Archivi tag: violenza

Bando UE per contrasto alla violenza

La Commissione Europea – Direzione Generale Giustizia – promuove REC, un bando per sostenere progetti contro ogni forma di violenza su minori, giovani e donne. Rights, Equality and Citizenship finanzia iniziative e organizzazioni negli ambiti della protezione dei diritti umani e della prevenzione della discriminazione e della violenza in tutte le sue forme.

Il bando

Il bando è suddiviso in 2 sezioni con specifici obiettivi ed elenco delle attività finanziabili in base ai soggetti destinatari:

1) Prevenzione violenza di genere, intesa come prevenzione, protezione e supporto alle vittime di violenza sia domestica, sia all’interno di gruppi particolarmente a rischio (migranti, richiedenti asilo, rifugiati, persone LGBTI, minoranze etniche, donne con disabilità, ecc.). Oltre a ciò anche per quanto riguarda la prevenzione e risposta alle molestie sessuali;

2) Prevenzione e lotta alla violenza contro i minori, intesa come
prevenzione, identificazione e risposta per affrontare casi di esperienze infantili negative (ACE) , ma anche pratiche di formazione per gli operatori del settore nello sviluppo di competenze utili a prevenire traumi e assicurare terapie.

Scarica il bando

Come partecipare

Per partecipare al bando è necessario presentare un progetto della durata massima di 24 mesi, che coinvolga almeno un partner all’interno dell’Unione Europea. Le proposte devono essere inviate entro il 13 giugno 2019, ore 17:00.

Per informazioni
Commissione Europea – Direzione Generale Giustizia

Convenzione di Istanbul – Premio di laurea

La Delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità, con il Ministero degli Esteri e della cooperazione internazionale, con la CRUI e il Consiglio d’Europa, indice il “Premio per la migliore tesi di laurea magistrale e di dottorato sul tema del contrasto alla violenza contro le donne”.

Il premio ha come oggetto le tesi di laurea magistrale e di dottorato discusse presso un’Università italiana.

Premio per la miglior tesi di laurea magistrale

Il premio consiste nella possibilità di effettuare un periodo di perfezionamento presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo, grazie alla corresponsione di un premio in denaro pari a 5.000 € lordi.

Premio per la miglior tesi di dottorato

Il premio consiste nella possibilità di effettuare un periodo di perfezionamento presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo, grazie alla corresponsione di un premio in denaro pari a 4.200 € lordi.

È inoltre prevista per il vincitore la corresponsione di un ulteriore premio in denaro pari a 4.200 € lordi, da utilizzare per supportare il vincitore nella definizione di un percorso di approfondimento e studio di alcuni temi di interesse del Dipartimento per le pari opportunità. Gli esiti dello studio saranno eventualmente pubblicati sul sito ufficiale del Dipartimento.

Come partecipare

Al premio possono concorrere coloro che hanno discusso una tesi di laurea magistrale o di dottorato sul tema del contrasto alla violenza contro le donne presso un’Università italiana, pubblica o privata, nel periodo che va dal’1 agosto 2015 al 31 luglio 2017.

Le tesi possono riguardare qualsiasi disciplina, purché abbiano per oggetto la prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne, con particolare attenzione agli ambiti di applicazione della Convenzione di Istanbul:

  • prevenzione (sensibilizzazione, educazione, formazione);
  • perseguimento giuridico;
  • protezione;
  • sostegno;
  • assistenza;
  • cura delle vittime;
  • sviluppo di adeguate politiche sociali e culturali.

La domanda di partecipazione, unitamente alla documentazione indicata nel bando, deve essere inviata entro e non oltre il 31 luglio via mail all’indirizzo premiotesi2017@camera.it, indicando nell’oggetto “Nome Cognome – Premio tesi di laurea Convenzione di Istanbul – anno 2017”.

La valutazione avverrà sulla base dei seguenti requisiti sostanziali:

  • originalità;
  • rigore metodologico;
  • attinenza al tema proposto;
  • attenzione alla dimensione applicativa e propositiva.
Bando

Per informazioni

Camera dei deputati

Convegno – Educazione al rispetto

Mercoledì 8 marzo, dalle 15:30 in Sala Paladin di Palazzo Moroni, l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova realizza il convegno “Educazione dei giovani al rispetto” in collaborazione con Soroprimist Club di Padova per affrontare i temi del bullismo e della violenza contro le donne.

Nel corso del pomeriggio, oltre all’intervento degli esperti, saranno presentati i lavori realizzati dagli studenti delle scuole secondarie di secondo grado della città in risposta al bando “Io rispetto chi?” promosso all’interno della campagna di sensibilizzazione e contrasto al bullismo.

Il programma

15:30 – Apertura dei lavori. Saluti istituzionali:

  • Comune di Padova;
  • Antonella Agnello, Presidente Soroptimist Club di Padova;
  • Andrea Bergamo, Direttore Ufficio scolastico territoriale delle provincie di Padova e Rovigo.

16:00 – Presentazione lavori in concorso “Io rispetto chi?” realizzati dagli studenti degli Scuole Medie Superiori

16:40 – Intimità e amore ai tempi di internet | Intervento di: Marco Scarcelli, sociologo

17:00 – La “parola” affronta il dramma della violenza contro le donne | Intervento di Stefano Raimondi, filosofo e poeta; Valeria Benatti, scrittrice Modera: Francesca Visentin, giornalista

18.00 – Premiazione dei vincitori del concorso “Io rispetto chi?”

18:15 – Conclusioni | Carla Zanfrà, Vicepresidente nazionale Soroptimist

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 -35121 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it