Archivi tag: Z_In Evidenza

Tempi moderni. L’informazione al tempo delle fake news

Dal 13 marzo, torna per la seconda edizione il ciclo di appuntamenti “Tempi moderni. L’informazione al tempo delle fake news“, realizzato dall’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova con il patrocinio del FISPPA – Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata dell’Università degli Studi di Padova.

Notizie false, spesso costruite ad arte. Invenzioni totali o parziali verità che concorrono a creare stereotipi e opinioni che si stratificano e diventano, grazie anche alla viralità della rete, fake news. Un fenomeno che si incontra quotidianamente, nel tentativo di informarsi, e che va di pari passo con la considerazione sempre più bassa dei media.

Non è facile quantificare il fenomeno. Le prime ricerche, però, non sono confortanti. I dati parlano di otto italiani su dieci, l’82% della popolazione, non in grado di riconoscere una notizia vera da una falsa. Un altro dato fa riflettere: il 77% degli intervistati non ritiene il proliferare delle fake news come un problema o una minaccia per la democrazia.

Tempi moderni“, nel corso dei cinque appuntamenti con altrettanti esperti del settore, affronta proprio il tema dell’informazione nell’era delle fake news. I “cacciatori di bufale” dialogano con Luca Barbieri, giornalista e docente di Linguaggio Giornalistico nell’ateneo patavino e curatore degli eventi.

L’obiettivo è analizzare meglio le dinamiche che portano alla costruzione e diffusione di notizie, con la speranza di fornire strumenti adeguati per orientarsi meglio nel mondo di fake news, verità e post verità.

Scarica la locandina

Il programma

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero e gratuito, fino a esaurimento dei posti disponibili.

Giuseppe Tipaldo | La società della pseudoscienza. Orientarsi tra buone e cattive spiegazioni

Mercoledì 13 marzo

Spazio 35, Centro Culturale Altinate San Gaetano | ore 17:00

Scopri di più

Giuseppe Tipaldo, ricercatore di Sociologia dei processi culturali e comunicativi nell’Università di Torino, è autore de “La società della pseudoscienza. Orientarsi tra buone e cattive spiegazioni” (il Mulino), una riflessione sui meccanismi sociali che portano a reazioni allarmate verso inceneritori, il Tav in Val di Susa o il Tap in Salento e sull’emergere di comportamenti antiadattivi, che portano molti a rifiutare i vaccini o la chemioterapia e, al contempo, a dare credito a cure alternative prive di supporto scientifico.

David Puente |
Fact checking, come scoprire le bufale online

Mercoledì 3 aprile

Sala Rossini, Caffè Pedrocchi | ore 17:00

Scopri di più

David Puente è giornalista di Open, il nuovo quotidiano online di Enrico Mentana. Esperto di fact-checking, “cacciatore di bufale”, disegnatore a tempo perso, Puente è uno dei massimi esperti di web in Italia. Ha cominciato lavorando per la Casaleggio Associati, si è occupato della comunicazione online di Antonio Di Pietro quando era Ministro delle Infrastrutture. Con il suo sito, Bufale.Net, dà la caccia e smaschera falsi miti in rete.

Massimo Sideri | Divulgare scienza e tecnologia per combattere bad & fake news

Mercoledì 10 aprile

Auditorium, Centro Culturale Altinate San Gaetano | ore 17:00

Scopri di più

Massimo Sideri è editorialista del Corriere della Sera sui temi dell’Innovazione e guida dal 2017 il mensile di cultura dell’innovazione del Corriere della Sera, «Corriere Innovazione». Al Corriere dal 2000, ha seguito per il giornale di via Solferino i grandi crac finanziari e ha pubblicato inchieste sul mondo dei diritti Tv del calcio che hanno portato a indagini della magistratura, oltre ad aver denunciato l’inquinamento dei panel dell’Auditel che hanno portato a cambiare la metodologia di rilevazione dopo 32 anni.

Valerio Bassan | Un business model per il giornalismo online

Mercoledì 17 aprile

Auditorium Centro Culturale Altinate San Gaetano | ore 13:30

Scopri di più

Valerio Bassan, capo della Digital strategy di Forbes Italia e consulente di VICE Italia per la crescita del pubblico e le strategie di distribuzione, nel corso della sua carriera ha lanciato e gestito piattaforme digitali, costruito strategie di marketing, sviluppato partnership e ideato percorsi di sostenibilità per prodotti editoriali. Mentor al Tow-Knight Center for Entrepreneurial Journalism di New York, è anche capo della comunicazione di DIG, film festival dedicato al giornalismo investigativo. È professore a contratto alla Scuola di giornalismo dell’Università Cattolica di Milano.

Roberto Olivi | La comunicazione è un posto dove ci piove dentro

Mercoledì 15 maggio

Spazio 35, Centro Culturale Altinate San Gaetano | ore 17:00

Scopri di più

Roberto Olivi, è direttore Relazioni Istituzionali e Comunicazione di BMW Italia. Laureato in Lettere moderne all’Università degli Studi di Milano, ha maturato un’esperienza ventennale nel settore della comunicazione, con particolare attenzione al comparto dell’automotive. Lavora per il gruppo BMW dal 2001. Per La nave di Teseo ha pubblicato “La comunicazione è un posto dove ci piove dentro. Perché i libri salveranno il marketing“, un volume capace di riportare la lettura, l’ascolto e il racconto al centro della creatività nell’era digitale.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35141 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it

21 – 22 febbraio. Uffici chiusi

Cose da fare con i giovani/3 è il terzo incontro nazionale per gli operatori dei mondi giovanili che si svolge a Padova al Centro Culturale Altinate San Gaetano.

Per l’occasione, giovedì 21 e venerdì 22 febbraio l’ufficio Progetto Giovani è chiuso al pubblico in entrambe le sedi, quella di via Altinate e il PG Toselli 3.0 di piazza Caduti della Resistenza.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35141 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it

Una bussola per i volontari

Venerdì 1 marzo alle 16:30, l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova organizza “Una bussola per i volontari“, il secondo incontro del ciclo “Volontariamente giovani“, dedicato alle opportunità di volontariato in Italia e all’estero.

L’appuntamento si svolge nello Spazio 35, al piano terra del Centro Culturale Altinate San Gaetano. La partecipazione è gratuita, ma è richiesta la registrazione online.

Prenota il tuo posto

L’incontro

Svolgere un’attività di volontariato è un modo per dedicare una piccola parte del nostro tempo a qualcun altro. Gli ambiti in cui ci si può impegnare sono innumerevoli ed è importante trovare la realtà che ci sta più a cuore in modo tale da riuscire a dare il meglio di noi e sentirci gratificati vedendo i risultati del nostro impegno.

L’evento si propone come momento di incontro tra associazioni che lavorano in ambiti diversi e giovani aspiranti volontari che desiderano dedicarsi a un’attività solidale.

Nel corso dell’incontro le associazioni si presentano e illustrano le diverse opportunità di volontariato offerte. Al termine delle presentazioni, gli interessati possono raccogliere materiale informativo presso gli stand delle associazioni, chiedere ulteriori informazioni direttamente ai rappresentanti ed eventualmente aderire alle iniziative proposte.

La giornata è un’occasione importante per venire a conoscenza degli enti attivi nel territorio che operano in diversi settori del no profit e avere così la possibilità di trovare il progetto di volontariato più vicino ai propri interessi.

Durante il pomeriggio saranno presenti le seguenti associazioni:

Associazione Gioco e Benessere in Pediatria ONLUS

Associazione Gioco e Benessere in Pediatria ONLUS

Dal 1995 offre, ai bambini e ragazzi ricoverati, momenti di gioco ed attività educative necessarie per attivare in loro quelle energie positive utili a promuovere uno stato di benessere favorendone la guarigione.

L’Associazione, oltre a garantire la quotidiana presenza di volontari nei reparti della Pediatria di Padova, assicura anche la presenza di Educatori professionali socio-sanitari che operano ogni giorno in Clinica Pediatrica offrendo programmi individualizzati ed attività educative e ludiche che aiutano bambini e ragazzi a superare la paura delle malattie e lo stress del ricovero, accompagnandoli nella rielaborazione del vissuto di ospedalizzazione e malati.

Età minima richiesta per svolgere volontariato: 22 anni.

ASD OttavoGiorno Onlus

ASD OttavoGiorno Onlus

È un progetto permanente – iniziato nel 1997 con base a Padova – di attività artistiche di danza e teatro che promuove e realizza l’inclusione della diversità. L’Associazione realizza laboratori, seminari, formazioni e percorsi creativi finalizzati alla creazione di performance, spettacoli e video: rappresenta un punto di riferimento locale e nazionale per una danza e un teatro dove le persone, con e senza disabilità, partecipano allo stesso percorso formativo e creativo.

Opera della Provvidenza S. Antonio

OPSA

L’Opera della Provvidenza S. Antonio (O.P.S.A.), fondazione religiosa della diocesi di Padova, è una grande struttura residenziale che accoglie persone con grave disabilità intellettiva accompagnata spesso da altre forme di disabilità.

Ciò che accomuna chi sceglie di fare il volontario all’Opera della Provvidenza S. Antonio è l’amore per l’umanità, un amore che spinge a dedicare del tempo da condividere con chi ha bisogno di compagnia. Diverse forme di volontariato: con gli ospiti, residenziale, nei servizi genenrali e nei servizi professionali.

Associazione Mimosa

Associazione Mimosa

Onlus che promuove l’integrazione sociale delle persone in stato di disagio ed emarginazione sociale, con particolare attenzione a persone che si prostituiscono, vittime di tratta a scopo di sfruttamento sessuale o lavorativo, minori e giovani adulti in specifiche condizioni di vulnerabilità.

Attività: unità di contatto notturna, comunità educativa residenziale per minori, iniziative socio-culturali. Tra queste c’è il progetto di rigenerazione urbana “Green line” che ha come obiettivo generale quello di contribuire a migliorare la qualità della vita nella zona della stazione di Padova.

FAI- Fondo Ambiente Italiano

FAI- Fondo Ambiente Italiano

Il FAI – Fondo Ambiente Italiano è una Fondazione nazionale senza scopo di lucro, che dal 1975 ha salvato, restaurato e aperto al pubblico importanti testimonianze del patrimonio artistico e naturalistico italiano. Oggi il FAI gestisce e mantiene vivi 50 tra castelli, ville, parchi storici, aree naturali e paesaggi di incontaminata bellezza, di cui molti sono già stati aperti al pubblico dopo un accurato restauro.

Il FAI Giovani comprende ragazzi di età compresa tra i 18 e 35 anni che mettono a disposizione il loro tempo e le loro competenze per realizzare progetti ed eventi, proseguendo la mission del FAI, e che diventano momenti di convivialità e riflessione sulla cultura e sull’ambiente anche attraverso la collaborazione con altri enti ed istituzioni.

Legambiente Padova Onlus

Legambiente Padova Onlus

L’associazione opera per la tutela e valorizzazione della natura e dell’ambiente a favore di stili di vita, di produzione e di consumo sostenibili per un equilibrato rapporto tra essere umano e natura.

Le opportunità di volontariato sono varie, dalla partecipazione alle attività dei gruppi di urbanistica, mobilità, “salvalarte” e nella redazione di Ecopolis, fino alle attività meno strutturate, organizzate in mobilitazione su singole campagne, come la lotta all’inquinamento atmosferico o le pulizie nei parchi.

Associazione Metarte

Associazione Metarte

Metaarte è un’associazione che si occupa principalmente di teatro e musica. Lavora nel sociale con laboratori per migranti, per disabili e per le fasce deboli della popolazione.

All’interno di Metaarte esiste un gruppo informale di teatro, “Aulò teatro”, che si occupa principalmente di produrre spettacoli a livello professionale.

Metaarte collabora inoltre con le scuole del territorio per la realizzazione di laboratori teatrali e musicali.

Associazione Popoli Insieme

Associazione Popoli Insieme

Nata ufficialmente il 16 novembre 1990, da un gruppo di volontari che seppero leggere i primi segnali della pressione migratoria in città. Ad oggi, fanno parte di Popoli Insieme cittadini italiani e stranieri, di tutte le età e di tutte le confessioni religiose, indifferentemente.

Dalla semplice volontà di aiutare migranti in stato di difficoltà, l’Associazione giunge nel tempo alla specifica accoglienza di rifugiati politici e detentori di protezione internazionale. A partire al 2014, Popoli Insieme, si è resa disponibile alla gestione di alcune strutture di accoglienza.

Attività svolte: accoglienza di richiedenti asilo, centro di seconda accoglienza, corso di formazione annuale per volontari, progetti e laboratori didattici nelle scuole, gestione di un orto urbano presso il Parco Milcovich di Padova, eventi di raccolta fondi, eventi di sensibilizzazione della cittadinanza, come in occasione della Giornata mondiale del Rifugiato.

L’Associazione è parte della rete territoriale del Centro Astalli di Roma. A livello locale collabora con realtà del terzo settore (associazioni, cooperative ed enti) soprattutto in materia di accoglienza ed integrazione.

Gruppo Polis

Gruppo Polis

Gruppo Polis è un’unione di Cooperative Sociali che da oltre trent’anni si occupano di persone in difficoltà nel territorio.

Attività previste per i volontari: organizzazione e partecipazione ad eventi e iniziative di raccolta fondi.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Informagiovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: informagiovani@comune.padova.it

INSIDECOMICS #3 / Call per creativi

L’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova, in collaborazione con BeComics, nell’ambito delle attività dedicate alla promozione e al sostegno delle professioni culturali e creative, promuove una call rivolta a fumettisti, illustratori, artisti e autori, under 35.

INSIDECOMICS #3 / MOSTRI, terza edizione del bando e progetto espositivo dedicato al genere del fumetto, si realizza negli spazi del Centro Culturale Altinate San Gaetano dal 13 al 24 marzo 2019 nell’ambito di Festival Be Comics. Un’occasione di primo piano per i creativi emergenti per incontrare e presentare i propri lavori a esperti e operatori del settore.

Tema specifico per la terza edizione sono i ‘Mostri‘. I partecipanti dovranno presentare una storia autoconclusiva, della durata di due pagine, che può affrontare qualsiasi genere.

La tecnica di realizzazione è libera: il lavoro può essere sia a colori che in bianco e nero; sono incoraggiate contaminazioni stilistiche con altri media (fotografia, grafica, ecc…) e forme sperimentali di narrazione.

Scarica il bando completo

Come partecipare

Possono inviare la propria candidatura fumettisti, illustratori, artisti e autori di età inferiore ai 35 anni.

La partecipazione è gratuita.

Le candidature vanno inviate via mail all’indirizzo pg.creativita@comune.padova.it entro e non oltre le ore 24:00 di giovedì 28 febbraio 2019, con oggetto “CANDIDATURA INSIDECOMICS #3

I materiali da allegare alla mail:

  • curriculum vitae
  • breve portfolio (in bassa risoluzione) che illustri il percorso artistico dell’autore
  • versione digitale (in formato PDF o JPG) delle due pagine/tavole
  • dossier descrittivo della storia, che dovrà comprendere:
    • sinossi della storia;
    • didascalie con i seguenti dettagli: titolo, misure, eventuale n. tavole, tecnica, anno di realizzazione;
    • descrizione della modalità di allestimento (N.B: ai fini dell’esposizione dei lavori, eventuali cornici, forex o supporti specifici devono essere forniti o realizzati dal candidato);
    • qualsiasi ulteriore informazione che possa aiutare la giuria nella fase di selezione.

Giuria e premi

Le candidature saranno valutate da una giuria composta dalla direzione artistica del Festival Be Comics, dall’Area Creatività di Progetto Giovani e da operatori professionali del settore. La giuria selezionerà i giovani autori, i cui lavori verranno esposti presso il Centro Culturale Altinate San Gaetano dal 13 al 24 marzo 2019. La decisione della giuria è insindacabile e inappellabile.

I nomi degli autori selezionati verranno comunicati su questo sito entro martedì 5 marzo.

La Giuria individuerà un vincitore tra i candidati selezionati, il quale beneficerà di:

  • una lettura portfolio dedicata, a cura di uno degli ospiti del Festival;
  • l’incontro con un art director del Festival, con cui sarà possibile dialogare sul lavoro presentato, e che fornirà indicazioni, consigli e suggerimenti a fini professionali;
  • una eventuale pubblicazione in una rivista di settore (la giuria si riserva di valutare questa possibilità in base alla qualità e alla tipologia dell’elaborato).
Leggi l’esperienza di Linda Simionato, vincitrice della scorsa edizione.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

A febbraio parliamo francese

Quest’anno, a febbraio, Progetto Giovani parla in francese.

Nel corso di tutto il mese, infatti, al Centro Culturale Altinate San Gaetano, tre iniziative rivolte a giovani con meno di 35 anni animano gli spazi di Progetto Giovani.

Ciascuna attività si svolge su prenotazione o appuntamento.

Le iniziative di febbraio

Corso di francese per principianti

Quando: ogni martedì e venerdì, dalle 15:00 alle 16:30, dal 5 febbraio al 26 febbraio

Per chi: il corso è rivolto a massimo 10 persone

Come partecipare: il corso è totalmente gratuito ma è richiesta la registrazione online. Saranno selezionate le prime 10 persone iscritte. Tutti riceveranno comunicazione via mail.

Iscriviti al corso

Gruppo di conversazione in francese

Quando: tutti i giovedì dal 31 gennaio dalle 15:00 alle 16:30

Per chi: il gruppo di conversazione è riservato a chi è già in possesso di competenze linguistiche avanzate

Come partecipare: la partecipazione è gratuita ma è richiesta la prenotazione telefonica al numero 049 8204742 negli orari di apertura al pubblico dell’ufficio Progetto Giovani.

Tandem individuale di francese

Quando: a partire dal 29 gennaio

Per chi: il tandem individuale di francese è aperto a chiunque abbia meno di 35 anni e una competenza linguistica almeno di base.

Come partecipare: la partecipazione è gratuita ma è richiesta la prenotazione telefonica al numero 049 8204742 negli orari di apertura al pubblico dell’ufficio Progetto Giovani.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Informagiovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: informagiovani@comune.padova.it

Immaginazione sociale e lavoro con i giovani

Giovedì 31 gennaio alle 17:00, Animazione Sociale in collaborazione con Associanimazione e il Comune di Padova organizza un convegno in preparazione a “Cose da fare con i giovani“, il terzo incontro nazionale per gli operatori giovanili.

L’appuntamento si svolge presso lo Spazio 35, al piano terra del Centro Culturale Altinate San Gaetano. La partecipazione è gratuita, ma è preferibile la registrazione online.

Riserva il tuo posto

Il convegno

L’immaginazione può diventare il campo di esperienza attorno al quale operatori sociali e nuove generazioni possono incontrarsi, riconoscendosi nella comune necessità di nutrire la capacità di aspirare a un futuro differente da quello che sembra essere già consegnato.

Saluti dell’Amministrazione comunale di Padova

Introduzione di Marta Nalin – Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Padova

Perché e come un terzo appuntamento di “Cose da fare con i giovani”

A cura di Franco Floris – Animazione Sociale (Gruppo Abele)

Giovani: condivisione e collaborazione come stile di vita a partire dai luoghi

Esiti della ricerca nazionale condotta da “Cose da fare con i giovani”, a cura di Michele Marmo – AssociAnimAzione

L’immaginazione, energia che apre traiettorie di futuro

Presentazione del documento di “Cose da fare con i giovani”, a cura di Andrea Marchesi – Università Bicocca di Milano

Quanta e quale immaginazione sociale c’è nel nostro lavorare con i giovani

Una chiacchierata tra ricerca giovanile, “soste” proposte dal convegno, esperienza sul campo:

  • Niccolò Gennaro – Direttore CSV di Padova
  • David Cerantola – Associazionene Temporanea d’impresa per lo sviluppo di comunità del Comune di Padova
  • Stefania Schiavon – Cooperativa Spazi Padovani

Per informazioni
Animazione Sociale
Tel.: 011 3841048
Mail: cosedafareconigiovani@gmail.com

FéMO 2019 – Dai garage alle piazze

Dal 7 al 9 febbraio 2019, l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova organizza la seconda edizione di FéMO – Festival dell’Espressione Multimediale.

Il festival torna al Centro Culturale Altinate San Gaetano per 3 giornate all’insegna dell’aggregazione digitale, con nuove collaborazioni, nuovi spazi e nuove suggestioni.

Un programma di iniziative aperto a tutti, animato dai giovani makers, digitalfabricators, performers, coders, videomakers della sempre più ricca rete di FéMO, scelti tra i candidati al bando di selezione.

Workshop, contest, performance, incontri ed esposizioni: la comunità digitale di Padova e dintorni esce da garage, laboratori, studi e camerette per farsi conoscere e condividere le proprie competenze e produzioni in ambito tecnologico e multimediale.

Il programma

Tutti gli appuntamenti si svolgono al Centro Culturale Altinate San Gaetano, tra il piano terra e le sale espositive al primo piano.

I workshop sono gratuiti, ma è necessaria l’iscrizione. Clicca sul titolo di ciascun appuntamento per prenotare il tuo posto e scoprire tutti i dettagli.

Giovedì 7Venerdì 8Sabato 9

ore 10:00 |Auditorium

Nuovi Artigiani Digitali

Incontro riservato agli studenti delle scuole secondarie superiori, in collaborazione con Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Veneto Centrale

Intervengono:

ore 15:00 | Agorà

GIS e droni per la mappatura dell’abbandono

Workshop di simulazione e introduzione alle tecniche GIS con presentazione del progetto europeo “Map4Youth

a cura di GISHUB – GIScience for Humanity Urban Space and Biosphere

ore 15:00 | Spazio 35 – Sala B

Restart your trash

Workshop pratico per riutilizzare oggetti destinati alla discarica grazie alla stampa 3D

a cura di Paolo Aliverti – Artigiano Digitale, co-founder Reelco Milano

ore 17:00 | Spazio 35

Apertura Ufficiale FéMO 2019

Inaugurazione spazi espositivi con:

Cose che mi sono successe | Spazio 35 - Acquario

Installazione in realtà aumentata a cura di Francesca Barbagallo.

Microstorie per immedesimarsi in ciò che ha visto e provato l’autrice nel momento esatto in cui ha scattato la foto.

Le immagini compariranno grazie all’utilizzo di un’app, che permetterà di mostrare una “chicca” nascosta, a cui solo il sognatore curioso può accedere. Grazie alla realtà aumentata, il fruitore potrà scoprire la fotografia, attraverso una frase, una rima, una poesia, o una citazione scritta dall’autrice. L’unione della pellicola al mezzo digitale farà vivere l’esperienza in modo stimolante e innovativo.

Scrivi la tua microstoria! Gli spettatori potranno realizzare la propria storia e associarla ad un’immagine per testare lo strumento.

Francesca Barbagallo, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Catania, specializzata poi a Brescia in Grafica, Comunicazione Web e App. Attualmente lavora presso una web agency.

#Padova Svelata | Spazio 35 - Acquario

Foto challenge digitale a cura del collettivo Fotografia Digitale PgLabs

Padova Svelata è una ricerca fotografica nata all’interno del “Laboratorio sul ritratto”, un corso di fotografia realizzato nell’ambito del progetto Gener@zioni in Corso dell’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova.

La ricerca, condotta dai ragazzi partecipanti al laboratorio, ha avuto l’obiettivo di svelare aspetti di Padova che sono sotto gli occhi di tutti ma i cui dettagli passano inosservati. Sono stati catturati piccoli gesti, persone e luoghi storici fondanti l’identità della città.

Una parte della ricerca ha ritratto questi aspetti attraverso lo spostarsi in bici per le vie del centro, momento che offre una panoramica degli artisti di strada del listòn. Un altro filone del lavoro mette in mostra le botteghe del centro storico che, da molte generazioni, offrono con passione i loro prodotti e i loro servizi ai cittadini. I fotografi hanno fissato suggestioni dell’atmosfera che si respira quando ci si affida alle sapienti mani dei bottegai.

Attraverso i ritratti di esercenti e di artisti di strada e le foto dei luoghi, viene raccontata la quotidianità che anima il centro cittadino. Si può cogliere un’atmosfera di un’epoca passata, fatta di gesti che nel ripetersi restano per sempre e non hanno tempo.

Video installazione estetica | Spazio 35

Installazione con proiezione di video musicati originali a cura del collettivo La Premiata Agenzia Sviaggi

La Premiata Agenzia Sviaggi, collettivo basato sull’istinto estetico ricreativo, vede all’opera nove elementi tra musicisti, fotografi e video makers. Il risultato delle produzioni è frutto dell’espressione dei singoli concertate nello stile che contraddistingue il gruppo.

Playwork-TXT | Spazio 35 - Sala A

Performance di Alessandro Martinello e Luca Scapellato

Playwork-TXT” è un dispositivo sviluppato da Tam Teatromusica, ideato e realizzato da Alessandro Martinello e Luca Scapellato, coordinati dall’assegnista Elena Agosti, nell’ambito del progetto “MIMESIS: creare immagini artistiche di impresa” proposto dall’Università Ca’ Foscari di Venezia (MACLab – Laboratorio di Management delle Arti e della Cultura).

Il dispositivo chiamato “Playwork-TXT”, che può significare contemporaneamente Tessuto, Texture (superficie) e Testo/Codice, è la realizzazione di un “telaio digitale” dedicato al Laboratorio tessile di Renata Bonfanti e si presenta al pubblico come un antico imballo da trasporto in legno. Una macchina produttrice di interlacciamenti, nodi e trame audiovisive, generate digitalmente attraverso una componente casuale tipica del computer e dell’improvvisazione artistica. Attraverso rocchetti di filo che ruotano su perni il pubblico ha la possibilità di impostare coordinate e parametri della creazione, agire dal vivo variabili stilistiche che generano visioni di intrecci, colori, spessori, ritmi e sonorità strettamente interconnesse alla composizione dell’immagine.

La performance audiovisiva TXT proposta vede i due autori interagire in tempo reale attraverso diversi strumenti sonori e visivi per generare una trama di colori e suoni.

Doppio dj set | Spazio 35

con Alice Oceanicmood e DJ Moon

Oceanicmood è Alice Neglia, dj di stanza a Padova, è conosciuta anche per essere l’ideatrice di Cipria, progetto di clubbing “al femminile” che anima le serate cittadine con ritmiche che spaziano dal funk alla disco-house.

DJ Moon è Chiara Veronesi. Ha iniziato a lavorare a Padova nel 2004 nello storico circolo Arci “Banale”. Ha lavorato nella maggior parte dei locali di Padova e Venezia. La sua ricerca musicale si è sempre mossa verso la riscoperta di sonorità non convenzionali, tra cui rock’nroll, rockabilly, revival anni 50-60, cult surf movie.

ore 9:15 | Spazio 35

Scriviamo un video

Incontro riservato agli studenti delle scuole secondarie superiori a cura del Punto Video Toselli

Intervengono:

ore 10:00 | Primo piano – Sala D

Il racconto per immagini – Ascoltare. Scrivere. Riprendere

Dalla parola alla macchina da presa: ipotesi di una strategia per costruire il racconto per immagini

Laboratorio intensivo di scrittura video a cura di Nicola Campiotti, regista

ore 14:00 | Primo piano – Sala F

Realizza un video tutorial

Workshop dedicato alla realizzazione di video tutorial dedicati all’e-learning a cura di Emilio Bottazzi – Ceo M-Zone

ore 14:30 | Spazio 35

Youtube nel 2019

Come rendere i tuoi contenuti virali e trasformare in lavoro la tua passione

Workshop con lo youtuber padovano Riccardo Zanetti

ore 17:00 | Spazio 35

CorToselli Edizione XI

Rassegna di cortometraggi a cura del Punto Video Toselli

ore 19:00 | Spazio 35

La Premiata Agenzia Sviaggi live

Performance musicale multimediale con proiezioni di video, immagini e gif manipolate dal vivo con La Premiata Agenzia Sviaggi

Sintetizzatori e vocals, chitarre e basso distorti: un groove rock-elettronico che fa l’occhiolino a generi disparati passando per il funky e la dub.

ore 9:30 | Primo piano – Sala D

Coding Gym + Code Retreat

Contest di coding a cura di Programmers in Padua

ore 10:00 | Spazio 35

L’ABC della Stampa 3D

Workshop a cura di P2P Lab

10:30 – 11:00 – 15:30 – 16:00 | Primo piano – Sala F

Playlight – Fotonica e Digitale

Workshop a cura di CNR Padova, in quattro turni da mezz’ora ciascuno

ore 14:30 | Spazio 35

Arduino per tutti

Workshop a cura di P2P Lab

ore 15:30 | Primo piano – Sala D

Hi, have you met Flutter?

Il nuovo framework di Google per creare applicazioni native per Android ed iOS usando una singola codebase

Workshop a cura di Google Developers Group (GDG) di Venezia

ore 15:00 | Agorà

Coderdojo

Contest di programmazione per ragazzi a cura di Coderdojo Padova

ore 15:30 | Spazio 35 – Acquario

Web radio: come funziona e cosa serve

Workshop a cura di RadiOfficina C.G.Montanara di Parma

Per informazioni
PG Toselli 3.0
piazza Caduti della Resistenza, 7 – Padova
Mail: festivalpadova@gmail.com

Ti mandiamo a quel Paese! Gratis con Progetto Giovani

Ti mandiamo a quel paese

Lunedì 21 gennaio, alle 15:00, Progetto Giovani realizza un incontro informativo dedicato alle esperienze di volontariato all’estero finanziate dal Corpo Europeo di Solidarietà.

L’incontro si svolge negli spazi del nostro ufficio, al secondo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano. La partecipazione è gratuita, ma è richiesta la registrazione online.

N.B. L’iscrizione è una dichiarazione di impegno: registrati responsabilmente.

Iscriviti qui

L’incontro

Nel corso dell’incontro, gli operatori dell’area Spazio Europa presentano i progetti di mobilità in partenza nel 2019.

A testimonianza della sua esperienza, interviene Özge, volontaria europea accolta da Progetto Giovani.

Il finanziamento del Corpo Europeo di Solidarietà copre tutte le spese dei partecipanti, per dare la possibilità a tutti di partire per un’esperienza di arricchimento personale e anche professionale.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Spazio Europa
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204722
Mail: evs@comune.padova.it

Partita Iva: come funziona e a chi conviene

Venerdì 25 gennaio, alle 17:00, l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova organizza l’incontro “Partita Iva: come funziona e a chi conviene aprirla?”, a cura di Matteo Comunian, Dottore Commercialista di Padova.

L’appuntamento si svolge presso l’ufficio al secondo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano. La partecipazione è gratuita ma è richiesta la registrazione online. Come per le altre iniziative di Progetto Giovani, sarà data la precedenza agli under 35.

Registrati online

L’incontro approfondisce il tema dell’apertura della partita IVA, con particolare attenzione al “regime forfettario” introdotto dalla Legge 23 dicembre 2014, n. 190 (legge di stabilità 2015) e nuove modifiche (legge stabilità di 2019).

I principali argomenti

  • cos’è?
  • come funziona?
  • a chi conviene aprirla?
  • obblighi e costi di gestione
  • regimi agevolati e alcuni cenni sui regimi ordinari, le imposte e i contributi previdenziali (iscrizione alle sezione artigiani-commercianti o gestione separata per professionista senza cassa)
  • tassazione dei ricavi, vantaggi sulle aliquote contributive e fiscali per le nuove aperture

Durante l’incontro, i partecipanti avranno la possibilità di confrontarsi e di presentare le proprie domande specifiche al commercialista.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Informagiovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: informagiovani@comune.padova.it

Eleonora Marangoni – Lux

Mercoledì 30 gennaio, l’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova ospita Eleonora Marangoni per la presentazione di “Lux“.

Il romanzo ha vinto la III edizione del Premio Neri Pozza e il Premio della selezione giovani assegnato dalla Fondazione Pini / Circolo dei Lettori di Milano.

L’appuntamento, a ingresso libero e gratuito, si svolgerà alle 18:30 presso lo Spazio 35, al piano terra del Centro Culturale Altinate San Gaetano. Modera l’incontro Francesco Pasquale, in dialogo con i lettori del Book Club Neri Pozza.

L’incontro è realizzato in collaborazione con La Fiera delle Parole; i libri saranno a disposizione grazie alla Libreria Feltrinelli di Padova.

Il libro

Ci sono molti modi di trasformare qualcuno in un fantasma, e Thomas Edwards si è scelto il suo. La sua vita non ha proprio niente che non va: Tom è un giovane italoinglese di buona famiglia, che abita a Londra e viaggia spesso per lavoro. Architetto, gestisce con successo uno studio di light design, e da quasi un anno fa coppia fissa con Ottie Davis, una chef in carriera con un figlio di sette anni, Martin.

Ma Thomas abita il mondo solo in superficie: schivo e in parte irrisolto, lascia che la vita scorra senza pensarci troppo; il suo ricordo di un amore finito, quello per Sophie Selwood, è una presenza costante e tangibile, che illumina gli eventi e le cose che lo circondano, e ci racconta di come l’amore, o il ricordo dell’amore, possano trasformarsi in una composta e implacabile ossessione.

Una strana eredità da parte di un eccentrico zio costringe Thomas a uscire dalla quotidianità. Un viaggio verso un’isola del sud Italia, un albergo affascinante e malandato e un fine settimana imprevisto – in compagnia della gente del posto e degli altri forestieri giunti a loro volta sull’isola – saranno l’occasione perfetta per sparigliare le carte, guardare le cose da un altro punto di vista e fare finalmente i conti con il passato, questo animale saggio e al contempo grottesco che sembra sempre volerci indicare la strada.

L’autrice

Eleonora Marangoni è nata a Roma, si è laureata a Parigi in letteratura comparata e lavora come copywriter e consulente di comunicazione.Ha pubblicato il saggio “Proust et la peinture italienne” (Michel de Maule, 2011), il romanzo illustrato “Une demoiselle” (Michel de Maule, 2013) eProust. I colori del tempo” (Mondadori Electa, 2014). Nel 2017 ha vinto il Premio Neri Pozza con “Lux”.

Hai meno di 35 anni? Ti ritieni un lettore forte e vorresti entrare a far parte di un gruppo di lettura? Per maggiori informazioni e per proporre la tua candidatura, scrivi una mail a neripozzabookclubpadova@gmail.com.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35141 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it