine e cosa marchia la sua generazione. Scrive senza trucchi né artifici, senz’altra pretesa che raccontare bene una buona storia. E ci riesce. In questa raccolta ci sono nove storie magistrali, e quando finirete di leggere ne vorrete ancora.

Luis Sepùlveda

Festa dell’Europa 2019

Dal 6 al 31 maggio torna a Venezia la Festa dell’Europa, un’occasione per celebrare l’Europa e il suo patrimonio culturale.

L’evento

La Festa dell’Europa 2019 è un evento organizzato dal Comune di Venezia -Europe Direct. Il tema scelto per questa edizione è “Diritti al voto”, in occasione delle Elezioni europee che si terranno il 26 maggio. Sarà infatti un’occasione per promuovere anche la piattaforma stavoltavoto.eu realizzata dall’Unione Europea.

La manifestazione vuole ricordare due date storiche per l’Europa: il 5 maggio 1949, fondazione del Consiglio d’Europa attraverso il Trattato di Londra e il 9 maggio 1950, nascita dell’Unione Europeacon la “dichiarazione Schuman”, in occasione del discorso di Parigi.

Il programma

La Festa dell’Europa 2019 ha luogo in diverse zone di Venezia e Mestreda lunedì 6 maggio a venerdì 31 maggio.

Nel corso delle giornate, sono in programma numerose iniziative, tra cui mostreincontri, spettacoli,dibattiti e proiezioni cinematografiche dedicati all’Unione Europea e ai suoi valori, con lo scopo di favorire una cittadinanza europea più consapevole.

Scarica il programma

Per informazioni

Europe Direct del Comune di Venezia
via Cardinal Massaia, 45 – 30172 Mestre
Tel.: 800 496200
Mail: infoeuropa@comune.venezia.it

Call per Giovani Curatori d’Arte

Il Comitato Trieste Contemporanea è alla ricerca di 6 giovani curatori per parteciapre al Nono Forum InCE per Curatori d’Arte Contemporanea,
che si terrà il 9 Maggio 2019 a Venezia presso l’Accademia di Belle Arti.

Partecipare al Forum InCE di Venezia da l’opportunità di incontrare curatori di fama internazionale ed esperti del settore, oltre che ragionare sul futuro del mondo dell’arte.

Il forum InCE

Il Forum di Venezia viene organizzato dal 2003 in co-operazione con l’Iniziativa Centro Europea, che lo include tra i suoi Feature Event. Il Forum è un momento biennale di incontro e di scambio di pratiche tra curatori d’arte contemporanea dell’Europa centro orientale.

Nel 2019 riunisce i commissari della Biennale di Venezia, i direttori di musei, i curatori d’arte internazionali, gli organizzatori d’arte contemporanea e i giovani curatori.

Come partecipare

Per partecipare è necessario essere cittadini di uno dei paesi InCE (Albania, Bielorussia, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria, Italia, Macedonia del Nord, Moldavia, Montenegro, Polonia, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Ucraina) e inviare entro il 21 aprile 2019 i seguenti materiali:

  • Un breve testo descrittivo di un’iniziativa d’arte che stai organizzando nel 2019 o che hai intenzione di organizzare nel periodo 2019-2020 (massimo 500 parole + alcune immagini dei lavori degli artisti coinvolti);
  • Le tue risposte (500 parole) ad un questionario che puoi trovare su questo sito web;
  • Il tuo Curriculum Vitae.

I curatori selezionati saranno informati tramite e-mail, entro il 23 aprile 2019.

Per informazioni
Comitato Trieste Contemporanea

Palazzo Grassi cerca mediatori culturali

Palazzo Grassi e Punta della Dogana, i due musei veneziani di arte contemporanea, hanno pubblicato un bando per la selezione di 12 mediatori/mediatrici culturali da impiegare in occasione delle mostre

Il/la mediatore/mediatrice culturale dovrà facilitare l’esperienza dei visitatori nelle mostre di Palazzo Grassi – Punta della Dogana. In particolare, dopo un’adeguata formazione, il mediatore/ la mediatrice sarà in grado di supportare, all’occorrenza, le iniziative del museo, contribuendo alle attività educative e comunicative dell’istituzione e conducendo brevi approfondimenti sulle mostre in corso.

Le domande devono essere presentate entro l’1 febbraio 2019.

Scarica il bando completo

Il bando è aperto a studenti/studentesse universitari/ universitarie che, alla data di scadenza del bando, presentino almeno una delle seguenti tre condizioni:

  • iscrizione a un corso di laurea triennale o magistrale di un’Università veneta,
  • residenza nella Regione Veneto,
  • laurea triennale o magistrale, conseguita non prima del 31/01/2018.

Sono considerati requisiti necessari per la partecipazione alla selezione:

  • ottima conoscenza della lingua italiana e ottima conoscenza della lingua inglese e/o francese. L’eventuale conoscenza di altre lingue è apprezzata,
  • spiccate attitudini al lavoro in team ed alla comunicazione trasversale,
  • forte interesse per arte e cultura contemporanea,
  • evidente predisposizione alle relazioni con il pubblico.

Per informazioni
Palazzo Grassi – Punta della Dogana
education@palazzograssi.it

Mapping Nature – Laboratorio

Dal 4 al 7 aprile, l’Associazione Toolkit realizza “Mapping Nature“, un laboratorio che vuole restituire un’immagine della collettività di Venezia attraverso un processo di rigenerazione sugli elementi che compongono il Teatrino Groggia e l’area del parco circostante.

Il workshop, a cura di Martin Romeo, si svolgerà dalle 10:00 alle 17:00 (per un totale di 28 ore), presso il Teatro Groggia, Cannereggio 3150 – Venezia.

Il progetto

Nel corso del laboratorio, partendo dagli stimoli che riprendono il tema della rigenerazione urbana, si elaboreranno dei contenuti site-specific per animare digitalmente la vegetazione presente, costituita prevalentemente da alberi.

L’obiettivo è innescare un’operazione sociale di coinvolgimento attraverso il mezzo digitale, proiettando sugli alberi presenti nel parco i messaggi, i pensieri, le idee delle persone che frequentano il quartiere, situato nel sestiere di Cannaregio a Venezia.

L’ultimo giorno del laboratorio gli studenti, coadiuvati dal tutor, allestiranno a cielo aperto nel Parco di Villa Groggia le installazioni/performance realizzate nel corso del workshop, con apertura al pubblico dalle 20.00 alle 22.00 del 7 aprile 2018. Il materiale tecnico per la realizzazione degli interventi artistici nel Parco sarà a cura dell’Associazione Toolkit.

Come partecipare

Il laboratorio è gratuito e aperto a tutti gli interessati che abbiano almeno conoscenza base del pacchetto Adobe CC (montaggio video, post-produzione immagine, ecc.).

Verranno insegnati i software Vvvv e Resolume per adattare immagini su superfici e oggetti diversi e renderle potenzialmente interattive ottenendo, appunto, un videomapping interattivo.

Ogni partecipante dovrà portare il proprio computer con sistema operativo Windows installato.

La domanda di partecipazione va inviata tramite modulo online, entro il 5 marzo 2018. Una giuria composta dai membri dell’Associazione Toolkit valuterà le domande pervenute e sceglierà i 10 partecipanti che avranno accesso al corso. Requisiti preferenziali sono un’età inferiore ai 35 anni e la residenza a Venezia.

Per informazioni

Associazione Toolkit
Mail: toolkitfestival@gmail.com

Bando Dimore – Residenza d’artista a Venezia

Fronde, grazie al contributo del Servizio Politiche Giovanili del Comune di Venezia (bando Venice in Translation), offre una residenza d’artista per sviluppare e realizzare un progetto di arte pubblica a Venezia.

Il progetto

Fronde nasce a Venezia con lo scopo di rimettere in discussione lo spazio pubblico della città attraverso interventi artistici, promuovendo uno scambio attivo e stimolando interazioni sociali tra le diverse comunità.

Con il bando “Dimore” vuole realizzare un progetto che contribuisca a riflettere sull’immaginario collettivo della città di Venezia, sul significato di abitare un luogo, sui confini tra spazi privati e pubblici.

Il progetto presentato dovrà tenere in considerazione almeno uno di questi criteri:

  • coinvolgere le diverse comunità locali (ad esempio i giovani);
  • esplorare spazi e luoghi inutilizzati o di difficile accesso o marginali;
  • innescare stimoli, idee, domande che possano lasciare un segno nelle persone che prenderanno parte al progetto.

L’artista selezionato rimarrà in residenza a Venezia per un periodo di 10 giorni complessivi, anche non consecutivi, tra metà marzo e metà aprile 2017.

La borsa comprende:

  • un alloggio per chi abita fuori Venezia;
  • uno spazio dove poter lavorare;
  • un rimborso delle spese di viaggio fino a 100 €;
  • un contributo di 300 €;
  • supporto curatoriale e logistico.

Come partecipare

Il bando è aperto ad artisti di ogni disciplina.

Per partecipare è necessario inviareciao@fronde.it:

  • scheda di partecipazione;
  • CV;
  • un file unico con 3 esempi significativi del proprio lavoro (foto, video, illustrazioni).

Scadenza: martedì 28 febbraio.

Bando Scheda di partecipazione

Per informazioni

Fronde
Campiello delle Erbe,  2003 – San Polo 30125 Venezia
Mail: ciao@fronde.it

BVDS Gallery – Open call per artisti

open-call-BVDS-Gallery

La Galleria BVDS di Venezia sta attualmente accettando candidature da parte di artisti. Sta cercando in maniera specifica opere d’arte contemporanea da parte di artisti che vivono a Venezia o in Veneto. Non saranno accettate proposte di mostre.

La galleria

La Bonnet Van Der Sluis è una galleria d’arte contemporanea fondata da Immechien Bonnet e Susanna Van Der Sluis, che espone una varietà di opere d’arte originali nel campo della scultura, pittura e tecniche miste.

La galleria è una combinazione dinamica di artisti giovani ed emergenti in congiunzione a nomi noti e affermati nel mondo dell’arte internazionale.

Come candidarsi

Per sottoporre la propria candidatura è necessario inviare link al sito internet personale contenente:

  • immagini;
  • informazioni di contatto;
  • curriculum vitae;
  • statement d’artista.

In alternativa, inviare 5 fotografie di lavori recenti, insieme alla documentazione precedentemente citata.

Verranno accettate solamente candidature via e-mail, da inviare a giada@bvdsgallery.com. A causa del grande volume di candidature, verrà data una risposta via mail solo ai profili ritenuti più interessanti.

Per informazioni

BVDS Gallery
San Marco 2950
Campo Santo Stefano – 30124 Venezia

VideomakARS – Venice Edition

videomakars

È in corso la seconda edizione del concorso creativo “VideomakARS“, dedicato ai giovani under 30 per proporre un progetto video che, attraverso la modalità dello storytelling, sappia raccontare un immaginario non abituale di alcuni luoghi di Venezia, in cui l’arte lascia il passo alla scienza e alla tecnologia.

Tema del concorso

I tre luoghi della realtà veneziana da valorizzare, scelti per la loro connotazione artistica, scientifica, e tecnologica, sono:

  • Arsenale Nord;
  • San Basilio;
  • Porto Marghera-Vega.

I progetti dovranno proporre video di una durata compresa tra 3’00’’ e 4’00’’, finalizzati a far conoscere l’anima scientifica e tecnologica della città di Venezia e ad attivare un processo di riflessione sul futuro della stessa, grazie all’uso proficuo delle risorse scientifiche e tecnologiche disponibili a partire da i tre luoghi selezionati.

Come partecipare

“VideomakARS” è aperto ai giovani tra i 16 e i 30 anni, cittadini italiani e stranieri, che potranno partecipare in team candidando il proprio progetto video sulla piattaforma dedicata, entro le ore 12:00 del 11 marzo 2016.

I progetti video in concorso saranno valutati da una giuria di esperti del settore che selezionerà prima i 10 finalisti e, a seguire, i 3 vincitori entro il 12 maggio 2016.

  • i 10 progetti video finalisti selezionati dalla Giuria, avranno accesso ad un workshop formativo di 2 giorni con docenti altamente qualificati e finalizzato al perfezionamento della propria proposta;
  • i 3 progetti video vincitori si aggiudicheranno un premio in denaro di 3.000,00 euro finalizzati alla realizzazione del video e 30 ore di virtual incubation con docenti qualificati a supporto della fase di produzione del video.

Per informazioni, chiarimenti o supporto tecnico, è a disposizione un forum dedicato.